LAMORGESE RISCHIA DI RESTARE SENZA POLIZIOTTI. 21mila Agenti Senza Vaccino come il 35 % dei Militari Usa

LAMORGESE RISCHIA DI RESTARE SENZA POLIZIOTTI. 21mila Agenti Senza Vaccino come il 35 % dei Militari Usa

44.578 Views

Sebbene a distanza di migliaia di chilometri c’è una perfetta sintonia tra circa il 25 % dei poliziotti italiani ed il 35 % dei militari americani. Una moltitudine di dipendenti della Polizia di Stato non si è ancora vaccinata e pare non intenzionata a farlo a costo di affrontare il calvario dei tamponi ogni due-tre giorni imposti dal Green Pass che diventerà obbligatorio per i dipendenti statali come per quelli pubblici a partire dal 15 ottobre.

CONTRO GREEN PASS “ABIETTO” SINDACATI DI POLIZIA, FINANZA E MILITARI. Atto Congiunto tra Rappresentanti di Forze dell’Ordine e Forze Armate

Questo rischia di diventare un grosso problema nella gestione della pubblica sicurezza per il ministro dell’Interno, Luciano Lamorgese, protetta ed accolita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dei Pro-vax che, da perfetti terrapiattisti come ai tempi dell’Inquisizione, non ammettono nemmeno l’esistenza di reazioni avverse, anche letali, da vaccini quanto dei contagi e dei morti di Covid tra i Vaccinati.

MATTARELLA: “VACCINI PER VITA NORMALE“. MA DATI DI ISRAELE LO SMENTISCONO. Boom di Contagi e 15 morti di Covid in 5 giorni dopo 3a Dose. Si pensa alla 4a…

In numeri assoluti si tratta di circa 21mila agenti. «Ad oggi siamo intorno ai 76.600 vaccinati a fronte di 98mila poliziotti», spiega al Giornale Fabio Conestà, segretario generale del Mosap. Le pattuglie, dunque, presto potrebbero dover gestire un possibile calo di divise operative. «Non possiamo permetterci che venga distratto personale dal servizio di controllo del territorio – continua Conestà – Gli organici sono già carenti: il numero di operatori è esiguo e un’eventuale riduzione causa green pass creerebbe parecchi problemi».

VICEQUESTORE ANTI-GREEN PASS NEL SINDACATO DI POLIZIA. Nunzia Schilirò Dirigente Nazionale COSAP. Il Segretario: “Stop al Certificato Verde”

La determinazione dei poliziotti si era già vista in occasione dell’imposizione del Green Pass nelle mense delle Questure: molti hanno preferito consumare il pasto all’esterno, nei cortili o sulle scale, in segno di protesta contro tale vincolo.

La Federazione sindacale di Polizia aveva protestato: «Non è dato sapere – si legge nel comunicato,- se, prima e dopo il pasto in mensa, i colleghi vaccinati e non, per i più svariati motivi, potranno continuare a lavorare nei centri ammassati con migliaia di persone sprovviste di green pass». In pratica, dicono i sindacati, gli agenti possono svolgere servizio nello stesso mezzo, condividere l’ufficio, l’alloggio, ma non possono mangiare in mensa senza il green pass.

Poliziotti sprovvisti di Green Pass mangiano sugli scalini in una caserma del Friuli-Venezia-Giulia

Come riporta Il Giornale, ulla stessa linea anche Gennarino De Fazio, segretario generale della Uilpa Polizia Penitenziaria. «Sono ben 13mila, più di un terzo, gli appartenenti al Corpo di polizia penitenziaria che non si sono ancora sottoposti neppure alla prima dose – spiega -. Cosa succederebbe in caso di sospensioni dal servizio?». De Fazio parla di pericoli per la «tenuta della sicurezza», in un sistema carcerario «già in gravissima emergenza»: la carenza di organico, senza l’effetto green pass, è già stata quantificata in 17mila unità mancanti.

“Una soluzione ci sarebbe, ovviamente: basterebbe che gli agenti si vaccinassero, ma per ora non è previsto alcun obbligo in questo senso. In alternativa i titubanti dovranno sottoporsi a tampone ogni 48 o 72 ore. E qui però s’inserisce un problema di costi. Come gli altri lavoratori, anche i poliziotti dovranno pagarsi di tasca propria il test. Costo dell’operazione: circa 200 euro al mese a testa. Conestà chiede che venga «assicurato il tampone gratuito considerata la specificità della mansione», ma sul tema per ora Draghi è stato chiaro: non se ne parla» scrive Giuseppe De Lorenzo su Il Giornale, omettendo di ricordare che in Austria e in Francia i tamponi sui posti di lavoro a contatto col pubblico sono gratuiti.

GREEN PASS, INGANNO CRIMINALE SUI TAMPONI. USA Abolirà i PCR. Gratuiti in Austria e Francia, in Italia NO! Draghi pro Big Pharma

La loro posizione è analoga al 35 % dei militari dell’Esercito USA che non vogliono accettare l’obbligo di vaccinazione imposto dal Pentagono su indicazione del presidente Joseph Biden (finanziato in campagna elettorale proprio dalla Pfizer in un macroscopico conflitto d’interessi).

Come abbiamo evidenziato in un precedente articolo scritto da una dottoressa militare diplomatasi alla prestigiosa West Point Academy, i soldati americani si stanno appellando all’esenzione per motivi religiosi pur di non inocularsi le terapie geniche a base di RNA messaggero che ritengono sperimentali e non sicure, come segnalato da alcune ricerche scientifiche accademiche condotto in Cina e Usa, nonostante la recente ma controversa approvazione del vaccino Comirnaty prodotto da Pfizer e Biontech.

KENNEDY CONTRO L’OK FDA AL VACCINO PFIZER: “Abolito il Processo Pubblico, Svelata la Corruzione”

Il rischio, per l’esercito più potente del mondo, è quello di ritrovarsi con una moltitudine di militari demansionati e quindi non utilizzabili sul campo. Si tratta della stessa Spada di Damocle che incombe sulla testa del ministro italiano dell’Interno Luciana Lamorgese che potrebbe ritrovarsi senza il personale necessario per effettuare i controlli di pubblica sicurezza, tra i quali proprio quelli sull’effettiva applicazione del Green Pass.

VACCINATI M-RNA COME CAVIE UMANE! Persino lo “Studio Ogata” pagato da Gates conferma Reazioni Ignote e Pericolose. Rischi di Tempesta di Citochine già segnalati da Ricerca Cinese

Alla luce del nuovo obbligo di Green Pass che scatterà dal 15 ottobre prossimo per gli statali resta inoltre da chiarire quale sarà la posizione dei soldati dell’Esercito Italiano dopo che il segretario nazionale della Federazione Lavoratori Militari, Piero Angelo De Ruvo, aveva scritto una vibrante lettera al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per contestare l’incostituzionalità discriminatoria del certificato verde

PROTESTA DEI MILITARI CONTRO LA “DISCRIMINAZIONE GREEN-PASS”! Lettera al Presidente Mattarella del Sindacato dell’Esercito

Per conoscere tutti i retroscena nei dettagli acquista il libro WuhanGates…

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHANGATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

(Visited 4.090 times, 19 visits today)

Redazione Gospa News

5 pensieri su “LAMORGESE RISCHIA DI RESTARE SENZA POLIZIOTTI. 21mila Agenti Senza Vaccino come il 35 % dei Militari Usa

  1. Se i poliziotti servono per accertarsi che i cittadini italiani, sprovvisti di green pass non circolino, come pericolosi criminali…
    allora è un enorme BENE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *