COVID-19: ESTATE FINITA, SI TORNA A VACCINOPOLI! Terza Dose a Tutti e Rischi Lockdown in Italia. In Cina Sieri ai Bimbi di 3 anni

COVID-19: ESTATE FINITA, SI TORNA A VACCINOPOLI! Terza Dose a Tutti e Rischi Lockdown in Italia. In Cina Sieri ai Bimbi di 3 anni

11.225 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Per commemorare la fine tardiva dell’estate e il ritorno a Vaccinopoli, l’impero internazionale del Nuovo Ordine Mondiale dove vige la dittatura sanitaria dei sieri genici sperimentali prodotti da Big Pharma con varie condanne giudiziarie sulle spalle, abbiamo scelto l’icastica vignetta costata il posto di lavoro a uno dei fumettisti più famosi dell’Australia che ha osato paragonare le proteste di Piazza Tienanmen ai vaccini obbligatori contro il Covid-19

Michael Leunig ha rivelato di essere stato costretto a lasciare la sua posizione sulla pagina editoriale del quotidiano The Age di Melbourne dopo aver pubblicato una vignetta politica che criticava la spinta del governo per la vaccinazione obbligatoria. Lo riferisce Russia Today.

“VACCINARE IN PANDEMIA E’ ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA” SOS Varianti del Biologo Trinca e del Virologo Montagnier

Parlando con The Australian lunedì, Leunig ha detto che mentre il team editoriale ha censurato circa una dozzina dei suoi lavori quest’anno, l’ultima goccia sembrava essere un fumetto anti-mandato che era un gioco sull’iconica foto dell'”uomo cisterna”. Il fumetto di Leunig mostra un uomo che fissa un carro armato, con la sua pistola principale sostituita da una siringa.

Nell’era in cui ogni credo religioso, spirituale ed etico è stato ampiamente dissacrato dai creativi esiste l’unica certezza che non può essere messa in discussione la nuova idolatria di Vaccinopoli anche se, come denunciato da esperti di virologi e di farmaceutica in relazione ai pericoli della vaccinazione durante una pandemia, la lotta diffusione del Covid-19 basata su sieri che possono modificare il DNA umano a causa dell’esposizione con uno estraneo, si sta rivelando del tutto fallimentare.

“SARS-COV-2 E VACCINI MODIFICANO IL DNA UMANO. Enorme Esperimento sulla Popolazione”. Studio Incubo di Genetista Tedesco su Science Direct

Finita la bella stagione, infatti, il Regno Unito che aveva festeggiato la diminuzione dei contagi attribuendola al vaccino adenovirale AstraZeneca (a base di ChAdOx1, ovvero Chimpanzee Adenovirus Oxford prodotto dall’IRBM Pam Science di Pomezia, Roma), si deve confrontare nuovamente con un incremento di casi a causa delle varianti Delta e Delta Plus (meno pericolosa ma ancor più contagiosa) nonostante il 72 % della popolazione abbia ricevuto almeno una dose e il 66 % entrambe, come dettagliato da InsideOver.

OMICIDIO DI STATO! “CAMILLA UCCISA A 18 ANNI DAL VACCINO”. La Perizia Giudiziaria conferma gli Atroci Sospetti

Ancora peggio sta capitando in Danimarca, secondo quanto riportato da Sputnik International. «Mentre la Danimarca ha vaccinato oltre il 75% della sua popolazione di 5,8 milioni di persone, il picco in corso, con cifre mai viste dall’inverno e dalla primavera, è stato una sorpresa negativa per l’efficacia dei vaccini in un paese che ha recentemente abbandonato la maggior parte delle restrizioni COVID, hanno detto i ricercatori. Un totale di 1.349 persone sono risultate positive al COVID-19 in Danimarca nelle ultime 24 ore, ha annunciato il Danish State Serum Institute, riportando il tasso di infezione più alto da maggio. Circa 167 danesi sono stati ricoverati in ospedale con la malattia in un solo giorno, anche il numero più alto da maggio. Allo stesso tempo, il numero R, o tasso di riproduzione, è balzato a 2,01, che è il livello più alto da gennaio».

ALLARME IN EUROPA, VACCINI AI BIMBI IN CINA

L’allarme per un nuovo balzo dei contagi da Covid-19 si è registrato anche in Germania, Olanda Belgio, Bulgaria e Ucraina ma soprattutto in Russia dove peraltro il numero dei vaccinati (con il siero adenovirale russo Sputnik V) non è superiore al 70 % come nei paesi dell’Unione Europea ma è fermo al 36 per cento.

TRE ADOLESCENTI MORTI DOPO IL VACCINO IN POCHI GIORNI. Ma Pfizer chiede di Usarlo anche sui Bimbi di 5 anni

I bambini dai tre anni in su inizieranno in Cina a ricevere i vaccini contro il Covid-19, mentre il 76% della popolazione nel Paese ha ormai completato il ciclo di immunizzazione al nuovo coronavirus. Mentre gli USA guardano con attenzione alla riunione della Food and Drug Administration che si terrà oggi, martedì 26 ottobre e potrebbe dare via libera al vaccino Pfizer per i minori di età compresa tra 5 e 11 anni nonostante tra quelli dai 12 anni ai 15, per il quale è già autorizzato per uso di emergenza, si siano verificati migliaia di casi di miocarditi anche letali.

Le autorità di Pechino stanno continuando a seguire la politica di tolleranza zero nei confronti del Covid e a misurarsi con gli ultimi focolai, mentre i governi locali di città e di almeno cinque province hanno emesso nei giorni scorsi gli avvisi sull’avvio dei piani vaccinali anche per i bambini di 3-11 anni.

WUHAN-GATES – 38. VIRUS SARS-HIV CREATI IN LABORATORIO DAL DEEP STATE CINESE. Da figlio del Boia della Tienanmen e Gang di Shangai

Forse inconsapevolmente, il fumettista australiano Leunig, ja fatto un’analogia tra vaccini obbligatori contro la pandemia e la protesta degli studenti della primavera 1989 molto più azzeccata di quanto potesse pensare. Come Gospa News ha infatti documentato nel reportage 38 del ciclo WuhanGates sintetizzato nell’omonimo libro (disponibile ancora in E-BOOK) fu proprio durante la presidenza dell’ex presidente cinese Jiang Zemin, soprannominato “boia della Tienanmen” per aver mandato i carri armati contro gli universitari, che i progetti delle armi batteriologiche furono potenziati nel Wuhan Institute of Virology gestito dall’Accademia Cinese delle Scienze di cui fu vicepresidente suo figlio.

WUHAN-GATES – 42. NUOVO SCANDALO NELLA TASK-FORCE OMS PER WUHAN. Scelti Scienziati Negazionisti del Virus SARS-Cov-2 da Laboratorio

Più i mesi passano e più si rafforza la teoria del virus SARS-Cov-2 creato in laboratorio in “un affare tra Cina e Usa” come sostenuto dal virologo Luc Montagnier. Ma l’Organizzazione Mondiale per la Salute sembra incapace di nominare una task force in grado di valutare seriamente tale possibilità a causa dei macroscopici conflitti d’interessi degli scienziati scelti per il team di indagine sulle origini della pandemia.

TERZA DOSE E RISCHI LOCKDOWN IN ITALIA

“Verosimilmente la terza dose sarà necessaria per tutti” e con precedenza a chi ha fatto il vaccino Johnson&Johnson “che avrà bisogno di un richiamo a tempi brevi”. Ma “entro l’anno si procederà a somministrare la terza dose per anziani e personale sanitario. Poi da gennaio al resto della popolazione, scaglionato in base a quando è stata somministrata la prima e la seconda dose”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, su Radio Capital, secondo quanto riportato dall’Ansa.

La scelta della terza dose, sottolinea il sottosegretario alla Salute Sileri, “è auspicabile sia condivisa da tutta Europa, considerando il boom di contagi in alcuni paesi europei”, dove insieme ai casi “aumenta il rischio che si diffondano nuove varianti”.

“IL VACCINO CAUSA VARIANTI PIU’ PERICOLOSE E CONTAGIOSE”. La Documentata Ricerca di Cappello e Bolgan Svela come Distinguerle!

Ma secondo il grande esperto di vaccini Geert Vanden Bossche, già collaboratore della Gavi Alliance per l’immunizzazione globale di Bill Gates, sarebbe proprio la vaccinazione durante una fase pandemia a causare queste varianti più infettive.

Ecco perché l’ostinazione della comunità scientifica a voler percorrere unicamente la strada dell’immunità di gregge da vaccino e non quella dell’immunizzazione naturale, ritenuta già potente e duratura da esperti di biochimica, potrebbe rappresentare una spirale senza uscita con l’unica conseguenza di compromettere i sistemi immunitari più fragili e costruire una totale dipendenza dai vaccini antiCovid, come già paventato dai responsabili dell’emergenza sanitaria in Israele.

“LA VACCINAZIONE DI MASSA IN PANDEMIA CREA VARIANTI MOLTO INFETTIVE”. Articolo Shock del Virologo di Big Pharma e Bill Gates

Non solo. Com’è ormai assodato i vaccini proteggono da eventuali conseguenze gravi da Covid-19, peraltro letali solo in chi ha molteplici patologie gravi come evidenziato dagli studi dell’Istituto Superiore della Sanità di Roma, ma non evitano i contagi che anzi possono essere incrementati da una carica virale dei vaccinati fino a 251 volte più alta di quella delle persone infettate dal Sans-Cov-2.

Ecco perché alcuni scienziati europei già nei mesi scorsi pubblicarono una ricerca in cui sostenevano che la vaccinazione di massa è poco efficace se non effettuata insieme a stringenti lockdown.

COVID-19 HA UCCISO SOLO CHI MOLTO MALATO, MA PURE TANTI VACCINATI! Dati Shock dall’Istituto Superiore della Sanità

Ecco perché nonostante la campagna vaccinale in Italia abbia raggiunto quasi l’80 % della popolazione, complice l’obbligo vessatorio del Green Pass per lavorare, gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico del governo di Mario Draghi stanno già ventilando la possibilità di nuovi lockdown, vanificando così i sacrifici di coloro che avevano accettato obtorto collo di sottoposti ai sieri genici pur di rilanciare l’economia e la società.

La sottovariante Delta (chiamata anche Delta plus), inizia a preoccupare l’Europa. Dopo la diffusione partita in Gran Bretagna, i primi casi in Italia e l’arrivo in Spagna, il timore è che possa portare a nuove chiusure, secondo quanto riportato dal quotidiano Il Messaggero.

GREEN PASS INUTILI! SENZA LOCKDOWN “I VACCINI CREANO VARIANTI RESISTENTI”. Ricerca Europea sconfessa la Politica

«È possibile, potrebbero esserci altre chiusure in caso di diffusione della variante Delta  plus. La nuova variante è infatti il 10% più contagiosa della Delta, anche se per fortuna meno pericolosa». Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, il direttore del Galeazzi di Milano e Anpas Fabrizio Pregliasco. «Questo Covid rimarrà endemico, in alcuni paesi la cosa sta risalendo e quindi anche noi questo inverno potremmo doverlo mettere in conto, altre pandemie possono arrivare», rileva. Secondo Pregliasco, inoltre, potrebbe esserci una risalita dei contagi «viste anche tutte le riaperture e il ritorno in presenza del lavoro». Quanto alle future feste natalizie, «non bisogna eccedere – ha concluso – e a tavola sin potrà stare al massimo in 6 o 8».

Ma anche in Italia c’è già chi guarda alle strategie adottate dalla Cina. “Avere la vaccinazione per bambini tra 5 e 11 anni vorrebbe dire proteggere tutta la fascia di studenti che frequenta le scuole, dalle elementari alle medie. Le società scientifiche di pediatri e infettivologi si sono già espresse, e hanno detto che è bene che i bambini si vaccinano. Se un genitore non vuole vaccinare il figlio, secondo me sbaglia” perché quello contro il Covid è “un vaccino persino più sicuro rispetto a altri”.

“VACCINI COVID PRESTO PURE AI NEONATI!” Diktat di Pediatri e Medici Sponsorizzati da Pfizer-GSK di Gates

Così ad Agorà extra, su Rai Tre, Matteo Bassetti, professore ordinario all’Università di Genova e direttore della Clinica Malattie Infettive Ospedale Policlinico San Martino in merito al parere favorevole dato dalla Fda sulla efficacia e la sicurezza del vaccino Pfizer anche per i bambini sotto i 12 anni. Questi vaccini, ha precisato, sono “sicuri tanto quanto altri obbligatori” e forse “anche di più”, perché “abbiamo vaccinato in un periodo di tempo così breve oltre 6 miliardi di persone, e per autorizzarli abbiamo condotto studi con una numerosità di pazienti e una rigorosità scientifica che non erano mai stati raggiunti prima, grazie al fatto che avevano il faro puntato dell’opinione pubblica”.

CURE COVID IGNORATE, DENUNCIA-BOMBA DI TRINCA E FUSILLO AI PM: “Farmaco antiSARS finanziato UE ma Inutilizzato in Pandemia” (video)

Ovviamente nessuno di questi eminenti virologi prende in minima considerazione l’ipotesi di rafforzare quelle terapie domiciliari efficaci contro il Covid-19, ignorate dal Ministro della Salute Roberto Speranza tanto da indurre il biologo Franco Trinca e l’avvocato Alessandro Fusillo a depositare una denuncia per strage di stato, perché il semplice cortisone non alimenta il pozzo senza fondo del business miliardario sui vaccini delle Big Pharma controllate da Bill Gates.

Per conoscere tutti i retroscena nei dettagli acquista il libro WuhanGates…

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

WUHAN-GATES – 32. BILL III: IMPERATORE DI VACCINI nel Cartello Big Pharma

 

 

 

(Visited 3.519 times, 23 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *