“STRAGE A MOSCA COMMESSA DA ESTREMISTI ISLAMICI LEGATI A KIEV”. Putin CONFERMA le Ipotesi Investigative di Gospa News

“STRAGE A MOSCA COMMESSA DA ESTREMISTI ISLAMICI LEGATI A KIEV”. Putin CONFERMA le Ipotesi Investigative di Gospa News

3.004 Views

di Redazione Gospa News

Putin: “Gli islamici radicali hanno compiuto un attacco terroristico a Mosca”

ENGLISH VERSION

La Russia sa chi ha compiuto l’attacco a Crocus City, ma ora sta indagando su chi ha dato l’ordine, ha detto lunedì il presidente Vladimir Putin, indicando l’Ucraina come probabile colpevole. “Questo attacco è stato effettuato da islamisti radicali”, ha detto Putin nel discorso di apertura di una videochiamata con le forze dell’ordine, secondo quanto riferito da RT (Russia Today).

La dichiarazione del presidente russo ha confermato la prima ipotesi scritta da Gospa News su un complotto jihadista legato all’Ucraina che sta utilizzando l’ISIS e altri estremisti islamici per combattere l’esercito russo (dettagli qui).

Le forze dell’ordine russe stanno attualmente indagando sugli autori del reato, che sono stati arrestati e portati davanti a un giudice. L’indagine deve essere “professionale, senza alcun pregiudizio politico”, ha detto Putin.

139 persone sono state uccise venerdì sera nella sala del concerto a nord-ovest di Mosca, quando diversi uomini armati hanno iniziato a sparare sulla folla e hanno dato fuoco alla sala. Un gruppo terroristico che si fa chiamare Stato Islamico Khorasan (ISIS-K) ha rivendicato la responsabilità.

ATTACCO A MOSCA: I 4 PRINCIPALI ARRESTATI LEGATI ALL’UCRAINA. Pagati $5mila per Ammazzare chiunque al Concerto

I servizi di sicurezza russi hanno arrestato quattro presunti autori del reato, che stavano guidando verso l’Ucraina, così come sette dei loro presunti complici. Gli uomini sono stati identificati come tagiki di etnia.

Putin ha osservato che il fatto che i terroristi fossero diretti in Ucraina pone domande a cui è necessario rispondere. “Chi li aspettava lì? È chiaro che coloro che sostengono il regime di Kiev non vogliono essere complici e sponsor del terrorismo. Ma restano molte domande”, ha detto.

Jihadisti addestrati da Kiev

Gli Stati Uniti e l’UE hanno subito insistito sul fatto che l’Ucraina non aveva nulla a che fare con l’attacco e che l’Isis – un gruppo oscuro che presumibilmente operava in Afghanistan e in Asia centrale – era l’unico colpevole.

“Ma sappiamo chi ha effettuato l’attacco. Vogliamo sapere chi l’ha ordinato”.

I servizi di sicurezza interni della Russia tornano a puntare il dito contro l’Ucraina per l’attentato al Crocus City Hall di venerdì sera nel quale sono morte 145 persone: “Kiev ha addestrato i responsabili in Medio Oriente”.

L’accusa è diretta e torna su uno dei maggiori timori espressi dalle agenzie di intelligence occidentali, cioè l’uso del massacro da parte di Mosca come pretesto per attaccare ancora più violentemente il Paese invaso due anni fa.

A mettere nel mirino l’Ucraina è stato questa volta il direttore del Fsb, Alexander Bortnikov, sostenendo che gli attentatori sono stati “addestrati da Kiev in Medio Oriente”, avvisando che la Russia risponderà con misure di rappresaglia all’attacco terroristico rivendicato dall’Isis-K. Il numero uno dei servizi di sicurezza interni ha esteso il coinvolgimento anche agli Stati Uniti e Regno Unito.

ZELENSKY RECLUTA TERRORISTI ISIS COME GUERRIGLIERI IN UCRAINA. Tagliagole dello Stato Islamico al fianco dei NeoNazisti

(Visited 369 times, 7 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *