VIRUS ROSSO: Salvare Bimbi in Mare, Ucciderli in Grembo! Porti Aperti ai Diavoli, Chiese Chiuse ai Cristiani

VIRUS ROSSO: Salvare Bimbi in Mare, Ucciderli in Grembo! Porti Aperti ai Diavoli, Chiese Chiuse ai Cristiani
Pubblicità

4.012 Views
Il Papa abbraccia Mediterranea di Casarini
fondata da politici ed attivisti di sinistra
che per CoVid-19 esigono più facilità di aborto

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Papa Bergoglio c’è cascato ancora!

La sua anima ingenua e bonacciona, candida come colomba pasquale ma avvinta tra le spire serpeggianti di consiglieri fraudolenti, è caduta nella trappola dei vescovi ultra-mediatici che hanno preparato la propaganda perfetta sui porti aperti, mentre persino nel giorno in cui Gesù Cristo ha vinto la morte restano chiuse le porte di chiese senza Avvenire…

La parola è maiuscola non a caso poiché il quotidiano della Conferenza Episcopale Italiana nel giorno del Venerdì Santo è riuscito forse ad accentuare la passione di Cristo celebrando un fraterno abbraccio epistolare costruito ad arte tra il Pastore claudicante della Chiesa Cattolica Apostolica Romana e il leader di una sinistra Mediterranea figlia dei Diavoli – dopo vedremo perché – buonista finché fa comodo ai potenti mondialisti che ne finanziano i progetti.

Papa Francesco I, al secolo Jose Maria Bergoglio

La stucchevole corrispondenza di amorosi sensi tra Jorge Maria Bergoglio e Luca Casarini, condottiero di Mediterranea Saving Humans, è stata esaltata con toni giubilanti sul giornale dei vescovi che ha fatto da rompighiaccio a tutti gli altri del mainstream nel complotto culturale sponsorizzato da George Soros per strappare all’Italia e all’Europa la loro anima Cristiana in favore di quella laicista.

Una scopirazione di ingegneria sociale che usa l’integrazione multietnica come strumento per edificare una spiritualità meticcia devota solo a Mammona (Dio denaro) e per costruire nuovi servi della gleba sottopagati.

UE: 3 COMMISSARI E 73 DEPUTATI NELLA SOROS LIST. MOLTI PRO “NO GENDER”

Sono talmente convinto che l’immigrazione contingentata in relazione alle possibilità economiche di un paese sia un diritto sacrosanto che in gruppo social di cui sono amministratore ho bloccato una decina di membri trogloditi, gaudenti per l’ultimo presunto naufragio tra Malta e Tunisia (le news in tema di migranti vanno prese con le pinze visto che persino il bollettino mondialista ANSA usa il condizionale).

Sono ancor più convinto che sia proditorio, irresponsabile e criminale far sbarcare in Italia africani – per lo più benestanti tanto da potersi permettere Smartphone più costoso del mio – per parcheggiarli 18 mesi in centri di accoglienza sovraffollati (solo i più fortunati finiscono negli hotel 4 stelle e si dovrebbe capire se hanno pagato un extra sul viaggio agli scafisti) e poi buttarli in mezzo a una strada dove il loro permesso di soggiorno per motivi umanitari (quel 20 % che ne ha diritto) rarissamente li aiuta a trovare un lavoro che, ancor prima della pandemia, già non c’era nemmeno per il 10 % degli italiani.

Nella maggior parte sono preda di giri di prostituzione, spaccio di droga o sfruttamento della manodopera clandestina, finalità con cui viene incentivata la loro migrazione dai finanzieri delle multinazionali.

DALLA MAFIA AGLI STROZZINI: TUTTE LE SCHIAVITU’ DEI MIGRANTI

Ritengo che sia assolutamente scellerato far approdare i sedicenti naufraghi, recuperati dalle navi delle Ong come quella di Casarini nelle acque internazionali vicine alle coste libiche con maggiore puntualità di un traghetto di linea, nel pieno di un’epidemia che in Italia ha ammazzato quasi 20mila persone alcune anche in modo assai misterioso. Primariamente perché ciò mette a rischio di contagio e morte le loro stesse vite.

CORONAVIRUS: “Solo” 4mila Morti grazie a 41milioni di Test. L’IRAN UMILIA L’ITALIA che feta davvero di Mafia

Non voglio soffermarmi a suggerire idee a un Governo talmente sciagurato da rinchiudere agli arresti domiciliari operai, lavoratori autonomi e manager per lasciare aperte librerie, tabaccherie e altre attività certamente non di prima necessità, per chiudere i porti con la stessa severità con cui il governatore della Campania ha garantito la sicurezza nei quartieri di Napoli, divenuti emblema dello sfregio di massa alla Quarantena dell’isolamento preventivo.

Voglio soltanto mettere ai piedi della croce di Gesù l’amarezza dilaniante di scorgere l’ennesima sporca ipocrisia nel comportamento di quella sinistra che ha finanziato e paga Casarini per salvare dieci teneri fanciulli migranti: infilati apposta sui barconi tra 200 africani nerboruti e sprizzanti di salute per suscitare quella compassione verso i bambini che è diventata civile, umana e consapevole solo grazie a duemila anni di Cristianesimo.

“FALSI MINORI E MALATI IMMAGINARI”: ECCO I TRUCCHI DELLE ONG PER SBARCARE I MIGRANTI

“ Porti aperti per salvare i bimbi nonostante il CoronaVirus“ è lo slogan fatto rispendere dal mondo arcobaleno, accozzaglia varie entità che spaziano dagli ultras LGBT ai paladini della Sinistra Italiana, la coalizione nata dal matrimonio politico tra Nicky Vendola, baby-pensionato gay  e mammo grazie alla pratica illegale dell’utero in affitto, e Laura Boldrini, femminista ribelle in patria, suddita hijabista nei paesi islamici. Ma non tutto quello che riluccia è oro…

Luca Casarini, già candidato con Sinistra Italiana ora capomissione di Mediterranea Saving Humans che gestisce la nave Mare Ionio

In tale movimento è stato candidato trombato a più riprese proprio l’ex colonnello delle Tute Bianche Disobbedienti pronte a incendiare le città non solo con gli ideali ma con le scorribande No-Global, ovvero Luca Casarini, segretario siciliano di Sinistra Italiana nel 2017.

Nella pagina ufficiale di Mediterranea si conferma che questa Ong è stata fondata da associazioni come Arci e fa riferimento al magazine online I Diavoli. Ma l’eroico ammiraglio del vascello salva-migranti sembra essere stato folgorato sulla via di San Pietro dalla teologia di Bergoglio, che può anche essere apprezzato per la sua carità cristiana ma è difficilmente encomiabile nei suoi confusi trattati dottrinali.

Ecco la presentazione ufficiale di Mediterranea Sabign Humans di cui è capomissione Luca Casarini, già esponente di Sinistra Italiana

La parabola del buon Samaritano ha insegnato al Pontefice argentino che l’aiuto può venire anche da mani lontane dalla propria identità culturale e ciò l’ha indotto a lodare quelle di Casarini, e dei gruppi omosessuali che lo sostengono, ovviamente meritevoli di elogio quando, invece di starnazzare in tanga carnascialeschi deturpando le città per i Gay-Pride o facendo cori sexy nelle cattedrali di carinali pro-LGBT, investono tempo e denaro (in minima parte loro) per aiutare il prossimo.

Da Vienna a Malmo: gay e satanisti nelle chiese d’Europa. I mercanti LGBT nel tempio cristiano

Ma la storia di Giuda Iscariota dovrebbe rammentare al Santo Padre che bisogna stare molto attenti prima di scambiarsi baci e abbracci con chiunque.

E siccome “i trucchi a volte funzionano ma si autodistruggono sempre (Gibran)” ecco l’ipocrisia dell’esercito dei salvatori di migranti venire a galla insieme al cadavere della loro buonafede verso l’umanità.

Dal 4 aprile scorso, infatti, quegli esseri così umani e sinistri da commuoversi per un fanciullino nero di 17 anni e mezzo cresciuto un po’ troppo in fretta fino ad un metro e ottanta, hanno lanciato una petizione per uccidere con maggiore facilità i bimbi nei grembi delle madri per caso.

Si sa che nelle coppie conviventi la quarantena forzosa può aver incoraggiato effusioni amorose più frequenti quale antidoto ai proclami televisivi del premier Giuseppe Conte e alle “dotte” citazioni di Fabio Fazio elevate dal Vaticano.

Le profezie di San Pio sulla Patria Cristiana, la lotta coi Massoni e l’aborto imposto da Rockefeller – NWO

Per prevenire l’emergenza di CoronaVirus, che per i profughi non è affatto pericolosa, si cerca di seguire l’esempio laicista dello Stato di New York: Primo nella storia del mondo occidentale ad approvare l’aborto nel 1970 grazie al l’imposizione del governatore Rockefeller e primo nella contemporaneità a consentirlo anche al nono mese, quando il feto è certamente più senziente del branzino che i vegani progressisti proteggono con più ardore di quanto i miliardari di Manhattan facciano per le creaturine nella placenta.

Onde non stridere troppo con l’idillio tra vescovi e sinistra militante sui migranti, nella proposta di legge in deroga alla 194/78 gli abortisti suggeriscono di estendere fino alla 9a settimana la possibilità di aborto modificando la normativa italiana che ne sancisce invece il termine ultimo solo fino alla 7a.

Inoltre propone di incentivare l’utilizzo della pillola abortiva per un più facile e rapido uso domestico secondo la retorica che già la invoca come un metodo contraccezionale ordinario e non solo straordinario. Ci mancherebbe, avran pensato i proponenti, oltre alla forzosa reclusione per le coppie sono arrivati i primi calori primaverili…

«La proposta ha provocato il durissimo attacco dell’associazione Pro Vita e Famiglia. “Ma come? I radicali e la Bonino non avevano combattuto estenuanti battaglie per far terminare gli aborti in casa che causavano la morte anche delle donne e adesso invece chiedono un ritorno al passato? Un rischioso precedente che appare inconciliabile con lo spirito della legge stessa e con la salute della donna“, attacca Jacopo Coghe dalla sua pagina Facebook.

“Questi esperti da divano nemmeno si rendono conto di quanto sia pericolosa per la salute delle donne la pillola RU486, più rischiosa di un aborto chirurgico e per questo il servizio sanitario la somministra in regime di day hospital”, scrive Cristina Gauri su Il Primato Nazionale.

Alcune delle persone e dei gruppi firmatai della petizione pro-Choice per un aborto più facile – elnco completo cliccando sull’immagine

Tra i firmatari della petizione, oltre al re di Sodoma & Gomorra Roberto Saviano, ecco ovviamente Valeria Fedeli, ministo delle finte lauree ma dei veri obbrobri no-gender, e l’ex ministra Livia Turco, nella cui segreteria Casarini apprese le tecniche di propaganda sinistra.

Non manca ovviamente Arci, tra i fondatori di Mediterranea Saving Humans che diventa Killing Humans dinnanzi a fetucci inattesi e pertanto ingombranti per giovani attiviste bisex della lobby LGBT mutate di recente di specie per diventare Sardine nelle piazze…

Ma c’è pure il circolo Mario Mieli, intitolato al pioniere sessantottino dei diritti transgender anche ben noto per aver prodotto una sovversiva letteratura non solo inneggiante all’omosessualità ma financo alla pedofilia!

PEDOFILIA: VERGOGNE ED ORRORI IN ITALIA, EUROPA E USA

Nell’invitare il buon Santo Padre a guardarsi le spalle da quei pochi ma influenti porporati progressisti che lo sospingono ad abbracciare simili truppe proterve, in marcia contro bimbi indifesi nei grembi di donne fieramente negazioniste del dono naturale della maternità, apprendo stupito che i porti devono restare aperti, secondo gli alti prelati cattolici, nonostante il rischio di contagio per i migranti stessi, gli operatori delle forze dell’ordine e i cittadini delle città costiere.

Mentre devo rilevare con amarezza che la stessa Conferenza Episcopale Italiana reputa invece un sacrosanto dovere civile chiudere le chiese alle funzioni liturgiche ancor prima di meditare sulla possibilità di celebrazioni contingentate come negli accessi ai supermercati.

CROCE DI FUOCO A PARIGI: CHI DI LIBIA FERISCE, DI NOTRE DAME PERISCE

Parigi valeva bene una Messa, prima del simbolico rogo della Cattedrale di Notre-Dame, ma ormai pare un retaggio antico persino per il gotha della Chiesa Cattolica quel monito del Vangelo quaresimale “non di solo pane vive l’uomo”.

Nell’Avvenire quotidiano, infatti, si può sfidare l’epidemia per le sigarette, per i migranti, anche per i libri adesso, ma non per quelle preghiere comunitarie che, prima dello sbarco sul pianeta dell’etica dei mondialisti vaccinati ed immigrazionisti, sconfiggevano, con l’aiuto del Dio vivente, proprio le pestilenze… Come insegnarono Santa Rita a Cascia, Sant’Antonio a Padova e San Michele Arcangelo nel Gargano.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione

 


FONTI

CORONA VIRUS – REPORTAGES

AVVENIRE – IL PAPA RINGRAZIA MEDITERRANEA

IL PRIMATO NAZIONALE – POLEMICA SUGLI ABORTI IN CASA

(Visited 1.146 times, 24 visits today)
Pubblicità

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Un pensiero su “VIRUS ROSSO: Salvare Bimbi in Mare, Ucciderli in Grembo! Porti Aperti ai Diavoli, Chiese Chiuse ai Cristiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *