SARS-2: “007 DI CINA, USA, NATO E FIVE EYES OCCULTANO L’ORIGINE DEL VIRUS DA LABORATORIO”. Rivelazioni shock dell’ufficiale dell’intelligence israeliana esperto di bio-armi

SARS-2: “007 DI CINA, USA, NATO E FIVE EYES OCCULTANO L’ORIGINE DEL VIRUS DA LABORATORIO”. Rivelazioni shock dell’ufficiale dell’intelligence israeliana esperto di bio-armi

73.470 Views

ENGLISH VERSION HERE

Già nel reportage WuhanGates 11, come nel libro cartaceo WuhanGates ora in vendita (qui), abbiamo riportato le interessanti considerazioni di un grande sperto di bio-armi. Si tratta del tenente colonnello in congedo Dr. Dany Shoham, microbiologo ed esperto di guerra chimica e biologica in Medio Oriente. Oltre ad essere un illustre ricercatore associato presso il Begin-Sadat Center for Strategic Studies, dove pubblica i suoi dettagliati ed interessanti articoli, è soprattutto un ex analista senior dell’intelligence Aman dell’IDF (Israel Defense Forces) e del ministero della Difesa israeliano.

Ripubblichiamo questo suo interessantissima riflessione sulle radici della pandemica di COVID-19 in cui avvalora la tesi del virus SARS-Cov-2 creato in laboratorio anche citando uno scienziato italiano: il professor Joseph Tritto, presidente dell’Accademia Mondiale di Scienze e Tecnologie Biomediche.

WUHAN-GATES… COVID-19: IL COMPLOTTO DEL NUOVO ORDINE MONDIALE. Ecco il libro! Sostieni la Verità…

Evidenzia inoltre le molteplici anomalie commesse dalla Cina che ha secretato tutto il dossier di 117 pagine sulle origini del virus pur facendo riferimento a laboratori di conservazione di materiali “batterici” e “tossici”. Ma soprattutto rimarca il silenzio degli apparati di intelligence di USA, NATO e FIVE EYES (l’alleanza dei servizi segreti di lingua anglosassone del patto USUKA tra Usa, UK, Australia, Canada e Regno Unito).

La riflessione, proprio come le rivelazioni della whistleblower cinese Li-Meng Yan, la virologa di Hong Kong fuggita negli Stati Uniti ed ora protetta dall’FBI, punta il dito esclusivamente contro il Wuhan Institute of Virology (WIV), che avrebbe costruito la bio-arma, ma non menziona i ruoli dei laboratori del National Microbiology Laboratory of Canada di Winnipeg o della North Carolina di Chapel Hill che hanno svolto analoghe ricerche utilizzando proprio i virus “chimera“ costruiti dalla cosiddetta “bat-woman” del WIV Shi Zhengli.

Lo stesso ufficiale esperto di bio-armi aveva pubblicato un articolo sul ruolo di due scienziati cinesi che in Canada finirono sotto inchiesta per il trasporto in Cina e, probabilmente al centro di ricerca di Wuhan con cui collaboravano, di prezioso e segreto materiale biologico di cui le autorità non chiarirono mai la natura (WuhanGates 11).

WUHAN-GATES – 11. SARS-2 COSTRUITO CON HIV COME PER UNA BIO-ARMA: Scienziati morti e spie in Canada, Cina e Usa

Per quanto incompleta per la mancanza dei riferimenti a queste interconnessioni e a quelle ancor più importanti con l’agenzia governativa americana USAID, strumento della Centra Intelligence Agency che finanziò gli esperimenti dei cinesi al WIV, l’analisi del dottor Shoam dipinge il fosco quadro nel quale l’intelligence occidentale sta tenendo il mondo e l’intera popolazione del pianeta all’oscuro dei risultati delle sue indagini. E’ quanto basta per avvalorare ancor di più la teoria del virus SARS-Cov-2 creato in laboratorio già sostenuta anche dall’ex direttore del controspionaggio britannico MI6 Richard Dearlove.

Ma anche per sottolineare il ruolo dei servizi segreti, in particolare della CIA, ripetutamente evidenziato da Gospa News in relazione all’ex vice direttrice Avril Haines, profetessa della pandemia che l’avvocato Robert F. Kennedy ritiene “pianificata da decenni da Bill Gates ed Anthony Fauci”.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

 


Le radici della pandemia di COVID-19

di tenente colonnello (res.) Dr. Dany Shoham, 14 dicembre 2020

Pubblicato in inglese su BESA Center Perspectives Paper No 1.847, 14 dicembre 2020

SOMMARIO : C’è stato un notevole cambiamento nel pensiero sull’origine genomica e la fonte diretta del virus che ha scatenato la pandemia COVID-19. Sebbene la possibilità di un contagio naturale non sia stata esclusa, l’alternativa di un contagio innaturale, anche se principalmente accidentale, ha acquisito slancio, e con buone ragioni.

La questione dell’origine genomica e della fonte diretta del virus che ha scatenato la pandemia COVID-19 viene affrontata parallelamente sia dalle agenzie scientifiche che da quelle di intelligence, ognuna delle quali utilizza i propri strumenti per compilare ipotesi e trarre conclusioni. È stato determinato che l’origine genomica del virus indice (il ceppo che ha infettato il paziente zero) è un virus pipistrello cinese che ha subito un ampio preadattamento all’uomo, inclusa la trasmissibilità continua, prima di infettare il paziente zero. La questione aperta è come, dove e quando è avvenuto questo eccezionale preadattamento genomico.

In superficie, sembra che in questo caso la probabilità di intervento umano (di qualsiasi tipo) sia maggiore dell’adattamento evolutivo spontaneo e naturale, sebbene sia difficile quantificare comparativamente queste due probabilità.

WUHAN-GATES – 20. “COVID-19 CREATO IN LABORATORIO”. Virologa di Hong Kong Protetta dal’FBI accusa la Cina. Ma scorda gli esperimenti USA

Un altro problema critico riguarda i disallineamenti e gli errori significativi che si sono verificati presso il Wuhan Institute of Virology (WIV) e le istituzioni cinesi collaterali sia a Wuhan che altrove in Cina durante il decennio precedente l’inizio della pandemia, così come in seguito. Una questione che sorge da tale indagine è se tali disallineamenti ed errori fossero casi di negligenza o di offuscamento deliberato. Quest’ultimo purtroppo appare predominante.

L’elenco delle anomalie è lungo. Include:

  •    articoli scientifici con dati / scoperte incoerenti
  •    lacune, incongruenze e contraddizioni inspiegabili
  •    cronologie senza senso e contorte
  •    illegittima non trasparenza
  •    eliminazione e distorsione di record e database
  •    oscuramento e possibile distruzione dei virus esistenti (compreso il virus indice) e del materiale genomico
  •    pressioni esercitate su scienziati, medici e funzionari disobbedienti
  •    scomparsa di persone chiave
  •    opportuna intercambiabilità tra istituzioni militari / di difesa e civili (e altre entità).

Tutta questa cattiva condotta avrebbe dovuto servire a uno scopo principale: ostacolare il tracciamento delle radici del virus indice. Questi deliberati offuscamenti formano collettivamente un potente argomento a sostegno del concetto di contagio innaturale.

A ulteriore sostegno di questa argomentazione, sono stati recentemente svelati in dettaglio attraverso 117 pagine di documenti trapelati dal Centro provinciale per il controllo e la prevenzione delle malattie dell’Hubei (Wuhan is la capitale della provincia di Hubei). Questi documenti sono in gran parte contrassegnati come classificati e solo per uso interno.

Nei documenti non viene fatto alcun riferimento alle radici del virus. Curiosamente, tuttavia, menzionano “strutture presso un centro di conservazione di specie batteriche e tossiche”. “Batterico” potrebbe riferirsi a “microbico” (compresi i virus) e “tossico” a “virulento”.

WUHAN-GATES – 25. AL TOP DELL’INTELLIGENCE USA LA PROFETESSA DI PANDEMIA E NWO. Biden premia l’ex CIA Haines: guidò l’esercitazione di Gates

Questo dibattito è molto complicato e contiene il potenziale per rivelazioni esplosive a molti livelli, ma le comunità di intelligence di tutto il mondo sono rimaste in gran parte in silenzio sulla questione. Questo è intrigante e non sorprende. Diversi paesi occidentali, così come Russia, India, Giappone e Australia, avevano formulato stime dell’intelligence già nel gennaio 2020, ma hanno tenuto nascoste le loro conclusioni.

La stessa persistenza del silenzio delle agenzie di intelligence implica che esse giudichino innaturale il contagio iniziale. Se avessero concluso che la pandemia era il risultato di un contagio naturale, probabilmente avrebbero reso pubblica tale conclusione. L’amministrazione statunitense ha indicato, diversi mesi fa, che era probabile un contagio innaturale, ma nessuna dichiarazione del genere è stata formalmente rilasciata dall’intelligence statunitense. A livello della NATO e dei “Five Eyes”, è probabile che siano state prodotte internamente stime approfondite di intelligence, ma anch’esse non sono state rese pubbliche.

A livello scientifico, fintanto che il tempo passa senza l’identificazione di un animale non da laboratorio, con all’incirca la totalità del suo genoma virale, come ospite principale di SARS-CoV-2, l’argomento secondo cui il contagio iniziale era innaturale guadagna credibilità indiretta . (È abbastanza chiaro che il visone, sebbene un importante ospite di animali non da laboratorio, non fosse la fonte diretta del virus indice.)

WUHAN-GATES 21. “PANDEMIA PIANIFICATA DA DECENNI”. Kennedy accusa Gates e Fauci. Il Complotto in 200 righe: sunto di 30 Inchieste. Papa: “Troppi interessi”

Indipendentemente, molti scienziati provenienti da vari paesi del mondo, inclusa la Russia, sostengono che il contagio iniziale fosse innaturale. Includono, ad esempio, il Prof. Joseph Tritto italiano, che è presidente dell’Accademia Mondiale di Scienze e Tecnologie Biomediche (una ONG fondata nel 1997 sotto gli auspici dell’UNESCO). Ha affermato che:

“ fornire [dalla Cina] il virus [che ha infettato il paziente zero] avrebbe significato riconoscere che SARS-CoV-2 è stato creato in laboratorio. La presenza di alcuni inserti genomici in un virus che si è sviluppato in natura non potrebbe mai verificarsi. Gli esperimenti alla WIV hanno attirato l’interesse del settore militare e medico-biologico cinese, che si occupa di armi biologiche … Così, medici e biologi appartenenti alla sfera politico-militare cinese si sono uniti agli esperimenti … È ragionevole pensare che il Prof. Shi Zhengli (il principale investigatore della WIV) ha agito solo dal punto di vista del prestigio scientifico, senza però tener conto dei rischi in termini di sicurezza e degli interessi politico-militari che la ricerca avrebbe suscitato. … [Il] virus [è stato] creato mediante ingegneria genetica in un laboratorio della WIV sotto la supervisione militare, e accidentalmente è trapelato”.

WUHAN-GATES – 12. EX CAPO 007 INGLESI: “SARS-2 CREATO IN LABORATORIO”. Ecco prove e foto dei test con HIV

All’interno della dimensione dell’intelligence, Tritto ha affermato in agosto che “sono in corso negoziati tra le agenzie di intelligence di cinque paesi – Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda e Giappone – e Cina. Forse i primi, durante i negoziati diplomatici, sarebbero disposti a rimandare le responsabilità cinesi di cui hanno prova in cambio della possibilità di ottenere il virus [index] [per] sviluppare un vaccino universale “.

In termini di sviluppo del vaccino, è da notare che lo sforzo più produttivo in Cina è stato condotto presso il Wuhan Institute of Biological Products, una struttura collegata all’establishment della difesa che ha lavorato con virus simili alla SARS presso il suo National Engineering Technology Research Center for Combined Vaccines, in collaborazione con WIV, dal 2017.

WUHAN-GATES – 26. BIO-ARMA SARS-2 & VACCINI D’ORO. Dai test CIA-OMS pagati da Gates al summit UE con PFIZER, sponsor di Biden, prima della pandemia. E le molecole Covid…

Come il prof. Tritto, lo scienziato russo senior Prof. Peter Chumakov (un membro dell’Accademia delle scienze russa) ha detto che gli scienziati cinesi della WIV hanno intrapreso passi estremamente pericolosi durante i loro studi sui vaccini provvisori, inclusi gli inserti nel genoma, che hanno capacità di infettare le cellule umane. Ha aggiunto: “Nessuno esclude [la possibilità] che dietro gli scienziati ci fossero dei curatori che [indirizzarono le loro] azioni in un’altra direzione di cui avevano bisogno”. Vari istituti militari cinesi al di fuori di Wuhan hanno anche lavorato con importanti virus pipistrello simili alla SARS, spesso in collaborazione con WIV.

L’argomentazione scientifica indipendente avanzata da italiani, russi e molti altri scienziati indebolisce le analisi che supportano il contagio naturale e rafforza la plausibilità dell’argomento per il contagio innaturale. Il loro ragionamento e il loro concetto sono stati contestati ma non confutati in modo convincente.

Il dottor Dany Shoam, microbiologo esperto di bio-armi e tenente colonnello in congedo dell’intelligence militare dell’esercito Israele (IDF)

Ci sono anche speculazioni su un misterioso virus simile alla SARS di pipistrello, altamente virulento, che è stato con ogni probabilità isolato in Cina dai minatori nel 2012, ma che stranamente non è stato registrato allo scoperto. Anche la WIV era coinvolta in quella vicenda. Il prof. Stuart Newman, uno dei massimi esperti del New York Medical College, l’ha definita “la spiegazione migliore finora fornita delle origini della SARS-CoV-2”. Probabilmente non è l’unica possibile radice del virus pandemico, ma merita comunque un’attenzione speciale in quanto potrebbe essere stato il virus chiave primordiale.

Sarebbe estremamente difficile incriminare definitivamente la Cina come sviluppatore del virus indice, indipendentemente dal fatto che sia stato creato o meno come arma biologica e che sia stato rilasciato intenzionalmente o meno. Ciò potrebbe causare una caotica polarizzazione geopolitica e sollecitare richieste di ritorsione contro la Cina. Astenersi da qualsiasi forma di ritorsione sarebbe irragionevole se ci fossero davvero prove conclusive, ma la ritorsione potrebbe anche provocare il caos su vasta scala. È meno probabile che la colpa della Cina come colpevole di una fuoriuscita accidentale prevenibile di un virus di derivazione naturale detenuta in un laboratorio accademico provochi un tale caos, ma la probabilità che questo sia in realtà ciò che le agenzie di intelligence hanno stabilito diminuisce nel tempo. E anche se questa fosse la portata dell’errore della Cina, il suo esito devastante – la diffusione del virus nel resto del mondo, con tutte le conseguenti conseguenze – rimane.

Al di là della questione della modalità attraverso la quale il virus pandemico iniziale è nato, c’è la questione di raccogliere tutte le informazioni vitali possibili per lo sviluppo di un vaccino, un anti-siero e un farmaco aggiornati. Decifrare le radici di SARS-CoV-2 è quindi altamente desiderabile per molte ragioni, una delle quali principale è la necessità di comprendere appieno la sofisticazione intrinseca del virus, sia naturale che prodotto dall’uomo, in modo da renderlo inefficace. È inoltre essenziale tracciare completamente le radici del virus per prevenire la comparsa di patogeni simili. In tutti i sensi (sia scientifici che basati sull’intelligence), le radici del virus dovranno essere scoperte in modo completo e obiettivo. Questo sarà un compito globale.

WUHAN-GATES – 9. LE PROVE: HIV inserito in un virus SARS nel 2007. Grazie ai milioni UE della Commissione Prodi

Una stranezza è il misterioso raggruppamento di alcune proprietà peculiari, il cui denominatore comune sono le affinità eccezionalmente amplificate e / o patogene del virus indice verso gli esseri umani. La probabilità che un tale raggruppamento sia avvenuto naturalmente nella regione biogeografica di Wuhan è debole, ma la probabilità che abbia avuto luogo all’interno della WIV è alta in considerazione del tipo di esperimenti sui coronavirus condotti lì per anni. Ciò è ulteriormente supportato da un’ampia varietà di eventi collaterali (gli esempi di cattiva condotta sopra citati), che non dovrebbero essere né ignorati né considerati casuali. La complicata interazione tra scienza e intelligenza dovrebbe spiegare oggettivamente ciò che è accaduto, ma le forze geopolitiche e i vettori geostrategici potrebbero ostacolare il progresso verso quella chiarezza.

Se l’unica cosa in questione fosse l’origine genomica o la fonte diretta del virus indice, l’intera questione sarebbe molto più semplice. Ma la combinazione dei due supporta la probabilità di un contagio innaturale. Un attento esame della combinazione si rivelerà molto più significativo di un esame separato delle due questioni.

Le radici del virus pandemico sono analizzate schematicamente nella tabella seguente. (leggi tutto)

Dr. Dany Shoham

L’ARTICOLO PROSEGUE SUL WEBSITE BESA IN INGLESE


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

(Visited 2.708 times, 17 visits today)

fonte selezionata da Gospa News