PASTORE CRISTIANO INCARCERATO PER 2 SETTIMANE. Per dire Messa violò le Regole Covid: Canada come la Cina!

PASTORE CRISTIANO INCARCERATO PER 2 SETTIMANE. Per dire Messa violò le Regole Covid: Canada come la Cina!

1.439 Views
Il pastore Tim Stephens è stato rilasciato dopo due settimane di carcere

ENGLISH VERSION HERE

La notizia risale ad un mese orsono ma ha avuto pochissimo risalto internazionale tanto sui media di mainstream quanto su quelli di contro-informazione. Pertanto, come webmedia di informazione giornalistica cristiana, riteniamo doveroso pubblicarla.

Nel silenzio del mondo in Canada, e più precisamente nella provincia occidentale di Alberta, sta avvenendo una persecuzione dei pastori simile a quella in atto in Cina, in Corea del Nord o in Iran, dove i religiosi di fede cristiana possono esercitare le loro funzioni religiose solo nelle modalità imposte dallo Stato.

ABOLITO IL NATALE IN CINA

A Pechino e nelle altre città della Repubblica Popolare Cinese vescovi e sacerdoti devono essere graditi al Partito Comunista Cinese per poter predicare e organizzare le Messe, a volte annullate anche durante le più importante festività religiose per decisione dell’autorità locale. Inoltre hanno perseguitato i giornalisti cristiani che hanno cercato di fare luce sulle origini della pandemia.

In Iran è severamente vietato pregare in pubblico e se vengono trovate più persone di differenti famiglie in una casa a svolgere una Messa cristiana o a pregare sulla Bibbia l’organizzatore può essere arrestato come avvenuto più volte a vari pastori cristiani.

CRISTIANI PERSEGUITATI – 2: VICTOR BET-TAMRAZ

Il divieto degli assembramenti per le funzioni religiose in Canda, applicato con estrema severità dalla polizia, sta creando lo stesso clima di dittatura nazi-comunista in un paese occidentale che si dichiara difensore dei diritti umani e afferma di voler combattere le discriminazioni di ogni genere ma in realtà, come gli USA, si limita a sostenere la Lobby LGBT.

BIDEN, CATTO-DEMOCRATICO “AMANTE” DEI TRANSGENDER. Il presidente USA li vuole al Governo, nell’Esercito e negli sport femminili

Non va dimenticato che in Canada c’è il National Microbiology Laboratory di Winnipeg (Manitoba), uno dei centri di ricerca internazionali che ha condotto esperimenti pericolosi sui virus SARS (2003) e MERS (2012) infettati con l’HIV da cui si sospetta sia nato il SARS-Cov-2 come ricombinante. Gli studi furono condotti dal direttore del laboratorio biologico Frank Plummer, misteriosamente morto prima di portarli a termine.

Dopo 2 settimane e mezzo, il pastore Tim Stephens è stato rimesso in libertà giovedì pomeriggio (1 luglio). Anche i funzionari dell’Alberta, in Canada, hanno riaperto la sua chiesa chiusa alla sua congregazione. La polizia aveva arrestato Stephens il 14 giugno per non aver applicato i protocolli sanitari pandemici in un servizio di culto all’aperto. Le autorità avevano cambiato le serrature della sua chiesa all’inizio di giugno. Dovrà tornare in tribunale il 14 luglio per un’udienza sulle sue presunte violazioni dell’ordine sanitario.

Il pastore arrestato Tim Stephens

Stephens si era rifiutato di firmare un accordo di cauzione che gli imponeva di seguire gli ordini sanitari in vigore all’epoca. Il 1° luglio, giorno del Canada, l’Alberta è passata alla fase finale del suo piano di riapertura e ha annullato quasi tutte le restrizioni sulla pandemia. Stephens ha quindi firmato un accordo per osservare i nuovi ordini sanitari poiché nessuno avrebbe limitato la sua attività ecclesiale. In un podcast di giovedì, il fratello di Stephens ha affermato che il pastore potrebbe avere un ricorso legale per ingiusta detenzione.

Di seguito la storia del pastore arrestato raccontata in ogni dettaglio dal sito cattolico LifeSiteNews.


Pastore canadese rintracciato dall’elicottero della polizia,
arrestato per violazione delle regole COVID

di Anthony Murdoch
Pubblicato da LifeSiteNews il 15 giugno 2021

CALGARY, Alberta, – Il pastore cristiano Tim Stephens è stato arrestato una seconda volta dai membri del servizio di polizia di Calgary ieri per presunta violazione delle norme sanitarie relative al COVID-19. I figli dei pastori erano in lacrime quando hanno visto il padre trascinato via dai poliziotti dalla loro casa. In precedenza, la polizia aveva cercato e scoperto la posizione del servizio religioso sotterraneo di Stephens domenica scorsa utilizzando un elicottero.

Stephens è un padre di otto figli e serve come pastore della Fairview Baptist Church situata a Calgary, Alberta. Un video dell’arresto pubblicato dal reporter di Rebel News Adam Soos mostra i bambini di Stephens che piangono mentre dicono “arrivederci papà”, mentre veniva messo all’interno di un’auto della polizia.

CENSURA & DITTATURA SU RISCHI VACCINI. 5 anni di Carcere in Thailandia. Casa Bianca Monitorerà SMS e Social

La moglie di Stephens, Raquel, ha detto agli agenti di polizia che “nessun’altra giurisdizione sta imprigionando pastori per aver infranto gli ordini sanitari in Canada, solo in Alberta”. L’ufficiale ha risposto: “Non ho intenzione di parlarne, ok”, aggiungendo: “Direi di continuare il corso su cui stai continuando, andare più avanti, spingere di più se necessario”. Raquel ha chiesto: “Quanto possiamo spingere di più qui? … Vuoi arrestarmi e portarmi via anche dai [miei figli]?” L’ufficiale ha detto: “Non ho motivo di arrestarti, va bene?”

Raquel ha twittato che suo marito rimarrà dietro le sbarre fino al 28 giugno, poiché si è rifiutato di accettare le condizioni stabilite da un giudice di pace. “Tim è stato nuovamente arrestato per aver tenuto un servizio all’aperto in violazione degli ordini sanitari dell’Alberta. È andato davanti a un giudice di pace questa sera e ha rifiutato la condizione di cauzione, quindi rimarrà in custodia fino alla sua prossima data in tribunale il 28 giugno”, ha scritto Raquel.

Raquel ha chiesto preghiere affinché suo marito venisse presto rilasciato. “Siamo scossi, ma la nostra fede no. Siamo addolorati, ma sempre gioiosi. Mentre pregavo con i santi stasera, non ho potuto fare a meno di sentire la loro gioia per questa opportunità di proclamare le eccellenze di nostro Signore Gesù. Nella provvidenza di Dio, la prigionia di Tim ci rafforzerà nella fede e ci incoraggerà ad amare e obbedire a Cristo, a qualunque costo”, ha scritto Raquel.

I figli dei pastori erano in lacrime quando hanno visto il padre trascinato via dai poliziotti dalla loro casa per la seconda volta in circa un mese

“Pregate per: Tim di stare fermo; che meditasse sull’amore di Cristo e sul suo sacrificio per i peccatori; che sarebbe stato consolato nelle sue catene; Pregate per la sua liberazione”.

In una dichiarazione pubblicata su Facebook, la polizia di Calgary ha affermato che Stephens è stato arrestato per “violazione della sezione 127 del codice penale per mancato rispetto di un ordine del tribunale”.

“[Il servizio di polizia di Calgary] ha ricevuto ripetute chiamate da cittadini preoccupati in merito alle funzioni religiose tenute alla Fairview Baptist Church nelle ultime settimane. Lo scorso fine settimana, al pastore STEPHENS è stata notificata in modo proattivo una copia del Court of Queen’s Bench Order ottenuta da [Alberta Health Services]”, ha affermato la polizia di Calgary. “STEPHENS ha riconosciuto l’ingiunzione, ma ha scelto di andare avanti con il servizio, ignorando i requisiti per il distanziamento sociale, l’uso della maschera e i limiti di capacità ridotti per i partecipanti”.

WUHAN-GATES – 11. SARS-2 COSTRUITO CON HIV COME PER UNA BIO-ARMA: Scienziati morti e spie in Canada, Cina e Usa

Le nuove accuse seguono un servizio tenuto da Stephens il 6 giugno, secondo la polizia nel video. Stephens fece chiudere le porte della sua chiesa il 5 giugno e, di conseguenza, ritirò i suoi servizi sottoterra.

Lunedì pomeriggio, Stephens è andato su Twitter per affermare di essere stato informato che la polizia stava per arrestarlo. “Ho appena ricevuto una soffiata che la polizia potrebbe essere in procinto di arrestarmi. Come mai? Continuo a guidare la nostra chiesa ad adorare Gesù come Signore su ogni potere terreno. Altro a venire… Pregate fratelli e sorelle. Rimanete saldi, mantenete la fede”, ha twittato Stephens.

Secondo un rapporto di Rebel News, la polizia ha scoperto il luogo del servizio religioso sotterraneo di Stephens con l’aiuto di un elicottero della polizia. Rebel News ha affermato che la polizia è stata vista intorno alla posizione del servizio sotterraneo, ma non ha interrotto il servizio per effettuare arresti.

Anche il primo arresto di Stephens, il 16 maggio, è avvenuto davanti alla sua famiglia, ed è avvenuto dopo aver tenuto una funzione in chiesa al chiuso che andava contro le regole del governo provinciale. Era stato rilasciato dopo che un giudice ha accettato di lasciarlo uscire di prigione a condizione che si attenesse a un’ingiunzione del 6 maggio ora modificata emessa dall’Alberta Health Services (AHS).

WUHAN-GATES – 34. COVID KILLER DI SCIENZIATI. Chi scopre i virus SARS muore! In memoria di Carlo Urbani

In una dichiarazione pubblicata il 5 giugno, AHS ha affermato che la chiusura di Fairview Baptist era “necessaria” perché Stephens “ha continuato a ignorare le misure di salute pubblica richieste dalla legge ai sensi dell’Ordine del Chief Medical Officer of Health (CMOH) per la protezione del pubblico”.

L’Alberta è l’unica provincia del Canada in cui i pastori sono stati incarcerati per aver sfidato le regole sanitarie del COVID-19. Stephens è stato il terzo pastore canadese ad essere incarcerato, dopo Artur Pawlowski e James Coates.

L’arresto di Stephens arriva in un momento in cui l’Alberta, sotto il suo premier cattolico Jason Kenney, è pronta a rimuovere tutte le restrizioni COVID-19 nel giro di poche settimane. In effetti, lo stesso Kenney è stato sorpreso a violare le sue stesse regole partecipando a una cena nel patio con molti altri ospiti sul tetto di un edificio governativo.

Anthony Murdoch
LifeSiteNews del 15 giugno 2021


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHANGATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

WNG ORG – CANADIAN PASTOR RELEASED

(Visited 517 times, 4 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *