WUHAN-GATES – 14. “CoronaVirus del Diavolo: in Tanzania eliminato da Dio”. Per il presidente cristiano è “complotto”. Il rivale al summit vaccini Gates-UE

WUHAN-GATES – 14. “CoronaVirus del Diavolo: in Tanzania eliminato da Dio”. Per il presidente cristiano è “complotto”. Il rivale al summit vaccini Gates-UE
Pubblicità

5.566 Views

Non temerai i terrori della notte né la freccia che vola di giorno, la peste che vaga nelle tenebre, lo sterminio che devasta a mezzogiorno
Sacra Bibbia – Salmo 90

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION HERE

«Voglio ringraziare i tanzaniani di tutte le fedi. Abbiamo pregato e digiunato affinché Dio ci salvasse dalla pandemia che ha afflitto il nostro paese e il mondo. Ma Dio ci ha risposto. Credo, e sono certo che molti tanzaniani credano, che la malattia “corona” sia stata eliminata da Dio».

Colmo di un travolgente entusiasmo inteso nel suo senso più profondo (“trasporto divino” secondo l’etimologia greca) John Pombe Magufuli, il presidente della Tanzania, ha dichiarato vinta la battaglia contro il Covid-19 nel suo paese durante la Santa Messa in una Chiesa di Dodoma.

Da devoto cattolico con due frasi ha riconfermato la santa alleanza con il Dio di Abramo, con i fedeli del Cristianesimo senza distinzione confessionale ma anche con quelli dell’Islam che rappresentano oltre il 35 % della popolazione e gli furono certamente grati quando durante l’emergenza della pandemia tenne aperte le moschee musulmane come le chiese cristiane.

Ma ha anche attirato l’attenzione di uno dei network più autorevoli e mondialisti del pianeta: la BBC, storica voce del Regno Unito colonialista, che in dieci giorni ha dedicato al presidente africano due importanti servizi tracciandone un profilo mirato ad evidenziarne i comportamenti insoliti ed esuberanti sia nella gestione sanitaria dell’emergenza, culminata con la diffusione di una tisana con Artemisia sperimentata con successo in Madagascar, sia nella politica  interna per l’impronta nazionalista che poco piace ai media di mainstream.

Il profilo così intagliato appare agli occhi scevri da pregiudizi quello di un diamante forte e puro appena emerso dalla miniera umana del Padre Eterno che i filosofi del globalismo criticano per le asperità, per l’apparenza grezza sebbene quest’ultima, fin dai tempi biblici, sia  sinonimo di sincerità e genuinità come non smette mai di insegnare la storia del pastore Davide diventato Re di Israele.

 

GLI IMPERIALISTI SFRUTTATORI E CAPRONI

Il tentativo di discredito pubblico del network londinese, pertanto, si trasforma in un efficace boomerang a vantaggio di Magufuli che viene così involontariamente proiettato verso una riconferma alle elezioni presidenziali del prossimo ottobre.

Il «suo nazionalismo è diventato anche illiberale e populista. Sta schiacciando l’opposizione, restringendo lo spazio civico, reprimendo i media e aumentando la sorveglianza» secondo quando riferito dall’analista tanzaniano Thabit Jacob alla BBC.

IL SEGRETARIO ONU HAMMARSKJOLD UCCISO PER LA SECONDA VOLTA DAL DEEP STATE. Il Regno Unito blocca l’inchiesta

 

Il suo popolo lo ama perché è davvero un uomo della genta: appena eletto scese in strada ad aiutare il personale a raccogliere la spazzatura e perché dopo un lungo braccio di ferro con il colosso canadese Barrick Gold Corp ha portato al 16 % la percentuale per la Tanzania sullo sfruttamento delle miniere d’oro, causa i liti, contenziosi e anche stragi eccellenti come quella del segretario generale ONU Dag Hmmarskjold, occultata proprio dall’intelligence di Sua Maestà…

MASSONERIA E GRANDI DELITTI: DAL GIUDICE AL PRESIDENTE USA

La sua gente si identifica con lui perché ha definito gli imperialisti sfruttatori “beberu” che in lingua Swahili significa “caproni” e nel linguaggio del buonsenso “ostinati ignoranti” quali effettivamente sono coloro che pensano di abusare a tempo indeterminato delle risorse dei paesi poveri e della pazienza della gente.

«Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre» sentenziò il presidente Abraham Lincoln nel 1858 prima di vincere la Guerra di Secessione Americana alla guida dell’Unione nordista e di essere poi ammazzato in uno dei primi complotti del Deep State tra sudisti razzisti, massoni e finanzieri sionisti come riferito in una nostra inchiesta.

Proprio per evitare “contaminazioni” Magufuli non è stato in una sola visita ufficiale in una nazione occidentale da quando è salito al potere. Né ha partecipato, come presidente, alle sessioni dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

 

IL CORONAVIRUS DEL DIAVOLO

In tempi non sospetti, il 20 aprile 2020, quando l’ondata di SARS-Cov-2 arrivò in Tanzania, Gospa News fu tra i pochi media ad enfatizzare il carisma spirituale cristiano di questo vero statista in un articolo dal titolo eloquente: “Dove la scienza brancola, la Croce risplende”.

La scelta di Magufuli di vietare gli assembramenti ma non le funzioni religiose (ovviamente però coi distanziamenti e contingentate) per consentire a cristiani e musulmani di pregare Jahvè e Allah per la sconfitta dell’epidemia fu contestata dalle istituzioni internazionali, fu dileggiata da qualche media, ignorata da molti ed evidenziata da pochi.

CORONAVIRUS: IN TANZANIA SI COMBATTE CON LE SANTE MESSE. Dove la Scienza brancola, la Croce risplende

Nello stesso periodo, invece, in Italia il Governo del Partito Democratico imposto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella mentre autorizzava i cortei dei Comunisti con le Bandiere Rosse in piazza per la festa nazionale del 25 aprile ancora impediva ai Cristiani di andare a Messa mantendendo un lockdown definito “massonico” dal deputato cristiano Alessandro Pagano, vice capogruppo della Lega alla Camera.

LOCKDOWN MASSONICO: Chiese vietate ai Cristiani. Piazze aperte ai comunisti. Mafiosi liberi… Mattarella Muto

«“Il coronavirus è un diavolo. Non può vivere nel corpo di Cristo”, ha detto a marzo il leader tanzaniano, che ha un dottorato in chimica ed è un cattolico devoto» riferisce testualmente Sammy Awami, corrispondente della BBC da Dar es Salaam, principale metropoli finanziaria della Tanzania, svelando un particolare illuminante: Magufuli non è soltanto un credente, sposato e padre di cinque figli, ma anche competente in materia in virtù dei suoi studi!

Ciò non fu evidenziato quando qualche settimana dopo ottenne visibilità mondiale avendo messo in dubbio l’accuratezza dei test per il Covid-19 perché durante una verifica campione risultarono positivi all’agente patogeno anche una capra, una quaglia e… una papaya!

Il direttore del laboratorio sanitario nazionale, Nyambura Moremi, incaricato dei tamponi fu sospeso insieme al responsabile della qualità, come comunicato da Catherine Sungura, responsabile delle comunicazioni del Ministero della Salute.

 

IL COMPLOTTO OCCIDENTALE DIETRO IL SARS-2

Il governo, per diplomazia, non rivelò chi aveva fornito i test ma fu la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, tramite Matshidiso Moeti, direttore dell’istituzione internazionale in Africa, a intervenire per fugare i sospetti assumendosi così la paternità dei kit: «Siamo convinti che i test […] non siano contaminati dal virus. Non siamo d’accordo con l’opinione del presidente John Magufuli».

Il dottor John Nkengasong, direttore dell’Africa Centers for Disease Control (CDC), aggiunse: «La Tanzania sta usando gli stessi test che usano tutti i Paesi. È improbabile che siano difettosi».

I media negazionisti fecero i salti di gioia ed usarono questo incidente diplomatico per ribadire che l’infezione epidemica, nonostante le attuali stime di 465mila decessi e 8milioni di contagiati nel mondo, era stata inventata dalle istituzioni mondialiste per non si sa quale piano di controllo globale dell’umanità.

I media di mainstream, invece, liquidarono il caso come la smargiassata di un presidente esuberante giudicato da loro stessi anche irresponsabile per la questione delle Sante Messe autorizzate. Noi riferimmo brevemente l’episodio in uno dei tanti reportages che mirano a dimostrare la fondatezza della teoria del SARS-CoV-2 creato in un laboratorio come affermato di recente da un ex capo dell’intelligence britannica MI6.

WUHAN-GATES – 12. EX CAPO 007 INGLESI: “SARS-2 CREATO IN LABORATORIO”. Ecco prove e foto dei test con HIV

Proprio per limitarci ad essere complotto-logi (ovvero studiosi di una cospirazione) e non complottisti riportiamo le frasi virgolettate pubblicate dalla BBC prima di dimostrare quelle sospette coincidenze che emergono ogni volta che si approfondisce qualcosa su questa diabolica pandemia, più volte imputata al demonio anche da don Livio Fanzaga, direttore di RadioMaria, anch’egli convinto che può essere sconfitta con la preghiera.

«In almeno due precedenti discorsi, Magufuli ha descritto la lotta della Tanzania contro la malattia come “guerra”, suggerendo di vederlo come un “complotto occidentale” – riporta il network britannco – “Ci sono così tante cose incredibili da fare in questo paese. O gli imperialisti hanno comprato i tecnici di laboratorio o non sono competenti, il che non è vero”, ha detto».

«Tante volte, ho insistito sul fatto che non tutto ciò che ci è stato dato è buono. Potrebbero esserci persone usate, quell’attrezzatura potrebbe essere usata … Ma potrebbe anche essere un sabotaggio perché questa è una guerra» disse il presidente della Tanzania sia nello specifico sui test difettosi che più in generale sulla gestione della pandemia.

CORONAVIRUS – 10. IL COMPLOTTO IN 100 RIGHE: DALLE BIO-ARMI CIA AL NUOVO ORDINE MONDIALE

Per i suoi comportamenti era stato criticato dal già citato referente africano dell’OMS: «In Tanzania abbiamo osservato che l’allontanamento fisico, incluso il divieto di raduni di massa, ha richiesto del tempo per accadere e riteniamo che questi potrebbero essere stati probabili fattori che hanno portato a un rapido aumento dei casi lì».

Il 29 aprile, l’ultimo giorno in cui sono stati rilasciati i dati ufficiali, risultavano però solo 509 contagiati con 21 morti, nonostante una discrepanza tra quelli in cura ritenuti 4 dal presidente e 66 dal suo ministero emersi nei giorni successivi. Discettare su questi numeri per un giornalista che vive in Italia dove ci sono stati 34.610 morti sinora accertati fa tornare alla mente il Salmo 90 della Sacra Bibbia.

«Mio rifugio e mia fortezza, mio Dio, in cui confido (…). La sua fedeltà ti sarà scudo e corazza; non temerai i terrori della notte né la freccia che vola di giorno, la peste che vaga nelle tenebre, lo sterminio che devasta a mezzogiorno. Mille cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra; ma nulla ti potrà colpire».

CORONAVIRUS: “Solo” 4mila Morti grazie a 41milioni di Test. L’IRAN UMILIA L’ITALIA che feta davvero di Mafia

Magufuli ha di fatto “consacrato” il paese secondo quanto recita la stessa preghiera, «al riparo dell’Altissimo» e «all’ombra dell’Onnipotente» ed ha ottenuto risultati migliori confidando in Gesù Cristo più che negli scienziati mai così torbidi e protervi nel non voler fare luce sul SARS-CoV-2 (o Covid-19). Caparbi come “beberu” nel rifiutare ogni studio che prova la costruzione in laboratorio del virus, se vogliamo essere ottimisti, malvagi e consapevoli complici di un complotto se vogliamo essere realisti…

 

IL RIVALE POLITICO AMBASCIATORE DEI VACCINI DI GATES

La teoria del virus costruito artificialmente, poi sfuggito o rilasciato intenzionalmente, è ormai stata sostenuta e dimostrata già da 15 biologi in 5 differenti ricerche. In particolare è stato rilevato l’inserimento di sequenze di HIV, il micidiale virus dell’AIDS, da 13 di loro tra cui il luminare vincitore del Nobel per la Medicina Luc Montagnier e l’ingegnere genetista Pierre Bricage, consulente Nato.

Ogni autentico seguace di Gesù Cristo Risorto sa che l’illuminazione dello Spirito Santo, dalla sua discesa sugli Apostoli nella Pentecoste, porta con sé 7 preziosissimi doni: pietà, timor di Dio, consiglio, fortezza, intelligenza, sapienza e scienza.

Ecco perché il “brutale pragmatismo che si appoggia su una particolare visione del mondo di una forte leadership” che la scrittrice tanzaniana Elsie Eyakuze attribuisce al suo presidente – e la BBC rimarca – appare invece a noi cristiani una sana concretezza di sapiente intelligenza.

WUHAN-GATES – 11. SARS-2 COSTRUITO CON HIV COME PER UNA BIO-ARMA: Scienziati morti e spie in Canada, Cina e Usa

«Me ne vado, ma abbiamo portato questo “chuma”» disse il presidente uscente Jakaya Mrisho Kikwete facendo riferimento alla parola Swahili che significa “pezzo di ferro”.

«Voglio che voi tanzaniani crediate di avere un vero presidente, una vera roccia. Non posso essere minacciato e non sono minacciato» fece eco nel 2018 Magufuli dimostrando di conoscere bene le guerre che avrebbe dovuto affrontare; ma anche come affrontarle rifiutando l’aiuto dei burattinai dell’occidente.

Come spiega la BBC non solo la Tanzania ma un quarto degli stati africani non ha chiuso le frontiere per frenare la diffusione del virus. Tra questi anche l’Etiopia divenuta famosa per aver cacciato alcuni anni fa il centro di ricerca epidemiologico del Marina Usa Naval Medical Resarch Unit, noto come NAMRU 3, per gli esperimenti sospetti proprio come fece nel 2019 l’Egitto costringendo questi laboratori batteriologici a trasferirsi in Sicilia, nella base Naval Air Station di Sigonella, ritenuta la principale stazione militare della Central Intelligence Agency non solo in Italia ma in tutto il bacino del Mar Mediterraneo.

CoronaVirus BIO-ARMA – 7. Missioni militari TOP SECRET Deep State-NWO-CIA-DEM: laboratori nei paesi dei Golpe Soros, biologi a Sigonella

Diventa altresì inquietante e sospetta la circostanza che la Repubblica Democratica del Congo continui ad essere duramente colpita dall’Ebola, il virus più letale della terra, nonostante sia inserita da vari anni nei progetti epidemiologici di USAID.

Questa agenzia governativa americana per lo Sviluppo Internationale venne usata dall’ex presidente Barack Obama per finanziare i regime-change delle Primaveere Arabe e ritenuta anch’essa uno strumento dell’intelligence militare CIA specializzato nei progetti sulle ricerche “dual-use” per virus ambivalenti utilizzabili come armi biologiche o vaccini. Cosa c’entra tutto ciò con la Tanzania?

Kikwete con Gavi Vaccine Alliance a Bruxelles

L’ex presidente Kikwete è diventato ambasciatore di GAVI, la Vaccine Alliance creata dalla fondazione Bill & Melinda Gates che, da donors dei Democratici, ha pure finanziato durante l’amministrazione Obama il progetto USAID-PREDICT 2 grazie al quale sono stati condotti pericolosissimi esperimenti sui CoronaVirus in Cina, negli Usa e in Canada.

In questa sinergia top-secret tra i migliori ricercatori di ingegneria biologica dei tre paesi si contano scienziati arrestati per spionaggio e altri misteriosamente morti mentre erano intenti a lavorare a progetti militari sugli agenti patogeni di SARS (Sindrome Acuta Respiratoria Grave), HIV ed Ebola come scritto nei 13 precedenti reportages WuhanGates.

WUHAN-GATES – 10. LOSCO COMPLOTTO: Summit UE con 4 ONG di Gates, Big Pharma e FB prima della Pandemia da SARS-2 con HIV

Quando è scoppiata la pandemia Magufuli, a differenza nostra, probabilmente sapeva benissimo dove era stato il suo predecessore Kikwete il 12 settembre 2019, come noi abbiamo scoperto soltanto poche settimane fa.

A pochi mesi dal rilevamento dei primi focolai ufficiali (che nuovi reportages giornalistici e studi anticipano sempre più) l’ex presidente della Tanzania era stato il primo relatore di una tavola rotonda dal titolo “Vaccini per proteggere tutti, ovunque: galvanizzare una risposta globale per garantire salute, sicurezza e prosperità attraverso l’immunizzazione” organizzata in occasione del Global Vaccination Summit a Bruxelles dalla Commissione Europea.

WUHAN-GATES – 9. LE PROVE: HIV inserito in un virus SARS nel 2007. Grazie ai milioni UE della Commissione Prodi

Si tratta della stessa istituzione politica che in autonomia rispetto al Parlamento Europeo nel 2004 finanziò i primi pericolosi esperimenti sul SARS proprio nel famigerato Wuhan Institute of Virology al centro dei sospetti mondiali e dei successivi finanziamenti di USAID.

 

I TEST SUI VACCINI DEL BOSS CINESE DI ALIBABA

E volete sapere da chi furono forniti i test sul Covid-19 ritenuti difettosi al presidente della Tanzania? Dall’Africa CDC (omonimo del Centre Diseases Control americano che ha finanziato esperimenti in laboratori militari negli Usa) “in collaborazione con la cinese Jack Ma Foundation”.

La relazione tra Jack Ma Foundation ed il colosso dell’e-commerce asiatico Alibaba

Cos’è la Jack Ma Foundation? E’ la fondazione filantropica, sullo stile di quelle di Gates, creata dal fondatore di Alibaba, la più importante piattaforma di commercio elettronico della Cina e dell’Asia che grazie ai lockdown e alle conseguenti limitazioni o chiusure dei negozi nelle città ha incrementanto notevolmente il suo fatturato.

Ha fatto male, quindi, Magufuli ad affidarsi a Dio e a una bevanda a base di Artemisia Annua, tradizionale erba medicinale di cui parleremo in un altro reportage, promossa dal presidente del Madagascar Andry Rajoelina per prevenire e curare il Covid-19?

14MILA JIHADISTI IN LIBIA grazie a Turchia, Deep State NATO e Lobby Armi USA. Col plauso dell’ex consigliere di Napolitano, ora ambasciatore a Tripoli

E’ soltanto una coincidenza il fatto che Mercury, un’azienda di lobbying americana controllata dagli stessi fondi d’investimento delle Big Pharma partner di Gates e George Soros, stia promuovendo la Gavi Vaccine Alliance mentre si occupa delle strategie di GNA, Turchia e Fratelli Musulmani che hanno portato 14mila Jihadisti in Libia, come svelato da Gospa News?

Ha fatto male il presidente africano a diffidare dall’OMS che è stata partner degli stessi esperimenti di Wuhan con USAID-CIA? Rispondo parafrasando uno slogan di grande attualità: Black Lives… Better for God!

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

GOSPA NEWS – INCHIESTE LOBBY ARMI

BBC – MAGUFULI: CORONAVIRUS DEVIL

BBC – MAGUFULI: GOD ANSWERED

COMMENTI MEMORABILI – COVID NELLA PAPAYA

(Visited 1.361 times, 7 visits today)
Pubblicità

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

3 pensieri su “WUHAN-GATES – 14. “CoronaVirus del Diavolo: in Tanzania eliminato da Dio”. Per il presidente cristiano è “complotto”. Il rivale al summit vaccini Gates-UE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *