“DISTRUTTI IMPORTANTI OBIETTIVI MILITARI ISRAELIANI” (video). Le Guardie Islamiche Iraniane Rivendicano Attacco con 185. Droni e 146 Missili. Netanyahu in Fuga in aereo

“DISTRUTTI IMPORTANTI OBIETTIVI MILITARI ISRAELIANI” (video). Le Guardie Islamiche Iraniane Rivendicano Attacco con 185. Droni e 146 Missili. Netanyahu in Fuga in aereo

5.809 Views

di Redazione Gospa News

ENGLISH VERSION

Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Recita un vecchio adagio.

Non è il caso del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu che appena si è diffusa la notizia della partenza di 50, forse 100 droni dall’Iran in rappresaglia all’attacco di Israele del primo aprile contro l’Ambasciata di Teheran a Damasco, capitale dell Siria, ha fatto decollare il suo aereo “Kenaf Zion”, dalla base di Nevatim, nel sud del paese.

La notizia dell’inizio dell’azione militare è stata confermata anche da Teheran (dichiarazioni sotto) che l’ha denominata “Operazione True Promise” (Operazione Vera Promessa).

Foto scattata durante il lancio di un missile o drone iraniano verso i territori occupati

L’Iran ha lanciato due ondate di missili contro Israele, la prima di 80 e la seconda di 70, per un totale di 150. Lo ha riferito una fonte dell’amministrazione americana ad ABC News.

L’Iran ha lanciato 185 droni, 36 missili da crociera e 110 missili terra-terra contro Israele, anche dall’Iraq e dallo Yemen: è quanto riporta il New York Times, citando fonti governative dello Stato ebraico. Il Pentagono da parte sua ha reso noto che la Marina militare statunitense ha intercettato oltre 70 droni e tre missili da crociera, mentre altri droni sono stati abbattuti dall’aviazione.

Israele e alleati intercettano droni iraniani. IRGC: “I missili hanno colpito gli obiettivi”

Secondo quanto riferito, gli Stati Uniti e altri alleati occidentali stanno aiutando Israele a difendersi dagli attacchi aerei iraniani di ritorsione, schierando aerei da combattimento e altre difese per intercettare droni e missili da crociera in arrivo prima che raggiungano il territorio israeliano.

Secondo resoconti non confermati delle trasmissioni israeliane, le forze americane hanno iniziato ad abbattere veicoli aerei senza pilota (UAV) nei cieli sopra Iraq e Siria. Più di 100 droni kamikaze iraniani sono stati abbattuti dalle forze statunitensi e britanniche prima che raggiungessero lo spazio aereo di Gerusalemme ovest, ha riferito la radio dell’esercito israeliano.

L’Iran ha lanciato più di 300 “minacce di vario tipo” verso Israele, inclusi missili balistici, droni e missili da crociera, ha detto il portavoce dell’Idf, Avichay Adraee. “Abbiamo intercettato il 99% delle minacce verso il territorio israeliano. Questo è un risultato strategico molto importante”, ha affermato Adraee.

Secondo l’agenzia di stampa Tasnim, molto vicina ai Pasdaran, l’Ufficio per le pubbliche relazioni dell’IRGC in un comunicato diffuso nelle prime ore di domenica ha affermato che «i missili hanno colpito con successo obiettivi all’interno dei territori occupati».

I media iraniani hanno pubblicato diversi brevi clip sui social network, presumibilmente mostrando i momenti in cui i missili della Repubblica Islamica hanno colpito i loro obiettivi in Israele. Uno di loro sarebbe stato catturato in un insediamento nel deserto del Negev, situato nella parte meridionale del paese.

L’attacco su larga scala con missili e droni contro Israele è stato un successo, ha affermato il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane in una dichiarazione pubblicata dall’agenzia di stampa IRNA. L’esercito della Repubblica Islamica è riuscito a “colpire e distruggere” alcuni “importanti obiettivi militari”, ha aggiunto, senza fornire ulteriori dettagli.

Secondo quanto riporta la Cnn, che cita fonti israeliane, l’attacco dell’Iran a Israele, avrebbe causato nella notte una trentina di feriti lievi. Una bimba di 7 anni sarebbe stata ricoverata a causa di un trauma cranico.

L’Iran mette in guardia le nazioni straniere dall’aiutare Israele a contrattaccare

“La Repubblica islamica dell’Iran non esiterà a esercitare il suo diritto intrinseco all’autodifesa quando richiesto”, ha dichiarato in una nota l’ambasciatore iraniano e rappresentante permanente presso le Nazioni Unite, Amir Saeid Iravani. “Se il regime israeliano dovesse commettere nuovamente un’aggressione militare, la risposta dell’Iran sarà sicuramente e decisamente più forte e risoluta”, ha aggiunto l’ambasciatore Iravani.

MASSONERIA & SIONISMO – 1. Genocidi da Guerra Mondiale & Pandemia da Laboratorio per Vaccini Killer. Cataclisma & Apocalisse da Sinagoga di Satana

Qualsiasi nazione che aiutasse Israele a organizzare un attacco contro l’Iran si troverebbe ad affrontare gravi conseguenze, ha avvertito domenica mattina il ministro della Difesa della Repubblica islamica, il generale di brigata Mohammad Reza Ashtiani. La sua dichiarazione è arrivata mentre Teheran lanciava un massiccio attacco aereo contro lo Stato ebraico in quella che ha definito una ritorsione per l’attacco israeliano contro un consolato iraniano in Siria.

“Qualunque sia il paese che aprirà il proprio territorio o spazio aereo a Israele per un [potenziale] attacco all’Iran, dovrà [affrontare] la nostra risposta decisiva”, ha affermato Ashtiani.

La missione dell’Iran presso le Nazioni Unite ha anche chiesto esplicitamente agli Stati Uniti di “stare lontani” dal conflitto tra Teheran e Gerusalemme Ovest. Si tratta di una questione bilaterale, ha affermato la missione in una dichiarazione su X (ex Twitter) lunedì sera. La Repubblica Islamica aveva il diritto di rispondere ai sensi dell’articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite che garantisce ad ogni nazione il diritto all’autodifesa, si legge nella dichiarazione, indicando “l’aggressione israeliana contro le nostre sedi diplomatiche a Damasco”.

La partenza di Netanyahu con il suo aereo

Il sito Ynet riporta la partenza del primo ministro israeliano, aggiungendo che “non è ancora noto il motivo del decollo” del Boeing 767-338 ER verso destinazione sconosciuta, potrebbe trattarsi di un bunker segreto.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu

Costruito originariamente per il primo ministro Benjamin Netanyahu, l’aereo rimase inattivo per diversi anni dopo il suo trasferimento all’aeronautica di occupazione israeliana, senza essere utilizzato per scopi ufficiali.

Finchè c’è da sparare missili e bombe contro gli inermi bambini Palestinesi il leader sionista di Tel Aviv si è sempre mostrato spietato e arrogante con la scusa di distruggere Hamas per depopolare la Striscia di Gaza.

PALESTINA: VIDEO TERRIFICANTE DEL GENOCIDIO. Raffica di Denunce contro il Regime Sionista davanti ai Tribunali Internazionali. Sud Africa chiede “Misure Cautelari”

Ora che si trova a dover fronteggiare l’ira dei Pasdaran, il Corpo della Guardia della Rivoluzione Islamica (IRGC) che nel pomeriggio con un blitz ha sequestrato la nave cargo di un miliardario israeliano nello stretto di Hormutz, il coraggio viene a mancare…

“Cittadini d’Israele, negli ultimi anni, e ancor più nelle ultime settimane, Israele si è preparato alla possibilità di un attacco diretto da parte dell’Iran”, ha spiegato Netanyahu prima di darsi alla fuga.

https://www.gospanews.net/2024/04/13/gospa-news-international-iraniani-sequestrano-cargo-israeliano-strage-di-soldati-ucraini-tiro-al-bersaglio-ai-giornalisti-in-donbass-e-a-gaza/

“I nostri sistemi di difesa sono dispiegati e siamo preparati per qualsiasi scenario, sia in difesa che in attacco. Lo Stato di Israele è forte, l’IDF è forte, l’opinione pubblica è forte”, aggiunge.

L’Iran ha lanciato decine di droni verso Israele, secondo quanto ha riferito il Jerusalem Post citando fonti israeliane e dell’intelligence Usa.

L’IRGC ha annunciato l’avvio di attacchi in una dichiarazione sabato sera.

“In risposta ai numerosi crimini del regime sionista, compreso l’attacco alla sezione consolare dell’ambasciata iraniana a Damasco e il martirio di numerosi comandanti e consiglieri militari del nostro Paese in Siria, la Divisione Aerospaziale dell’IRGC ha lanciato decine di missili e droni contro alcuni obiettivi all’interno dei territori occupati”, si legge nella dichiarazione.

Il ministro della Difesa iraniano, generale di brigata Mohammad Reza Ashtiani, nel frattempo, ha avvertito che “qualunque paese possa aprire il proprio territorio o spazio aereo a Israele per un [potenziale] attacco all’Iran, riceverà la nostra risposta decisiva”.

Funzionari israeliani hanno confermato che decine di droni sono stati lanciati dall’Iran verso Israele. Lo riporta Ynet. Secondo alcuni rapporti non confermati, sarebbero tra 50 e 100 i droni suicidi lanciati. Gli stessi rapporti, stimano il tempo di arrivo in Israele attorno alle 7.30 (le 6.30 in Italia) domani mattina.

LO STERMINATORE SIONISTA AMICO DELLA MELONI. Altre Stragi a Gaza nel Genocidio Israeliano. Verso l’Armageddon Nucleare per Attacchi agli Iraniani

E’ probabile che le milizie iraniane abbiano lanciato subito una barrica di droni per confondere il sistema antimissile israeliano Irone Drome in modo di agevolare la penetrazione dei missili ipersonici intercontinentali con cui colpirono in modo micidiale la base americana Al Assad in Iraq per vendicare l’uccisione del generale Qasem Soleimani, comandante delle Forze Quds, reparto speciale dei Pasdaran che ha sconfitto l’ISIS in Siria, ammazzato proditoriamente con un drone il 3 gennaio 2020 su ordine dall’ex presidente Donald Trump.

Un’escalation in Medio Oriente rischia di infiammare il Canale di Suez già pericoloso per i continui attacchi Houthi e i massivi bombardamenti di risposta di USA e Regno Unito, mettendo in gravissimo pericolo anche le navi da guerra inviate da Italia, Grecia, Germania, Belgio e Francia per la missione Aspides a protezione del traffico commerciale.

VIDEO ESCLUSIVO SULL’ATTACCO ALLA BASE USA IN IRAQ. Il Pentagono desecreta il filmato sui missili iraniani

 

Se la risposta di Israele all’Iran dovesse essere sproporzionata esistono tutti i presupposti per un intervento di altri paesi arabi del Golfo Persico che nel frattempo hanno chiuso i loro spazi aerei e rifiutato di fornire le basi agli USA per una controffensiva contro Teheran.

MEDIO ORIENTE PRECIPITA VERSO LA III GUERRA MONDIALE! Russia, Iran e Paese NATO condannano Attacchi USA-UK contro gli Houti nello Yemen.

Un generale in pensione dell’US Air Force ritiene che il sistema di difesa israeliano Iron Dome riuscita a intercettare il 90 % dei droni e dei milssili ma a suo giudizio il 10 % riuscirà a passare… Leggi maggiori dettagli su Gospa News International.

AGGIORNAMENTI RAPIDI SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

IRGC: “DESTROYED IMPORTANT ISRAELI MILITARY TARGETS” (video). Storm of 146 Missiles and 185 Suicide Drones from Iran. Netanyahu Escapes

MISSIONE SUICIDA NEL MAR ROSSO (per colpa del Genocidio Sionista a Gaza). L’Italia guiderà le Navi UE contro i Missili Balistici degli Houti

(Visited 769 times, 3 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *