TUTTI I SOCIAL FACEBOOK IN BLACK-OUT! Clamoroso Incidente o Attacco Hacker alla Piattaforma Spiona e Serva del Mainstream?

TUTTI I SOCIAL FACEBOOK IN BLACK-OUT! Clamoroso Incidente o Attacco Hacker alla Piattaforma Spiona e Serva del Mainstream?

1.344 Views

In copertina il fondatore di Facebook (proprietario di WhatsApp e Instagram) Mark Zuckerberg.

ENGLISH VERSION HERE

AGGIORNAMENTO

Facebook ha affermato che la sua piattaforma, Instagram e WhatsApp stanno “tornando online” dopo che un’enorme interruzione lunedì ha messo fuori uso il servizio ai giganti dei social media, portando i siti offline per gli utenti di tutto il mondo.

Tutte e tre le piattaforme, di proprietà e gestite da Facebook Inc., con sede a Menlo Park, in California, sono andate fuori servizio alle 11:39 ET. Verso le 18:00 ET, gli utenti di tutte e tre le piattaforme hanno riferito che alcuni servizi erano stati ripristinati, ma la piena funzionalità è rimasta inafferrabile fino a lunedì sera.

Facebook ha rilasciato una dichiarazione intorno alle 18:30. ET si è scusato per l’interruzione e ha affermato che le sue app e i suoi servizi erano in fase di ripristino.

———————

Da alcune ore i Social del gruppo Facebook sono in totale black-out. Impossibile aggiornare la piattaforma, accedere a WhatsApp o a Instagram. Le informazioni sono state centellinate dal gruppo Big Tech di Mark Zuckerberg che evidentemente non vuole svelare la vera natura del problema. Ciò legittima non solo l’ovvia considerazione che il più grande gruppo di chat online sia incappato in un mostruoso incidente “temporaneo” ma anche il sospetto che sia stato preso di mira da chi non condivide la standard policy appiattita sulle convinzioni del mainstream soprattutto in merito alla pandemia. Come abbiamo illustrato in una precedente inchiesta, infatti, WhatsApp sta spiando tutti i suoi utenti per selezionare e segnalare alle autorità non solo quelli che usano la piattaforma per commettere crimini ma anche coloro che diffondono informazioni differenti da quelle dei regimi governativi.

“WHATSAPP SPIA MESSAGGI E DATI CON IA & CONTRACTORS”. Mille Moderatori a Caccia di Presunti “Cattivi” per Facebook. Per Denunciarli…

Database Italia, per cui mi onoro di scrivere, ha colto la gravità del problema e lo ha delineato in modo assai dettagliato.  «Facebook e le sue sussidiarie Instagram, WhatsApp e Facebook Messenger sono down, secondo il tracker DownDetector, ovviamente se ne sono accorti anche gli utenti dei social media in tutto il mondo. Facebook dice che sta lavorando per risolvere il problema.  Gli utenti hanno iniziato a segnalare problemi di accesso ai server dei principali siti di social media lunedì mattina e pomeriggio, secondo DownDetector, che registra i problemi degli utenti con siti Web popolari» si legge nell’articolo pubblicato qui.

«Facebookers frenetici si sono riversati su Twitter per verificare che non fossero gli unici il cui universo distopico fosse stato capovolto. L’app di Facebook non si caricava affatto per molti utenti mobili, mentre alcuni utenti desktop hanno visualizzato il messaggio “Scusa, qualcosa è andato storto” . Gli utenti di Instagram hanno visto un messaggio di errore del server 5xx, secondo The Verge.  La società non ha fornito alcuna indicazione su quando i suoi servizi saranno nuovamente operativi» aggiunge Database Italia.

CONTRO GREEN PASS “ABIETTO” SINDACATI DI POLIZIA, FINANZA E MILITARI. Atto Congiunto tra Rappresentanti di Forze dell’Ordine e Forze Armate

Effettivamente sia Facebook che WhatsApp segnalano problemi generici con la comunicazione “impossibile connettersi, verifica la connessione internet” induce gli utenti a pensare che fosse un loro problema specifico. Ma così non è.

WhatsApp alla fine ha twittato un riconoscimento del problema, promettendo che stava “lavorando per riportare le cose alla normalità” e che avrebbe “inviato un aggiornamento il prima possibile”. Poco dopo, la società madre ha rilasciato una dichiarazione in modo simile, scusandosi per qualsiasi “inconveniente”.

Instagram, nel frattempo, ha comunicato agli utenti attraverso un tweet che stava ” passando un po’ di difficoltà in questo momento” e ha assicurato alle persone che ci stanno lavorando.
Poiché i siti popolari sono rimasti inattivi, molti si sono chiesti quanto Twitter incassa ogni volta che Facebook e le sue derivazioni vanno in tilt.

«Facebook (FB), Instagram e WhatsApp hanno tutti subito interruzioni a mezzogiorno di lunedì, secondo le dichiarazioni pubbliche dei tre servizi Facebook. “Siamo consapevoli che alcune persone hanno problemi ad accedere alle nostre app e ai nostri prodotti”, ha affermato Facebook su Twitter. “Stiamo lavorando per riportare le cose alla normalità il più rapidamente possibile e ci scusiamo per gli eventuali disagi”» ha scritto CNN Business.

Il sito di monitoraggio delle interruzioni Down Detector ha registrato decine di migliaia di rapporti per ciascuno dei servizi. Il sito di Facebook non si caricava affatto per circa un’ora lunedì; Instagram e WhatsApp erano accessibili, ma non potevano caricare nuovi contenuti o inviare messaggi. Il motivo dell’interruzione non è stato immediatamente chiaro. Tuttavia, diversi esperti di sicurezza hanno rapidamente indicato un problema DNS (Domain Name System) come possibile colpevole. Intorno alle 13:00 ET, la divisione di analisi Internet di Cisco ThousandEyes ha dichiarato su Twitter che i suoi test indicano che l’interruzione è dovuta a un guasto DNS in corso. Il DNS traduce i nomi dei siti Web in indirizzi IP che possono essere letti da un computer. Viene spesso chiamata la “rubrica di Internet”.

LE PORNO-TRAPPOLE DI FACEBOOK ANCHE PER I BAMBINI. Svelate dal Genio Italiano dell’Informatica

«Più di quattro ore dopo l’inizio dell’interruzione, il CTO di Facebook Mark Schroepfer ha twittato: “Stiamo riscontrando problemi di rete e i team stanno lavorando il più velocemente possibile per eseguire il debug e il ripristino il più velocemente possibile”. Un portavoce della società non ha risposto a una richiesta di commento della CNN Business.

“Non so se ho già visto un’interruzione come questa da parte di una grande azienda di Internet”, ha affermato Doug Madory, direttore dell’analisi di Internet presso la società di monitoraggio della rete Kentik. Per molte persone, Madory ha detto alla CNN: “Facebook è Internet per loro”» ha aggiunto l’articolo della CNN.

Ancora una volta emerge con tutta chiarezza il ruolo fondamentale dei social e ciò ci sprona sempre già a trovare soluzioni alternative su Telegram. Seguite Gospa News su Telegram o meglio ancora iscrivetevi alla Newsletter o alle notifiche push immediate.

Per conoscere tutti i retroscena nei dettagli acquista il libro WuhanGates…

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram

LIBRO WUHAN-GATES… SARS-COV2 BIO-ARMA DA LABORATORIO. E-BOOK A 7 EURO. Libro Cartaceo: ULTIME 3 COPIE disponibili

(Visited 868 times, 32 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *