BRICS SI ALLARGA ACCOGLIENDO AFRICANI E ARABI. La Russia di Putin si Rafforza sul Piano Mondiale

BRICS SI ALLARGA ACCOGLIENDO AFRICANI E ARABI. La Russia di Putin si Rafforza sul Piano Mondiale

3.057 Views

di Redazione Gospa News International

ENGLISH VERSION

Sei paesi diventeranno membri a pieno titolo del gruppo BRICS a partire da gennaio 2024, dopo che le loro candidature saranno state approvate dai leader degli attuali stati membri, ha annunciato il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa. L’espansione è stata in cima all’agenda del vertice di Johannesburg di questa settimana.

Giovedì sono stati accolti come nuovi membri Argentina, Egitto, Etiopia, Iran, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. Il blocco è attualmente composto da Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa.

“Apprezziamo l’interesse di altri paesi nella costruzione di una partnership con i BRICS. Abbiamo incaricato i nostri ministri degli Esteri di sviluppare ulteriormente il modello dei paesi partner BRICS e un elenco di potenziali paesi partner”, ha aggiunto il leader sudafricano.

In precedenza i BRICS si erano espansi solo una volta nel 2010, quando il Sudafrica si era unito all’organizzazione. L’ammissione è stata effettuata senza alcun prerequisito. Uno degli obiettivi chiave del vertice di quest’anno è stato quello di concordare criteri più formali per i nuovi candidati.

Putin is Winning the Military Warfare alongside the Economic one. New BRICS Members will Boost Multipolarity in the Russia-China Group

Il presidente russo Vladimir Putin, la cui nazione assumerà la presidenza di turno dei BRICS il prossimo anno, ha ringraziato l’ospite del vertice per il suo contributo al risultato.

“Il presidente Ramaphosa ha mostrato una straordinaria abilità diplomatica nel conciliare tutte le posizioni… riguardo all’espansione dei BRICS”, ha affermato.

Il gruppo si presenta come un’alternativa alle istituzioni internazionali dominate dall’Occidente, affermando che il suo approccio riflette meglio il mondo multipolare emergente.

GREAT RESET: LAGARDE, WEF, BCE & FMI PRONTI A “REGALARE” GLI STATI A BLACKROCK: Diabolico Piano RST sul Debito Pubblico

Gli stati membri hanno accusato gli Stati Uniti e i loro alleati di aver abusato della loro posizione durante il momento di unipolarismo, di cui hanno goduto dopo il crollo dell’Unione Sovietica.

Mentre l’influenza occidentale diminuiva, i suoi leader sfruttavano gli strumenti sotto il loro controllo, come il dollaro, per proteggere la propria posizione egemonica, sostengono i membri del BRICS.

I partecipanti al vertice hanno espresso fiducia nel fatto che l’influenza dell’organizzazione continuerà a crescere. I BRICS cercano di mantenere un approccio equilibrato alla loro politica di ammissione in modo che tutte le parti del mondo siano rappresentate e abbiano un’influenza sulla loro agenda.

From “Donor Darling” to Outcast: Sri Lanka Ignores BRICS amid Cold War and Climate Hypocrisy

Putin: “Crisi Ucraina causata dai tentativi occidentali di preservare l’egemonia”

I tentativi dell’Occidente di mantenere la propria egemonia sono la causa principale del conflitto in Ucraina, ha affermato il presidente russo Vladimir Putin. Ha aggiunto che i membri del gruppo di nazioni BRICS respingono all’unanimità l’idea di eccezionalismo.

“Siamo contrari a qualsiasi egemonia, al concetto di eccezionalismo promosso da alcune nazioni e alla politica di neocolonialismo che deriva da tale affermazione”, ha detto il leader russo mercoledì durante un discorso in collegamento video al vertice dei leader BRICS in Sud Africa.

LA RUSSIA ORDINA L’ARRESTO DEL PROCURATORE GENERALE DELLA CORTE PENALE DE L’AJA. Reazione di Mosca al Mandato di Cattura contro Putin

Va infatti rammentato che Putin ha preferito non intervenire essendo il Sud Africa una nazione che aderisce alla Corte Criminale Internazionale (ICC) del’Aja che ha emesso un mandato d’arresto nei suoi confronti ricevendo i risposta un analoga misura contro il suo procuratore filo-Ucraino e alcuni giudici. 

Il gruppo BRICS crede fermamente “nella formazione di un ordine mondiale multipolare, veramente giusto e basato sul diritto internazionale”, ha affermato Putin.

PUTIN: “KIEV INIZIO’ LA GUERRA NEL 2014 COI CARRI ARMATI CONTRO I CIVILI DOPO IL GOLPE”. Carta ONU legittima Intervento della Russia, dice il Cremlino

Spiegando le origini della crisi ucraina, Putin ha accusato le potenze occidentali di aver facilitato il “colpo di stato anticostituzionale” a Kiev nel 2014. Dopo aver preso il potere, le nuove autorità ucraine “hanno scatenato una guerra” contro coloro che le avevano respinte, ha detto Putin.

“Le nostre azioni in Ucraina hanno un solo scopo: porre fine a questa guerra che l’Occidente e i suoi satelliti in Ucraina hanno iniziato contro le persone che vivono nel Donbass”, ha sottolineato il presidente.

Ha espresso la gratitudine di Mosca ai membri del BRICS, che secondo lui stanno lavorando per risolvere la situazione “in modo equo e con mezzi pacifici”.

Il vertice BRICS 2024 si terrà a Kazan – Putin

KIEV: L’ABBRACCIO DELLA VERGOGNA. Procuratore della Corte Penale de L’Aja da Zelensky prima del Mandato di Arresto a Putin. Indaga Mosca

(Visited 164 times, 2 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *