ALLUVIONE: L’AEREO DEI COMPLOTTISTI E’ QUELLO DEL GIRO D’ITALIA! Sospettato di Sabotaggi Meteorologici in Romagna. Ma faceva Riprese TV

ALLUVIONE: L’AEREO DEI COMPLOTTISTI E’ QUELLO DEL GIRO D’ITALIA! Sospettato di Sabotaggi Meteorologici in Romagna. Ma faceva Riprese TV

8.954 Views

di Carlo Domenico Cristofori

Circola sui social la clamorosa notizia di un aereo bimotore che prima dell’alluvione in Emilia-Romagna avrebbe fatto un groviglio di rotte sul luogo delle inondazioni. Per i complottasti un tracciato radar è stato sufficiente a far pensare a qualche misterioso sabotaggio atmosferico

I più raffinati hanno evidenziato che quel tipo di aereo, Beechcraft Super King Air, è stato prodotto in 3.550 esemplari di cui i principali utilizzatori sono US Air Force, US Army e Royal Flying Doctor Service.

Questo suo utilizzo militare ha inevitabilmente alimentato la fantasia su eventuali fenomeni atmosferici scatenati con non meglio imprecisati strumenti (scie chimiche? Haarp? No questo sta in Alaska è non è portatile da un bimotore…).

Il tracciato radar “incriminato” dell’aereo francese ASR153 e il suo piano di volo al servizio del Giro d’Italia rilevabile su Italia Vola

Ma se i complottasti avessero fatto una ricerca più dettagliata su quell’aereo dal codice di volo ASR153 avrebbero scoperto dai suoi numeri di identificazione che si tratta di un velivolo di proprietà dell’azienda commerciale francese AEROSOTRAVIA (codice registrazione F-GJFA) che possiede ben 5 esemplari simili di Beech B200 Super King Air noleggiati in modo particolare per le riprese televisive aeree in tutta Europa di eventi sportivi.

Ebbene quello col numero seriale BB-1270 che viene identificato in volo come ASR153 è l’aereo utilizzato per coprire il Giro d’Italia che infatti domenica 14 stava seguendo la 9a Tappa Savignano sul Rubicone – Cesena (crono 35 Km) vinta dal belga Remco Evenepoel.

SICCITÁ, ALLUVIONI, CLIMA & RISCALDAMENTO GLOBALE. La Narrazione Mainstream Sbugiardata dal Fisico Prodi. E dalla Moneta di Gheddafi

Altrettanto normale che il velivolo abbia lasciato poi Pisa, mercoledì 17 maggio, per raggiungere Cuneo dove ha probabilmente seguito la 12a tappa BraRivoli. Se nei prossimi giorni si registrano alluvioni anche in Piemonte approfondiremo sicuramente i sospetti complottisti.

Per ora ci limitiamo ad osservare che è assolutamente normale per un aereo che deve fare riprese televisive continuare a girare nello stesso spazio di cielo non avendo la possibilità di stare fermo come potrebbe fare forse qualche UFO…

La sola nota stonata di questa vicenda è nel fatto che il Giro d’Italia debba appoggiarsi a una società francese e non italiana per fare quelle riprese.

Il sofisticato schema di riprese di AeroSotravia

Ma anche questo ha una risposta: AEROSOTRAVIA ha effettuato nel lontano 1972 la sua prima missione di copertura di un evento ciclistico mondiale. Michel Beaulieu fece la prima missione al Tour de France per conto della RTL, ai comandi di un 220 Minerva rally.

Quando il Beechcraft Super King Air era stato appena prodotto nell’ottobre 1972. 

Oggi i 5 velivoli di AEROSOTRAVIA sono appositamente modificati per ricevere apparecchiature di registrazione dal vivo. Questa flotta di aerei ripetitori ci posiziona ampiamente come il principale operatore europeo con oltre il 95% del volume annuo di ripetitori televisivi per aereo.

Trasmettiamo il meglio degli eventi sportivi (Tour De France e altre gare ciclistiche, molte maratone tra cui Parigi, raduni automobilistici IRC e WRC, sci di fondo, ecc.) così come i principali eventi di attualità (elezioni presidenziali, Telethon, ecc.).

Il Pentagono conferma i primi due morti sul jet in Afghanistan. Il pilota era della CIA

Purtroppo ogni inchiesta fatta a cuor leggero serve a distinguere i veri complottisti che credono a qualunque ipotesi bizzarra dai veri COMPLOTTOLOGI, ovvero i giornalisti investigativi come quelli di Gospa News che svelano i reali complotti del Nuovo Ordine Mondiale quando ne trovano le prove come nel caso dell’aereo di ricognizione del controspionaggio americano CIA (Central Intelligence Agency) abbattuto in Afghanistan nel 2020. 

O nel caso dei velivoli NATO che si aggirarono sul luogo del sabotaggio dei gasdotti russi NordStream su cui né l’UE, né l’Onu hanno voluto indagare.

Purtroppo però ogni articolo o post di sedicente contro-informazione gettato in pasto ai social serve a nutrire quell’infodemia caotica che sta facendo perdere alle persone il discernimento tra notizie verificate e fake news.

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


FONTI PRINCIPALI

ITALIA VOLA – L’AEREO DEL GIRO D’ITALIA

AIRNAV – RADAR BOX – PIANI DI VOLO ASR153 F-GJFA

https://www.gospanews.net/2023/02/11/nord-stream-sabotaggio-usa-radar-voli-conferma-traffico-di-aerei-nato-sul-sito-dellesplosione-nelle-esercitazioni-baltops/

(Visited 2.743 times, 4 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

2 pensieri su “ALLUVIONE: L’AEREO DEI COMPLOTTISTI E’ QUELLO DEL GIRO D’ITALIA! Sospettato di Sabotaggi Meteorologici in Romagna. Ma faceva Riprese TV

    1. Esondato solo Po ai Murazzi come capita sempre appena piove un po’ di più. Abito tra Cuneo e Torino ed è già spuntato il sole.
      Cmq stiamo già indagando sulla questione.
      Non certo all’aereo francese perchè non esistono indizi sufficienti e non sarebbe nemmeno possibile a meno di non riuscire a far confessare il pilota.
      Gospa News lavora su indizi minimamente probatori: non sulle tesi complottiate di quella feccia di Telegram dove chiunque si sente un detective

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *