siteId=76639&formatId=24">

ANCHE IL PAPA STA COI NAZISTI DELL’UCRAINA. Vergognosa Solidarietà di Bergoglio a Zelensky, reclutatore pure dei Jihadisti ISIS

ANCHE IL PAPA STA COI NAZISTI DELL’UCRAINA. Vergognosa Solidarietà di Bergoglio a Zelensky, reclutatore pure dei Jihadisti ISIS

12.609 Views

di Redazione Gospa News

Ora non c’è più dubbio. Non solo l’attuale Papa Francesco I denota un’ingenuità primitiva incapace di renderlo idoneo alla distinzione del bene e del male, ma, per una maldestra interpretazione della fraternità cristiana. sta con il presidente dell’Ucraina che ha reclutato nazisti e jihadisti e, purtroppo per la Lobby LGBT, nel 2022 non ha potuto celebrare il Gay Pride di Kiev solo a causa dell’operazione militare russa.

DISNEY & RAI: LE PORTE DELL’INFERNO PEDOFILO. Sui Bambini Bombardamento Sessuale LGBT in Cartoon e Film. Arresti a Disneyland

Minus Habens? In campo geopolitico è l’unica definizione che si attaglia a Jorge Mario Bergoglio che pur di essere simpatico a tutti abbraccia virtualmente i criminali che hanno determinato il Golpe della Nato in Ucraina, la successiva guerra e si sfregano le mani immaginando una terza guerra mondiale che favorirà le Lobby delle Armi e i loro investitori, come tutti i precedenti conflitti bellici.

Zelensky non è infatti il Servant of People costruito dalle fiction. E’ l’ultimo dei burattini NATO in uno scontro internazionale dalle ignote, imprevedibili e terrificanti conseguenze.

LOBBY ARMI – 6. ECHI DI TERZA GUERRA MONDIALE. Regno Unito, NATO, Usa e Zelensky minacciano Russia e Cina

Non merita altre righe il commento di quanto riferito sotto da Vaticans News in relazione alla prossima visita del Papa al regime di neonazisti supportato dai tagliagole dell’ISIS. 

L’ignoranza papale dovrebbe avere un limite. Forse stavolta è stato superato…

MARIUPOL LIBERATA DAI NAZI-SATANISTI DI ZELENSKY. Putin conquista il Primo Obiettivo Militare e Mostra il Vero Volto dei Partigiani di Kiev

Nuovo colloquio telefonico tra Francesco e Zelensky che ringrazia il Papa per le preghiere

Fonte Vatican News

Una conversazione telefonica tra il Papa e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è avvenuta oggi, venerdì 12 agosto, a quasi sei mesi dall’inizio della guerra in Ucraina. Un colloquio che si inserisce nel contesto della solidarietà più volte espressa da Francesco a tutto il popolo ucraino. A darne notizia è stato lo stesso Zelensky, che in un tweet ha parlato degli orrori che sta subendo la popolazione ucraina dall’invasione russa del 24 febbraio scorso, esprimendo gratitudine al Papa per le sue preghiere. Poco dopo, sempre in un tweet, l’Ambasciatore ucraino presso la Santa Sede, Andrii Yurash, ha rilanciato la notizia del colloquio telefonico aggiungendo che “lo Stato e la società ucraini saranno felici di salutare il Santo Padre”, auspicando una visita di Francesco a Kiev.

LA GUERRA MONDIALE DI ZELENSKY E L’APOCALISSE PROFETIZZATA DAL PATRIARCA DI MOSCA

Lo stesso Zelensky, intervenuto lo scorso 22 marzo in hang-out con il Parlamento italiano, aveva aperto il videocollegamento dicendo di aver parlato con il Papa: “Lui ha pronunciato – diceva – parole molto importanti”. Un’altra conversazione telefonica tra i due è stata quella del 26 febbraio scorso, due giorni dopo l’attacco russo. In quell’occasione Francesco aveva espresso al presidente “il suo più profondo dolore per i tragici eventi che stanno avvenendo nel Paese”. Lo stesso Zelensky poco dopo aveva riferito: “Ho ringraziato il Papa per aver pregato per la pace in Ucraina e per una tregua. Il popolo ucraino sente il sostegno spirituale di Sua Santità”.

UCRAINA: PIETOSA IGNORANZA DEL PAPA SULLA GUERRA. “Provocazioni NATO ma Crudeltà Russe”. Nazisti di Kiev in Oblio

In numerosissime occasioni dall’inizio del conflitto il pensiero del Papa è andato al popolo ucraino. Anche nell’ultima udienza generale, quella dello scorso 10 agosto, Francesco ha parlato di quanto sta accadendo in Ucraina riferendosi al popolo “che ancora soffre per questa guerra così crudele”, con un pensiero speciale alle “tante persone migranti che stanno arrivando continuamente”. Dal Papa, nel corso di questi mesi, anche l’appello a non abituarsi alla guerra, a non stancarsi di fare del bene tramite l’accoglienza e la solidarietà verso i fratelli e le sorelle vittime di questo conflitto.

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

GOSPA NEWS – INCHIESTE LOBBY ARMI

ZELENSKY RECLUTA TERRORISTI ISIS COME GUERRIGLIERI IN UCRAINA. Tagliagole dello Stato Islamico al fianco dei NeoNazisti

UKRAINE BIOLABS – 8. “Virus Studiati dal Pentagono Resi Pandemici per Affari DEM & Big Pharma”. Generale Russo su SARS-2 e Vaiolo Scimmie

LA GRANDE GUERRA VOLUTA DAI MASSONI ANGLO-ITALIANI. 4 Novembre: Onoriamo i Caduti, Non la Vittoria dei Mandanti!

(Visited 610 times, 2 visits today)

Redazione Gospa News

Un pensiero su “ANCHE IL PAPA STA COI NAZISTI DELL’UCRAINA. Vergognosa Solidarietà di Bergoglio a Zelensky, reclutatore pure dei Jihadisti ISIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.