Categoria: Sergio Mattarella

Bce, euro, Fed - Federal Reserve, Fmi, George Soros, Giorgio Napolitano, Lega, Luigi Di Maio, M5S, Matteo Salvini, reddito cittadinanza, Sergio Mattarella

IL GUAPPO BENEFICENTE E IL VEGLIARDO IRRIVERENTE

L’EX DISOCCUPATO AIUTATO DA S. GENNARO CREA IL REDDITO DI “DIGNITA’ EUROPEA” IL PRESIDENTE IRRIDE L’ITALIA E NEGA  L’ESISTENZA DEI COMITATI D’AFFARI UE E BCE ___di Fabio Giuseppe Carlo Carisio ___ Nello stesso giorno in cui tutti i quotidiani, alcuni giubilanti altri obtorto collo, narrano la mistica metamorfosi di un ex disoccupato napoletano diventato valente ministro capace di istituire il reddito di cittadinanza (ieri il Decxretone) adeguando la povera Italia alle leggi civili di altri 26 paesi dell’Unione Europea; nel giorno in cui san Gennaro dimostra di essere così potente da consentire ad un guappo a lui devoto di riuscire a trasformare l’allofono lemma Welfare da maledetta parolacciaContinue reading

AISI, black axe, Campania, clandestini, cosa nera, Cosa Nostra, Eye, FBI - Federal Bureau Investigation, Giorgio Napolitano, Giovanni Falcone, Giuseppe Mazzini, Henry John Temple visconte Palmerston, Leoluca Orlando, Lucky Luciano, mafia nera, MAFIA NERA NIGERIANA, maphite, Marco Minniti, Matteo Salvini, MIGRANTI, Palermo, Pamela Mastropietro, Paolo Borsellino, Rocco Chinnici, Sergio Mattarella

MACHETE CONNECTION SOTTO GLI OCCHI CIECHI DEL QUIRINALE

ARRIVA L’ALLARME ANCHE DALLA FBI SUI MIGRANTI-SCHIAVI DELLA MAFIA NERA SEGNALATA DAL 2011 E ALLEATA DI COSA NOSTRA TRA LE SVISTE DI NAPOLITANO E MATTARELLA ___di Fabio Giuseppe Carlo Carisio ___ L’ultimo allarme arriva dalla Fbi americana che sta indagando su un vorticoso giro di milioni di dollari tra Usa e Italia provento di illeciti traffici di droga, schiavi e persino di organi umani gestiti da Cosa Nera, la mafia nigeriana che spadroneggia in Campania come in Sicilia proprio grazie alle migrazioni indiscriminate dove si nascondono nuovi boss, nuovi soldati e migliaia di vittime condannate alla prostituzione o a divenire corpi da espianto. Potremmo chiamarla MacheteContinue reading

Claudio Martelli, Cosa Nostra, Giovanni Falcone, Giuseppe Mazzini, Leoluca Orlando, Loggia Scontrino, MAFIA, Matteo Salvini, Rocco Chinnici, Sergio Mattarella, Vito Ciancimino

ORLANDO: IL NEMICO DI FALCONE CONTRO SALVINI

IL SINDACO VOLUTO DA MATTARELLA SI RIBELLA AL DECRETO SICUREZZA COME BOICOTTAVA IL GIUDICE CHE COMBATTEVA LA MAFIA ___di Fabio Giuseppe Carlo Carisio___ E’ ormai stranoto che in Sicilia, enclave della mafia seminata dalla massoneria di Giuseppe Mazzini e fatta prosperare dagli americani alleati del boss Lucky Luciano, la politica segue un corso molto particolare e bizzarro. A tal punto anomalo da indurre gli uomini di buona volontà e comprendonia a ritenere che sia naturale effetto di quella triade di massoneria, servizi segeti e mafia che inquina e depista l’Italia dal 1943, anno in cui l’Amgot anglo-americano pose piede nella Trinacria con l’aiuto delle famiglieContinue reading

Sergio Mattarella

MATTARELLA: OVAZIONE DI CASTA

PRIMA ALLA SCALA DI MILANO: APPLAUSI DAI VIP NON PAGANTI AL PRESIDENTE MENO AMATO. PER IRONIA DELLA SORTE PROTAGONISTA DI… ATTILA! ___di Fabio Giuseppe Carlo Carisio ___ Ci sono momenti in cui l’ironia della sorte gioca davvero brutti scherzi! Ne è un esempio la prima del Teatro alla Scala di Milano con il lungo applauso della platea di invitati, autorità o vip delle varie caste socio-economiche, al Presidente meno amato nella storia della Repubblica Italiana (purtroppo in Italia sembrano vietati i sondaggi sul gradimento dell’inquilino del Quirinale): quel Sergio Mattarella che esercita a pieno titolo il ruolo di portavoce degli europeisti a tutti costi, deiContinue reading

Carlo Alberto Dalla Chiesa, Cosa Nostra, Csm - Consiglio Superiore Magistratura, depistaggio, Fiammetta Borsellino, Frank Gigliotti, Giovanni Falcone, Ilda Boccassini, Lucky Luciano, MAFIA, MASSONERIA, Nino Di Matteo, Palermo, Paolo Borsellino, Rocco Chinnici, Sergio Mattarella, servizi segreti, strage via d'Amelio, Totò Riina, Vincenzo Scarantino

INCHIESTA: MORTE DI BORSELLINO

DOPO 26 ANNI FINALMENTE S’INDAGA ANCHE SUI MAGISTRATI PER IL GRAVE DEPISTAGGIO ORDITO SULLA STRAGE DI VIA D’AMELIO DALLA TRIADE MAFIA-007-MASSONERIA: VERITA’ E GIUSTIZIA IN MANO AL CSM GUIDATO DAL SICILIANO MATTARELLA di Fabio Giuseppe Carlo Carisio © COPYRIGHT GOSPA NEWS divieto di riproduzione senza autorizzazione «Com’è possibile che i magistrati non si siano accorti di quello che stava accadendo? Le tesi investigative proposte sono state accettate da schiere di magistrati, sia giudicanti che inquirenti. Questi ultimi, peraltro, avendo il coordinamento delle indagini, avrebbero dovuto coordinare e controllare il lavoro delle forze dell’ordine». È a questa domanda che dovranno rispondere la Procura generale della Corte d’AppelloContinue reading

Aldo Moro, Bernardo Mattarella, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Cosa Nostra, Frank Gigliotti, Giovanni Falcone, Giuseppe Mazzini, Henry John Temple visconte Palmerston, Lucky Luciano, MAFIA, MASSONERIA, Nwo - Nuovo Ordine Mondiale, Palermo, Regno delle Due Sicilie, Sergio Mattarella, Sicilia, unità d'italia

CIA-MAFIA: L’ITALIA NELLA MORSA

ECCO I DOCUMENTI CHE PROVANO IL PATTO TRA COSA NOSTRA, IL BOSS LUCKY LUCIANO ED I SERVIZI SEGRETI USA PER CONTROLLARE LA SICILIA E L’ITALIA DAL DOPOGUERRA FINO ALLE STRAGI DEI GIUDICI Un interessantissimo articolo scritto da Giuseppe Barcellona e publicato sul sito Difesa Online rivela fonti documentali e testimoni sulle connessioni Cia-Mafia nate per favorire lo sbarco degli Alleati angloamericani in Sicilia. Al fine di comprendere al meglio questa ricostruzione storica va ricordato brevemente il contesto storico dell’isola dall’Unità d’Italia in poi. E’ ormai assodato da ogni storiografo degno di tale nome che la Spedizione dei Mille fu finanziata dalla Massoneria inglese per volontà delContinue reading

Alfio Caruso, Andreotti Giulio, Bernardo Mattarella, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Claudio Martelli, Danilo Dolci, Francesco Di Carlo, Frank Gigliotti, Giovanni Falcone, Lucky Luciano, MAFIA, MASSONERIA, omicidi, Palermo, Sergio Mattarella, Sicilia, Vito Ciancimino

MATTARELLA: INTOCCABILI SICILIANI

IL PRESIDENTE DEL CSM SERGIO MATTARELLA A COLPI DI BATTAGLIE GIUDIZIARIE NEGA I LEGAMI MAFIOSI DEL PADRE BERNARDO ACCUSATO DA STORICI, POLITICI E PENTITI  E DAL DOSSIER ANTIMAFIA SU CIANCIMINO ___di Fabio Giuseppe Carlo Carisio ___ Due processi e due condanne risarcitorie per diffamazione sono giunte nei confronti di altrettanti giornalisti che hanno osato raccontare vicende controverse sullo statista siciliano Bernardo Mattarella, uno degli intoccabili ministri democristiani del Dopoguerra, e le sue presunte relazioni con esponenti di Cosa Nostra come il noto mafioso Vito Ciancimino. Due cause civili – si noti bene non penali che avrebbero altrimenti indotto a molteplici obbligatorie indagini la magistratura – in cuiContinue reading

Barack Obama, Csm - Consiglio Superiore Magistratura, David Ermini, Gentiloni Paolo, George Soros, Giorgio Napolitano, Giovanni Falcone, Luca Lotti, Matteo Renzi, Matteo Salvini, Sergio Mattarella

TOGA ROSSA LA TRIONFERÀ…

OKKUPAZIONE DEL CSM: PRESIDENTE E VICE DEL PD PER LA CORTINA DI FERRO A TUTELA DELLE TOGHE ROSSE. E DEL CLAN DI MATTEO RENZI  NELL’INCHIESTA CONSIP  di Fabio Giuseppe Carlo Carisio © COPYRIGHT GOSPA NEWS divieto di riproduzione senza autorizzazione Per la seconda volta in pochi anni nella lunga storia del Consiglio Superiore della Magistratura (1906) capita che sia il presidente di diritto, ovvero il Capo dello Stato in carica Sergio Mattarella, che il suo vicepresidente eletto provengano dal medesimo partito: per di più di quel Pd non solo uscito sconfitto dalle elezioni politiche del marzo 2018 ma anche dalle numerose inchieste giudiziarie che hanno decapitatoContinue reading

Bernardo Mattarella, Danilo Dolci, Giorgio Napolitano, Giovanni Leone, ingiustizia, Ponte Morandi, Sergio Mattarella, Tiziano Renzi, tragedia, Vajont, viadotto Polcevera

PONTE MORANDI: GIUSTIZIA IN CRISI

DISASTRO GENOVA: NESSUN INDAGATO! LA CULTURA NAZICOMUNISTA DIFESA DA NAPOLITANO E MATTARELLA HA FATTO DIVENTARE LO STATO GIUSTIZIERE COL CITTADINO GARANTE CON GLI AMICI DEI POLITICI. di Fabio Giuseppe Carlo Carisio © COPYRIGHT GOSPA NEWS divieto di riproduzione senza autorizzazione Se un cittadino qualunque alla guida della sua auto, procedendo a 60 km orari su una strada periferia urbana dove il limite è ancora di 50, investe ed uccide un pedone che ha attraversato incautamente e non ha la fortuna di trovare un testimone lucido capace di asseverare l’incauto gesto dell’investito rischia fino a 7 anni di carcere. Dopo trent’anni di cronaca nera e giudiziaria,Continue reading