IL PAPA CONTRO LA “PERICOLOSA COLONIZZAZIONE TRANSGENDER”. Ma i Media Occidentali lo Censurano

IL PAPA CONTRO LA “PERICOLOSA COLONIZZAZIONE TRANSGENDER”. Ma i Media Occidentali lo Censurano

83.529 Views

di Carlo Domenico Cristofori

Ogni volta che Papa Francesco prende posizione su questioni spinose con un’ambiguità che si presta a interpretazioni favorevoli alla propaganda LGBTQ le sue parole vengono amplificate e in parte storpiate dai media occidentali.

Ogni volta che invece prende una posizione decisa come quella contro il divieto di benedizione delle coppie omosessuali il suo pensiero viene oscurato se non addirittura censurato.

VATICANO E PAPA CONTRO I VESCOVI PRO-LGBT. “Non si possono Benedire le Unioni Gay”

La presa di posizione con cui il Pontefice Jorge Mario Bergoglio condanna la cultura transgender in un’intervista rilasciata a un quotidiano argentino non è stata infatti ritenuta rilevante nemmeno da Vatican News che non ha dedicato un titolo all’argomento specifico ma l’ha nascosto tra le righe.

Alla sua esternazione ha invece dato grande risalto il network Russia Today in sintonia con la battaglia condotta dal presidente russo Vladimir Putin che ha vietato le manifestazioni di propaganda LGBTQ per non influenzare i minori.

Ciò avviene in un momento assai critico per l’Occidente.

RUSSIA: ULTIMO VERO BALUARDO DEL CRISTIANESIMO. Propaganda LGBT vietata da Mosca per Proteggere i Minori da Gender e Pedofilia

LA PROPAGANDA DELLA CULTURA TRANSGENDER TRA I VESCOVI TEDESCHI E IN VENETO

I delegati del Cammino sinodale tedesco hanno approvato sabato a stragrande maggioranza misure per cambiare le pratiche della Chiesa basate sull’ideologia transgender e per spingere la Chiesa universale a ordinare le donne al diaconato sacramentale.

Le votazioni hanno avuto luogo nell’ultimo giorno dell’assemblea conclusiva del processo, tenutasi a Francoforte dal 9 all’11 marzo. Nei giorni precedenti, i delegati hanno votato a stragrande maggioranza per l’adozione delle benedizioni per le persone dello stesso sesso, per la normalizzazione della predicazione laica e per chiedere a Roma di “riesaminare” la disciplina del celibato sacerdotale.

Da Vienna a Malmo: gay e satanisti nelle chiese d’Europa. I mercanti LGBT nel tempio cristiano

Mentre il governatore leghista del Veneto, Luca Zaia, ha istituito una struttura per il cambio nei sesso suscitando forti critiche dall’ambito cattolico.

«Per Zaia l’apertura del Centro per il cambio di sesso è “scelta di civiltà” ma l’unica civiltà è stare accanto e accompagnare, con prudenza e pazienza, chi vive momenti drammatici e fragili, di paura e disorientamento. Troppo spesso questi Centri trattano soprattutto i giovani, con superficialità e fretta, proponendo loro il cambio di sesso come soluzione al disagio che stanno vivendo, sottovalutando l’irreversibilità di questa pratica come denunciato da molte testimonianza di de-transitioner (persone pentite della loro transizione)». Così Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita & Famiglia Onlus.

CHIUDE LA CLINICA GENDER DEGLI SCANDALI. Stop ai Farmaci antiPubertà del Tavistock Center di Londra

Un esempio eclatante del fallimento di queste strategie fu il Tavistock Center di Londra, costretto a chiudere per le cause dei minori pentiti che erano stati sottoposti al cambio di genere con estrema superficialità.

IL PAPA: “TRANSGENDERISMO, COLONIZZAZIONE IDEOLOGICA PIU’ PERICOLOSA”

Papa Francesco ha ribadito la sua opposizione al transgenderismo venerdì, avvertendo che si tratta di una “ideologia pericolosa” e sostenendo che i suoi sostenitori sono ingenui se credono di essere sulla “via del progresso”.

«L’ideologia di genere, oggi, è una delle più pericolose colonizzazioni ideologiche», ha detto il papa in un’intervista al quotidiano argentino La Nacion. “Perché è pericoloso? Perché offusca le differenze e il valore di uomini e donne”.

ASSALTO GENDER AI BIMBI: ORA DELLA VERITA’ TRA MELONI & LOBBY LGBTQ. Appelli Pro Vita su Carriera Alias a Scuola e Programmi GAY in RAI. Scozia a Caccia di Baby-Transgender

Il pontefice si è ripetutamente espresso contro la teoria del gender nel corso degli anni, anche se ha sottolineato la necessità di essere accoglienti e di fornire una cura pastorale alle persone transgender. Ad esempio, ha paragonato l’ideologia di genere alle armi nucleari e alla manipolazione genetica, e ha avvertito che fa parte di una “guerra globale” contro il matrimonio e la famiglia.

Ha spesso usato il termine “colonizzazione ideologica” in riferimento a casi in cui organizzazioni e governi influenti richiedono ai paesi in via di sviluppo di accettare l’aborto, la contraccezione ei valori occidentali prima di poter ricevere denaro per gli aiuti. Ad esempio, nel 2016 si è lamentato con i vescovi cattolici che agli scolari veniva insegnato che potevano scegliere il proprio genere. “Perché insegnano questo? Perché i libri sono forniti dalle persone e dalle istituzioni che ti danno i soldi”.

GENDER, PIOGGIA DI MILIONI STATALI. PURE AL CIRCOLO IN TITOLATO AL PALADINO DELLA PEDOFILIA. In Italia SOS Pedopornografia

Il papa ha detto a La Nacion che il transgenderismo ignora le differenze ineludibili tra uomini e donne. “Tutta l’umanità è la tensione delle differenze”, ha detto. “È crescere attraverso la tensione delle differenze. La questione del genere sta diluendo le differenze e rendendo il mondo uguale – tutti noiosi, tutti uguali, e questo è contrario alla vocazione umana”.

La Congregazione per l’Educazione Cattolica, l’ufficio vaticano che fornisce una guida ufficiale alle scuole cattoliche, nel giugno 2019 ha pubblicato un documento in cui respinge l’ideologia di genere come “nient’altro che un concetto confuso di libertà nel regno dei sentimenti e dei desideri. Ha aggiunto che tali teorie cercano di “annientare il concetto di natura”.

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


FONTI PRINCIPALI

GOSPA NEWS – DOSSIER PEDOFILIA

GOSPA NEWS – DOSSIER MINORI

IL BLOG DI SABINO PACIOLLA – L’ordinazione femminile, l’ideologia transgender avanzano al cammino sinodale tedesco

PRO VITA & FAMIGLIA – Gender. In Veneto con il centro per il cambio di sesso Zaia gioca sulla pelle dei fragili

RUSSIA TODAY – Pope Francis Warned that “Transgenderism” is one of the “most Dangerous Ideological Colonizations”

ROMA PRIDE: SINISTRA LUSSURIA! Politici PD & Circolo Mieli, Intitolato a Fautore di PEDOFILIA. Show Blasfemo di “Gesù” LGBT

DEVIANZE GENDER LGBT, TORMENTI DI VACCINI, FURORI DI GUERRE, TIMORI DI APOCALISSE. Profezie Bibliche su Giusti ed Empi

A BOSTON IL DOTTOR FRANKENSTEIN DEI FANCIULLI TRANSGENDER. FalloPlastica per le Bambine: “E’ Eticamente Giustificata” dice studio di Harvard

(Visited 849 times, 12 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

3 pensieri su “IL PAPA CONTRO LA “PERICOLOSA COLONIZZAZIONE TRANSGENDER”. Ma i Media Occidentali lo Censurano

  1. La cosa che più sta a cuore al deep state è la distruzione della cristianità. Come fare? Prendi, un gregge di pecore, fai fuori pastori e cani, apri i cancelli e spaventale, tempo tre minuti e il gregge è disperso. Questo per spiegare l’importanza del papa e di tutto il clero. Quando Gesù istituì la Santa Chiesa, mise Pietro a capo di essa. Un povero uomo, timorato di Dio, ma comunque umano e traditore, tanto che nonostante avesse riconosciuto Gesù come figlio di Dio, arrivò persino a rinnegarlo per ben tre volte prima che fosse crocifisso…Ma Pietro lasciò famiglia, parenti e amici per seguire Cristo, così come chiunque decida di diventare un consacrato, lascia tutto e si mette umanamente e spiritualmente a disposizione di Dio. Ed Egli predilige i suoi figli prediletti, e li ama come qualsiasi genitore riuscirebbe fare, anzi meglio essendo infinitamente perfetto. Li ama così come amò Pietro e tutti i suoi discepoli, Giuda compreso! Ma noi, che siamo ben poca cosa nonostante abbiamo la grazia di possedere un pezzettino di Dio in ognuno di noi, non riusciamo ad amare questo misero papa, che ha dedicato tutta la sua vita al servizio alla chiesa e a Dio, che dire, di storpierie ne ha fatte e dette, ma tutto segue la logica umana e più si va avanti e più il sopraffattore si fa forte ed è più facile perdersi, eppure papa Francesco sin dall’inizio ha chiesto preghiere e chiede preghiere, perchè? Perchè era consapevole della potenza del male e che oggigiorno sta raggiungendo il suo culmine. E noi, abbiamo veramente pregato per sostenerlo? Non credo, non si troverebbe nella situazione in cui versa. Piuttosto penso che l’abbiamo abbandonato, criticato, disprezzato, odiato e chissà quali sentimenti negativi abbiamo avuto e proviamo nei suoi confronti. Se così avesse fatto anche Gesù con Pietro?

  2. Santo cielo! Solo gli sprovveduti Cattolici non si accorgono che nella barca di Pietro c’è stato un ammutinamento terribile. Dapprima strisciante ed ora conclamato. Che il nemico si è seduto sul trono e da lì continua a smantellare la Chiesa. Nessuna paura, però… La Pietra fondativa rimane al suo posto anche se occultata alla vista. Tutto si sta svolgendo secondo i piani di Dio di cui siamo stati ampiamente avvisati da secoli. Però noi, ora, non possiamo sostenere la menzogna per amor di quieto vivere senza prendere atto della realtà delle cose…La Verità non ama la confusione, ne’ il tentativo di salvare la gramigna col grano, i capri con le pecore, i figli delle tenebre spacciati per figli della luce..

    1. Grazie Chiara, attendo suo nome, cognome, attività e testimonianza di impegno Cristiano. Per criticare il Vaticano, certamente meritevole di critiche, e il Papa, altrettanto confuso, è necessario essere trasparenti come LUI e pertanto RIVELARE IN TOTO CHI LO CRITICA. Attendo sua storia. Grazie per il contributo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *