33RIGHE: Il no-gender Santa Claus come Erode: vuole uccidere Gesù Bambino!

33RIGHE: Il no-gender Santa Claus come Erode: vuole uccidere Gesù Bambino!
Pubblicità

777 Views

S’inaugura su Gospa News la rubrica 33RIGHE in cui mi impegno a scrivere in estrema sintesi opinioni personalissime sul Cristianesimo e la sua ordinaria persecuzione. Lo faccio anche per compensare gli approfonditi reportage d’inchiesta tali da richiedere lunghi tempi di lettura. Le righe sono 33 (file word) in memoria degli anni di Gesù Cristo.

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Non sono mai stato bravo a scrivere le fiabe a lieto fine: preferisco cercare di realizzarle nella mia vita con tutti i sacrifici tremendi e le cocenti delusioni che comporta inseguire i sogni più puri ed autentici… Ma qualche volta mi sono riuscite abbastanza bene le favole profetiche perché si riesce ad avere la mente ispirata dal Creatore è facile intuire i delitti prossimi venturi dei malvagi anti-umani come quelli dei bipedi neopagani indottrinati dai soloni dell’antropologia culturale massonica New World Order’s style.

Nel clima squillante delle festività natalizie ecco una liberissima divagazione su Santa Claus… C’erano una volta alcuni saccenti incappucciati che proprio nel giorno dedicato al profeta San Giovanni Battista Decollato, il 24 giugno 1717, si riunirono a Londra in una consorteria segreta per impedire ad un re cattolico di rivendicare il trono del Regno Unito.

Tanto avevano le menti raffinatissime ed il cuore torvo, questi superbi prepotenti, che non esitarono ad organizzare cruente rivoluzioni terroristiche per distruggere monarchie cattoliche aizzando il popolo bue grazie all’informazione manipolata (come accade ancora oggi)… Ma siccome la fede in Cristo in Europa si radicò grazie ai torrenti di sangue del martirio dei santi risultò improba l’impresa di convincere milioni di cristiani ad abiurare…

Ecco quindi l’escamotage subdolo di soppiantare la spiritualità con l’emozione per paganizzare il culto, la devozione ed assopire le anime devote. La Tempesta e l’Assalto degli Incappucciati inneggiò prima alla sfrenata passione romantica e poi alle Odi Barbare del fallacissimo Scientismo per ottenebrare 7mila anni di storia Giudaico-Cristiana rivelata dalla Sacra Bibbia.

A colpi di granate fecero breccia nello Stato Pontificio, ma non nei cuori dei fanciulli che al Gesù Bambino erano affezionati da secoli, fin da quanto il Fraticello d’Assisi che parlava con pettirossi e lupi s’inventò il Presepe. Agli incappucciati non rimase che scavare nelle culture neopagane celtico-druide a loro care. Ma siccome i Puffi non bastarono ad eclissare la stella di Betlemme e del Bimbo Santo reclutarono il killer peggiore: il no-gender Santa Claus.

Un vagabondo notturno, ciccione buonista e falso santo, che, a colpi di regali vani e prodigi farlocchi da leggende metropolitane, dopo 2mila anni, vuole emulare Erode e vanificare la profezia di Michea (5,1): sta cercando di uccidere il Divin Fanciullo oscurandone la memoria. Proprio come il totem pagano dell’albero natalizio ha soppiantato il Presepe!

Per farlo sta facendo strage di anime pure nella guerra da millenni perdente contro il vero Dio di Abramo, Israele e Gesù Cristo. Ma nelle nostre vite e in quelle dei nostri figli soltano noi siamo chiamati a decidere chi difendere e chi far vincere…

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione

n.b. il Gesù bambino con croce è opera di Barbieri Giovanni Francesco detto il Guercino

Santa Claus (475milioni di voci su Google): dall’olandese Sinter Klass (Niklass). Adulterazione ateistica del vero San Nicola, santo protettore dei bambini, vescovo di Mira, che vestiva abito lungo e rosso. Nell’universale versione anglofona l’omone sorridente con la barba viene qualificato dall’aggenttivo “Santa” di etimologia ispanica in declinazione femminile che vanifica la deambiguazione di genere in una surrettizia e subliminale impronta psicologica no-gender ante litteram. L’enfasi dell’ossimoro semantico risulta tanto più grave, proditoria e pervicacemente ricercata se si considera che in inglese l’aggettivo “Saint” ha già in sè la doppia valenza sia per il maschile che per il femminile…

DA LEGGERE PER CAPIRE AL MEGLIO LA FAVOLA

LE PROFEZIE DI SAN PIO DA PIETRELCINA

L’OLOCAUSO COMUNISTA VOLUTO DAI MASSONI

LO SFREGIO DEI MASSONI ALLA MEMORIA DEL PAPA

(Visited 195 times, 3 visits today)
Pubblicità

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *