ANCHE LEI DRAGHI (prima o poi) DOVRA’ MORIRE! Come 17mila Vaccinati Deceduti dopo i Sieri antiCovid

ANCHE LEI DRAGHI (prima o poi) DOVRA’ MORIRE! Come 17mila Vaccinati Deceduti dopo i Sieri antiCovid

73.277 Views
Il premier: “Appello a non vaccinarsi è un appello a morire”

di Carlo Domenico Cristofori

“L’economia va bene, si sta riprendendo e l’Italia cresce a un ritmo anche superiore a quello di altri Paesi europei. La variante Delta è anche più minacciosa di altre varianti”, ha detto il premier, Mario Draghi, in conferenza stampa propalando come al solito un’alluvione di Fake News a giustificazione del Green Pass gradualmente obbligatorio a partire dai prossimi giorni (per eventi, spettacoli, cinema, piscine, palestre e i ristoranti e bar al chiuso dal 6 agosto).

GIURISTA TORINESE GUIDA LA RIVOLTA CONTRO IL GREEN PASS: Appello e Raccolta Firme di Ugo Mattei

In primo luogo perché le 300mila imprese chiuse in seguito ai lockdown perduranti della primavera e dell’autunno del 2020, sebbene contestati persino da autorevoli virologi come il professor Giorgio Palù )poi nominato presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco – AIFA), hanno causato uno stillicidio di posti di lavoro che nessuna delle manovre Draghi sarà in grado di recuperare.

Nonostante il blocco dei licenziamenti, l’Istat, nei nuovi dati diffusi il 6 aprile, fotografò l’impatto del Covid sul mercato del lavoro: a febbraio gli occupati in Italia erano 22.197.000, ovvero945.000 in meno rispetto a febbraio 2020. In un anno sono crollati i posti a termine (-372mila) e gli autonomi che crollano a 4,8 milioni (-355mila): mai così pochi. Ma si sono persi anche 218mila dipendenti stabili.

LOCKDOWN “CRIMINALI” E CASSE INTEGRAZIONI IN RITARDO. Così lo Stato ha creato 132mila Nuovi Poveri sfamati dalla Caritas. Altre migliaia aiutate da famiglie o… ‘Ndrangheta!

Pertanto l’Italia che si sta riprendendo è solo quella dei magnoni politici che vivono grazie alle prebende statali come altre 3 milioni di lavoratori pubblici che sono stati premiati per il faticoso e stressante Smart Working con 107 euro di aumento salariale. Più che un premio professionale una piccola tangente per accaparrarsi le simpatie della classe sociale meno penalizzata dalla pandemia.

VARIANTE DELTA, “SINTOMATOLOGIA SCARSA, NIENTE ALLARMISMI”. Il Direttore dello Spallanzani zittisce i Terroristi Pandemisti

Ma ancor più grossa è la Fake News “ufficializzata” dai media servi di mainstream in relazione alla minacciosa VariaNte Delta, che, secondo quanto dichiarato dal professor Francesco Vaia, direttore dell’Istituto Nazionale di Malattie Infettive Spallanzani di Roma, ha una sintomatologia assai bassa che appare evidente nei dati della Fondazione Gimbè in riferimento a un aumento del 61 % di contagi ma soltanto il 2 % di infetti di Covid ricoverati nelle terapie intensive: una percentuale probabilmente inferiore a quelle delle vittime di incidenti stradali…

A fronte di tutto ciò cosa pontifica l’ex presidente della Banca Centrale Europea? «Senza vaccinazione si deve chiudere tutto, di nuovo – ha insistito il premier Draghi come riportato dall’Ansa – Appello a non vaccinarsi è un appello a morire».

Caro Presidente del Consiglio dei Ministri – calato in tale incarico non per elezione del popolo ma per diktat del presidente della Repubblica Sergio Mattarella imposto ai maggiori partiti per evitare loro il rischio di nuove votazioni e perdite di poltrone ben retribuite – tutti noi, prima o poi, dobbiamo morire! E’ la sorte dell’umano destino che nemmeno il transumanesimo, per ora, è riuscita a interrompere.

NWO CONTRO L’ITALIA – 1. I 4 Burattinai di Draghi e dei Ministri Tecnici. Riconferma al pandemista Speranza voluta da Mattarella

Anche lei, che si sente protetto da uno scudo spaziale da Goldrake, per tutte le interazioni che ha avuto con i fondi d’investimento che controllano le Big Pharma dei vaccini, prima o poi dovrà crepare.

Ma con i suoi auguri di morte ai non vaccinati, che in un anno e mezzo di pandemia hanno imparato benissimo le cure domiciliari alternative efficaci antiCovid ignorate invece dal suo Ministro della Salute (denunciato per Strage di Stato in 500 Procure della Repubblica d’Italia), si è scavato il solco della maledizione con la sua stessa pala dialettica.

COVID-19, STRAGE DI STATO: VALANGA DI 500 DENUNCE NELLE PROCURE. Gli Italiani rispondono all’appello di Trinca e Fusillo

E soprattutto si è ben scordato di menzionare gli oltre 17 mila morti nei paesi dell’Unione Europea dopo i vaccini sperimentali antiCovid, ritenuti dalle conseguenze ignote e pericolose da ben due ricerche universitarie internazionali (una cinese e una americana).

VACCINATI M-RNA COME CAVIE UMANE! Persino lo “Studio Ogata” pagato da Gates conferma Reazioni Ignote e Pericolose. Rischi di Tempesta di Chitochine già segnalati da Ricerca Cinese

Non ha ricordato nemmeno i 745 decessi per Covid-19 registrati dalla piattaforma EudraVigilance tra i vaccinati con uno dei quattro sieri autorizzati. Ma soprattutto probabilmente non è nemmeno a conoscenza che su circa 9mila contagiati dal virsu Sars-Cov-2 nonostante il vaccino di ben 3.976 non si sa se siano guariti, siano ancora malati o siano morti: perché il registro delle segnalazioni di reazioni avverse recita l’ambigua ed inquietante frase “outcome unknow”, ovvero esito sconosciuto. Esattamente come la durata dei giorni della sua vita, caro Draghi!

Per conoscere tutti i retroscena nei dettagli acquista il libro WuhanGates…

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHANGATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

PIU’ DI 17MILA MORTI DOPO I VACCINI COVID NEI PAESI UE. Il 49 % di 837mila Reazioni Avverse sono Gravi!

 

 

 

 

(Visited 4.695 times, 13 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

4 pensieri su “ANCHE LEI DRAGHI (prima o poi) DOVRA’ MORIRE! Come 17mila Vaccinati Deceduti dopo i Sieri antiCovid

  1. Spero muoia presto lui e tutta questa classe politica vergognosa asservita al sistema non votata da nessuno. Siate stramaledetti per sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *