GREEN PASS A STATALI E PRIVATI: LA TOMBA DI SALVINI E LEGA. Per gli Affari di Big Pharma con Giorgetti

GREEN PASS A STATALI E PRIVATI: LA TOMBA DI SALVINI E LEGA. Per gli Affari di Big Pharma con Giorgetti

49.320 Views

di Carlo Domenico Cristofori

Come era facile prevedere le sparate sui social di Matteo Salvini contro l’estensione del Green Pass sono servite soltanto a salvare la faccia della Lega davanti a chi ancora crede a un mangiatore di crema di nocciole che ostenta la corona del Rosario con la stessa sfacciataggine con cui esibisce i figli avuti da molteplici relazioni in palese contraddizione con l’etica del Cristianesimo.

La pandemia ha svelato finalmente la vera natura di un ex anarchico diventato politico non per i propri meriti ma per la totale inconsistenza degli avversari. Sono infatti in arrivo i Green Pass obbligatori anche per dipendenti statali e privati nei luoghi di lavoro con il benestare degli stessi leghisti, a partire dal 15 ottobre prossimo.

GREEN PASS: L’EURODEPUTATA DONATO (EX LEGA) GUIDA LA RIVOLTA: “Disobbedire a Ordini Antidemocratici significa Difendere la Democrazia”

Ma quando il gioco ha cominciato a farsi duro, prima nei processi in difesa delle coste italiana e assaltate da navi ONg complìci degli scafisti (accettando di entrare nel governo per meritarsi l’assoluzione), poi con l’arrivo della pandemia ha fatto peggio di don Abbondio nei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

“Il coraggio, uno, se non ce l’ha, mica se lo può dare”.

E’ questa l’unica frase degna di celebrare l’imbonitore di folle che sul piano politico è riuscito ad ingannare i suoi seguaci leghisti meglio di quanto fece Vanna Marchi con i suoi acquirenti di pozioni magiche.

GREEN PASS, INGANNO CRIMINALE SUI TAMPONI. USA Abolirà i PCR. Gratuiti in Austria e Francia, in Italia NO! Draghi pro Big Pharma

Non merita altre parole l’emblema della pusillanimità all’italiana, figlia dei 20mila euro al mese che gli garantisce il suo ruolo parlamentare e propaggine di un misterioso buco da 49milioni di euro che Bossi & co. fecero nella gestione amministrativa del partito.

NWO CONTRO L’ITALIA – 3: LEGA SI SVENDE A BIG PHARMA. Vaccini di Gates nel mirino del ministro Giorgetti: fu tra i “Saggi” di Napolitano

Così il sedicente ed ormai bollito leader di una Lega destinata ad implodere nel nulla del suo programma para-comunista ha ceduto il passo al ministro Giancarlo Giorgetti, che si è distinto fin dai primi giorni alla guida del Dicastero per lo Sviluppo Economico per la sua partnership con le Big Pharma dei vaccini, sperimentali quanto pericolosi secondo autorevoli sudi accademici.

Ma ecco la cronaca di questa amara giornata, per chi ancora sperava nei diritti costituzionali, raccontata con toni trionfali dall’ANSA per la quale agenzia i morti ammazzati da reazioni avverse da vaccini non esistono… 

VACCINI ANTI-COVID IN EUROPA: PIU’ DI 23MILA MORTI E 1 MILIONE DI REAZIONI GRAVI… Nel Silenzio dei Governi UE!


Green pass per il lavoro: via libera al nuovo decreto in Cdm

Fonte originale: Ansa

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera all’unanimità al nuovo decreto legge per l’estensione del Green pass a tutti i luoghi di lavoro. E’ quanto si apprende da diverse fonti governative, a riunione del Cdm ancora in corso.

L’estensione del Green pass scatterà, probabilmente dal 15 ottobre, per tutti i lavoratori pubblici e privati. Tra le novità, la sospensione dal lavoro, e quindi dallo stipendio, dopo 5 giorni di accesso senza certificato.

GREEN PASS: LOCALI VIETATI A 11 MILIONI DI ITALIANI. Come capitò agli Ebrei. Caos sui Controlli di Ristoratori e Polizia

Per le farmacie verso l’obbligo di prezzi calmierati per i tamponi. Il governo inoltre chiede di estendere l’obbligo di Green pass anche a Quirinale, Consulta e Parlamento. Per il principio dell’autodichia, la norma non si può applicare automaticamente agli organi costituzionali che, in base al decreto, dovranno pronunciarsi entro il 15 ottobre. L’obbligo di certificato è esteso anche a chi opera nelle associazioni di volontariato.

VACCINATI M-RNA COME CAVIE UMANE! Persino lo “Studio Ogata” pagato da Gates conferma Reazioni Ignote e Pericolose. Rischi di Tempesta di Citochine già segnalati da Ricerca Cinese

Estendere la validità dei tamponi a 72 ore e non più a 48. E’ quanto hanno chiesto le Regioni al governo nel corso della riunione sul decreto che allarga l’utilizzo del green pass, chiedendo che sia il Comitato tecnico scientifico ad esprimere un parere. Su questo, dice il rappresentante dell’Unione delle Province Luca Menesini, Presidente della Provincia di Lucca, “attendiamo la risposta del Cts che sarà sollecitato dal Ministro Speranza”. La stessa richiesta è stata fatta in Cdm dal ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

BOMBA SULLA PANDEMIA: CDC USA RITIRA TAMPONI PCR. “Non distinguono Sars-Cov-2 da Influenza”. Contagi COVID-19 Falsati!

Prevedere un ulteriore calmieramento dei prezzi dei tamponi ed estendere la validità del loro esito da 48 a 72 ore. E’ quanto avrebbe proposto al governo, secondo quanto si apprende da fonti delle Regioni, il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga nel corso della riunione sul nuovo decreto che estende l’uso del green pass. L’obiettivo, avrebbe spiegato Fedriga, è quello di “ridurre le tensioni sociali e accompagnare i cittadini verso una scelta responsabile, quella di tutelare la loro stessa salute e quella della comunità, senza alimentare contrapposizioni frontali e scontri radicali”.

SANITARI VACCINATI “UNTORI” COVID. Studio Oxford: “Portano Carica Virale 251 volte superiore”. A rischio Malati e Colleghi non Vaccinati

Le misure individuate oggi dovranno essere applicate anche agli organi costituzionali, includendo dunque il Quirinale e la Corte Costituzionale. L’obbligo di vaccinarsi, quindi, riguarderà anche le cariche elettive di Camera e Senato. E’ questo l’invito che il Governo ha rivolto a tutte quelle istituzioni che, per il principio dell’autodichia, godono di autonomia decisionale.I capodelegazione presenti alla riunione con Draghi a Palazzo Chigi sono stati il ministro della Cultura Dario Franceschini per il Pd, il titolare del Mise Giancarlo Giorgetti per la Lega, il ministro per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini per FI, la titolare per le Politiche Giovanili Elena Bonetti per Iv, il ministro della Salute Roberto Speranza per Leu. Per il M5S, assente Stefano Patuanelli impegnato al G20 sull’Agricoltura a Firenze, c’è stato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà.

“VACCINARE IN PANDEMIA E’ ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA” SOS Varianti del Biologo Trinca e del Virologo Montagnier

Dalla metà di ottobre, insomma, bisognerà essere vaccinati, aver fatto un tampone o essere guariti dal Covid, per entrare in uffici pubblici e privati, ma l’obbligo dovrebbe essere esteso anche a studi professionali, negozi, ristoranti. Per chi si presenta al lavoro senza, ci saranno sanzioni.Sarà espressamente previsto il divieto di licenziare, recependo una preoccupazione sindacale.  Cgil, Cisl e Uil e alcuni ministri avevano chiesto di rendere i tamponi gratuiti per tutti, ma la linea del governo ad ora resta contraria, perché il rischio sarebbe stato quello di disincentivare i vaccini.

GREEN PASS UE, MICROCHIP SOTTOPELLE E MARCHIO DELLA BESTIA 666 DI GATES. Il Piano Transumanista di Klaus Schwab (Great Reset) e NWO contro il Cristianesimo

I mal di pancia leghisti si erano riverberati nei voti parlamentari sui precedenti decreti Green pass. Ma difficilmente la Lega, che continua a chiedere la gratuità dei tamponi, si smarcherà. Giancarlo Giorgetti, che con Renato Brunetta, Roberto Speranza e Andrea Orlando affianca Draghi al tavolo con i sindacati, ha già espresso pubblicamente il suo favore alla misura, che piace anche ai governatori del Nord.Ad oggi, secondo dati del Governo, 13,9 milioni di lavoratori ha già il Green pass, 4,1 milioni ancora non lo ha: l’obbligo riguarderebbe in totale, quindi, circa 18 milioni di persone.


IL SUPER GREEN PASS E LE SANZIONI

Fonte: Il Giornale

Alla fine così è stato, con l’intenzione di estendere il modello scuola al mondo del lavoro: il decreto (clicca qui per leggerlo) riguarda i lavoratori della Pubblica amministrazione, del comparto privato, quelli domestici (come colf e baby sitter) e le partite Iva. La disposizione si applica anche a tutti i soggetti che svolgono (a qualsiasi titolo) la propria attività lavorativa o formativa presso le amministrazioni, anche sulla base di contratti esterni.Coinvolti dall’estensione del passaporto vaccinale pure chi svolge le attività di volontariato e quelle equiparabili. Non va poi dimenticato che il Parlamento e gli altri organi costituzionali potranno “autoregolamentarsi” e “adeguarsi in coerenza“. Saranno invece esclusi dall’obbligo i soggetti esenti dalla campagna vaccinale “sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministero della Salute“.

Per le imprese con meno di 15 dipendenti, dopo il quinto giorno di mancata presentazione del green pass, “il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione, comunque per un periodo non superiore a dieci giorni, e non oltre il predetto termine del 31 dicembre 2021“.L’accesso del personale nei luoghi di lavoro senza certificato verde è punito con una sanzione amministrativa che va da 600 a 1.500 euro; da 400 a 1.000 euro per i datori di lavoro. Chi non è in possesso del green pass è considerato assente ingiustificato. Per il periodo di sospensione ai lavoratori “non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato“.

Per conoscere tutti i retroscena nei dettagli acquista il libro WuhanGates…

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHANGATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

 

(Visited 4.601 times, 118 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

2 pensieri su “GREEN PASS A STATALI E PRIVATI: LA TOMBA DI SALVINI E LEGA. Per gli Affari di Big Pharma con Giorgetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *