siteId=76639&formatId=24">

GAS, INVERNO D’INFERNO! Cisl: “In Italia a Rischio 1 Milione di posti di Lavoro”. Regno Unito prepara Polizia contro la Rivolta dei Poveri

GAS, INVERNO D’INFERNO! Cisl: “In Italia a Rischio 1 Milione di posti di Lavoro”. Regno Unito prepara Polizia contro la Rivolta dei Poveri

10.314 Views
La Germania predispone aiuti alla popolazione da 65 miliardi di euro
L’Italia soltanto 10 anche se Reuters lancia l’allarme caro-gas
Mentre il serpentario della CISL paventa una tragica crisi occupazionale

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

AGGIORNAMENTO DEL 6 SETTEMBRE 2022

Il Mite (Ministero della Transizione Ecologica) ha pubblicato il Regolamento per “realizzare da subito risparmi utili a livello europeo a prepararsi a eventuali interruzioni delle forniture di gas dalla Russia”.

Tra le misure previste una riduzione di 1 grado per il riscaldamento degli edifici, da 17 con più o meno 2 gradi di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili, da 19 con più o meno 2 gradi di tolleranza per tutti gli altri edifici.

“I limiti di esercizio degli impianti termici, rispetto a quanto previsto dal comma 2 dell’articolo 4 del DPR n.74/2013, sono ridotti di 15 giorni per quanto attiene il periodo di accensione (posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 giorni la data di fine esercizio) e di 1 ora per quanto attiene la durata giornaliera di accensione”. E’ quanto si legge nel Regolamento del Mite per il contenimento dei consumi di gas in cui si precisa tuttavia che sono fatte salve le utenze sensibili (es. ospedali, case di ricovero ecc.)

Fonte ANSA


ARTICOLO DEL 5 SETTEMBRE 2022

La comunicazione più inquietante, drammatica e realistica, in contemporanea con il Forum Ambrosetti di Cernobbio, è stata fatta dal Segretario generale della CISL in merito al rischio di perdita di un milione di posti di lavoro in Italia a causa dell’inflazione.

Come ai lettori più attenti di Gospa News è ben noto ciò è causato da un’atroce combinazione tra due fattori.

Da una parte c’è la speculazione delle multinazionali dell’energia, denunciata anche dal Segretario Generale ONU, tra cui c’è l’azienda partecipata dallo Stato Italiano ENI, più interessata a mantenere i profitti dei fondi d’investimento stranieri come BlackRock che a proteggere gli Italiani.

Dall’altra ci sono le restrizioni contro la Russia, principale fornitore di gas e petrolio dei paesi dell’Unione Europea.

GREAT RESET DEGLI SQUALI DI GAS E PETROLIO PROTETTI DA DRAGHI. Segretario Onu: “Grottesca Avidità delle Multinazionali”

La dichiarazione più intelligente è giunta, inaspettatamente, dal Segretario Nazionale della Lega, Matteo Salvini che ha contestato le sanzioni UE alla Russia che stanno aggravando questo dramma speculativo ai danni dell’Unione Europea.

Mentre Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia e candidata a premier alle prossime elezioni politiche del 25 settembre, ha riconfermato non solo la sua posizione Atlantista a favore delle strategie decise da UE e NATO nella guerra in Ucraina, innescata dal Golpe di George Soros e paesi occidentali nel 2014, ma si è spinta oltre difendendo le politiche europee e il PNRR che, tra le altre cose, servirà proprio a finanziare le applicazioni dell’Intelligenza Artificiale alla tecnologia militare con il piano DIANA dell’Alleanza Atlantica che si reggerà proprio sulla dittatura digitale proposta da Bill Gates e dal World Economic Forum di Klaus Schawb di cui è primo finanziatore nel piano Great Reset.

ENI SPECULA MILIARDI SUGLI ITALIANI. Rivende il Gas Russo 10 volte più Caro rispetto al Prezzo d’Acquisto. Con la complicità del Governo Draghi

Persino l’agenzia Reuters ha lanciato l’allarme sulla situazione della crisi energetica italiana a cui il governo vorrebbe sopperire con una manovra, del tutto insufficiente, di 10 miliardi di euro mentre la Germania ne ha promessa ai cittadini tedeschi una da 65 miliardi.

Ciò accade perché non solo il Governo in prorogato di Mario Draghi ma anche la Meloni di Fratelli d’Italia sono contrarsi a uno scostamento di bilancio per non alterare il PNNR e Bruxelles che ha varato, in gran parte senza successo, le sanzioni contro la Russia per l’operazione militare voluta in Ucraina dal presidente Vladimir Putin a protezione del Donbass dopo 8 anni di massacri compiuti nell’area filorussa dall’Esercito di Kiev e dai paramilitari nazisti del Battaglione Azov, alleati dell’Esercito di Kiev.

LOBBY ARMI – 7. ASSE NATO-GATES A TORINO. Tecnologie Militari IA nell’Intrigo Politico PD-FI-Lega-FdI tra Leonardo, Microsoft & Alleanza Atlantica

Nel frattempo il Regno Unito sta già preparando la polizia britannica alle previste insurrezioni della folla che resterà senza beni primari in Inverno, come già previsto dal Sindaco di Londra. Ecco tutti gli argomenti nel dettaglio.

UN MILIONE DI POSTI DI LAVORO A RISCHIO: I POLITICI SE NE FREGANO

«Il segretario della Cisl, Luigi Sbarra che in serata, da Assisi e lontano dai riflettori di Cernobbio, avverte: “L’escalation dei prezzi energetici e dei beni alimentari rischia di vanificare la crescita economica. Secondo alcune proiezioni sono a rischio quasi in milione di posti di lavoro”. E questo, si appella alla politica, “è un lusso che non ci possiamo permettere”» ha scritto persino un organo d’informazione di mainstream come l’ANSA che per alcune ore, nella notte scorsa, ha puntato su questa drammatica previsione il titolo della notizia, salvo poi cambiarlo in mattinata.

IL PIANO KALERGI STA UCCIDENDO L’ITALIA: 28 % dei Salari al di sotto del Reddito di Cittadinanza. 1 Milione e 600mila Immigrati Poveri

E’ evidente che il Bel Paese del Mediterraneo non può permettersi un simile tsunami sociale ed economico perché la percentuale di disoccupazione oscilla sempre intorno al 10 % con una percentuale ben al di sopra dei paesi dell’Unione Europea e del G7. Ma soprattutto, come evidenziato in una precedente inchiesta, anche il 28 % degli occupati ha un reddito annuo inferiore alla misura sociale del Reddito di Cittadinanza che è riservata ai veri poveri (oltre ovviamente a qualche criminale mafioso che in Italia grazie a protezioni politiche la fa sempre franca).

Ecco perché la stessa Meloni e Silvio Bersluconi, leader di Forza Italia da sempre buona alleata del Partito Democratico fin dal 2012, palesa una totale ignoranza nel voler cancellare i sudditi per i giovani con slogan demagogici a favore di nuovi posti di lavoro.

MELONI CORTIGIANA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE. Vuole Togliere Soldi agli Italiani Poveri ma Regalare Armi ai NeoNazisti Ucraini

«Da Giorgia Meloni, la presidente di Fratelli d’Italia, ci si aspettava un discorso per rassicurare il mondo dell’economia e infatti nel suo intervento si è soffermata soprattutto su temi economici e su politica internazionale, spiegando le sfumature delle sue posizioni nei confronti della Ue, dove tutti gli Stati “difendono i loro interessi”, giusto quindi che anche l’Italia lo faccia. Dice no allo scostamento di bilancio, propone di fare subito in Italia, senza aspettare l’Europa, lo scorporo del costo del gas e dell’elettricità. E ripete che “non può essere una eresia dire che il Pnrr non può essere perfezionato: è previsto nella norma”» riferisce ancora l’ANSA palesando che la paladina dell’opposizione è già diventata cortigiana burocratica del Nuovo Ordine Mondiale come spiegato in un precedente articolo di Gospa News.

Matteo Salvini «dopo le polemiche, spiega la sua posizione critica sulle sanzioni verso la Russia, che considera deleterie per la nostra economia. “Andiamo avanti con le punizioni per l’aggredito, ma proteggendo i nostri lavoratori. Vincere le elezioni ereditando un Paese in ginocchio non sarebbe una grande soddisfazione”. “Spero quindi che Bruxelles nelle prossime ore attui lo scudo”».

GUAI A CHI VOTERA’ IL CLAN DI ARMI & VACCINI! Meloni e Salvini Servitori di due Padroni come Truffaldino

«L’Europa – osserva da Cernobbio il leader della Lega che in parlamento ha però sempre sostenuto le posizioni pro Big Pharma dei vaccini obbligatori antiCovid e pro NATO  – copra le spese per imprese e famiglie“. Nettamente contrari invece gli alleati, sia Fratelli d’Italia, sia Forza Italia» aggiunge ANSA.

L’ALLARME DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA SU REUTERS

«I costi netti di importazione di energia dall’Italia sono destinati a più del doppio quest’anno a quasi 100 miliardi di euro (99,5 miliardi di dollari), ha affermato il ministro dell’Economia, avvertendo che Roma non potrebbe spendere indefinitamente per attutire il colpo sull’economia. L’Italia fa affidamento sulle importazioni per tre quarti del proprio consumo energetico, aumentando la propria vulnerabilità all’attuale crisi energetica europea» ha scritto l’agenzia Reuters

Intervenendo sabato all’annuale forum economico di Ambrosetti, il ministro dell’Economia Daniele Franco ha affermato che l’elevato debito italiano ha ridotto il suo margine di manovra in futuro.

CATASTROFE ITALIA: IMPRESE A PICCO PER GAS E LUCE. Criminale Great Reset NWO contro gli Italiani grazie a Mattarella & Draghi

Franco ha affermato che è fondamentale affrontare il funzionamento del mercato energetico europeo, dove l’impennata dei prezzi del gas a causa della contrazione delle esportazioni russe ha spinto i prezzi dell’energia verso l’alto. “Quello che conta è riportare il prezzo del gas e dell’energia a livelli sostenibili”, ha affermato Franco.

L’aumento di circa 60 miliardi di euro previsto nel 2022 ammonta a circa tre punti percentuali del prodotto interno lordo e annullerà l’avanzo netto negli scambi con il resto del mondo italiano registrato negli ultimi anni, ha avvertito Franco. “Stiamo trasferendo all’estero una parte significativa del nostro potere d’acquisto”, ha aggiunto.

LA GERMANIA PRONTA AD AIUTARE LA POPOLAZIONE

«Il governo tedesco imporrà una tassa sui produttori di elettricità e utilizzerà i proventi per finanziare un nuovo pacchetto di misure di sgravio da 65 miliardi di euro per attenuare l’effetto dell’inflazione e delle bollette energetiche più elevate» riporta Agenzia Nova News.

Lo ha annunciato il cancelliere tedesco Olaf Scholz oggi a Berlino, spiegando che l’esecutivo imporrà un tetto ai profitti dei produttori di energia che generano elettricità dall’eolico, dal solare, dalle biomasse, dal carbone e dal nucleare. Tali società realizzerebbero profitti “eccessivi” perché il prezzo di mercato dell’elettricità è determinato dal prezzo del gas, secondo Scholz. Il ricavato della tassa andrebbe a imporre un “freno sui prezzi dell’elettricità”, consentendo alle famiglie di godere di un volume di base di elettricità a prezzi ridotti, ha aggiunto il cancelliere. “La Germania è unita in un momento difficile”, ha detto Scholz, secondo cui “nessuno sarà lasciato indietro”.

ITALIA PRESTO AL FREDDO, UNGHERIA COL GAS RUSSO IN BARBA ALL’UE. Roma Pianifica Razionamenti. Budapest fa Nuovi Accordi con Gazprom

Nel frattempo l’Ungheria, in barba alle sanzioni UE contro la Russia, ha stipulato un nuovo accordo sul gas con l’azienda energetica russa Gazprom che gli garantirà il fabbisogno sufficiente per l’inverno anche in caso di chiusura delle condotte che transitano per l’Ucraina.

L’Ucraina ha ereditato parte del sistema sovietico, gestendo i tratti terminali dei gasdotti Brotherhood, Progress e Soyuz che trasportano il gas naturale rispettivamente dai giacimenti di Urengoj, Jamburg e Oremburg. Il sistema di pipeline ucraino ha una capacità di trasporto di circa 143 mld di m³ e dal suo snodo in prossimità del confine slovacco partono le diramazioni che portano il gas russo verso  l’Europa occidentale.

IL REGNO UNITO PREPARA LA POLIZIA ALLE RIVOLTE POPOLARI

Tira già aria di Stato di Polizia nel Regno Unito dove le recenti dichiarazioni del Sindaco di Londra in merito a un inverno senza beni di primaria necessità per i più poveri hanno lanciato un allarme che pare l’evocazione del Great Reset tanto voluto da Klaus Schwab e annunciato a Davos proprio alla presenza del principe ereditario Carlo d’Inghilterra.

LA MORTE DI ELISABETTA II: REGINA UK & NWO pro Big Pharma e Lobby Armi. In Arrivo Great Reset del nuovo Re Carlo III

«La polizia britannica teme un forte aumento di alcune categorie di criminalità e il rischio di disordini civili questo inverno in mezzo al costo della vita e alla crisi energetica, riporta il Sunday Times, citando un documento di strategia nazionale trapelato» è quanto riportato nell’articolo di Gospa News International.

UK Police preparing for the Risk of Civil Unrest this Winter amid a Cost of Living and Energy Crisis

Il documento compilato dai capi di polizia avverte che “turbe economiche e instabilità finanziaria” possono portare a un aumento di reati come il taccheggio, il furto con scasso, il furto di veicoli, la frode online e il ricatto. È probabile che più bambini si uniscano a bande di droga e più donne potrebbero diventare oggetto di sfruttamento sessuale.

Secondo quanto riferito, è in corso una pianificazione di emergenza per affrontare le possibili ricadute della crisi del costo della vita. (continua a leggere in Inglese con traduzione automatica in Italiano)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

ANSA – FORUM CERNOBBIO

REUTERS – Italy’s costs to import energy will double to 100 billion euros

AGENZIA NOVA NEWS – Germania: Scholz annuncia una tassa sugli extra profitti dei produttori di elettricità

GOSPA NEWS – UK Police preparing for the Risk if Civil Unrest this Winter amid a Cost of Living and Energy Crisis

“IL NUOVO ORDINE MONDIALE E’ PRIVO DI UMANA INTELLIGENZA”. Quindi Impone la Dittatura tramite Web, Social & Artificial Intelligence

RINCARI ALLE STELLE, FAME IN ARRIVO! Fallimento (Premeditato) dell’Agenda Draghi su Covid e Ucraina: per Svendere l’Italia a Schwab

GOLPE NATO IN UCRAINA: LA GENESI – 2. Obama, Soros, 007 MI6 & Kyiv Security Forum

 

(Visited 496 times, 13 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.