AMELIA, INVALIDA AL 100 % DOPO IL VACCINO COVID OBBLIGATORIO: “Abbandonata dallo Stato che ci ha Ricattati per Vaccinarci con un Veleno”

AMELIA, INVALIDA AL 100 % DOPO IL VACCINO COVID OBBLIGATORIO: “Abbandonata dallo Stato che ci ha Ricattati per Vaccinarci con un Veleno”

17.592 Views

di Piero Angelo De Ruvo

Ogni link a precedenti articoli di Gospa News è stato aggiunto a posteriori  dalla Redazione

La ricerca scientifica e la medicina, per secoli ha salvato milioni di persone, per secoli è stato accanto all’uomo guidandolo nelle sue scelte, ma una cosa è la scelta libera, un’altra è la costrizione, l’imposizione nel dover effettuare quel tipo di scelta, strozzando la libertà individuale. Ebbene in un mondo democratico, questo tipo di ricatto è inaccettabile ed ingiustificabile

ALTO RISCHIO DI COVID MORTALE PER I VACCINATI. Studio Immunologico Shock: “Gli Anticorpi da Sieri mRNA non Creano Protezione”

Come imperdonabili ed indimenticabili sono le frasi dette da personaggi noti ed influenti come:

“chi non si vaccina si ammala fa ammalare muore e fa morire” Mario Draghi Presidente del Consiglio.

“verranno messi agli arresti domiciliari, chiusi come sorci” Roberto Burioni Virologo

“mi divertirei a vederli morire come mosche” Andrea Scanzi Giornalista

“i riders devono sputare nel loro cibo” David Parenzo Giornalista

“serve Bava Beccaris, vanno sfamati con il piombo” Giuliano Cazzola Giornalista e tanto altro detto da altri illustri personaggi…..

«Questa non è democrazia o libera di espressione, le frasi citate sono incitamento all’odio».

Inizia con questa introduzione l’incontro con Amelia Granini, un’ex operatrice sanitaria della provincia di Ferrara le cui condizioni di salute sono peggiorate sempre più da quel maledetto giorno (29 settembre 2021) in cui ha effettuata la sua unica ed obbligatoria inoculazione di quel farmaco che doveva aiutarla e proteggerla dal Covid.

Amelia Granini prima e dopo la vaccinazione

Amelia come altre migliaia di danneggiati, più o meno gravi, è in cerca di verità e giustizia, quella verità fino ad oggi negata a coloro che improvvisamente sono diventati invisibili agli occhi della società.

“io ho prestato servizio nella sanità per 36 anni finché purtroppo per ciò che mi è occorso mi hanno messo in pensione anticipata perché non sono più atta ad un proficuo lavoro, e sentire quelle parole, ti giuro mi viene un colpo al cuore. Queste parole mi fanno male quanto mi sta facendo male il mio problema di salute

In queste frasi si legge l’amarezza ed il tradimento che ha subito da quelle istituzioni in cui Amelia credeva ciecamente e per cui ha dedicato tutta una vita.

“io ho combattuto anche all’interno della sanità queste illazioni questi cattivi pensieri, – continua Amelia – perché sentire dei colleghi che dicono se mi capita tra le mani un non vaccinato ci penso io, faccio finta di sbagliare la vena 1000 volte, io mi sentivo morire”

PARALIZZATA DAI SIERI GENICI mRNA (Video): Amelia finalmente ha un Avvocato per il Risarcimento del Danno Subito, grazie ai Collaboratori di Gospa News

Mostrando ancora una volta il vero volto di una parte di quella società svuotata di amore verso il prossimo, che non segue più i valori cristiani e cattolici fatto di dignità della persona, solidarietà, giustizia e carità.

Amelia, con la sua voce tremolante e con un enorme sforzo, racconta il suo vissuto e quei momenti tragici occorsi subito dopo la vaccinazione e ci rende partecipi di quel suo lento declino fisico.

Dichiarata invalida al cento per cento, non ha mai smesso di sperare in un miglioramento sino al giorno in cui la sua carrozzina è diventa un tutt’uno con la sua persona.

La sua invalidità totale è stata certificata dalla ASL di Ferrara in data 16/06/2023 per il seguente motivo “Sindrome neurologica ipocinetica tremorigena con tetraparesi post vaccinazione anti covid 19”. 

Ad oggi nessun medico ha proposto un ricovero ordinario oppure un day hospital, al fine di poterla curare in maniera adeguata: «Sto andando avanti solo con alcuni medicinali che il medico curanti mi prescrive».

SOS DA OSPEDALI UNIVERSITARI GIAPPONESI: “TRASFUSIONI PERICOLOSE COL SANGUE DEI VACCINATI”. Studio sui Danni Cardiovascolari: “Fermate i Sieri mRNA“

Abbandonata praticamente da tutti, gli unici che le hanno dato forza ad andare avanti sono i vari comitati formatisi a tutela dei danneggiati, ma purtroppo anche loro hanno delle limitazioni.

“All’atto pratico oggi non ho nessuno che mi segue”, conclude Amelia, lanciando così un appello a tutti quegli avvocati disposti a seguirla legalmente per far sì che acceda a quei risarcimenti previsti dalle leggi e che le spettano di diritto.

Stremata dalla lunga conversazione, ci saluta con il suo dolce sorriso.

Piero Angelo De Ruvo

Sottufficiale dell’Esercito Italiano in Congedo.. Ex sindacalista militare
Membro del direttivo dell’associazione Constitutio Italia

Ogni link a precedenti articoli di Gospa News è stato aggiunto a posteriori  dalla Redazione


FONTI PRINCIPALI

TUTTI GLI ARTICOLI DI PIERO ANGELO DE RUVO

GOSPA NEWS – INCHIESTE COVID, VACCINI & BIG PHARMA

GOSPA NEWS – WUHAN-GATES DOSSIER

L’AntiTG – video 7. RAI & BERTOLASO. OCCULTANO I DANNI DA VACCINI COVID. Dati Falsati su Reazioni Avverse Gravi in Lombardia

VACCINATI COVID: DANNEGGIATI & INVISIBILI. I Tragici Racconti delle Vite Distrutte di Doryela e Monica: Abbandonate dallo Stato

I MALI OSCURI DI PAPA FRANCESCO. Sospetti DISTURBI COGNITIVI da Sieri Genici mRNA dietro a Deliranti Frasi Pro Vaccini-Killer

“GIUSTIZIA PER RAFFAELLA E GLI ALTRI POLIZIOTTI MORTI DOPO I VACCINI”. Intervista-Video col Sindacalista OSA Porto. Manifestazione e Petizione per l’Inchiesta su Speranza per Omicidio

MIRIADE DI GRAVISSIME REAZIONI AVVERSE DOPO VACCINI COVID. Enorme Studio su 99milioni di Pazienti conferma Danni Cardiaci, Neurologici e Cerebrali

https://www.gospanews.net/2021/04/01/nwo-contro-litalia-5-il-ministro-dei-vaccini-obbligatori-ai-sanitari-ne-impose-12-ai-bimbi-da-giudice-allombra-di-napolitano-soros/

(Visited 1.170 times, 10 visits today)

Piero Angelo De Ruvo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *