ABRUZZO, FATALE TERZA DOSE DI VACCINO COVID. Muore Imprenditore Sano, Aperta Inchiesta. Altri Casi dopo Booster

ABRUZZO, FATALE TERZA DOSE DI VACCINO COVID. Muore Imprenditore Sano, Aperta Inchiesta. Altri Casi dopo Booster

3.709 Views

«Erano circa le 20.30, di ieri sera, quando Italo Di Nenno, 60 anni, noto imprenditore di Lanciano (Ch) è stato trovato esanime dalla moglie, Antonella Colantonio, sul posto di lavoro, alla sua scrivania. L’azienda, “Di Nenno Gomme”, si trova lungo la variante 84 Frentana, nella zona industriale di Lanciano» ha scritto Abruzzo Live poche ore fa.

L’azienda ItalGomme di Di Nenno a Lanciano (Chieti)

Lei lo ha chiamato, ha provato a svegliarlo, ad effettuare un massaggio cardiaco, ma nulla.  E’ stato chiamato il 118 e sono arrivati i soccorritori con l’ambulanza, ma per l’uomo non c’era più niente da fare. Inutili i tentativi di rianimarlo. 

Sono stati allertati, successivamente, anche i carabinieri, che sono intervenuti e, dopo aver ascoltato i familiari, hanno rimesso un’informativa alla magistratura.

STRAGE DA MALORI IMPROVVISI TRA I GIOVANI DOPO I VACCINI. 231 Morti in 6 mesi ma “Nessuna Correlazione”

 

La moglie, sia ai sanitari che ai militari, ha spiegato che il marito, che non aveva alcun problema di salute, la mattina si era sottoposto al vaccino anti Covid. Aveva ricevuto la terza dose – di Moderna, dopo due Pfizer – al PalaMasciangelo, intorno alle 10.

La salma è stata portata all’ospedale di Chieti per l’autopsia. Anche per accertare se c’è correlazione tra l’inoculazione della dose booster e la prematura scomparsa dell’imprenditore, che lascia anche una figlia, Ida. La Procura ha disposto accertamenti. 

VACCINI, OMICIDI DI STATO PROTETTI DALLO SCUDO PENALE. Chieste Archiviazioni per Decessi da AstraZeneca a Mantova e Messina

 

“Non aveva nulla, era sano”, racconta, ad Abruzzolive.tv, distrutta dal dolore, la moglie, anche lei conosciuta perché molto impegnata nel sociale. “Fino alle 19.30, quando l’ho visto l’ultima volta, stava bene; poi non so cosa sia successo. Lui era amico di tutti, sapeva farsi volere bene. Siamo disperati”. Centinaia i messaggi di cordoglio alla famiglia.

Neppure il pronto intervento del 118 è riuscito a salvarlo. L’esame autoptico deciso dal pm Serena Rossi, titolare dell’indagine, è teso dunque ad accertare le reali cause del decesso, sopravvenuto per un infarto cardiaco. La salma è già stata portata alla clinica patologica dell’ ospedale di Chieti, in attesa di fissare l’incarico peritale, probabilmente lunedì.

INCUBI DA VACCINI COVID. Aumentano Rischi di Tumori, Sindromi Coronariche, Trombi Venosi Cerebrali e Disturbi alla Tiroide. 4 Studi Shock!

«L’uomo, 60 anni, ieri mattina aveva ricevuto la terza dose del vaccino anti Covid. La salma è stata portata all’obitorio di Chieti per l’autopsia, per accertare le cause del decesso. Sull’accaduto è stata aperta un’inchiesta» scrive anche l’agenzia Adnkronos.

Purtroppo, anche se dovesse essere accertato un nesso di causalità tra il decesso e la somministrazione del siero genico sperimentale a base di RNA messaggero, l’inchiesta penale potrebbe dirigersi verso un’archiviazione a causa dello scudo penale imposto dal Decreto Legge del governo di Mario Draghi.

AUMENTANO I DECESSI DOPO LA TERZA DOSE

Aumentano i decessi tra i vaccinati ma quasi mai vengono segnalati dai mass media. Solo alcune testate locali riportano queste notizie. Oggi due giornali locali di Cosenza e Viterbo segnalano tre decessi di due cinquantenni e un sessantenne vaccinati.

«Nelle ultime ore sono deceduti due pazienti positivi al covid all’ospedale Annunziata di Cosenza. Entrambi, di 56 e 64 anni, erano ricoverati nel reparto di Rianimazione del nosocomio bruzio già da qualche giorno. I due pazienti avevano ricevuto la somministrazione della terza dose del vaccino covid» puntualizza il sito Eventi Avversi.

“DAI BOOSTER DANNI AL SISTEMA IMMUNITARIO”. Dietrofront di Esperto EMA e Crisanti: Parlano come Montagnier. 4a Dose Flop in Israele

A Viterbo è deceduto un uomo di 57 anni all’ospedale di Belcolle. Era vaccinato con due dosi. La vittima, la 532esima nella Tuscia dall’inizio della pandemia, da settimane era ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

Il 57enne è uno dei 51 morti nella Tuscia dall’inizio del nuovo anno. Nei primi 42 giorni del 2022 il picco di decessi è stato registrato il 2 e l’8 febbraio, rispettivamente con cinque e quattro vittime. Nello stesso periodo dello scorso anno i morti sono stati il doppio, ossia 101.

Nei giorni scorsi è deceduto anche Ciro Criscuolo, 49 anni di Castellammare di Stabia (Napoli), vaccinato con tre dosi.

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

“I VACCINI COVID UCCIDONO! SOPRATTUTTO GIOVANI MASCHI”. Allerta di 73 Medici diffusa dal “Nobel” M. Levitt

DANNI DA VACCINI DURATURI COME LONG-COVID. Inchiesta Shock della rivista “Science” sul Dramma Occultato dai Medici

“SARS-COV-2 E VACCINI MODIFICANO IL DNA UMANO. Enorme Esperimento sulla Popolazione”. Studio Incubo di Genetista Tedesco su Science Direct

VACCINI & GRAFENE – 3. MISTERIOSE E PERICOLOSE NANOPARTICELLE NEL SIERO MRNA. Pfizer: “Tossicologia non Studiata a Fondo”

 

(Visited 1.502 times, 1 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *