Tag: #cristianiperseguitati

Aiuto alla Chiesa che Soffre, asia bibi, blasfemia, CRISTIANI PERSEGUITATI, fondamentalisti islamici, islamici, musulmani, Pakistan

MUSULMANI IN DIFESA DI ASIA BIBI

ANCHE TRE IMAM BRITANNICI CHIEDONO AL GOVERNO UK DI ACCOGLIERE LA CRISTIANA PERSEGUITATA IN PAKISTAN. IL SINDACO VIRGINIA RAGGI SNOBBA IL SIT-IN A ROMA di Fabio Giuseppe Carlo Carisio © COPYRIGHT GOSPA NEWS divieto di riproduzione senza autorizzazione Ci sono anche tre Imam britannici tra coloro che in tutto il mondo si stanno mobilitando per offrire asilo politico alla cristiana Asia Bibi, la madre di famiglia pakistana assolta dall’accusa di blasfemia contro Maometto e scarcerata nei giorni scorsi tra le ire dei fondamentalisti islamici che avrebbero voluto al sua morte per impiccagione (come previsto dalla legge nazionale per i blasfemi). Si fa sempre più aspra laContinue reading

Abdul Aziz, asia bibi, blasfemia, CRISTIANI PERSEGUITATI, DIRITTI UMANI, fondamentalisti islamici, Pakistan

ASIA BIBI LIBERA IN LUOGO SEGRETO

MISTERI SULLA SCARCERAZIONE DELLA MADRE CRISTIANA  ASSOLTA DALLA BLASFEMIA. VENEZIA SI COLORA DI ROSSO PER LEI ___di Fabio Giuseppe Carlo Carisio ___ Asia Bibi è finalmente libera! A dare la notizia è stata la BBC, intorno alle 11 di giovedì, che ha ricevuto la comunicazione ufficiale da parte del suo avvocato Saif ul Malook, costretto nei giorni scorsi a scappare dal Pakistan dopo aver ricevuto minacce di morte da parte dei gruppi radicali islamici: « E’ stata rilasciata, mi è stato detto che era su un aereo ma nessuno sa dove atterrerà». Intorno alla sua liberazione aleggia però il mistero perché mentre in un primo momentoContinue reading

Aiuto alla Chiesa che Soffre, asia bibi, blasfemia, condanna a morte, CRISTIANI, DIRITTI UMANI, ISLAM, musulmani, Papa Francesco, Senza categoria, Victor Bet-Tamraz

CRISTIANI PERSEGUITATI – 2: VICTOR BET-TAMRAZ

IN IRAN ED ARABIA SAUDITA FESTEGGIARE NATALE E ASSUNZIONE COSTA IL CARCERE E PENE SEVERE: APPELLO DI AMNESTY INTERNATIONAL PER IL PASTORE CRISTIANO DI TEHERAN E TRE FEDELI CONDANNATI A 10 ANNI di Fabio Giuseppe Carlo Carisio © COPYRIGHT GOSPA NEWS divieto di riproduzione senza autorizzazione Pregare Gesù Cristo, celebrare il Natale o la festa dell’Assunzione in alcuni paesi islamici teocratici può costare l’arresto, la deportazione e anche parecchi anni di carcere. Se in Arabia Saudita 27 libanesi finirono in manette e furono immediatamente esiliati perché sorpresi in un incontro spirituale in casa, in Iran quattro cittadini cristiani sono stati condannati a ben 10 anniContinue reading