Le falsità della senatrice Segre sui migranti ignorano la Mafia Nigeriana e l’allarme DIA

Le falsità della senatrice Segre sui migranti ignorano la Mafia Nigeriana e l’allarme DIA
Pubblicità
4.188 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

E’ davvero imbarazzante dover commentare le dichiarazioni e soprattutto le convinzioni di una senatrice della Repubblica divenuta tale in virtù della sua sopravvivenza alla terribile esperienza di Auschwitz.

E’ sconcertante dover ricordare ad una così esimia persona, encomiata da varie Lauree Honoris Causa non si sa bene perché, visto che sono in Giurisprudenza e Pedagogia e non in Letteratura o Storia nel cui ambito l’inclita donna ha prodotto contributi di rilievo, che forse ha perso la memoria della storia e si è scordata di ciò che le accadde e di quanto sta accadendo ora in Italia.

Liliana Segre, senatrice della Reoubblica a vita nominata dal piddino Sergio Mattarella

E’ noto che prima di essere deportata in un campo di concentramento da bambina fu espulsa da scuola in quanto ebrea dalle leggi razziali fasciste che, purtroppo, imitarono quelle ancora più efferate e devantanti naziste da cui conseguirono le camere a gas e il processo, in parte farlocco, di Norimberga.

Ma paragonare la situazione dei migranti in Italia con le persecuzioni agli Ebrei degli anni ’40 non solo è una solenne falsità ma è anche un’offesa alla dignità stessa della Repubblica Italiana da cui l’attempata signora è lautamente pagata in quanto senatrice a vita e di cui dovrebbe essere dignitosa rappresentante.

«Quando vengono compiute violenze, ci sono sempre modalità analoghe. Ma c’è una cosa che, a differenza di altri, trovo identica ad allora: il distacco, il disinteresse collettivo verso persone che, pur con storie diverse, decidono di mettere pochi oggetti in valigia, lasciare le proprie case e lasciarsi alle spalle la vita intera, la propria città, pur sapendo di rischiare la morte, di farla rischiare ai figli piccoli. Va sottolineata l’analogia tragica dell’indifferenza e bisogna aiutare gli italiani a respingere la tentazione di voltarsi dall’altra parte» ha riportato Huffington Post per lanciare l’allarme della presunta intolleranza degli italiani verso i migranti perlopiù africani ma anche asiatici.

Ebbene almeno dal 1990, con l’immigrazione di massa albanese, e forse dagli anni ‘80 con l’arrivo massivo dei Vu Cumpra’ tunisini sulle spiagge italiane, il Bel Paese dello stivale accoglie e cerca di assistere gli immigrati con tutte le ovvie perversioni di uno stato che è fortemente condizionato dalla presenza della Mafia, da Cosa Nostra alla sempre più potente ‘Ndrangheta, che lucra solo sulle gang di delinquenti come la Mafia Nigeriana.

1 – MAFIA NIGERIANA: ORA IRRIDE L’ITALIA E SI FA BEFFE DI MONTI E VATICANO

Passando oltre ci ritroviamo alla prima decade del Terzo Millennio in cui per volontà dell’ex premier Matteo Renzi, segretario del Partito Democratico di cui era deputato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha nominato la Segre senatrice a vita, furono accolti in massa i migranti africani con tanto di assistenza statale a 35 euro al giorno.

Or bene dal 22 febbraio 2014 dell’inizio del Governo Renzi che aprì i porti ai barconi di immigrati, facendo un gran regalo a Mafia Capitale del clan Buzzi & Carminati, dove viveva la signora Segre? In Italia o in un altro paese?

GIUSTIZIA SFATTA: BOSS DELLA ‘NDRANGHETA LIBERO. TOLTO IL CARCERE DURO A CARMINATI

Esssendo divenuta Senatore della Repubblica a vita per “aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale” si è forse scordata dalle decine di miliardi di euro spesi dall’Italia, con esiguo contributo dell’Unione Europea ben inferiore a quello ricevuto dalla ricattatrice Turchia, per accogliere, assistere ed aiutare i migranti?

Non pare normale in uno stato democratico, come la neonata Commissione Segre vorrebbe tutelare, che i cittadini si inferociscano quando ci sono centinaia e centinaia di criminali stranieri che ogni giorno delinquono mentre sono spesati dallo Stato?

Quale commozione ha avuto la sedicente antirazzista per il massacro delle ragazzine Desireè Mariottini e Pamela Mastropietro?

Mi torna in mente la storia di Anwar Haddouchi, il Foreign Terrorist Fighters di cittadinanza belga arrestato in Siria che ha finanziato i massacri dei commandos ISIS di Parigi e Bruxelles anche grazie ai sussidi che perceviva dalla Gran Bretagna dove era immigrato…

Finanziò le stragi di Parigi e Bruxelles: il boia di Raqqa potrebbe tornare libero con gli altri Foreign Fighters ISIS

Senatrice Segre stia attenta a quel che dice e scrive. Il rispetto umano per la sua sofferenza a causa delle persecuzioni Naziste è più che dovuto.

Il fatto che parlando di migrazioni faccia di tutta l’erba un fascio fa danni ai migranti, ai suoi confratelli ebrei ma soprattutto la fa sembrare più estremista e fascista degli intolleranti stanchi di subire violenze dai criminali al soldo dei violenti Clubs nigeriani di cui è la Direzione Investigativa Antimafia, e non il leader della Lega Matteo Salvini, a segnalare l’allarmante e violenta diffusione nella penisola.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione

MAIN SOURCES

MAFIA NIGERIANA – GOSPA NEWS DOSSIER

MIGRANTI E MAFIA NIGERIANA

HUFFINGTON POST – INTERVISTA SEGRE

 

(Visited 1.963 times, 39 visits today)
Pubblicità

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

2 pensieri su “Le falsità della senatrice Segre sui migranti ignorano la Mafia Nigeriana e l’allarme DIA

  1. ma siamo andati fuori di testa liberta a terroristi e mafiosi?
    certo con la segre che viene a bacchettare noi italiani perche siamo razzisti…
    e non vedere che mussulmani mafia nigeriana terroristi e quant’ altro si voglia aggiungere vogliono comandare a casa degli italiani…
    da una che non e’ nativa italiana gli e’ stata regalata la cittadinanza,e’ ppagata con i soldi degli italiani…
    sta stronza viene a fare la morale a noi italiani onesti che si son rotti i coglioni di veder sprecati i loro soldi di tasse per clandestini zingari e criminali che arrivano da altre parti del mondo..
    se non ricordo male sulla costituzione italia vi e’ un alrticolo sulla liberta di parola…
    segre se ci vuoi togliere il diritto di parola tu non sei meglio di hitler!!questo e’ il ringraziamento di una stronza a cui e’ stata data la casa una vita relativamente tranquilla ed il diritto ad essere cittadino italiano…
    anche se lei non e’ per un emerito cazzo nativa italiana!!
    segre vai a cagare tu e la tua commissione,la costituzione mi garantisce la liberta di parola ed io me la tengo!!!
    ribadisco tu sei peggio di hitler!!
    e se gli italiani son diventati razzisti non e’ colpa degli italiani,ma colpa degli stronzi come te che li chiamano razzisti tutti i giorni stronza!!!
    e ci metto pure il mio nome spiattellato in bella vista!!
    Bonvecchi Lodovico!!
    io mi son rotto i coglioni a casa mia di esser comandato da qualcono che non e’ nativo italiano!!
    FUORI DALLE PALLE TUTTI!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *