NEL COVO DI AL QAEDA FA STRAGE L’ISIS. 113 morti nel duplice Attentato Esplosivo “annunciato” a Kabul

NEL COVO DI AL QAEDA FA STRAGE L’ISIS. 113 morti nel duplice Attentato Esplosivo “annunciato” a Kabul

67.534 Views
Misteri da Intellignce CIA che nel 2019 portò in Afghanistan
i tagliagole dello Stato Islamico liberati dalle prigioni siriane

ENGLISH VERSION HERE

«C’era stato un avvertimento, ma non si poteva fare molto, poiché la massa di coloro che fuori dai cancelli speravano di salire su un volo era un obiettivo aperto per gli attentatori suicidi, soprattutto di notte. La sicurezza afghana/talebana non avrebbe avuto cani antibomba, e ho visto online nessuna capacità di controllare il bagaglio a mano con le persone fuori dal cancello. Anche se l’ISIS non avesse avuto un attacco in atto, i rapporti degli Stati Uniti che lo prevedevano ne avrebbero stimolato uno. L’ISIS non avrebbe voluto rinunciare alla pubblicità che avrebbe ottenuto dall’annunciare “siamo vivi e vegeti e difficili da individuare quando ci si fonde con la folla”».

Quesa lucidissima analisi è stata pubblicata sul sito di geopolitica militare americano Veterans Today dal managing editor Jim A. Dean, che proviene da un’antica famiglia di militari risalenti alla Rivoluzione americana.

Tredici soldati statunitensi sono stati uccisi e 18 sono rimasti feriti giovedì quando i militanti dell’ISIS hanno fatto esplodere due bombe fuori dall’aeroporto principale di Kabul, ha detto il Pentagono, dove migliaia di persone si sono radunate negli ultimi giorni durante un massiccio sforzo di evacuazione da parte degli Stati Uniti e degli alleati della NATO.

Nell’attentato suicida rivendicato dallo Stato Islamico, come diffuso dal sito antiterrorismo SITE di Rita Katz, sono rimaste uccise circa 113 persone in totale, in maggior parte civili afghani tra cui anche alcuni bambini, e altre 140 sono state ferite.

Il rapporto di Amaq, agenzia di stampa dall’ISIS, afferma che il nome del combattente è “Abdul Rahman al-Logari” e che è stato in grado di arrivare a meno di cinque metri dalle truppe americane che stavano elaborando i documenti di appaltatori e traduttori alleati.

«Gli attacchi dell’affiliato dell’ISIS in Afghanistan sono stati l’evento più mortale degli Stati Uniti dal 2011, e arrivano mentre gli Stati Uniti sono a pochi giorni dal ritiro completo da un paese ora controllato dai talebani» ha ricordato Politico.

Molti soldati statunitensi sono stati uccisi e altri feriti quando le due esplosioni hanno scosso in rapida successione l’area fuori dall’aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul questa mattina, dove gli Stati Uniti e gli alleati della NATO stavano evacuando migliaia di persone dalla città, hanno detto due funzionari degli Stati Uniti a POLITICO.

“Possiamo confermare che l’esplosione all’Abbey Gate è stata il risultato di un complesso attacco che ha provocato una serie di vittime civili e statunitensi”, ha twittato il portavoce del Pentagono John Kirby, riferendosi all’ingresso dell’aeroporto, dove quattro fonti dicono a POLITICO che Il personale statunitense fino a poco tempo fa accoglieva cittadini americani a bordo dei voli di evacuazione.

ESODO DEL TERRORISMO ISLAMICO SOTTO IL NASO DELLA CIA. “Isis e Al Qaeda tra Migranti Afghani”. Allarme di Putin confermato da Volo Usa in Qatar

Kirby ha anche confermato una seconda esplosione presso o vicino al Baron Hotel, a circa 300 metri dal luogo della prima detonazione. Le truppe britanniche avevano utilizzato l’hotel come base per l’evacuazione del personale britannico.

“Questo [attacco] è un incubo”, ha detto Stacia George, direttrice del Programma di risoluzione dei conflitti del Carter Center, che ha lavorato per far uscire le persone vulnerabili dall’Afghanistan.

“Ci sono voluti un coraggio e una forza incredibili per arrivare a quei cancelli che sono la porta dell’ultima via affidabile per la sicurezza. Anche se questo sta accadendo, le persone continueranno a provare a tornare indietro una volta o se i cancelli si riapriranno perché quale altra scelta hanno?»

I video della scena visti da POLITICO hanno mostrato dozzine di corpi sparsi su un canale di scolo e le banche circostanti fuori dall’aeroporto principale di Kabul, che il presidente Joe Biden ha avvertito era vulnerabile agli attacchi terroristici negli ultimi giorni.

In un discorso alla Casa Bianca giovedì successivo, Biden ha affermato di aver ordinato ai suoi alti ufficiali militari di attaccare i beni del gruppo terroristico.”Risponderemo con precisione al nostro momento in un luogo che scegliamo e nel momento della nostra scelta”, ha detto Biden. “Ecco cosa devi sapere: questi terroristi dell’Isis non vinceranno”.

CIA & MOSSAD NEL NUOVO EMIRATO DEL TERRORISMO ISLAMICO. A Kabul Allarme Alleanze tra Talebani, Al Qaida, ISIS e Jihadisti dei Fratelli Musulmani

La notizia arriva poche ore dopo che i funzionari della difesa hanno iniziato ad avvertire di un aumento della minaccia terroristica da parte del ramo dello Stato Islamico in Afghanistan, noto come ISIS-K. I funzionari della difesa hanno informato i legislatori martedì sulla nuova minaccia che colpisce i cancelli degli aeroporti e gli aerei militari e commerciali che evacuano le persone da Kabul, secondo quanto riferito da POLITICO.

L’ISIS ha spostato combattenti e materiali per le bombe dalle province di Nangarhar e Kunar nelle aree intorno all’aeroporto, ha detto un funzionario degli Stati Uniti. Giovedì mattina, quel funzionario degli Stati Uniti ha aggiunto che un attacco IED per violare il muro perimetrale esterno dell’aeroporto potrebbe arrivare entro sei ore. In seguito, i combattenti dell’ISIS avrebbero sparato sulla folla con mitragliatrici e granate con propulsione a razzo “nella speranza di raggiungere i centri di elaborazione” all’aeroporto, ha detto il funzionario.

Nell’ultimo giorno, il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, aveva negato che un attacco all’aeroporto fosse imminente, dicendo all’Associated Press degli avvertimenti: “Non è corretto”.

TALEBANI CONTRO ISIS

«I talebani hanno combattuto contro i militanti dello Stato Islamico in Afghanistan e restano in contrasto con il gruppo terroristico rivale. Ma i combattenti dell’IS-K sono stati probabilmente liberati dalle prigioni insieme a migliaia di altri detenuti, insieme a ex combattenti di al-Qaeda, durante la rapida avanzata dei talebani attraverso l’Afghanistan. Gli estremisti potrebbero aver sequestrato armi pesanti e attrezzature abbandonate dalle truppe afgane, sebbene il comandante del CENTCOM, il generale Kenneth McKenzie, abbia suggerito che non sembra che IS-K disponga di capacità MANPAD (sistemi di difesa aerea portatile dell’uomo) che rappresenterebbero una seria minaccia per gli aerei. I combattenti dell’IS-K hanno una storia di attacchi contro obiettivi soft simili alle folle viste fuori dall’aeroporto di Kabul» scrive The Soufan Center, incentrato su geopolitica e antiterrorismo.

JIHADISTI ISIS LIBERATI DAGLI USA AMMASSATI VICINO ALLA RUSSIA

«C’è una crescente preoccupazione che gli ultimi attacchi possano essere solo l’inizio di una lunga campagna terroristica perpetrata dall’IS-K contro le truppe occidentali rimaste in Afghanistan, nonché contro i talebani e i suoi alleati, al-Qaeda e Haqqani Rete. C’è anche la possibilità che un’ulteriore violenza dell’IS-K legittimi la narrativa e il ruolo dei talebani come governo de facto dell’Afghanistan in quanto i governi stranieri collaborano con loro e condividono intelligence e capacità per affrontare ulteriori attacchi dell’IS-K. L’escalation della violenza da tutte le parti farebbe precipitare l’Afghanistan direttamente nella guerra civile e aumenterebbe la probabilità che combattenti stranieri e terroristi jihadisti di tutta la regione e oltre possano cercare di scendere in Afghanistan per unirsi a questi vari gruppi. Se ciò accade, rimane possibile che al-Qaeda o IS-K possano cercare di sviluppare ulteriormente le proprie capacità di pianificazione delle operazioni esterne e tentare di condurre attacchi oltre i confini dell’Afghanistan» aggiunge TSC.

 

Ma c’è un inquietante interrogativo che pesa sulla tremenda vicenda. Com’è possibile che i pochi e mal organizzati terroristi dell’ISIS in Afghanistan, concentrati soprattutto nella provincia di Khorasan, siano riusciti ad organizzare in tempi record un attentato così micidiale e complesso. E ancora… Tra essi c’è forse qualche tagliatore di gole dello Stato Islamico liberato dalla Siria e trasportato dagli Usa nel Nord dell’Afghanistan nel 2019 come denunciato dal direttore dell’FSB, il controspionaggio russo?

BEIRUT, EX 007 CIA: “SOSPETTO ATTACCO NUCLEARE ISRAELIANO”. Tra oltre 100 morti il Segretario del Partito Cristiano. Feriti militari italiani

Un attacco dinamitardo dell’ISIS nel regno dei Talebani e di Al Qaeda può essere paragonato ad un’azione di rappresaglia di Cosa Nostra siciliana a Napoli o viceversa un attacco della Camorra napoletana a Palermo. E’ un evento in parte anomalo che merita di essere approfondito soprattutto dall’intelligence internazionale. Sempre che qualche potenza straniera non ci abbia messo la sua occulta regia come avrebbe fatto il controspionaggio israeliano del Mossad nell’esplosione a Beirut del 4 agosto 2020 che sarebbe stata causata da un piccolo ordigno nucleare causando almeno 158 morti.

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione


MAIN SOURCES

VETERANS TODAY – U.S. troops killed in ISIS attacks on Kabul airport

POLITICO – 13 U.S. troops killed in ISIS attacks on Kabul airport

GOSPA NEWS – JIHADISTS REPORTS

GOSPA NEWS – WARZONES REPORTS

(Visited 635 times, 28 visits today)

Redazione Gospa News

Un pensiero su “NEL COVO DI AL QAEDA FA STRAGE L’ISIS. 113 morti nel duplice Attentato Esplosivo “annunciato” a Kabul

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *