siteId=76639&formatId=24">

PROVE DI DEPOPOLAMENTO CONTROLLATO: Vaccino antiCovid Pfizer riduce “Temporaneamente” gli Spermatozoi

PROVE DI DEPOPOLAMENTO CONTROLLATO: Vaccino antiCovid Pfizer riduce “Temporaneamente” gli Spermatozoi

6.456 Views

Venerdì, la rivista Andrology ha pubblicato un documento sottoposto a revisione paritaria che mostra grandi diminuzioni del numero di spermatozoi tra gli uomini dopo la seconda dose di mRNA Covid jab di Pfizer.

Sulla base dei conteggi di uomini che hanno donato sperma a tre cliniche per la fertilità in Israele, questa scoperta è devastante, dal punto di vista medico e politico. Al momento sono 97.264 le segnalazioni giunte alla piattaforma di farmacovigilanza dell’Unione Europea (EudraVigilance) inerenti Disturbi dell’apparato riproduttivo e della mammella, inclusi 8 morti

“RISCHI ABORTI SPONTANEI DA VACCINI mRNA”. Scienziate Neozelandesi: “Stop Sieri Genici per Donne in Gravidanza e Bimbi”

«Va al cuore della domanda più scottante di tutti sui colpi di mRNA, se hanno rischi nascosti per la fertilità. Questo problema è riemerso dall’inizio del 2021, in seguito alla mia segnalazione secondo cui i dati mostravano che le inoculazioni avevano causato aborti spontanei in eccesso nei ratti – e altri rapporti che mostravano che quantità misurabili di vaccino hanno raggiunto le ovaie e i testicoli nei test sui ratti» ha scritto Alex Berenson su
Unreported Truths.

Da allora, i “fattori di verifica” dei media e le autorità sanitarie pubbliche hanno respinto e deriso le preoccupazioni e chiunque le sollevi.

Ancora più importante, la diminuzione del numero di spermatozoi NON PUÒ essere attribuita a un’infiammazione a breve o anche a medio termine poiché le proteine ​​​​spike generate dall’mRNA fanno sì che le nostre cellule immunitarie aumentino la produzione sistemica di anticorpi anti-spike. Se così fosse, ci si aspetterebbe di vedere una diminuzione a breve termine del numero di spermatozoi che si inverte nel tempo. Invece, il numero totale di spermatozoi non viene modificato subito dopo le inoculazioni di mRNA, quindi diminuisce mesi dopo e difficilmente si riprende.

VACCINI COVID: STUDIO TERRIFICANTE DAL MIT DI CAMBRIDGE! Alterazione DNA & Non Vaccinati a Rischio Contagio da SPIKE tossica dei Sieri mRNA

Per sdrammatizzare questa spiacevole realtà, i ricercatori si sono invece concentrati sul fatto che i conteggi mediani anziché medi si sono ripresi dopo cinque mesi. (La mediana è il punto medio numerico di una serie; se una serie va 1, 2, 3, 4, 20, la mediana sarà 3, ma la media sarà 30 divisa per 5 o 6.)

Sia la mediana che la media possono essere statistiche preziose. L’uso della mediana anziché della media nasconderà valori anomali estremi. In questo caso, il fatto che la media sia scesa molto più della mediana è un segno che alcuni degli uomini avevano probabilmente un numero di spermatozoi vicino allo zero sia nel secondo che nel terzo periodo di tempo – e questo fatto è probabilmente più importante del cambiamento mediano .

L’ESPERTO DI VACCINI M-RNA, MALONE: “Scioccante Inoculare Pericolosi Sieri Genici ai Neonati”

Tutto ciò per dire che questi dati non possono essere facilmente spiegati e non dovrebbero essere ignorati, per quanto i media vorrebbero farlo. Il calo del numero di spermatozoi fa parte di un quadro emergente e sempre più cupo sugli impatti a lungo termine sulla salute dei colpi di mRNA e dovrebbe convincere da solo i genitori a non rischiare di esporre i propri figli a queste potenti biotecnologie.

La vaccinazione Covid-19 BNT162b2 (Pfizer) altera temporaneamente la concentrazione di sperma e la conta motile totale

Un confronto retrospettivo longitudinale multicentrico rivela una temporanea riduzione della concentrazione spermatica 3 mesi dopo la vaccinazione BNT162b2 e un successivo recupero. Il volume e la motilità dello sperma rimangono stabili. Lo studio, peer review, è stato firmato da Itai Gat, Alon Kedem, Michal Dviri, Ana Umanski, Matan Levi, Ariel Hourvitz, Micha Baum, ed è stato pubblicato su Andrology.

Premessa
Lo sviluppo delle vaccinazioni contro la Covid-19 rappresenta un notevole risultato scientifico. Tuttavia, sono state sollevate preoccupazioni riguardo al loro possibile impatto negativo sulla fertilità maschile.

Obiettivo
Indagare l’effetto del vaccino covid-19 BNT162b2 (Pfizer) sui parametri seminali dei donatori di sperma (SD).

VACCINI & GRAFENE – 3. MISTERIOSE E PERICOLOSE NANOPARTICELLE NEL SIERO MRNA. Pfizer: “Tossicologia non Studiata a Fondo”

Metodi
37 donatori di sperma di tre banche del seme, che hanno fornito 220 campioni, sono stati inclusi in questo studio retrospettivo longitudinale di coorte multicentrico. La vaccinazione BNT162b2 (Pfizer) comprendeva due dosi e il completamento della vaccinazione era previsto 7 giorni dopo la seconda dose. Lo studio comprendeva quattro fasi: T0 – controllo di base pre-vaccinazione, che comprendeva 1-2 campioni iniziali per SD; T1, T2 e T3 – valutazioni a breve, intermedio e lungo termine, rispettivamente. Ciascuna comprendeva 1-3 campioni di sperma per donatore forniti rispettivamente 15-45, 75-120 e oltre 150 giorni dopo il completamento della vaccinazione. Gli obiettivi primari erano i parametri seminali. Sono state condotte tre analisi statistiche: 1) modello di equazione generalizzata stimata; 2) primo campione e 3) media dei campioni di ciascun donatore per periodo sono stati confrontati con T0.

Risultati
Le misurazioni ripetitive hanno rivelato una diminuzione della concentrazione di spermatozoi del 15,4% in T2 (CI -25,5%-3,9%, p = 0,01), con una riduzione della conta motile totale (TMC ) del 22,1% (CI -35% – -6,6%, p = 0,007) rispetto a T0. Allo stesso modo, l’analisi del solo primo campione di sperma e della media dei campioni per donatore ha portato a riduzioni della concentrazione e della TMC in T2 rispetto a T0 – diminuzione mediana di 12 milioni/ml e 31 milioni di spermatozoi mobili, rispettivamente (p = 0,02 e 0,002 rispettivamente) sulla valutazione del primo campione e diminuzione mediana di 9,5×106 e 27,3 milioni di spermatozoi mobili (p = 0,004 e 0,003, rispettivamente) sull’esame della media dei campioni. La valutazione T3 ha dimostrato un recupero generale. Il volume del seme e la motilità degli spermatozoi non sono stati compromessi.

DEPOPOLAMENTO MONDIALE IN 5 MOSSE: A forza di inutili lockdown presto l’Italia in “Zona Viola”

Discussione
Questo studio longitudinale incentrato sulla SD dimostra un temporaneo deterioramento selettivo della concentrazione spermatica e della TMC tre mesi dopo la vaccinazione, seguito da un successivo recupero verificato da diverse analisi statistiche.

Conclusioni
La risposta immunitaria sistemica dopo il vaccino BNT162b2 (Pfizer) è una causa ragionevole del declino transitorio della concentrazione spermatica e della TMC. La prognosi a lungo termine rimane buona.

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

IL BLOG DI SABINO PACIOLLA

Unreported Truths.

VACCINI COVID KILLER: CONFERMA DAI MORTI IN AUSTRALIA, CAMBOGIA E UK. Profetico Allarme di Trinca, Montagnier e Vanden Bossche un Anno fa

VACCINI & GRAFENE – 4. “VERME ATTORCIGLIATO AI GLOBULI ROSSI”. Savigliano rilancia SOS di Campra. Studio a Palermo: “Coaguli Letali da Sieri Genici”

“PRIONI KILLER NELLA SPIKE DEI VACCINI COVID”. Prove nello Studio Shock di Montagnier Pubblicato Postumo da Perez

Clamoroso Studio! SPIKE DA VACCINI COVID FINO A 6 MESI NEL SANGUE. “Proteina Tossica” secondo Montagnier e Altri Medici

LA STRAGE DA VACCINI COVID CONTINUA… 45.316 Morti e 4.416.778 Danneggiati nel Database Europeo delle Reazioni Avverse

(Visited 789 times, 4 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.