COVID-19: VACCINI DI STATO O IMMUNITA’ DI GREGGE. La Russia di Putin insegna il valore della libertà di scelta al mondo

COVID-19:  VACCINI DI STATO O IMMUNITA’ DI GREGGE. La Russia di Putin insegna il valore della libertà di scelta al mondo

88.370 Views
Russia Today cita il Sindaco di Mosca:
“Nella capitale il 50 per cento dei residenti
è già immune all’infezione”

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION HERE

In Russia anche le aziende più importanti sono direttamente o indirettamente controllate dallo stato. Come lo erano in Italia le autostrade gestite dall’Anas quando i ponti non crollavano o l’Alfa Romeo di proprietà IRI prima che fossero regalate da Romano Prodi & Co. di sinistra agli amici imprenditori Benetton ed Agnelli.

In Russia non c’è interesse a speculare sul mercato delle armi perché le più importanti corporations della difesa sono di proprietà dello stato in una logica politica che ha saputo conservare il “buono” del socialismo, una gestione centralizzata ed efficiente, e gettare il “cattivo”, l’esaltazione ideologica comunista marxista-leninista che con la scusa di tutelare il popolo aveva instaurato la dittatura militare oligarchica del Soviet Supremo proprio come in Cina ancora oggi il potere di vita e di morte è di fatto nelle mani del Partito Comunista Cinese.

Mentre a Pechino il medico eroe che per primo segnaló l’epidemia da Covid-19, Li Wenliang, fu prima arrestato e poi ucciso dal virus in circostanze misteriose come il direttore dell’ospedale di Wuhan, da Mosca, fin dal primo momento dell’emergenza internazionale, è giunto un monumentale insegnamento sul valore della libertà e dell’altruismo.

Incurante che l’Italia fosse tra i paesi europei che avevano sostenuto le sanzioni contro la Russia per l’annessione “democratica” con plebiscito popolare della Crimea dopo il sanguinario golpe di George Soros, CIA e NATO in Ucraina per rubarsi il Donbass filorusso ricco di gas e petrolio,  presidente russo Vladimir Putin, da buon cristiano ortodosso seppe perdonare.

UkraineGate: reporter islamico finanziato da Soros e Usa nel golpe 2014 ora ai vertici dell’industria di armi

E ci mandò un centinaio di medici militari dell’esercito russo esperti emergenze NBCR (Nucleare Batteriologica Chimica Radiologica) a ripulire le case di riposo della Lombardia nel momento in cui la carica virale del SARS-COV-2, probabilmente fresco di laboratorio, era tragicamente letale anche per gli errori colossali commessi dall’organizzazione Mondiale della Sanità e dal Ministro della Salute Roberto Speranza in relazione alle terapie.

Lo stesso fece con l’amico-nemico Donald Trump, inviando 100 milioni di dollari in aiuti sanitari. Analoghe iniziative ovviamente le fece per i paesi alleati di Siria e Venezuela che Mosca ha adottato al fine di proteggerli dall’avidità degli occidentali e degli Usa che non si sono fatti scrupoli a innescare una guerra civile a Damasco finanziando e armando terroristi islamici jihadisti e a bersagliare con sabotaggi cibernetici ed elettromagnetici Caracas.

CoronaVirus – 8. Esclusiva: “Missione Russa in Italia e nel Mondo per Ripulirli dalla BIo-Arma”

Unico obiettivo di tali azioni capaci di compiere massacri diretti o indiretti (per fame e carenze mediche) fu in entrambi i casi il petrolio del sottosuolo, regolarmente rubato in Siria da anni con la complicità della Turchia in un perfetto losco affare coperto dalla NATO come l’azione dei mercenari ISIS e Ak Qaeda in Libia.

Alla luce della sua risposta umanitaria altruistica dinnanzi alla pandemia Putin si è davvero guadagnato il titolo di Zar perché al polso fermo, animato dal buonsenso di un padre di famiglia che ad esempio non perseguita i gay ma non lascia loro il compito di educare o confondere i bambini, ha aggiunto la dimostrazione di avere un animo nobile. Tanta virtù, certamente illuminata dalla sua conclamata fede in Gesù Cristo Risorto, è stata propalata anche ai suoi concittadini russi nella contro il Covid-19.

COVID-19: AUTOPSIE BLOCCATE DAL MINISTRO SPERANZA. Il “lockdown della scienza” occulta le vere causa delle morti

La Russia è stato il primo paese del mondo ad elaborare un vaccino efficace al 92 %, lo Sputnik V, forse realizzato anche grazie ai campioni virali raccolti in Italia mentre agli ospedali della penisola erano state proibite le autopsie dal Ministro della Salute: alcuni medici le fecero a rischio di ritorsioni e scoprirono i trombi e le embolie polmonari massive e scoprendo così la necessità di usare eparina associata agli antinfiammatori come cortisonici e idrossiclorichina sospettosamente sconsigliati dall’OMS…

Ora si scopre invece, come riportato dal network Russia Today (articolo integrale sotto), che la metà della popolazione di Mosca ha già raggiunto l’immunità di gregge grazie alle misure restrittive blande ma perentorie imposte dal Governo che non stanno uccidendo l’economia come in Italia e in alcuni paesi Europei: in Belgio, addirittura, la polizia è già stata autorizzata a fare irruzioni nelle case per i controlli sul rispetto del divieto di assembramenti in occasione delle festività.

COVID-19: VACCINO DI PUTIN SFIDA LA LOBBY BIG PHARMA. Ecco perchè fa paura a OMS che annuncia Rigore

Ecco l’esempio di una nazione, la più grande del mondo come estensione territoriale, che sa offrire al suo popolo una risposta incisiva e tempestiva ma soprattutto subordinata al valore insostituibile e fondamentale della libertà di scelta anche nella cura di fronte ad un’emergenza sanitaria molto grave.

Ciò è potuto accadere perché la Russia non ha bisogno di assecondare le sporche speculazioni finanziarie delle Big Pharma che corrompono politici e medici in tutte le parti del mondo grazie alla leadership del pandemista per antonomasia Bill Gates che a colpi di donazioni si è comprato il diritto a piazzare alla direzione generale dell’OMS un suo ex amministratore di ONG nonché leader di un partito comunista-islamico guerrigliero in Etiopia.

DPCM FARSA DEL PANDEMISTA CONTE SALVA I FEUDI PD. Ristoranti aperti in Lazio, Toscana e Campania

Mosca ha trovato il vaccino e lo ha messo a disposizione di tutti i cittadini che desidereranno utilizzarlo per sentirsi più protetti. Ma non ha imposto l’obbligo a nessuno ben consapevole, come sostenuto da autorevoli medici anche in Italia, che il Covid-19 si può prevenire, combattere e curare con molteplici metodi terapeutici tra cui il siero iper-immune sperimentato in Italia e copiato dalle università americane che hanno consentito a Trump di inserirlo nei protocolli sanitari federali.

WUHAN-GATES – 24. OMS IN MANO AL PUPAZZO DI GATES & CINA. Tedros leader TPLF: i ribelli Comunisti IslamicI accusati da Amnesty dell’ultimo massacro in Etiopia

Putin, senza fare nulla di più che il bene della Russia e dei suoi abitanti, ha fatto nel contempo qualcosa di monumentale in questo periodo di dittatura sanitaria soprattutto in Italia e in Europa.

Ci ha ricordato il valore sacrosanto della libertà dimostrando che un paese ex comunista convertitosi alla dottrina dell’uomo libero per antonomasia, il Cristianesimo, è capace di tutelare i diritti civili meglio delle repubbliche democratiche occidentali di tradizione cristiana e liberale convertitesi alla Massoneria e al Nuovo Ordine Mondiale.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

GOSPA NEWS – INCHIESTE LOBBY ARMI


COVID-19: Immunità di gregge a Mosca per la metà dei residenti

di Russia Today

Mentre la maggior parte delle grandi città europee è ora sotto stretta sorveglianza per impedire la diffusione del Covid, la più grande di tutte, Mosca, è un’eccezione. Invece di chiudere bar, negozi e ristoranti, è stato applicato un tocco più leggero.

Giovedì, il sindaco della città ha indicato che la strategia – un misto di appello alla responsabilità personale e ordinazione di restrizioni su scala relativamente ridotta, rafforzando allo stesso tempo la capacità dell’ospedale – sembra funzionare. Sergey Sobyanin ha dichiarato alla TV nazionale che circa il 50% dei moscoviti è ora immune all’infezione da Covid-19.

“L’attuale opzione per rallentare l’epidemia sono le misure restrittive che stiamo adottando, e la seconda è l’immunità della popolazione, di cui parlano tutti gli scienziati e gli specialisti”, ha spiegato, in un’intervista a “Rossiya-24”.

WUHAN-GATES – 26. BIO-ARMA SARS-2 & VACCINI D’ORO. Dai test CIA-OMS pagati da Gates al summit UE con PFIZER, sponsor di Biden, prima della pandemia. E le molecole Covid…

La ricerca condotta a Mosca mostra che circa il 50% della popolazione ha una risposta immunitaria al coronavirus: immunità cellulare, anticorpi, ecc.

“[Questo] suggerisce che teoricamente il 50 per cento della popolazione è già più o meno protetto dal coronavirus, ma nessuno garantisce che una seconda malattia non seguirà”, ha aggiunto Sobyanin.

Allo stesso tempo, il sindaco ha ribadito che non ci sono piani per introdurre una chiusura più severa in città nel prossimo futuro. Le attuali misure, prorogate fino al 15 gennaio, sono molto meno restrittive di quelle imposte in città europee comparabili, come Parigi e Londra.

Ad esempio, mentre i locali notturni sono chiusi, i pub possono aprire fino alle 23:00. I concerti al coperto sono limitati al 25 percento della capacità della sede e le partite di calcio all’aperto possono ammettere un numero limitato di spettatori.

A ottobre, il virus è stato la principale causa di morte in 2.235 persone nella capitale russa, hanno rivelato le autorità sanitarie, anche giovedì. Si trattava di oltre il 300% in più rispetto a settembre, quando 543 deceduti erano elencati come soggetti con Covid-19 come causa principale di morte.

(Visited 2.639 times, 6 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio