INTELLIGENZA ARTIFICIALE- 2. TREMENDO PROGETTO “FOBO” DEL WEF DI SCHWAB: “In 5 Anni IA rimpiazzerà il 44 % degli Impiegati Umani”

INTELLIGENZA ARTIFICIALE- 2. TREMENDO PROGETTO “FOBO” DEL WEF DI SCHWAB: “In 5 Anni IA rimpiazzerà il 44 % degli Impiegati Umani”

7.489 Views

di Redazione Gospa News International

WORLD ECONOMIC FORUM SFIDA IL MONDO DEL LAVORO. Metà del Business Dati sarà gestito dalla Tecnologia 

Se c’è mai stato un momento nella storia in cui i sostenitori del globalismo non sono riusciti a contenere la loro snervante eccitazione, è stato quando l’intelligenza artificiale ha guadagnato importanza nei media. Il World Economic Forum è ovviamente in soggezione nei confronti dell’intelligenza artificiale (AI), elogiando la tecnologia e definendola l’apice dell’industria umana.

Il WEF presieduto da Klaus Schwab (nell’immagine di copertina), oltre ad aver idolatrato il modello di società cinese, ha già ponderato l’uso dei microchip nei bambini.

IL WEF DI SCHWAB VUOLE IMPIANTARE MICROCHIP NEI BIMBI. “Solide e Razionali Ragioni” per Farlo: scrive la Scienziata del World Economic Forum

Va inoltre ricordato che uno dei fondatori e principali sostenitori della famigerata organizzazione mondiale dei summit di Davos è Bill Gates, partner dell’industria bellica italiana Leonardo proprio nello sviluppo dell’IA nelle tecnologie militari. 

I burattinai del WEF affermano che l’intelligenza artificiale trasformerà la società così rapidamente che la maggior parte degli individui non sarà in grado di tenere il passo con gli sviluppi.

Naturalmente nessuno di questi sviluppi è stato ancora osservato nel mondo reale. In realtà, oltre a rendere più semplice per gli studenti universitari imbrogliare agli esami, è difficile vedere qualche reale vantaggio che l’intelligenza artificiale abbia apportato finora. È qui che esiste una discrepanza tra le previsioni del WEF e ciò che le prove suggeriscono che è più probabile che si verifichi.

IN MANO A GATES PURE LA TECNOLOGIA MILITARE “IA” ITALIANA. Accordo Leonardo-Microsoft e Intrighi DEM tra Intelligence e Pandemia

L’intelligenza artificiale ha davvero tutte le capacità che i globalisti la descrivono? L’automazione finirà per sostituire metà dell’umanità?

Durante il vertice sulla sicurezza dell’intelligenza artificiale nel Regno Unito, Elon Musk ha avvertito che non ci sarebbero stati posti di lavoro in futuro e che l’intelligenza artificiale sarebbe stata in grado di fare tutto, rivolgendosi al primo ministro britannico Rishi Sunak.

I media dell’establishment hanno promosso questa idea come inevitabile e milioni di persone, soprattutto nella generazione Z, hanno già paura che l’intelligenza artificiale eliminerà le loro prospettive lavorative in futuro. Il WEF è arrivato al punto di coniare il termine FOBO (Fear Of Becoming Obsolete), ovvero Paura di diventare obsoleti, per descrivere questa emozione.

FOBO sta per “fear of better options, quindi paura delle opzioni migliori”, ma il WEF si è appropriato del termine e ne ha cambiato il significato per adattarlo alla storia dell’IA.

LOBBY ARMI – 10. BILDERBERG, INTELLIGENZA ARTIFICIALE MILITARE DI GATES, PROGETTI NATO. L’Italia al Centro del Triangolo Maledetto

Le aziende del primo mondo utilizzano da tempo l’automazione e adattarsi ad essa non ha necessariamente reso nessuno “obsoleto” agli occhi dell’economia. I media spesso lasciano intendere che i lavori ad alta intensità di lavoro manuale in settori come l’industria manifatturiera, la vendita al dettaglio e l’agricoltura rischiano di estinguersi.

Ma per coloro che lavorano nel settore informatico dei “colletti bianchi’, l’intelligenza artificiale sembra rappresentare una minaccia molto più grande. È molto più probabile che l’intelligenza artificiale sostituisca i lavoratori nella raccolta dati, nello sviluppo di software, nello sviluppo web, nell’analisi della ricerca, nella sicurezza delle informazioni e in campi correlati.

In sostanza, l’intelligenza artificiale (AI) automatizza le applicazioni dei dati, aprendo la porta ai non programmatori al “codice” di un giorno in un modo che in precedenza richiedeva anni di formazione. Ad esempio, i progettisti di siti potrebbero presto ritrovarsi senza lavoro poiché la creazione online sta diventando sempre più automatizzata.

LOBBY ARMI – 14. BUSINESS SULLE GUERRE IN PIEMONTE . Festa e Fiera di Aerospazio & Difesa a Torino: Città dell’AI di Gates e dei Progetto Militari NATO

L’intelligenza artificiale non è in grado di funzionare ampiamente nel mondo fisico e non ha mostrato segni di coscienza o creatività.

L’idea che i “dati” siano l’economia del futuro e che un giorno i robot gestiranno l’economia fisica è la risposta globale a questo problema. Anche se può sembrare un sogno irrealizzabile, se l’“economia dei dati” è il luogo in cui si concentrerà l’intelligenza artificiale per il prossimo futuro, allora la maggior parte dei posti di lavoro che andranno persi a causa dell’intelligenza artificiale riguarderanno il settore dei colletti bianchi.

GREAT RESET: LAGARDE, BCE & FMI PRONTI A “REGALARE” GLI STATI A BLACKROCK: Diabolico Piano RST sul Debito Pubblico coi Rialzi dei Tassi d’Interessi

In un recente rapporto sul FOBO, il WEF riconosce parzialmente questo fenomeno, sostenendo che entro il 2027, il 42% delle competenze legate al business sarà sostituito dall’intelligenza artificiale e il 44% delle tipologie di competenze (umane – ndr) diventeranno obsolete.

CONTINUA A LEGGERE SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

Traduzione simultanea dall’Inglese all’Italiano disponibile con un click sulle bandierine

World Economic Forum FOBO Chilling Plan: 44% of Human Skills will Be Replaced by AI in Five Years


ALTRE NOTIZIE SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

TENTATA RIVOLUZIONE COLORATA IN SERBIA: Ultimatum dell’Occidente a Belgrado come nel 2014 a Kiev

L’Occidente ha dato a Belgrado un ultimatum, costringendola di fatto a scegliere “tutto tranne la Russia”, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova (nell’immagine di copertina).

Proprio come nel caso dell’Ucraina, l’Occidente ha inizialmente posto delle condizioni per la Serbia, costringendola a fare una scelta difficile, cioè o stare con l’Occidente o con la Russia, invece di combinare armoniosamente diversi percorsi di sviluppo in accordo con gli interessi nazionali del paese. Popolo serbo. Ora, però, l’unica scelta rimasta è stare con l’Occidente. Per quanto riguarda le recenti osservazioni, sembrano nient’altro che un ultimatum: [scegli] tutto ciò che vuoi, basta che non sia la Russia”, ha detto il diplomatico alla televisione RT, commentando le proteste in corso in Serbia.

GOLPE NATO IN UCRAINA: LA GENESI – 3. Corte di Kiev Condanna i Poliziotti ma Ignora i Misteriosi Cecchini

Secondo Zakharova, in precedenza, l’Ucraina era stata costretta allo stesso modello “noi o loro” e tutti gli avvertimenti erano stati ignorati.

Domenica sera centinaia di manifestanti filo-opposizione si sono radunati nel centro di Belgrado dopo essere stati radunati dall’SPN. Alla leader dell’opposizione Marinika Tepic, che lunedì scorso ha dichiarato uno sciopero della fame e afferma di vivere grazie a flebo, è stato impedito l’ingresso nell’edificio della Commissione elettorale. Nel frattempo, vicino alla residenza presidenziale è stato allestito un palco improvvisato, con oratori e artisti che incitavano la folla.

Più tardi, in serata, alcuni attivisti hanno fatto irruzione nel municipio, sostenendo che stavano cercando di “liberare le istituzioni”. La polizia è intervenuta e li ha cacciati.

UkraineGate: reporter islamico finanziato da Soros e Usa nel golpe 2014 ora ai vertici dell’industria di armi

Aleksandar Sapic, capo dell’amministrazione provvisoria della città, ha condiviso le immagini dei danni causati dai rivoltosi all’edificio storico, definendoli “irreparabili”. Lui ha dichiarato che la Serbia deve essere protetta dall’uso della violenza per scopi politici.

Ha usato il termine “Maidanizzazione”, riferendosi al colpo di stato armato del 2014 a Kiev, che ha posto le basi per le attuali ostilità tra Russia e Ucraina.

CONTINUA A LEGGERE SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

Traduzione simultanea dall’Inglese all’Italiano disponibile con un click sulle bandierine

“West Ultimatum to Belgrado vs Russia” with Attempted “Color revolution” in Serbia like in Ukraine


500 RELIGIOSI CATTOLICI BRITANNICI CONTRO IL PAPA. Lettera di Rifiuto delle Benedizioni alle Coppie Gay

Un’organizzazione che rappresenta circa 500 sacerdoti in Gran Bretagna ha pubblicato una lettera firmata in cui riafferma l’insegnamento della Chiesa riguardo al matrimonio e alle unioni omosessuali dopo la “confusione diffusa” seguita alla dichiarazione Fiducia Supplicans rilasciata dal Vaticano.

BENEDIZIONE ALLE COPPIE GAY DAL VATICANO: PER AMARSI NELL’HOTEL AFFITTATO A GATES… Santa Sede Rinnega la Precedente Dottrina in una Virata di Teosofia Massonica AntiBiblica

Come riportato dal Catholic Herald, i firmatari della lettera della Confraternita del Clero Cattolico spiegano di sentirsi “spinti a riaffermare l’insegnamento tradizionale della Chiesa cattolica… che rimane immutato e immutabile”.

La risposta della Confraternita fa seguito a Fiducia Supplicans che fornisce indicazioni sulle “coppie” dello stesso sesso che ricevono benedizioni “spontanee” che, insiste la dichiarazione, non devono trasmettere una convalida del “loro status” o qualcosa di contrario all’insegnamento della Chiesa sul matrimonio e sulla sessualità.

LA CHIESA CATTOLICA NON E’ INFALLIBILE. Dal Tradimento di Pietro alla Condanna di Galileo. Dal Rogo di Giovanna d’Arco alla Benedizione di Vaccini Killer e Gay

Tuttavia, il clero britannico risponde: “non vediamo alcuna situazione in cui una tale benedizione di una coppia possa essere propriamente e adeguatamente distinta da un certo livello di approvazione”.

Concludono che “tali benedizioni pastorali sono pastoralmente e praticamente inammissibili”.

CONTINUA A LEGGERE SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

Traduzione simultanea dall’Inglese all’Italiano disponibile con un click sulle bandierine

UK’s Confraternity of Catholic Clergy publishes Letter against Vatican same-sex blessings. French Theologian: “Invitation to schism”


GAZA: STERMINATA LA FAMIGLIA DI UN IMPIEGATO ONU. Uccisi con lui 76 suoi Parenti in un solo Attacco

Secondo quanto riferito, più di 90 palestinesi, tra cui 76 membri di una famiglia numerosa, sono stati uccisi negli attacchi aerei israeliani che hanno raso al suolo due case a Gaza, segnando uno dei bombardamenti più letali nella campagna di Gerusalemme Ovest contro Hamas.

L’attacco aereo a Gaza City dei giorni scorsi ha ucciso 16 capifamiglia della famiglia al-Mughrabi, hanno detto sabato funzionari sanitari e di soccorso locali. Tra coloro che sono morti c’erano un membro dello staff di 56 anni del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP), Issam al-Mughrabi, così come sua moglie e cinque figli. Aveva lavorato per l’agenzia per quasi tre decenni.

IN MEMORIA DI GEORGE, MARTIRE CRISTIANO A GAZA. Assassinato in Chiesa dai Sionisti: “Traditori della Legge di Dio” come chi Lapidò Santo Stefano

“La perdita di Issam e della sua famiglia ha colpito profondamente tutti noi”, ha detto in una nota l’amministratore dell’UNDP Achim Steiner.

“Le Nazioni Unite e i civili a Gaza non sono un obiettivo. Questa guerra deve finire. Nessuna famiglia dovrebbe più sopportare il dolore e la sofferenza che stanno vivendo la famiglia di Issam e innumerevoli altri”.

CONTINUA A LEGGERE SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

Traduzione simultanea dall’Inglese all’Italiano disponibile con un click sulle bandierine

Israeli Airstrike kills 76 members of one Family of UN Agency Employee


PERCHE’ E’ NATA GOSPA NEWS INTERNATIONAL

Il 27 marzo 2019 Gospa News ha aperto il sotto-dominio in lingua inglese anche per la necessità di preparare gli articoli per la piattaforma americana Veterans Today con cui il direttore Fabio Giuseppe Carlo Carisio collabora.

Carisio, è stato anche intervistato di recente da Jeff Brown che è fondatore della Bioweapon Truth Commission e vanta collaborazioni con i siti internazionali The Intel Drop, Reseau International, South Front, Global Research e altri.

L’inizio della guerra in Ucraina ha reso estremamente difficoltoso, per ragioni di tempo di traduzione e impaginazione, tradurre tutti gli articoli dall’Inglese in Italiano e viceversa. Pertanto soltanto le notizie più importanti compaiono in entrambe le lingue.

UKRAINE BIOLABS – 4. ARMI BATTERIOLOGICHE NWO. Intervista di Jeff Brown per China Rising a Fabio Carisio direttore di Gospa News

La sezione International di Gospa News è diventata così il contenitore di molti articoli selezionati sulle piattaforme più importanti di geopolitica e intelligence del mondo, che a volte vengono rielaborate all’interno di vere e proprie inchieste, altre volte vengono ripubblicate integralmente con brevi commenti da parte della redazione di Gospa News o del direttore.

Da oggi abbiamo deciso di inserire le principali notizie pubblicate solo in Inglese anche in questo spazio fisso sulla copertina di Gospa News in Italiano (dove le più recenti sono peraltro già presenti nella barra laterale poco visibile su smartphone e tablet). Sono state inserite in ordine di attualità ma anche di importanza.

Questo consentirà ai lettori anche di comprendere grazie a quali importanti fonti Gospa News seleziona le proprie notizie.

Inchiesta Esclusiva! SARS-COV-2 DA LABORATORIO & ISIS. L’inquietante Legame all’ombra di USA, CIA, UE e NATO. WuhanGates – video 3

Alcuni link inseriti sono relativi a inchieste tradotte in Italiano ma basate su fonti originali in lnglese che pertanto possono essere lette in lingua originale. Purtroppo alcuni articoli in Inglese hanno subito una revisione veloce e pertanto ci scusiamo in anticipo per eventuali errori sintattici o grammaticali soprattutto nei reportages più ampi e dettagliati.

TUTTI GLI ARTICOLI IN INGLESE SONO LEGGIBILI CON LA TRADUZIONE AUTOMATICA

Cliccando sulla Bandierina Italiana in Basso a sinistra dopo essere entrati negli articoli della Sezione in Inglese. Buona lettura

I PRECEDENTI REPORTAGES DI GOSPA NEWS INTERNATIONAL QUI

Gospa News International – UE APRE LE PORTE ALL’UCRAINA MA ORBAN BLOCCA AIUTI MILITARI. Ok al Lungo Percorso di adesione di Kiev ma Zelensky resta a Secco

 

(Visited 462 times, 7 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *