mgid.com, 457873, DIRECT, d4c29acad76ce94f

ALLARME SALMONELLA NEL CIBO: Ma GSK & Gates lavorano già al Vaccino…

ALLARME SALMONELLA NEL CIBO: Ma GSK & Gates lavorano già al Vaccino…
1.771 Views

di Carlo Domenico Cristofori

In mezzo all’emergenza pandemica altri tipi di patologie e infezioni, come quelle causate dalle carenze di sanificazioni ospedaliere che ogni anno uccidono 15mila persone, stanno passando in secondo piano perché l’allarmismo a volte terroristico dei media di mainstream è tutto concentrato sulla morte di persone di Covid-19 anche quando i loro decessi non sono correlati alla loro positività al virus SARS-Cov-2.

Ecco perché nei giorni scorsi la notizia del ritiro di alimenti confezionati per la presenza di salmonella è passata in sordina. Il caso di un salume infettato da questo batterio non rappresenta un grave allarme sociale (almeno per coloro che non l’avevano già acquistato e consumato) ma diventa la spia di un pericolo nel momento in cui si rammenta che proprio alcuni mesi fa Bill Gates ha finanziato – indirettamente – il progetto di un vaccino presso i laboratori di GSK in Toscana che hanno lucrato miliardi sui sieri immunizzanti in età scolare grazie al Decreto Lorenzin promosso dall’ambasciatore scientifico dell’ex premier Matteo Renzi, ovvero Ranieri Guerra, indagato dalla Procura di Bergamo per false dichiarazioni ai pm sull’emergenza pandemica in corso.

COVID-19, ALLARME SANIFICAZIONI. L’avvocato: “Migliaia di Morti per Infezioni Ospedaliere”. Il sindacalista: “Colpa dei ribassi negli Appalti di Pulizia”

Vediamo i fatti con ordine. Circa una settimana fa, come riportato da Sputnik Italia, il Ministero della Salute ha lanciato un avviso di richiamo di prodotti alimentari per rischio microbiologico sul portale dedicato agli avvisi di sicurezza e al richiamo di prodotti alimentari da parte degli operatori. Il ritiro dagli scaffali dei negozi riguarda il salame di cinghiale, ritirato per presenza di salmonella gruppo c1. I controlli sono stati effettuati il 7 aprile mentre la data di pubblicazione dell’allerta è quella dell’8 aprile 2021. La denominazione esatta del prodotto richiamato è Pepe nero salame di cinghiale a marchio Renzini, venduto in confezioni da 0,200 Kg. Nelle avvertenze del richiamo è specificato che si tratta del lotto di salame con scadenza 24.04.2021 e che è richiesta la restituzione del prodotto presso i punti vendita da cui è stato acquistato.

EMERGENZA PANDEMIA: “FALSITA’ AI PM DAL BOSS OMS”. Indagato Guerra, ambasciatore di Vaccini per Renzi & GSK

 

La decisione di richiamare il lotto di salame di cinghiale è scattata in seguito a controlli campione che hanno rilevato la presenza di salmonella in una unità su 5. La salmonella è uno degli agenti batterici più comuni nei casi di infezioni trasmesse da alimenti e può causare la salmonellosi. La salmonellosi può causare infezioni gastrointestinali che possono portare a sintomi come vomito, diarrea e dolore addominale. Il presidente dello “Sportello dei Diritti” Giovanni D’Agata ha raccomandato per precauzione la restituzione presso i punti di acquisto delle confezioni di salame di cinghiale del lotto interessato (n. 61104910).

 

La disposizione di ritiro del Ministero della Salute

 

LA RICERCA DI UN VACCINO PER LA SALMONELLA

«Per Gsk Biologicals e la sua affiliata, il Gsk Vaccines institute for global health, con sede a Siena è arrivato un finanziamento da 18 milioni di dollari per lo sviluppo di due nuovi vaccini contro lo Streptococco di gruppo A e la Salmonella invasiva. Lo annuncia l’azienda in un comunicato, per le 2 gravi infezioni batteriche che uccidono ogni anno centinaia di migliaia di persone oggi non esistono vaccini disponibili. Gsk ha ottenuto le risorse dal Carb-x- che fa capo all’Università di Boston e che include, fra gli altri, Il Wellcome Trust, la Bill & Melinda Gates Foundation e il National Institute of Allergy and Infectious Diseases. E’ la prima volta che Carb-x assegna questo tipo di finanziamento nel nostro Paese» scriveva lo scorso primo marzo Siena News.

WUHAN-GATES – 32. BILL III: IMPERATORE DI VACCINI nel Cartello Big Pharma

Per una curiosa coincidenza a circa un mese dall’avvio del progetto da parte della Big Pharma GlaxoSmithKline di Londra, finanziata da Gates ed amministrata dalla CEO Emma Walmsley, direttrice non esecutiva anche di Microsoft Corporation a conferma dello stretto legame con il tycoon IT, ecco un caso di salmonella negli alimenti tale da richiedere l’intervento del Ministero della Salute

“I vaccini sono una delle armi più potenti per la lotta contro l’antibiotico resistenza. I vaccini non solo prevengono l’infezione ma riducono anche l’uso degli stessi antibiotici – commenta Erin Duffy, R&D Chief of CARB-X – è importante quindi sostenere lo sviluppo di terapie innovative, preventive e diagnostiche per gestire al meglio le infezioni batteriche resistenti agli antibiotici stessi”

WUHAN-GATES – 26. BIO-ARMA SARS-2 & VACCINI D’ORO. Dai test CIA-OMS pagati da Gates al summit UE con PFIZER, sponsor di Biden, prima della pandemia. E le molecole Covid…

“GVGH è impegnato ogni giorno a lavorare con i partner per sviluppare vaccini efficaci e a basso costo che proteggano le comunità vulnerabili da alcune delle malattie più diffuse che causano un’elevata morbilità e mortalità nei paesi in via di sviluppo – commenta Francesco Berlanda Scorza, Direttore di GVGH. “Grazie al supporto di CARB-X, abbiamo l’opportunità di portare avanti lo studio di vaccini innovativi contro la salmonella e lo streptococco di gruppo A e contribuire alla lotta contro la resistenza antimicrobica (AMR)”.

Va rammentato che in virtù di un accordo commerciale stipulato da GSK con Pfizer nel 2019, in tempi estremamente sospetti, la stessa Glaxo può beneficiare degli introiti della vendita dei farmaci prodotti dalla multinazionale americana che insieme a BioNTech, finanziata da Gates, ha sviluppato il vaccino a RNA messaggero antiCovid Comirnaty. Ma non va dimenticato che la Bill & Melinda Gates Foundation è stato uno dei partner finanziari dei progetti di ricerca sui supervirus chimerici SARS, manipolati nei laboratori del Wuhan Institute of Virology e del Chapel Hill della North Carolina University e infettati con HIV/AIDS, che hanno indotto autorevoli virologi ed essperti d’intelligence a sospettare sulle origini artificiali del virus SARS-Cov-2 dell’attuale pandemia.

Leggi inoltre…

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

SPUTNIK ITALIA – RITIRO DI SALAME CON SALMONELLA

SIENA NEWS – GSK CERCA IL VACCINO CONTRO LA SALMONELLA

WUHAN-GATES… DAL SARS-COV2 BIO-ARMA AI VACCINI D’ORO. Acquista il libro per aiutare l’informazione libera

(Visited 795 times, 35 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *