WUHAN-GATES – 13. Nuova Pandemia prevista dalla Merkel… Borse tedesche speculano su Big Pharma di Gates

WUHAN-GATES – 13. Nuova Pandemia prevista dalla Merkel… Borse tedesche speculano su Big Pharma di Gates
Pubblicità

8.633 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION HERE

«Dobbiamo farci trovare preparati a gestire una seconda ondata di contagi, che comunque, se dovesse mai esserci, non ritengo avrà le dimensioni e la portata della prima. Prevedere se e quando ci sarà una seconda ondata è un esercizio da indovino piuttosto che da scienziati, ma è possibile che con il ritorno dei mesi più freddi, nel tardo autunno o inverno, ci possa essere una ripresa perché il virus circola ancora in molti paesi del mondo, come vediamo dai dati di America Latina e India».

Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità (Css) e membro del Comitato tecnico scientifico (Cts), durante la trasmissione Agorà, su Rai 3 secondo quanto riportato da Ansa Salute. Si tratta di un’affermazione menzognera.

Lo dico senza mezzi termini perchè se questo sito ed io saremo querelati potremo almeno portare davanti a un Procuratore della Repubblica quegli indizi e quelle prove che attestano la costruzione in laboratorio del SARS-CoV-2, altresì denominato dagli scienziati nuovo CoronaVirus o Covid-19 per depistare le indagini sulla sua genesi.

WUHAN-GATES – 12. EX CAPO 007 INGLESI: “SARS-2 CREATO IN LABORATORIO”. Ecco prove e foto dei test con HIV

Abbiamo raccolto questi dati in 22 reportages infarciti non di opinioni da “indovino” come quelle del dottor Locatelli ma di studi scientifici. Ad oggi 15 scienziati del mondo in 5 differenti ricerche sostengono senza ombra di dubbio che il virus di questa maledetta pandemia è stato costruito da ingegneri biologici. Gli esperti ricercatori affermano che all’interno di esso sono stati inserite sequenze genetiche di HIV. Ciò viene dettagliato in 4 studi su 5 poichè l’ultimo, segnalato dall’ex capo del MI6, l’intelligence del Regno Unito per le operazioni all’estero, non è ancora stato pubblicato per i timori di un ricercatore.

Il dottor Franco Locatelli, il dottor Walter Ricciardi, rappresentante italiano presso l’Organizzazione mondiale della sanità e Consigliere del Ministro della Salute, Roberto Speranza, insieme allo stesso ministro Speranza, esponente di Liberi e Uguali e laureatosi all’Università LUISS intitolata al noto massone Guido Carli, ignorano e callidamente evitano ogni minimo impegno di indagine e ricerca sulle possibili origini del SARS-CoV-2.

Ecco perchè l’affermazione del presidente dell’Istituto Superiore della Sanità è bugiarda: perchè mente sapendo di mentire omettendo nelle sue frasi ogni minimo riferimento all’esistenza di attendibili e coincidenti ricerche sulla vera origine del virus…

 

I TEST COI VIRUS SARS E HIV FINANZIATI DA PRODI

Essi sono infatti ben consapevoli, in virtù degli esperimenti finanziati dalla Commissione Europea presieduta da Romano Prodi nel 2004 nel laboratorio dell’Istituto di Virologia di Wuhan, che ogni approfondita ricerca scientifica potrebbe dimostrare un ipotetico collegamento tra la pandemia di oggi e il virus costruito addirittura 16 anni fa con un ceppo di CoronaVirus SARS-1 (quella che fece 814 vittime nel 2003 in 26 paesi del mondo) infettato con l’HIV in un esperimento degno del dottor Victor Frankestein, reso famoso per il suo mostro dalla fantasia di Mary Shelley.

WUHAN-GATES – 9. LE PROVE: HIV inserito in un virus SARS nel 2007. Grazie ai milioni UE della Commissione Prodi

Ma oggi non scriviamo di romanzi bensì di letteratura scientifica, pervicacemente e proditoriamente ignorata, perché quei 4 studi di 13 scienziati che oggi dimostrano la presenza di tracce del virus dell’AIDS (HIV-1) nel SARS-2 assumono un peso non solo sospetto, non solo inquietante, ma anche devastante.

Il quesito è talmente semplice da essere a prova di bimbo: come è possibile ipotizzare una nuova ondata di pandemia se davvero la prima fosse stata originata da un virus scappato o rilasciato intenzionalmente da un laboratorio per creare una guerra biologica o favorire il business mondiale delle industrie farmaceutiche dei vaccini? Si sa già che qualcuno sparerà una seconda volta???

Se fosse accertato che è di orgini naturali – cosa ipotizzata in vari sgangherati studi in cui la scienza assume come mantra la parola per nulla scientifica di “probabilità” – si potrebbe ben temere la cosiddetta seconda ondata preannunciata sul Daily Mail da 30 scienziati mondiali.

WUHAN-GATES – 3. «CORONAVIRUS CREATO IN LABORATORIO CON HIV» Nobel per la Medicina conferma la ricerca indiana svelata da Gospa News

Ma come si potrebbe invece prevedere se la pandemia da SARS-2 fosse stata causata da un virus da laboratorio, destinato ad attenuarsi proprio per la sua costruzione ingegneristica come sostenuto da Luc Montagnier, Nobel per la Medicina e ricercatore in Cina, che ha provato l’inserimento di sequenze HIV confermando il precedente studio di 9 scienziati indiani e anticipando quello del suo connazionale  e collega bio-ingegnere? Come sarebbe possibile in questo caso prevedere il ritorno del CoronaVirus se non grazie a inquietanti informazioni di intelligence tenute nascoste alla gente?

Lo sarebbe solo nel caso in cui gli scienziati che lo prevedono fossero a conoscenza di informazioni che affermano di non conoscere o occultano. Lo sarebbe solo se gli scienziati che ne stanno preannunciando l’ipotetico ritorno fossero intrigati con gli affari delle Big Pharma dei vaccini.

WUHAN-GATES – 8. “SARS-2: virus OGM costruito con HIV”. Bio-ingegnere ex relatore NATO distrugge tesi “origine naturale”

 

LA PROFEZIA DELLA MERKEL SULLA NUOVA PANDEMIA

Sarebbe minimale e assai riduttivo prendersela con alcuni quaquaraquà di quella Organizzazione Mondiale della Sanità che, come sostenuto dall’esperto americano di armi batteriologiche Francis Boyle nel nostro reportage CoronaVirus 1 e come dimostrato in WuhanGates 9, ha sostenuto gli esperimenti di Wuhan sull’agente patogeno SARS-1 infettato con HIV.

Pertanto restiamo sulle note ufficiali delle nazioni implicate in questa terribile devastazione epidemica mortale. «La cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente francese Emmanuel Macron e altri quattro membri dell’Unione europea hanno inviato una lettera alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen per chiedere che l’Ue si prepari alla prossima ondata della pandemia da coronavirus» lo ha scritto l’agenzia ANSA martedì 9 giugno.

«In una lettera e in un policy paper i leader scrivono: “Speriamo che il paper serva da ispirazione per ulteriori e fruttuosi confronti a livello europeo su come assicurare una preparazione da parte dell’Ue alle future pandemie”» aggiunge l’agenzia di stampa italiana che da quattro mesi insiste nell’ignorare l’ipotesi del virus da laboratorio e non ha dato risalto nemmeno all’intervista dell’ex capo dell’intelligence britannica Richard Dearlove, pubblicata da Telegraph, Indipendent, Daily Mail, Il Giornale, Il Mattino, TgCom24 per citarne alcuni, ma ignorata dai big media.

CORONAVIRUS – 10. IL COMPLOTTO IN 100 RIGHE: DALLE BIO-ARMI CIA AL NUOVO ORDINE MONDIALE

Questa affermazione profetica della Merkel sulla seconda ondata di pandemia, che per Locatelli sarebbe più debole ma per altri scienziati internazionali potrebbe essere più letale, ci rammenta le profezie che furono di Bill Gates, principale sponsor del progetto di vaccinazione mondiale (a prescindere dalla sicurezza e dei test clinici dei vaccini che in regime di pandemia non necessitano più dei 18 mesi obbligatori) e della sua collaboratrice Avril Haines, ex vice direttrice della Central Intellugence Agency durante l’amministrazione del presidente americano Dem Barack Obama, nell’esercitazione sulla pandemia da CoronaVirus organizzata dal John Hopkins Center negli USA nell’ottobre 2019, in tempi pertanto assai sospetti.

Non diviene pertanto ancor più sospetta la dichiarazione del cancelliere della Germania nel momento in cui si scopre che sulle borse locali tedesche nel 2018 è partita una maxi speculazione sui titoli della multinazionale farmaceutica GlaxoSmithKleine che è leader mondiale dei vaccini?

I DERIVATI DI GSK SULLE BORSE TEDESCHE

GSK, big pharma di Londra, è partecipata dai fondi d’investimento americani che speculano senza ritegno sulla Lobby delle Armi, come dimostrato dal reportage CoronaVirus 3, ma è anche partner dell’Arabia Saudita che ha finanziato il piano di immunizzazione globale (reportage WuhanGates 1) che portò il Governo Gentiloni in Italia ha imporre l’obbligo dei 10 vaccini in età scolastica con ovvi enormi ricavi per la stessa GlaxoSmithKleine, amministrata da una CEO che è direttore di Microsoft, fondata da Gates, come scoperto da Gospa News.

WUHAN-GATES – 1. INTRIGHI D’ORO BIOARMA-VACCINI tra Cina, Usa-CIA, Sauditi e Big Pharma J&J – GSK

Grazie alla collaborazione nella ricerca del vaccino con l’Università di Queensland (in quell’Australia che ebbe un ruolo nel finanziamento dei primi esperimenti SARS-1 con HIV a Wuhan) imposta da CEPI (Coalition for Epidemic Preparedness Innovations) fondata sempre dalla Bill & Melinda Gates Foundation nel 2017, GSK ha chanches di distribuire il vaccino anti SARS-2 in Italia e in Europa non appena sarà scoperto grazie alle ricerche australiane o alle sinergie che ha già avviato a livello mondiale con Sanofi, partner del Pentagono negli esperimenti pericolosi sui virus condotti dall’IRF Frederick di Fort Detrick (WuhanGates 7).

Alla luce di tutto ciò è doveroso ricordare che GSK ha inglobato SmithKleine finita nell’inchiesta per le tangenti all’ex ministro della Salute Francesco De Lorenzo (condannato insieme al direttore generale Duilio Poggiolini) dopo le quali il vaccino contro l’Epatite B fu reso obbligatorio in Italia.

WUHAN-GATES – 10. LOSCO COMPLOTTO: Summit UE con 4 ONG di Gates, Big Pharma e FB prima della Pandemia da SARS-2 con HIV

Alla luce di tutto cià diventa molto più che sospetto che in Germania, colpita in modo superficiale dalla pandemia da Covid-19, fosse stata avviata una maxi speculazione su GSK a partire dal giugno 2018 con centinaia di Certifikat, i famigerati Derivati ad altissimo rischio, sulle borse locali di Stoccarda e Francoforte.

Basti pensare che l’investimento di ogni Bond era pari a 1.800 GBp (pounds britannici) pari a 1998 euro al cambio corrente ma con una garanzia di risultato pari a 18 euro. Il margine di guadagno, essendo specificato nelle scritture private, non è noto ma potrebbe essere anche di 50 volte la cifra scommessa proprio per l’altissimo margine di rischio. Si tratta di oltre 719 bonds di cui oltre 363 Derivati, alcuni dei quali recenti ed emessi in Francia.

Una pioggia di Certifikat sule Borse tedesche per GlaxoSmithKleine sottoscritti nel giugno-dicembre 2018

L’obiettivo del Certifikat/Derivato è esso stesso sconosciuto. Ma basta dare un’occhiata all’andamento delle azioni GSK per vedere il balzo che hanno fatto da marzo a giugno passando da 1.400 GBx (Penny sterlina convertita) a più di 1.600. Ecco perché la previsione della cancelliera Merkel per una nuova pandemia diviene sospetta soprattutto perché nessuno vuole indagare sulle cause della prima ondata di infezioni ma regna sovrana la rassegnazione.

La crescita delle azioni GSK durante la pandemia

«Non dobbiamo credere che questa emergenza sia finita: l’emergenza finirà solo quando verrà scoperto il vaccino e quando sarà prodotto in maniera sufficiente per rendere immuni tutti i cittadini che devono esserlo» ha sentenziato su RAI3 il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri nominato dal Governo Conte Bis sostenuto da quello stesso Partito Democratico che ha fortemente voluto il Decreto Lorenzin dei 10 vaccini obbligatori che arricchendo indirettamente i laboratori di GSK nella Regione Toscana, roccaforte politica PD di cui fu esponente di spicco proprio l’ex premier Romano Prodi, che come presidente della Commissione Europea finanziò i pericolosi test SARS-1 con HIV.

Mancava giusto la previsione della Merkel che potrebbe far arricchire le borse tedesche in virtà della loro speculazione su GSK per rendere non solo sospetto ma addirittura ignobile e criminale questa politica della TeatroCrazia, come l’avrebbe definita Platone.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione

 


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

GOSPA NEWS – INCHIESTE LOBBY ARMI

 

COVID-19. App-spia IMMUNI e Task Force Colao col marchio McKinsey: partner di Gates, Soros, Bilderberg e CIA

 

 

 

 

 

 

 

 

(Visited 3.474 times, 8 visits today)
Pubblicità

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

7 pensieri su “WUHAN-GATES – 13. Nuova Pandemia prevista dalla Merkel… Borse tedesche speculano su Big Pharma di Gates

  1. Carisio, tieni duro e picchia forte!! nel mio piccolo sto diffondendo i tuoi articoli presso tutti i miei parenti e conoscenti perchè SONO CERTO CHE QUESTA E’ LA SACROSANTA VERITA’
    persone senza scrupoli associate a veri e propri serialkiller stanno governando il mondo e dobbiamo cercare in ogni modo di farli fuori , SE POSSIBILE FISICAMENTE; e anche se l’eliminazione di questi maiali assassini non basterà……

    1. Grazie!!! Dieci volte al giorno mi chiedo se abbia senso essere uno che grida nel deserto dei miei colleghi addormentati o venduti. Questi commenti mi danno lo stimolo per continuare…

  2. Claro que sí que tiene sentido tu trabajo, desde España leo con mucho interés tus grandes artículos, son muy interesantes y los comparto con amigos familiares y conocidos… Sigue así y muchas gracias por tu información. Campeón.

  3. Grazie e vi prego, non mollate !!! anzi aiutateci a capire come combatterli questi delinquenti cialtroni ignoranti!!

    1. Gentilissima Consuelo Campanile
      definire solo cialtroni ignoranti dei malefici criminali diabolici è un eufemismo eccessivo!
      La ringrazio per il commento perchè per un sito d’informazione che non ha ancora 2 anni di vita queste piccole frasi sono un prezioso incoraggiamento. Che Dio ci aiuti a non deludervi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *