siteId=76639&formatId=24">

VILTA’ DI DRAGHI NEL DECRETO FALSITA’. Per il Covid degli Asintomatici Vessa i Disoccupati: “Obbligo Vaccini Immediato!”

VILTA’ DI DRAGHI NEL DECRETO FALSITA’. Per il Covid degli Asintomatici Vessa i Disoccupati: “Obbligo Vaccini Immediato!”

40.578 Views

L’immagine di copertina esprime il nostro disprezzo nei confronti dell’attuale premier Mario Draghi che ora se la prende anche coi disoccupati sapendo che avvinti da mille problemi di quotidiana sopravvivenza avranno più difficoltà a intraprendere battaglie legali per difendere il loro sacrosanto diritto costituzionale a rifiutare sieri genici sperimentali.

Proprio per questo Gospa News sta valutando come impegnarsi in prima linea per farsi carico dei costi legali di una class-action contro l’obbligo vaccinale per tutti i disoccupati (e cittadini qualunque anche vaccinati solo per conservare lavoro e stipendio) che vorranno aderire. Nei prossimi giorni ci confronteremo con alcuni avvocati per studiare come iniziare la battaglia in sede civile e/o penale. Cominciate a scrivere a redazione@gospanews.net se interessati ad aderire.


AGGIORNAMENTO DELLE ORE 13 DEL 6 GENNAIO 2021

«Con i provvedimenti approvati ieri dal Cdm abbiamo cercato ancora una volta di anticipare e gestire questa situazione epidemica così delicata. L’obbligo vaccinale per gli over50 scatta da quando il decreto viene pubblicato“, e non dal 15 febbraio. L’importante chiarimento è arrivato questa mattina dal Sottosegretario alla Salute Andrea Costa, intervenuto alla trasmissione Radio Anch’io su Rai Radio1. “L’obbligo non è un tabù. Valuteremo settimana per settimana l’andamento dell’epidemia, a oggi – prosegue Costa – abbiamo previsto questa estensione che riguarda 2,5 mln di cittadini, una platea che rischia di più e quindi riteniamo che sia un provvedimento in grado di dare una risposta importante. Poi valuteremo. Sul tema del consenso informato, al di là delle modifiche e delle scelte che valuteremo nei prossimi giorni, già oggi in presenza di una vaccinazione di massa a tutela della salute pubblica lo Stato interviene e si fa carico e indennizza qualora ci siano dei danni ai cittadini, e c’è una sentenza della Corte Costituzionale che afferma questo» riporta RAI News.

 

Prima la dittatura sanitaria, poi la verifica della conformità agliadempimenti di legge: è questa la strategia di una banda di politici tirannici in palese violazione delle normative sanitarie internazionali, come sostenuto dall’avvocatessa bolzanina Renate Holzeisen.

“PROTETTI DALL’OMICRON I GIA’ INFETTATI COVID”. Immunità Naturale Confermata da Scienziato Italiano Consulente del Qatar

Secondo quanto riportato da TGCOM24: «Il decreto che introduce l’obbligo di vaccino per gli over 50 prevede una sanzione di 100 euro una tantum per tutti coloro (lavoratori e non) che non saranno in regola con l’obbligo vaccinale a partire dal primo febbraio 2022. Lo spiegano fonti di Palazzo Chigi. La sanzione sarà irrogata dall’Agenzia delle Entrate, attraverso l’incrocio dei dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali».

L’impatto sanzionatorio, pertanto, è assolutamente blando e palesa l’intenzione dell’imposizione di un mandato più di effetto mediatico-psicologico che reale. Nell’articolo sotto interrogativi e spiegazioni in merito a tale questione.

VACCINI, OMICIDI DI STATO PROTETTI DALLO SCUDO PENALE. Chieste Archiviazioni per Decessi da AstraZeneca a Mantova e Messina

ARTICOLO DELLE ORE 9 DEL 6 GENNAIO 2021


«Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro e nelle scuole. Il testo mira a “rallentare” la curva di crescita dei contagi relativi alla pandemia e a fornire maggiore protezione a quelle categorie che sono maggiormente esposte e che sono a maggior rischio di ospedalizzazione. Il testo introduce l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green Pass Rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro a far data dal 15 febbraio prossimo. Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale è esteso al personale universitario così equiparato a quello scolastico».

PFIZER: AFFARI CON GOLDMAN SACHS, INTRIGHI CON GLI EX MANAGER DRAGHI & MONTI. In CdA Big Pharma pure ex vicepresidente della Banca

In 10 righe una nota di Palazzo Chigi è riuscita a scrivere ben due colossali menzogne e un’enorme viltà. Da esso traspare l’epifania della malafede più torva e grossolana del premier Mario Draghi tanto da farlo sembrare un vassallo delle Big Pharma, come la Pfizer intrigata con la Goldman Sachs dove fu manager di rilievo l’attuale Presidente del Consiglio, in ritardo con l’adempimento del debito sull’imposizione dei vaccini a tutti gli Italiani in un palese esperimento sociale pilota di rilievo internazionale.

LA FALSITA’ DELLA RIDUZIONE DEI CONTAGI

In primo luogo è una falsità mastodontica l’affermazione che il provvedimento “mira a rallentare la curva di crescita dei contagi” perchè ormai anche il virologo più lautamente finanziato da Pfizer o Astrazeneca (come il Bassetti di turno) non si azzarda più a sostenere che i vaccini antiCovid possono evitare la diffusione del virus.

ANESTESISTI PRO-VAX ACCUSANO I NO VAX. Ma Presidente e Siaarti hanno avuto Soldi da Pfizer (come Bassetti)

«Proteggere dai sintomi della malattia non significa però necessariamente impedire che una persona vaccinata si infetti con il coronavirus (in modo pressoché asintomatico) e possa passarlo a propria volta a qualcun altro. In Lombardia, secondo dati recenti, il 54 per cento di 1.073 nuovi casi di Covid-19 sono tra persone già vaccinate».

Lo ha scritto poche settimane fa sul sito della Fondazione Veronesi il professor Massimo Clementi, Direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Irccs Ospedale San Raffaele e ordinario di Microbiologia e Virologia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

ENIGMA OMICRON: MIGLIAIA DI ASINTOMATICI OCCULTATI. Solo due Regioni svelano Dati sui Contagiati Sani: possibili “Falsi Positivi”

Il caso della variante Omicron, altamente infettiva ma assai poco pericolosa e letale, ha palesato un numero enorme di asintomatici (ovvero possibili falsi postivi ai tamponi inaffidabili) che non viene volutamente monitorato dalle autorità sanitarie onde evitare di dover ammettere la mutazione pressoché innocua del Covid-19 e dover togliere stato di emergenza e restrizioni.

COVID, FDA SCONFESSA CDC: OK A TAMPONI RT-PCR COI “RISCHI FALSI POSITIVI”. Esauriti Test Amazon: Affaroni su Omicron!

Al contrario proprio il terrorismo propalato sul dilagare dei contagi, costruito con la complicità dei media lautamente foraggiati dal governo ed accertato solo perché i tamponi sono decuplicati rispetto all’inverno 2020, è diventato il movente criminale per imporre nuove restrizioni della libertà: ulteriori passi verso quello “stato di sorveglianza“ denunciato persino da autorevoli cardinali e vescovi.

“SARS-COV-2 E VACCINI MODIFICANO IL DNA UMANO. Enorme Esperimento sulla Popolazione”. Studio Incubo di Genetista Tedesco su Science Direct

La scusa per imporre a nuove fasce sociali i sieri genici sperimentali che possono alterare il DNA (secondo la ricerca pubblicata dal genetista di Colonia Walter Dorfler) ed uccidere per le reazioni avverse (come comprovato dalle autopsie del direttore della Divisione di Patologia dell’ospedale di Heidelberg, in Germania).

WUHAN-GATES – 44. CARDINALI CONTRO I “DRAGHI” NWO: “Pandemia Esperimento Mondiale per Stato di Sorveglianza”

LA FALSITA’ DEL MINORE RISCHIO DI OSPEDALIZZAZIONE

Lo stesso docente accademico precisa però: «Chi è vaccinato può comunque infettarsi, sia perché i vaccini non hanno un’efficacia del 100 per cento, sia perché la loro copertura con il tempo tende ad affievolirsi. Ma questo non significa che il vaccinato si ammali gravemente, anzi: sono molto poche le segnalazioni di casi gravi tra chi si è vaccinato».

Questa sua affermazione sembrerebbe confermare la tesi del comunicato della Presidenza del Consiglio ma in realtà contiene essa stessa una clamorosa falsità. I dati recenti diffusi dall’Istituto Superiore della Sanità di Roma, infatti, hanno evidenziato una percentuale di mortalità per Covid-19 addirittura superiore tra i vaccinati rispetto ai non vaccinati.

DATI ISS COVID: MORTI VACCINATI SUPERANO NON VACCINATI. 55 % di Decessi tra chi ha ricevuto Sieri in Italia

Per quanto sia indubbio che ormai i vaccinati con una, due o tre dosi rappresentino la maggioranza abbondante della popolazione quel dato conferma che non solo i sieri genici antiCovid non riescono ad evitare l’ospedalizzazione ma non proteggono nemmeno dal rischio di decorso fatale dell’infezione da Sars-Cov-2.

Ci riescono per quelle persone in buone condizioni di salute a cui anche il Covid-19, ormai letale in una percentuale da prefisso telefonico soprattutto grazie alle efficaci terapie ignorate dal Ministero ma non da migliaia di medici seri, non avrebbe causato più di un raffreddore con un po’ di ma ldi gola e una bronchitina (ovviamente se curato in modo idoneo).

STRAGE DA VACCINI CONFERMATA DA AUTOPSIE IN GERMANIA. “Troppe Morti Occultate” Accusa Patologo Tedesco

Ecco perchè diventa poco credibile lo stesso professor Clementi quando, senza citare ricerche specifiche, sostiene che «secondo gli ultimi dati a disposizione, la probabilità di un vaccinato di contagiare altre persone si riduce di almeno il 70% rispetto a quella di un non vaccinato».

Uno studio dell’Oxford University Research Group arrivò addirittura ad accertare che alcuni operatori ospedalieri vaccinati esaminati  erano latori di cariche virali 250 volte superiori a quelle dei normali contagiati, diventando così dei perfetti untori deambulanti.

L’ENORME INFAMIA PER GLI OVER 50 DISOCCUPATI

L’imposizione dell’obbligo vaccinale agli Over 50 disoccupati è una viltà partorita dalla diabolica mente di Draghi, sempre premuroso nel definirsi il mediatore al ribasso rispetto ai cattivoni del Partito Democratico che vorrebbero misure draconiane alla Viennese (obbligo per tutti gli over 18 nessuno escluso) essendo nel PD ormai adusi ad andare a braccetto con le Big Pharma dai tempi in cui il premier Matteo Renzi faceva il testimonial della GSK, partner della Pfizer e della Novavax.

RENZI “SCEICCO D’ARABIA” DOPO I VACCINI AI BAMBINI. Consulenza d’Oro dai Sauditi: Partner di GSK e Sponsor del “Decreto Lorenzin”

Dalle prime anticipazioni giornalistiche sul decreto in fase di stesura l’obbligo riguarda chiunque compia 50 anni entro il 15/06/2022 perché il mandato scadrà in tale data. Sono esentati i casi di “accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico”. L’obbligatorietà sarà differita in caso di contagio da Covid-19 e slitterà ai sei mesi successivi alla guarigione.

«Dovrebbe essere di 100 euro la sanzione amministrativa prevista per gli over 50 che non si vaccineranno, come affermano diverse fonti di governo al termine del Consiglio dei ministri» rivela Sky TG 24.

A questo punto viene da porsi una semplice domanda. Come farà un disoccupato a pagare la sanzione se, essendo senza stipendio, ben che vada percepirà il modesto reddito di cittadinanza (400 euro al mese che diventano 780 se solo se si ha l’affitto da pagare) o una NASPI (indennità di disoccupazione tempo determinato)?

SANITARI VACCINATI “UNTORI” COVID. Studio Oxford: “Portano Carica Virale 251 volte superiore”. A rischio Malati e Colleghi non Vaccinati

Cosa succederò al nullafacente – sovente anche nullatenente – che non pagherà la sanzione amministrativa? Perderà i diritti ai benefici stabiliti dalla legge (RDC, indennità di disoccupazione, pensione) con un’ulteriore violazione costituzionale che si aggiunge all’imposizione di un farmaco sperimentale?

L’unica cosa certa di questo provvedimento è la vile infamia ai danni di una categoria che ha già remotissime possibilità di trovare un’occupazione a causa di un paese nel quale ogni giorno chiudono grandi aziende e che viaggia da anni al 10 % di disoccupazione nazionale.

Ciò significa colpire almeno un 2-3 milioni di persone che nella loro vita non hanno quasi più nulla da perdere, difficilmente hanno possibilità di rivolgersi ad un avvocato per far valere i loro diritti e pertanto potrebbero reagire con gravissimi disagi psicologici.

NWO CONTRO L’ITALIA – 7. La Dittatura Politica della “Cultura Mafiosa”. Riflessione Alternativa di Fine Anno

 

Proprio per questo. Gospa News sta valutando come impegnarsi in prima linea per avviare una class-action con tutti i disoccupati (e cittadini qualunque anche vaccinati solo per conservare lavoro e stipendio) che vorranno aderire. Nei prossimi giorni ci confronteremo con alcuni legali per studiare come iniziare la battaglia in sede civile e/o penale. Cominciate a scrivere a redazione@gospanews.net se interessati ad aderire.

IL SUPER GREEN PASS PER I LAVORATORI OVER 50

Con la scusa della fascia di età a rischio, secondo il nuovo decreto Covid, dal 15 febbraio l’obbligo di Super green pass, che si può ottenere solo con la vaccinazione o con la guarigione, sarà esteso per gli over 50 su tutti i luoghi di lavoro pubblici e privati.

Per gli over 50 che si presenteranno al lavoro senza Super Green pass niente stipendio ma conservazione del posto di lavoro, come prevede la bozza. Saranno considerati “assenti ingiustificati, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, fino alla presentazione” del certificato rafforzato.

VACCINI OBBLIGATORI: AIFA SMENTITA DAL LEGALE COSAP. “Farmaci Genici Sperimentali: serve Prescrizione Medica di Specialista”

Chi non rispetta il divieto subirà una sanzione amministrativa tra 600 e 1.500 euro. Tutte le imprese potranno sostituire i lavoratori sospesi. La sostituzione è di dieci giorni rinnovabili fino al 31 marzo 2022.

Ma ovviamente ognuno potrà seguire la via maestra della resistenza indicata dai poliziotti del sindacato COSAP e dal loro legale Renate Holzeisen che pretendono una prescrizione medica specialistica quale requisito indispensabile prima di ogni vaccinazione.

GREEN PASS ANCHE PER ANDARE DAL PARRUCCHIERE

Dal 20 gennaio fino al 31 marzo 2022 (termine provvisorio dello stato di emergenza)servirà il Green pass per accedere ai “servizi alla persona”, come il parrucchiere e i centri estetici. Dal 1° febbraio fino alla fine dello stato di emergenza, è richiesto anche per “pubblici uffici, servizi postalibancari e finanziari, attività commerciali” come i centri commerciali, “fatte salve quelle necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona”

“SERVE GREEN PASS ANCHE AI VACCINATI”. Per Tracciare davvero i Contagi Covid-19. Scatta invece la Terza Dose a 5 Mesi

Sarebbe stato forse l’unico provvedimento sensato del governo se tale misura di monitoraggio dei contagi fosse stata estesa, come invocato da vari scienziati, anche ai vaccinati in quanto potenziali diffusori del Covid-19.

Per conoscere tutti i retroscena sulla pandemia da SARS-Cov-2 creato in laboratorio acquista il libro WuhanGates…

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

SKY TG 24 – IL NUOVO DECRETO DI DRAGHI

FONDAZIONE VERONESI – CHI E’ VACCINATO PUO’ CONTAGIARE

PANDEMIA, PERENNE REGIME DI TERRORE DEI DRAGHI. Profetica Scomunica della Massoneria di Papa Leone XIII…

CURE COVID IGNORATE, DENUNCIA-BOMBA DI TRINCA E FUSILLO AI PM: “Farmaco antiSARS finanziato UE ma Inutilizzato in Pandemia” (video)

(Visited 2.979 times, 3 visits today)

Redazione Gospa News

Un pensiero su “VILTA’ DI DRAGHI NEL DECRETO FALSITA’. Per il Covid degli Asintomatici Vessa i Disoccupati: “Obbligo Vaccini Immediato!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.