ECCO COME ROCKEFELLER AIUTO’ HITLER E I NAZISTI. Il Patto Standard Oil e IG Farben – Gospa News International

ECCO COME ROCKEFELLER AIUTO’ HITLER E I NAZISTI. Il Patto Standard Oil e IG Farben – Gospa News International

31.619 Views

Introduzione Storica sul Petrolio dei Rockefeller

Standard Oil Company, Inc., era una società americana di produzione, trasporto, raffinazione e commercializzazione di petrolio che operò dal 1870 al 1911. Al suo apice, la Standard Oil era la più grande compagnia petrolifera del mondo e il suo successo rese il suo co-fondatore e presidente, John D. Rockefeller, tra gli americani più ricchi di tutti i tempi e tra le persone più ricche della storia moderna. La sua storia come una delle prime e più grandi società multinazionali del mondo terminò nel 1911, quando la Corte Suprema degli Stati Uniti stabilì che si trattava di un monopolio illegale.

Dlla sua scissione nacquero comunque alcune delle cosiddette “Sette Sorelle” del Big oIl che controllano il mercato petrolifero mondiale, tra  cui la ExxonMobil, che continuarono ad arricchire la dinastia Rockefeller.

American Shame in Syria: US Persecutes Population with the Sanctions but Steals 66,000 Oil Barrels Every Day

Nel periodo del Terzo Reich in Germania la Standard Oil fece uno storica alleanza con la IG Farben (in tedesco “IG Dyestuffs”), descritta come “la più famigerata azienda industriale tedesca durante il Terzo Reich” negli anni ’40, l’azienda faceva affidamento sul lavoro degli schiavi dei campi di concentramento, tra cui 30.000 da Auschwitz, ed era coinvolta in esperimenti medici sui detenuti sia ad Auschwitz che al campo di concentramento di Mauthausen. Una delle sue filiali ha fornito il gas velenoso, Zyklon B, che ha ucciso oltre un milione di persone nelle camere a gas durante l’Olocausto.


Standard Oil: Alleato dell’Asse

di Michael Straight

Questo articolo apparve nel numero del 6 aprile 1942 della rivista The New Republic

ORIGINAL ENGLISH VERSION

IN MEZZO alla tempesta e al tuono, il fulmine colpisce. L’industria e la stampa americane hanno chiesto al lavoro se, dopo essersi opposto a un taglio dei salari, osa guardare in faccia il generale MacArthur. Ora chiediamo all’industria se il generale MacArthur preferirebbe fissare Walter Teagle, Frank Howard e gli altri funzionari della Standard Oil, membri di una cospirazione con una corporazione nazista per frenare lo sviluppo in America di un materiale bellico vitale, la gomma sintetica .

International Breakings by Gospa News – GLI SCHELETRI NAZISTI DI FINLANDIA E SVEZIA. Retroscena dell’Ingresso nella NATO

Dalla testimonianza di Thurman Arnold davanti al Comitato Truman, è chiaro che mentre il popolo americano si muoveva verso un’alleanza con le democrazie, grandi settori dell’industria americana stavano rafforzando i loro legami con la Germania fascista. In questi rapporti illeciti, la presa del potere da parte di Hitler, l’aggressione agli alleati, la caduta della Francia e l’entrata in guerra dell’America erano visti come fattori accessori, che non turbavano la sottostante solidarietà degli affari. È altrettanto chiaro che questi accordi erano tanto e consapevolmente parte dei mezzi di Hitler per indebolirci dall’interno quanto lo erano le sue quinte colonne.

Non c’è niente di nuovo nella storia della Standard Oil. Il primo di questi complotti è stato il caso del berillio, smascherato quattro anni fa dal Comitato Economico Nazionale Temporaneo.

LE ORIGINI ASHKENAZITE DI HITLER. Lo Scoop del Corriere diventa Fake-News per i Giornalisti se rilanciato dal Ministro degli Esteri Russo Lavrov

 

C’è stata la cospirazione sbagliata e illegale tra Alcoa e I.G. Farben, con cui la produzione di magnesio fu soppressa in America mentre la Germania sviluppò la più grande industria di magnesio al mondo. C’è stata la cospirazione tra la General Electric e Friedrich Krupp di Essen con la quale alle fabbriche Krupp è stato dato il potere di decidere chi in America poteva essere autorizzato a produrre carburo di tungsteno. Il carburo di tungsteno è una parte così vitale del processo di tempra delle macchine utensili che se ne possedessimo ora in quantità potremmo aumentare la nostra produzione industriale del 20%. Eppure, nel 1938, con un accordo esteso fino al 1950, la produzione di carburo di tungsteno fu limitata in America, e il suo prezzo fu portato a dieci volte il costo di produzione. Oggi pochi uomini in America sono addestrati ad utilizzare il carburo di tungsteno che stiamo cominciando a produrre.

C’era la cospirazione con la quale la Shering Corporation del New Jersey si impegnava a fornire i contratti della Shelton A.G. della Germania in America Latina per tutta la durata della guerra. La Shering Corporation ha accettato di etichettare i propri prodotti con il marchio Shering AG e di vendere solo tramite rivenditori tedeschi. In questi modi ha rotto il blocco britannico, ha contribuito a finanziare agenti nazisti in America Latina e ha perpetuato il monopolio tedesco, tutto per i propri profitti.

Ci fu l’ulteriore cospirazione con la quale la General Aniline and Film Corporation, di cui Walter Teagle era un membro del consiglio ed Edsel Ford un grosso azionista, si impegnò a limitare la produzione in America di certe forniture fotografiche. C’erano le cospirazioni che coinvolgevano la Bayer Company, la Bausch and Lomb e la ditta di armamenti che, su dettatura della Germania, si rifiutarono di rifornire la Gran Bretagna dopo l’inizio della guerra. Sappiamo poco di questi accordi perché, in quasi tutti i casi, quando il Dipartimento di giustizia americano ha raggiunto queste aziende, si sono dichiarate nolo contendere e hanno nascosto la loro colpa nelle udienze del Grand Jury.

GLI OLOCAUSTI IMPUNITI DEI ROCKEFELLER: Bombe Atomiche, Aborti, Pandemia da SARS-2 Artificiale e Strage da Vaccini di Gates

Nella maggior parte di queste cospirazioni la I. G. Farben, la grande compagnia tedesca di armi chimiche e gas velenosi, è la controparte del monopolio americano. Con la Standard Oil Company, il “matrimonio”, come lo chiamò la I.G. Farben, avvenne nel 1929. La dote che la I.G. diede alla sua sposa fu il controllo in chiari mercati mondiali dei brevetti della I.G. riguardanti il petrolio e la benzina sintetica. In cambio, lo sposo ha ricevuto pieni poteri sulla produzione, anche all’interno degli Stati Uniti, dei figli chimici dell’unione, compresa la gomma sintetica.

Anche quando il matrimonio fu consumato, la I.G. Farben era un centro di propaganda antidemocratica e preparazione di una guerra illecita all’interno della Germania. Ha aiutato Hitler a prendere il potere e poi è diventato una parte fondamentale dell’organizzazione mondiale di agitazione e spionaggio di Hitler,

USA, ITALIA E GERMANIA DIFENDONO IL NAZISMO INSIEME ALL’UCRAINA. 50 Paesi Votano contro la Risoluzione della Russia all’ONU

Jan Valtin testimoniò davanti al Comitato Dies nel 1941 che “la I. G. Farbenindustrie, lo so, per esperienza diretta, era già nel 1934 completamente nelle mani della Gestapo. Arrivò al punto di avere la propria prigione della Gestapo nell’area della fabbrica di Leuna, e la I. G. Farben iniziò, in particolare dopo l’ascesa al potere di Hitler, a espandersi in campi stranieri. In Spagna, secondo un recente opuscolo, i rappresentanti di I. G. Farben hanno finanziato Franco; in Romania, la Guardia di Ferro; nelle tredici repubbliche latinoamericane in cui erano insediate, le filiali della I.G. Farben divennero il centro delle locali organizzazioni naziste.

NEONAZISTI UCRAINI “EROI” PER IL ‘GURU” DELLA MELONI. Il Sottosegretario Fazzolari Elogia i Feroci Paramilitari di Estrema Destra

Ma niente di tutto ciò ha turbato il felice matrimonio. Standard si rese conto, già nel 1935, che IG gli nascondeva informazioni riguardanti la gomma sintetica. Il motivo, riferì un funzionario dello Standard, era che “il governo di Hitler non vede con favore la consegna dell’invenzione a paesi stranieri”.

Questo sfavore, ha detto Howard a un comitato esecutivo di Standard, è sorto “a causa dell’opportunità militare”. Eppure non era questo fatto che turbava il comitato. “Sig. Howard”, si legge nel rapporto del comitato esecutivo, “ha deplorato il fatto che le restrizioni del governo tedesco alla libertà di azione di I.G. abbiano impedito ai nostri progressi materiali nel campo americano, in particolare perché vi è qualche indicazione che le aziende americane della gomma stanno facendo progressi indipendenti progresso.”

MELONI-SCHLEIN VELINE BIPARTISAN DEL NUOVO FUHRER ZELENSKY. Sorrisi di Donna per Aggraziare le Armi dei Signori della Guerra NWO

Tuttavia, tra il 1932 e il 1942 Standard non ha mai considerato di consentire lo sviluppo di un’industria della gomma sintetica in America. Ha scoraggiato ogni tentativo da parte delle compagnie della gomma, già preoccupate dall’insicurezza delle loro fonti di approvvigionamento, di creare una fonte interna alternativa.

“Fino a quando non avremo il permesso”, scrisse Howard nel 1938, “non c’è assolutamente nulla che possiamo fare, e dobbiamo stare particolarmente attenti a non fare alcuna mossa, anche su base puramente informale, personale o amichevole, senza il consenso del nostro amici. Conosciamo alcune delle difficoltà che hanno… da un punto di vista nazionale in Germania… L’unica cosa che possiamo fare è preservare lealmente le restrizioni che ci hanno imposto”.

CONTINUA A LEGGERE SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

L’articolo prosegue in lingua originale in Inglese ma con traduzione simultanea in Italiano disponibile

Why Rockefeller’s Standard Oil was Axis Ally of Hitler & Nazis

TUTTI GLI ARTICOLI IN INGLESE SONO LEGGIBILI CON LA TRADUZIONE AUTOMATICA
Dopo aver cliccato sull’articolo che vi interessa ed essere entrati nella Sezione in Inglese basta cliccare sulla Bandierina Inglese delle lingue (sotto il menù in alto a destra o in basso a sinistra) facendo scorrere la finestrella finché non appare la bandierina della lingua Italiana €

TOP BREAKING NEWS

50,663 DEAD and 5,315,063 Injured Following COVID-19 Vaccines in European Database of Adverse Reactions

Gospa News’ Investigation about Wuhan on the Cover of NewsGuard Report. Funded by Gates & US Pentagon to Censor Counter-Information

THE ASHKENAZI ORIGINS OF HITLER. A Journalistic Scoop becomes a Fake-News if relaunched by Russian Minister of Foreign Affairs

FBI Director Says COVID Origin Is ‘Most Likely’ a Lab Incident in China. But forgets the SARS Made in the US

WUHAN-GATES – 63. SARS-2 Geopolitical Bio-Weapon. US Energy Department Blames China but Hides Fauci, Darpa & Gates Role

WEAPONS LOBBY – 9. Norges Bank: Dirty Affairs of War among Stoltenberg, Gates, Nato & Italy. Oslo Business on Leopard Tanks for Ukraine

Poll reveals Republicans’ preferences for 2024 race. DeSantis over Trump who is Running to a Huge Defeat

TUTTI I PRECEDENTI REPORTAGES DI GOSPA NEWS INTERNATIONAL QUI

(Visited 1.209 times, 3 visits today)

fonte selezionata da Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *