siteId=76639&formatId=24">

DA PFIZER SOLDI PURE AI PROCURATORI USA! Lobbying da 1milione di Dollari alla Conference Attorneys General. Altri 8 a 1.842 Politici Bipartisan

DA PFIZER SOLDI PURE AI PROCURATORI USA! Lobbying da 1milione di Dollari alla Conference Attorneys General. Altri 8 a 1.842 Politici Bipartisan

126.218 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

«Siamo lieti di condividere il nostro rapporto sui contributi politici del ciclo elettorale 2020, che include un elenco di candidati e comitati politici supportati da Pfizer Inc. o dal Pfizer PAC dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020. È stato un anno come nessun altro e siamo orgogliosi di tutto il duro lavoro e lunghe ore che i nostri colleghi hanno dedicato e continuano a dedicare allo sviluppo e consegnare il primo vaccino contro il COVID-19. Come se il COVID non fosse abbastanza, anche il 2020 è stato un grande anno elettorale e Pfizer e Pfizer PAC hanno continuato a sostenere i candidati di entrambi i partiti politici che sostengono politiche che influiscono sul nostro scopo: innovazioni che cambiano la vita dei pazienti».

Lo hanno scritto sul sito ufficiale della Big Pharma i due responsabili del Pfizer PAC, il Comitato di Azione politica della Big Pharma, Sally Susman, vicepresidente esecutivo e capo della Corporate Affairs, e Rady Johnson vicepresidente esecutivo e capo della Compliance, Quality & Risk.

Riepilogo dei Corporate Political contributions (colonna a sinistra) e dei PAC (colonna a destra) nel Summary 2019-2020 e dettaglio dei finanziamenti politici

Nel 2020 la multinazionale americana ha speso un totale di 1,513,439 dollari (nb – in lingua Inglese la virgola non indica i decimali ma separa le tre cifre come il punto in Italiano) per sponsorizzare candidati al Senato degli Stati Uniti d’America ($146,800), alla Camera ($331,000), altri politici nei congressi dei singoli stati e locali ($311,239), partiti politici e altri PAC ($724,400).

SPONSORIZZAZIONI BIPARTISAN ANCHE A PROCURATORI GENERALI

Ma il Totale dei PAC e contributi politici aziendali nel 2019 – 2020 raggiunge l’enorme cifra di $ 8,978,224,11 tra cui hanno un peso importante le sponsorizzazioni ai Comitati dei Candidati e a Leadership PAC, associazioni di categoria e comitati di partito. Tra questi c’è una voce che balza subito agli occhi.

Si tratta dei $1,050,000.00 donati alla Conference of Western Attorneys General (CWAG) della California, divenuta nel tempo la più importante assemblea di indirizzo giuridico e giudiziario dei Procuratori Generali degli Stati Uniti d’America. Vedremo più avanti quali sono le sue funzioni.

La pagina del dossier Pfizer dove, tra gli altri, si legge il maxi contributo alla Conference of Western Attorneys General (CWAG) della California

Il suo contributo è secondo soltanto a quello ricevuto dalla Democratic Governors Association (DGA) del Distretto di Columbia che è pari a $1,083,000.00. Ma quello della CWAG è di molto superiore persino al finanziamento ottenuto Republican Governors Association (RGA) nello stesso distretto, pari a $765,000.00 ed è notevolmente superiore persino a quello donato alla Pharmaceutical Research & Manufacturers of America (PhRMA) pari a $689,599.00.

Tra i fortunati beneficiari dei contributi Pfizer fino al 2020 ci sono pure tre procuratori generali, tutti repubblicani, AG Steve T. Marshall dell’Alabama, AG Ken Paxton, del Texas e AG Sean D. Reyes dello Utah, che hanno ricevuto 5,000 dollari ciascuno. Mentre Judith French e l’Hon. Sharon Kennedy della Suprema Corte di Giustizia dell’Ohio hanno avuto un contributo da 2,500 ciascuno. Il procuratore texano Paxton è stato a lungo contestato negli Usa in quanto è rimasto uno dei più fervidi sostenitori della denuncia per brogli elettorali fatta dall’ex presidente Donald Trump.

“SECESSIONE” APPELLO AGLI STATI PER TRUMP. Repubblicani del Texas contro il rifiuto della Corte Suprema nella causa sui brogli

Ma nell’interminabile elenco di politici interessati da questo ciclopica operazione di lobbying (legale negli USA) ci sono anche funzionari pubblici tra cui l’onorevole Fiona Ma, Tesoriere di Stato in California, due controllori del medesimo Cathleen Galgiani e Sen. Bob M. Hertzberg, il Sindaco di Sacramento Darrell S. Steinberg, il Governatore del Delaware John Charles Carney, Jr., con il suo luogotenente Hon. Bethany A. Hall-Long, il suo tesoriere Hon. Colleen C. Davis e il commissario di sicurezza Hon. Trinidad Navarro.

In Georgia è stato sponsorizzato il luogotenente governatore Hon. Geoffrey L. Duncan, nelle Hawaii il suo omologo Hon. Joshua B. Green. A Chicago 5 consiglieri comunali hanno ricevuto piccoli contributi da 250 dollari ciascuno. Mentre il Governatore dello Iowa, Kimberly Reynolds, ne ha ricevuti mille. Ben 4mila dollari sono invece andati al Governatore del Kentucky Matthew Griswold Bevin ma soltanto 500 al Segretario di Stato della Louisiana Hon. R. Kyle Ardoin.Ben due differenti contributi al Governatore del Mississipi Tate Reeves e a quattro funzionari di stato. Cinque gli amministratori del Missouri che hanno ricevuto sponsorizzazioni, tra cui il governatore luogotenente Hon. Mike Kehoe.

USA: 19 GOVERNATORI CONTRO VACCINI DI STATO. Italia: solo Presidenti Quaquaraquà Genuflessi al NWO

Solo 680 dollari sono andati al Governatore del Montana, Tim Fox. Mentre quello del Nebraska Pete Ricketts ne ha ricevuti ben 4,600. Un finanziamento di 600 dollari in più è andato al Governatore del Nevada Stephen F. Sisolak, mentre quello del New Hampshire Chris Sununu ne ha ricevuti addirittura 7,000. Michelle Lujan Grisham Governatore del New Mexico ha ottenuto 8,400 dollari mentre quello della North Carolina Roy Cooper 10,800. Altre sponsorizzazioni sono andate ai Governatori di Oregon , South Dakota, Texas, Utah, Vermont, Washington DC, Wyoming.

Forse proprio per la consapevolezza di essere stati coinvolti in un piano di lobbying internazionale durante la preparazione del siero genico Comirnaty, prodotto dalla Pfizer insieme alla tedesca Biontech e autorizzato da FDA nel dicembre 2020, alcuni dei governatori hanno iniziato una battaglia legale contro i vaccini obbligatori imposti dall’amministrazione Biden. 

Secondo i calcoli elaborati dal quotidiano La Verità (e riportati in un precedente articolo di Gospa News) nella corsa alle presidenziali americane il candidato Joe Biden ha ottenuto il contributo più significativo di Pfizer che avrebbe dato al partito democratico il 59,2% del contributo messo in campo, pari a 2.253.677 dollari.

WUHAN-GATES – 26. BIO-ARMA SARS-2 & VACCINI D’ORO. Dai test CIA-OMS pagati da Gates al summit UE con PFIZER, sponsor di Biden, prima della pandemia. E le molecole Covid…

Ma come emerge da questo dossier della Big Pharma produttrice del vaccino Comirnaty i suoi finanziamenti sono stati spartiti equamente tra Democratic Party e GOP (Grand Old Party), ovvero il Partito Repubblicano. L’elenco completo è nel PDF a fondo pagina.

Ciò spiega perché, a parte quale rare eccezioni, i parlamentari del Congresso sono tutti favorevoli alla campagna vaccinale di Biden, persino l’ex presidente Donald Trump che si è vantato di recente di aver fatto la terza dose senza però specificare se sia stata quella del siero a base di RNA messaggero Comirnaty, già approvato definitivamente negli USA dalla Food and Drug Administration in mezzo ad una marea di polemiche da parte del British Medical Journal e dall’avvocato Robert F. Kennedy jr.

KENNEDY CONTRO L’OK FDA AL VACCINO PFIZER: “Abolito il Processo Pubblico, Svelata la Corruzione”

Non va però dimenticato che l’amministratore delegato di Pfizer Albert Bourla dichiarò che la società aveva deciso di non prendere i finanziamenti diretti di Warp Speed per lo sviluppo del vaccino per il desiderio di “liberare i nostri scienziati [da] qualsiasi burocrazia che deriva dal dover fornire rapporti e concordare come spenderemo i soldi in parallelo o insieme”

Di fatto fu invece un palese sgambetto all’amministrazione Trump che creò tali finanziamenti. E per una singolare coincidenza il vaccino della multinazionale americana fu pronto per la richiesta di autorizzazione di emergenza dopo le elezioni presidenziali e la vittoria di Biden.

CONTRIBUTI AI PARTITI, NON AI CANDIDATI PRESIDENTI

«Non contribuiamo a candidati presidenziali o super PAC. Nel ciclo 2020, Pfizer PAC e Pfizer Inc. hanno sostenuto 1.842 candidati e più comitati politici a tutti i livelli del governo. Il quarantanove percento degli esborsi Pfizer PAC nel ciclo 2019-2020 è andato ai repubblicani e il 46% è andato ai democratici. Continuiamo a portare avanti il ​​nostro scopo di scoprire e fornire scoperte che cambiano la vita dei pazienti, grazie ai nostri membri PAC e al nostro team Pfizer per le relazioni con il governo degli Stati Uniti, che sono sul campo per educare e coinvolgere i funzionari eletti sullo scopo di Pfizer» si legge ancora nella nota della Big Pharma in cui si sostiene che non ci sono stati finanziamenti diretti a Biden e si rettifica la percentuale pubblicata dai media.

Ma le innumerevoli voci di sponsorizzazioni arrivate ai DEM come PAC e Corporate political contributions sono tali, tante e ramificate a livello di ogni stato confederato che rendono arduo elaborare un conteggio. Rimane invece la certezza di un macroscopico conflitto d’interessi tra i politici americani e la Big Pharma giù emerso anche in relazione all’approvazione del vaccino Comirnaty anche per i bambini al di sopra dei 5 anni da parte del comitato di valutazione dei CDC (Centers of Diseases Control and Prevention).

USA: SCANDALO VACCINI COVID AI BIMBI! Da GSK (socia di PFIZER) $18mila a Medico del Comitato CDC che ha dato OK. E’ Ricercatore di Fauci

«Pfizer rispetta pienamente tutte le leggi federali, statali e locali e i requisiti di rendicontazione che disciplinano il PAC e i contributi politici aziendali. Pfizer ha una procedura di politica aziendale (#802a) che richiede che tutti i PAC e i contributi politici aziendali siano compilati e pubblicati annualmente in un rapporto reso disponibile a dipendenti, azionisti e pubblico e pubblicato sul sito Web della Società all’indirizzo www.pfizer .com in “Lobbying e contributi politici” nella scheda “Informazioni su Pfizer” all’interno della sezione “Corporate Governance”. Alla fine di ogni ciclo federale (ogni due anni), il Pfizer PAC viene verificato da Withum, una società di consulenza e contabilità pubblica certificata» si legge nel documento introduttivo della multinazionale farmaceutica, in affari anche con la potentissima banca di New York Goldman Sachs. 

PFIZER: AFFARI CON GOLDMAN SACHS, INTRIGHI CON GLI EX MANAGER DRAGHI & MONTI. In CdA Big Pharma pure ex vicepresidente della Banca

«In qualità di Chief Compliance & Corporate Affairs Officer di Pfizer, possiamo dirvi inequivocabilmente che la nostra decisione di contribuire a qualsiasi funzionario eletto si basa su politiche etiche, responsabili ed eque che supportano gli incentivi all’innovazione e l’accesso dei pazienti a farmaci e vaccini innovativi. Il nostro supporto PAC non implica l’approvazione della posizione di un candidato su alcuna questione sociale o religiosa» scrivono ancora Sally Susman e Rady Johnson.

“UN VOTO PER PFIZER”

«Consideriamo il nostro sostegno al PAC un voto per Pfizer; facciamo questo voto con lo stesso orgoglio con cui ci presentiamo alla cabina elettorale e votiamo i candidati che riteniamo siano i migliori per la nostra professione e le nostre famiglie. Nessuna svolta può arrivare ai pazienti senza un quadro normativo e legislativo favorevole. Il Pfizer PAC aiuta a garantire che la struttura sia solida» scrivono ancora i due vice presidenti esecutivi.

«La nostra priorità nel 2021 è aiutare a costruire un discorso costruttivo nell’ambiente politico e normativo, sostenendo al contempo le politiche – e i responsabili politici – che condividono questi stessi ideali. Tali priorità politiche includono il miglioramento dell’accessibilità e dell’accesso dei pazienti, la difesa dalle minacce ai nostri brevetti e alla proprietà intellettuale, la protezione dei pazienti da pericolose barriere assicurative e farmaci contraffatti, la garanzia che i pazienti continuino ad avere un solido accesso ai farmaci innovativi in ​​Medicare Parte D e il controllo delle onerose politiche fiscali».

DOSSIER PFIZER CONFERMA ESPERIMENTI GENICI SU BIMBI DI 5 ANNI: “Rischi Miocarditi da Vaccini, Pochi Dati: Studieremo poi…”

«In qualità di copresidenti del PAC di Pfizer e attraverso le nostre interazioni con i funzionari eletti, vediamo in prima persona come vengono prese le decisioni che influiscono sulla nostra capacità di fornire farmaci e vaccini innovativi ai pazienti e ai medici che si affidano a noi ogni giorno. Dobbiamo garantire che la nostra voce venga ascoltata in modo che i pazienti possano continuare ad essere i primi in tutto ciò che facciamo» concludono i manager della Pfizer.

IL RUOLO STRATEGICO DELLA CONFERENZA DEI PROCURATORI GENERALI

Proprio per essere i primi in ogni abito si sono garantiti un’attenzione favorevole da parte dei procuratori generali americani attraverso il maxi-contributo da oltre 1 milione di dollari alla Conference of Western Attorneys General (CWAG) della California.

«La Conference of Western Attorneys General (CWAG) è un gruppo bipartisan, originariamente di stati occidentali, che ora include la maggioranza degli stati degli Stati Uniti e molti altri paesi. Inizialmente organizzato attorno ad aree legali di interesse come acqua, indiani, terre pubbliche, minerali ed energia, CWAG si è ampliato per fornire discussioni bipartisan incentrate sugli sviluppi legali nelle questioni emergenti che devono affrontare i procuratori generali e sulla programmazione dello stato di diritto nel paese del Messico e sette nazioni africane» si legge sul sito ufficiale CWAG.

PRESIDENZIALI USA: “ACCUSE DI FRODE ELETTORALE INSABBIATE DA BARR”. La denuncia di un ex Procuratore della Pennsylvania

«L’obiettivo principale di CWAG negli Stati Uniti è fornire un forum per i responsabili legali degli Stati membri e delle giurisdizioni per coltivare la conoscenza, cooperare su preoccupazioni e coordinare azioni che migliorano la qualità dei servizi legali disponibili per i membri. Queste conferenze variano per focus e messaggi, ma includono sempre importanti discussioni di politica pubblica. A queste conferenze partecipano i procuratori generali e il loro personale all’interno della regione CWAG, in tutto il paese e spesso includono una componente internazionale. Il coordinamento del contenzioso e delle informazioni da parte di CWAG è fondamentale per favorire l’interazione tra funzionari federali, statali e stranieri».

E’ davvero singolare che la Pfizer abbia esercitato il suo potere di lobbying persino su una così importante ed influente associazione di procuratori generali (va rammentato che negli USA sono avvocati nominati in seguito a elezioni).

LA CWAG E LE AGENZIE FEDERALI

Dal 1982 CWAG ha impiegato il proprio personale per coordinare contenziosi, sforzi legislativi e informazioni per assistere gli stati occidentali sia a livello regionale che nazionale. CWAG fornisce assistenza ai membri fungendo da punto di smistamento centrale per informazioni e strategie legali, facilitando i rapporti di lavoro interstatali e migliorando le competenze fornendo informazioni tempestive.

CWAG pianifica e sponsorizza una conferenza annuale insieme a diversi incontri. A queste conferenze partecipano i procuratori generali e il loro personale all’interno della regione CWAG, in tutto il paese e hanno avuto un’esposizione internazionale con la partecipazione di procuratori generali canadesi e messicani.

WUHAN-GATES – 41. “SARS-2 E’ BIO-ARMA”. Denuncia alla Corte dell’Aja con Perizia di Montagnier. Intelligence USA “Divisa” tra Virus Naturale o da Laboratorio

CWAG mantiene la comunicazione con i funzionari federali e i contatti del Congresso, monitora la legislazione e fornisce domande per le udienze di conferma. CWAG lavora a stretto contatto con la National Association of Attorneys General su molti progetti, comprese questioni come le metanfetamine, il diritto penale e il furto di identità.

«CWAG mantiene contatti regolari e avvia incontri con molte agenzie federali. La National Indian Gaming Commission, il Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti sollecitano regolarmente il contributo e la cooperazione di CWAG su questioni di interesse o interesse per gli stati occidentali. Un tema comune a queste entità è la tensione tra sovrani statali e federali. CWAG ha creato un canale attraverso il quale le preoccupazioni e i suggerimenti occidentali vengono trasmessi e risolti» si spiega nella presentazione della mission.

Per leggere in sintesi tutti i retroscena del SARS-Cov-2 da laboratorio acquista il libro WuhanGates…

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHANGATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

PFIZER – I CONTRIBUTI POLITICI NEL 2020

WUHAN-GATES 43. OCCULTI REGISTI DELLA PANDEMIA DA BIO-ARMA SARS-2. Bill Clinton e il Boia Cinese della Tienanmen

(Visited 653 times, 1 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.