IN FUGA DALLA GUERRA RISCHIANO DI MORIRE IN ITALIA PER I VACCINI! Misure antiCovid di Speranza per 9mila Profughi dell’Ucraina NO-VAX

IN FUGA DALLA GUERRA RISCHIANO DI MORIRE IN ITALIA PER I VACCINI! Misure antiCovid di Speranza per 9mila Profughi dell’Ucraina NO-VAX

7.452 Views

Il Ministro della Salute Roberto Speranza e profughi ucraini alla frontiera italiana

Nell’ambito della presa in carico sanitaria dei profughi, il ministero invita a “offrire la vaccinazione anti Sars-CoV-2/Covid-19, in accordo con le indicazioni del Piano nazionale di vaccinazione anti Sars-CoV-2, a tutti soggetti a partire dai 5 anni di età che dichiarano di non essere vaccinati o non sono in possesso di documentazione attestante la vaccinazione, comprensiva della dose di richiamo (booster) per i soggetti a partire dai 12 anni di età”.

E’ questa l’accoglienza riservata dal Ministro della Salute Roberto Speranza che si trova ad affrontare, dal suo punto di vista, un’emergenza nell’emergenza per il fatto che “la copertura vaccinale contro Covid-19 in Ucraina si aggira intorno al 35% della popolazione, rappresentando una fra le più basse in Europa“.

“VACCINO: OBBLIGO OVER 50, ARROGANTE RICATTO’!” Denuncia della deputata Giannone (FI). Crepa nella Maggioranza

Lo ha scritto il ministero della Salute nella nuova circolare che contiene le prime indicazioni per le Aziende Sanitarie Locali in merito alla crisi Ucraina e alla gestione dei profughi sulla base dei dati disponibili al momento della stesura della circolare.

I vaccini autorizzati in Ucraina corrispondono, per la maggior parte, a quelli autorizzati dall’Ema o equivalenti (Comirnaty, COVID-19 Vaccine Janssen, Covishield, Spikevax, Vaxzevria), a cui si aggiunge il vaccino Coronavac (Sinovac), si precisa nel documento diffuso dalle Direzioni generali Prevenzione sanitaria e Programmazione sanitaria.

Al momento il Ministero della Salute ha diffuso un invito ad offrire la vaccinazione senza nessun vincolo: creando così una macroscopica discrepanza tra tutti i rifugiati over 50 e quelli italiani, sottoposti, dal 15 febbraio 2022 e fino al 15 giugno 2022, all’obbligo vaccinale per il Decreto Legge voluto dal premier Mario Draghi e convertito in legge dal Parlamento nei giorni scorsi nonostante le proteste di esponenti della stessa maggioranza, come la deputata Veronica Giannone di Forza Italia che ha definito la misura “arrogante, discriminatoria e ricattatoria”.

Ma è lecito supporre che i profughi, al fine di beneficiare dei vantaggi dell’accoglienza sociale, finiscano con l’accettare l’offerta di vaccinazione che, se la guerra in Ucraina proseguirà ancora a lungo, potrebbe diventare coercitiva tramite l’imposizione anche a loro del famigerato Green Pass per utilizzare i mezzi di trasporto e per altri servizi di pubblica utilità (bar, poste, uffici pubblici ecc).

STRAGE DA MALORI IMPROVVISI TRA I GIOVANI DOPO I VACCINI. 231 Morti in 6 mesi ma “Nessuna Correlazione”

Per i rifugiati che scappano dalla guerra, quindi, si profila il rischio di finire nella lista di quei giovani stroncati da malori improvvisi dopo la somministrazione dei sieri genici sperimentali, che 73 medici britannici e un premio Nobel mettono in correlazione, o di accusare quelle reazioni avverse anche gravi e permanenti, come denunciato dal Comitato Ascoltami, l’associazione italiana che riunisce i danneggiati da vaccino, e da un articolo di Science sui sintomi da Long-Covid manifestati anche da chi ha ricevuto l’inoculazione delle dosi antiCovid.

La circolare del ministero della Salute allerta le Regioni perché garantiscano i tamponi ai rifugiati e prevede l’esecuzione dei test diagnostici nelle 48 ore dall’ingresso nel nostro Paese.

“I VACCINI COVID UCCIDONO! SOPRATTUTTO GIOVANI MASCHI”. Allerta di 73 Medici diffusa dal “Nobel” M. Levitt

Venerdì 4 marzo il Ministero dell’Interno ha diffuso su Twitter un bilancio dei cittadini ucraini entrati in Italia dall’inizio del conflitto fino alle ore 8 di oggi. In totale sono 9.058, di cui 4.484 donne, 1.041 uomini e 3.533 minori. Le principali destinazioni sono: Roma, Milano, Bologna e Napoli. Nell’ultima giornata gli ingressi sono stati circa 2.450. Va ricordato che tutti gli uomini tra i 18 ed i 65 anni in Ucraina sono considerati arruolabili nell’esercito o nella Guardia Nazionale e pertanto non possono lasciare il paese ufficialmente.

I profughi arrivati in questi giorni in Friuli Venezia Giulia dall’Ucraina percepiranno 28 euro al giorno come i migranti della Rotta balcanica e come tutti i richiedenti asilo sotto forma di “pocket money”. Ma solo a patto che facciano richiesta di accoglienza agli enti locali preposti, che si sono attivati nelle ultime ore. È escluso, quindi, dalla contribuzione economica chi è arrivato in regione, trovando accoglienza da familiari e parenti.

SOS A MATTARELLA DA 670 DANNEGGIATI DAI VACCINI. Comitato ASCOLTAMI: “Nessuna Risposta da Sanità e Quirinale”

I “pocket money” erogati sono una sorta di diaria che viene data direttamente ai rifugiati e richiedenti asilo. Si tratta di 28 euro erogati dallo Stato tramite gli enti locali. Il vincolo, però, è di essere ospitati nelle strutture di accoglienza e non da altre famiglie. Intanto, continuano gli arrivi di profughi dall’Ucraina in Friuli Venezia Giulia.

Nella circolare con cui il dicastero fornisce alle Asl le “prime indicazioni” in relazione “alla crisi in corso in Ucraina e in previsione dei conseguenti fenomeni migratori verso il nostro Paese” si prevede di offrire ai profughi in arrivo non solo la vaccinazione anti-Covid, ma anche le profilassi di routineperché esiste un rischio di “focolai epidemici di malattie prevenibili da vaccino nelle strutture deputate all’accoglienza”.

DANNI DA VACCINI DURATURI COME LONG-COVID. Inchiesta Shock della rivista “Science” sul Dramma Occultato dai Medici

Per quanto riguarda le vaccinazioni routinarie “si segnalano notevoli criticità dovute alle basse coperture vaccinali e al recente verificarsi di focolai epidemici, come l’epidemia di morbillo nel 2019 e il focolaio di polio iniziato nel 2021 e tutt’ora in corso nel Paese. La Farnesina, sede del Ministero degli Esteri, ha invece rinnovato la raccomandazione agli italiani rimasti in Ucraina di “lasciare immediatamente il Paese”.

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

GOSPA NEWS – GUERRA IN UCRAINA

“SARS-COV-2 E VACCINI MODIFICANO IL DNA UMANO. Enorme Esperimento sulla Popolazione”. Studio Incubo di Genetista Tedesco su Science Direct

(Visited 1.037 times, 1 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *