KIEV: L’ABBRACCIO DELLA VERGOGNA. Procuratore della Corte Penale de L’Aja da Zelensky prima del Mandato di Arresto a Putin. Indaga Mosca

KIEV: L’ABBRACCIO DELLA VERGOGNA. Procuratore della Corte Penale de L’Aja da Zelensky prima del Mandato di Arresto a Putin. Indaga Mosca

22.423 Views

Nell’immagine di copertina il presidente ucraino Zelensky con il procuratore della Corte Penale Internazionale Khan a Kiev

di Carlo Domenico Cristofori

ENGLISH VERSION

La propaganda russofoba nel Vecchio e corrotto Continente avanza ormai come uno schiacciasassi calpestando anche ogni diplomazia di facciata.

L’abbraccio entusiasta tra il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky e il procuratore della Corte Penale Internazionale (CIP) de L’Aja Karim Khan va infatti al di là di ogni cordialità istituzionale.

L’abbraccio amichevole tra Volodymyr Zelensky e il procuratore della Corte Penale Internazionale Kamir Khan a Kiev il 28 febbraio 2023

E’ l’abbraccio della vergogna. Quello dell’arbitro di calcio di una finale di Champions che la sera prima della sfida va a fare festa con il capitano di una delle due squadre che devono contendersi il trofeo essendo già pronto a fischiare un rigore contro gli avversari alla prima occasione.

Ma in questo caso c’è in ballo una coppa molto più preziosa: quella della Verità!

Sulle supposte violazioni dei diritti umani e sui presunti crimini di guerra di cui sono accusati i Russi ma anche e soprattutto su quelli attribuiti a militari e paramilitari dell’esercito di Kiev nel genocidio di filo-russi nel Donbass protrattosi dal 2014 fino al 2022, quando la guerra civile è deflagrata in uno scontro militare a campo aperto.

REPORTER ITALIANO UCCISO IN DONBASS: Assolto il Paramilitare Ucraino alleato dei Neonazisti. Come voluto da Soros & co.

In quel sanguinario contesto fu ucciso persino il fotoreporter pavese Andy Rocchelli insieme all’interprete e fotografo russo Andrej Mironov dopo un “tiro al bersaglio con mortaio” compiuto dalla Guardia Nazionale Ucraina per il quale è stato però assolto l’unico imputato, il paramilitare italo-ucraino Vitaly Markiv.

Quell’incontro tra Zelensky e Khan avvenuto a Kiev il 28 febbraio 2023 non avrebbe avuto un peso geopolitico così significativo e sconcertante se alcuni giorni dopo, venerdì 17 marzo, il Tribunale de L’Aja non avesse spiccato un mandato d’arresto per presunti crimini di guerra contro il presidente russo Vladimir Putin.

Il Comitato Investigativo Russo apre un’Inchiesta sul magistrato Khan e altri Giudici CPI

A questa decisione

, come anticipato dall’agenzia russa TASS e riportato nei dettagli su Gospa News International, ha replicato il Comitato Investigativo Russo che lunedì ha dichiarato di aver aperto un procedimento penale contro il pubblico ministero e i giudici della Corte penale internazionale (CPI).

Secondo il Comitato, il procedimento contro il pubblico ministero è stato aperto con l’accusa di perseguimento penale di una persona innocente con l’accusa illegale di aver commesso un crimine grave o particolarmente grave, nonché di aver tramato un attacco a un funzionario straniero che gode di protezione internazionale con l’obiettivo di aggravamento delle relazioni internazionali (parte 2 dell’articolo 299, parte 1 dell’articolo 30 e parte 2 dell’articolo 360 del codice penale russo).

DAL COMPLOTTO RUSSIA-GATE AI MANDATI D’ARRESTO PER PUTIN E TRUMP. Diabolica Strategia del Nuovo Ordine Mondiale di Soros nel Venerdì 17

I giudici sono accusati dai magistrati di Mosca di aver pianificato un attacco a un funzionario straniero.

L’abbraccio amichevole, quasi fraterno, tra Zelensky e il magistrato che dovrebbe verificare senza pregiudizi le eventuali responsabilità di Putin è uno schiaffo a ogni diritto umano prima che al diritto internazionale e al dover di imparzialità di un organismo giudiziario.

Forse, soprattutto, per la grassa risata sul volto del procuratore: sinistramente vestito tutto di nero come un redivivo Duce Benito Mussolini che rievoca anche nell’aspetto per la testa pelata.

Il Complotto Spudorato della Lobby delle Armi

E’ la prova che il gigantesco complotto della Lobby delle Armi per incrementare l’infame business dei Signori della Guerra non solo non teme alcun giudizio o ostacolo (la Casa Bianca ha già ammonito Kiev di rifiutare ogni eventuale proposta di pace successiva all’incontro avvenuto a Mosca tra Putin e il presidente cinese Xi Jinping)  ma si è fatto sfrontato al punto da consentire ai suoi burattini di esprimere sul campo un tifo da stadio nonostante la delicata veste istituzionale che indossano.

Per Khan, d’altronde, il processo al presidente russo ha già una sentenza scritta.

LOBBY ARMI – 9. BANCA DI NORVEGIA: AFFARI DI GUERRA TRA STOLTENBERG, GATES, NATO & ITALIA. Oslo Lucrerà sui Carri Armati tedeschi in Ucraina

«Può essere processato per i presunti crimini di guerra in Ucraina, nonostante Mosca ritenga di non essere soggetta alla decisioni della Corte penale internazionale (Cpi)» ha detto il procuratore capo della Cpi in un’intervista alla Cnn indicando i processi storici nei confronti dei criminali di guerra nazisti, dell’ex presidente jugoslavo Slobodan Miloševic e dell’ex leader liberiano Charles Taylor, come esempi di figure apparentemente intoccabili che hanno affrontato la giustizia.

“Tutti loro erano individui potenti eppure si sono trovati nelle aule dei tribunali”, ha detto Khan.

GUERRIGLIERI DI SATANA IN UCRAINA AL SERVIZIO DI ZELENSKY, CIA E NATO. NeoNazista USA Ammette Crimini Disumani del Battaglione Azov

Impuniti i Crimini del Battaglione Azov e del Generale Jihadista

Non sembrano aver ancora attirato l’attenzione della Procura della Corte Penale Internazionale, invece, i crimini dei paramilitari neonazisti del Battaglione Azov

nonostante le denunce di Amnesty International, della Russia e persino le confessioni di alcuni militanti, come quella di un “foreign fighters” americano che ha combattuto a Mariupol prima che fosse liberata.

Non è invece ancora arrivata la sentenza, a 5 anni dall’arresto, per il generale bosniaco Atif Dudakovic, comandante della brigata jihadista dell’Esercito Bosniaco che guidava i massacri nei villaggi di civili al grido di “Allah Akbar”. Forse perché dopo al guerra dei Balcani fu reclutato come comandante della task-force SFOR della NATO in Kosovo?

CRIMINI DI GUERRA & INGANNI. Corte Penale contro Putin! Impuniti Alleati NATO: Nazisti Ucraini e Macellaio Bosniaco Generale di Jihadisti

L’abbraccio sguaiato tra il magistrato della Corte de L’Aja e Zelensky, sospettato anche da un report USA sui Diritti Umani di aver fatto uccidere con un colpo di pistola alla nuca uno dei negoziatori di pace di Kiev, rappresenta il sigillo su quella deriva totalitarista che sta prendendo l’Unione Europea come avvenne ai tempi del fuhrer Adolf Hitler che ha molte analogie con il presidente ucraino.

GIALLO A KIEV. Negoziatore di Pace con la Russia Ucciso dai Servizi di Sicurezza Ucraini SBU

Zelensky come Hitler finanziato dagli USA dei Rockefeller

Anche Zelensky ha origini Ashkenazite come le avrebbe avute Hitler, secondo il Ministro degli Esteri Russo e varie fonti storiche, e pertanto è gradito alle Lobby Sioniste che controllano molte corporations delle armi.

MARIUPOL LIBERATA DAI NAZI-SATANISTI DI ZELENSKY. Putin conquista il Primo Obiettivo Militare e Mostra il Vero Volto dei Partigiani di Kiev

Anche Zelensky è espressione di un movimento popolare di estrema destra che tollera l’uso dei simboli del Terzo Reich tra i suoi paramilitari sebbene siano vietati dalle leggi dell’Ucraina.

Anche il capo del regime di Kiev è sponsorizzato dagli USA in cui da sempre aleggia il potere dei Rockefeller che già aiutarono Hitler.

Tutti i dettagli sulla visita del procuratore della Corte Penale Internazionale a Kiev e sull’inchiesta aperta dalla Russia sul magistrato Khan e sui suoi colleghi nell’articolo di Gospa News International in Inglese, leggibile in Italiano con la traduzione automatica.

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS INTERNATIONAL – Russian Investigative Committee opens Criminal Case against ICC Prosecutor Khan, who Hugged Zelensky before the Warrant to Putin

GOSPA NEWS – ZONE DI GUERRA

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

GOSPA NEWS – LOBBY ARMI

Moscow opens Criminal Case against ICC Prosecutor Khan, who Hugged Zelensky before the Warrant to Putin

LE ORIGINI ASHKENAZITE DI HITLER. Lo Scoop del Corriere diventa Fake-News per i Giornalisti se rilanciato dal Ministro degli Esteri Russo Lavrov

COI MISSILI IPERSONICI LA RUSSIA PUO’ SCONFIGGERE L’UCRAINA SUBITO. Ecco perché Putin non li Usa ma l’Europa vuole Arrestarlo

MELONI-SCHLEIN VELINE BIPARTISAN DEL NUOVO FUHRER ZELENSKY. Sorrisi di Donna per Aggraziare le Armi dei Signori della Guerra NWO

ECCO COME ROCKEFELLER AIUTO’ HITLER E I NAZISTI. Il Patto Standard Oil e IG Farben – Gospa News International

LOBBY SIONISTE – 1. Fink (BlackRock) & Singer (Elliott) con Soros & Gates nelle Big Pharma antiCovid (Gilead e GSK)

https://www.gospanews.net/2022/12/17/gli-olocausti-impuniti-dei-rothschild-dei-rockefeller-bombe-atomiche-aborti-e-pandemia-da-sars-2-artificiale-e-strage-da-vaccini-di-gates/

(Visited 636 times, 2 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *