AURORE ROSSE E BOMBARDAMENTI ELETTROMAGNETICI HAARP: Alaska Conferma Pericolosi TEST USA ma Nega Correlazioni Lampanti

AURORE ROSSE E BOMBARDAMENTI ELETTROMAGNETICI HAARP: Alaska Conferma Pericolosi TEST USA ma Nega Correlazioni Lampanti

4.013 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION

Non oso immaginare quante ore di sonno hanno perso i dirigenti della stazione HAARP dell’Alaska prima di decidere, con giorni  di ritardo, il rilascio di un comunicato alquanto ambiguo sul fenomeno delle aurore rosse e di colori cangianti che si sono viste in tutto il mondo tra giovedì 9 e sabato 11 maggio…

Ora, però, arriva la prima nota ufficiale in cui viene confermata la realizzazione di un esperimento dell’High Frequency Active Auroral Research Program, gestito dall’Università dell’Alaska Fairbanks in un’ex base militare del Pentagono USA grazie a una pioggia di milioni di dollari dell’agenzia governativa americana National Science Foundation (NSF), proprio nel week-end degli anomali eventi atmosferici.

Come evidenziato nel precedente SCOOP di Gospa News sul fenomeno della scorsa settimana tratta di un bombardamento elettromagnetico della ionosfera con ricadute ad ampia diffusione geospaziale calibrato con onde a frequenze di altissima intensità tali da far sembrare le antenne 5G dei giocattoli per lattanti…

Purtroppo non si son ancora chiariti i misteri sulle aurore variopinte della scorsa settimana che i media di mainstream già annunciano con entusiasmo nuove manifestazioni continuando a ignorare i pericolosi esperimenti HAARP:

«Buone notizie per chiunque non sia riuscito a vedere la spettacolare aurora boreale lo scorso fine settimana: ce sono altre in arrivo. L’enorme ammasso di macchie solari che ha scagliato energia e gas verso la Terra ruoterà nuovamente verso di noi tra circa due settimane. E secondo gli scienziati con ogni probabilità sarà ancora abbastanza grande da generare più esplosioni che potrebbero colpire il campo magnetico terrestre, creando più aurore boreali» ha scritto il quotidiano Il Messaggero.

Una Valanga di Misteriose Coincidenze in Alaska… 

Si sarebbe trattato di una semplice quanto sospetta coincidenza con la tempesta solare in essere. Il condizionale è d’obbligo vista la serqua di misteriose coincidenze che riassumiamo prima di analizzare punto per punto il comunicato con cui sembra tornare il mantra della campagna vaccinale “nessuna correlazione” tra sieri genici mRNA sperimentali e reazioni avverse anche letali (ora confermate da centinaia di studi scientifici)...

VACCINI mRNA KILLER. 14 MODI IN CUI POSSONO UCCIDERE. Sintesi dei Più Scioccanti Studi Mondiali per Patologia

  • per la terza volta dal novembre 2023 si verificano aurore rosse e violacee, ben differenti da quelle naturali boreali visibili solo in certe latitudini e in alcuni periodi dell’anno, in coincidenza con esperimenti elettromagnetici della stazione HAARP
  • durante l’ultimo evento di maggio il sito web ufficiale HAARP è risultato inaccessibile fino al pomeriggio di lunedì 13 maggio
  • come evidenzia lo screenshot da noi fatto sulle Campagne di Ricerca in tale data era MISTERIOSAMENTE SPARITO l’esperimento Haarp dell’8-10 maggio 2024 annunciato da un sito di radioamatori una settimana prima
Screenshot del sito HAARP del 13 maggio 2024 in cui è sparita la locandina della Campagna di Ricerca 8-10 maggio 2024
  • nei giorni appena successivi al caleidoscopico fenomeno spaziale si sono verificate piogge anomale nella Pianura Padana in Italia, in altri paesi dell’Unione Europea e negli USA. Tanto che il National Weather Service (NWS) degli Stati Uniti ha emesso un avviso di inondazioni improvvise per parti del nord-est dell’Ill. il 13 maggio.
  • nelle ore serali in Europa (CET) della stessa giornata non solo è ricomparsa la locandina del test sul sito HAARP ma è arrivato anche il comunicato ufficiale che smentisce la correlazione con le aurore rosse sebbene il compito primario del programma HAARP sia proprio quello di effettuare ricerche su tali fenomeni creandoli artificialmente

Prima di leggere la nota ufficiale rammentiamo ai lettori che il principale sponsor della stazione alaskana è NSF, l’agenzia USA in campo scientifico omologa a quella medica del National Institutes of Health (NIH) che ha cercato in ogni modo di nascondere l’origine da laboratorio del SARS-Cov-2 apparso dopo i pericolosi esperimenti finanziati dallo stesso NIH e condotti dal virologo Anthony Fauci tra il Wuhan Institute of Virology, i laboratori di Chapel Hill dell?università della Nord Carolina, l’agenzia militare DARPA del Pentagono e la Big Pharma Moderna sponsorizzata da Bill Gates.

WUHAN-GATES – 81. Menzogne sul SARS-Cov-2 BIOARMA dal Criminale Complice di Fauci & Gates davanti al Congresso USA

Ecco perché l’attendibilità delle spiegazioni fornite dall’Università dell’Alaska Fairbanks, che effettua molti pericolose e segrete ricerche grazie ai finanziamenti dell’agenzia governativa americana, è prossima allo ZERO!

Ma vediamole nel dettaglio…

L’Ingannevole Comunicato dell’HAARP sul Pericoloso Esperimento ElettroMagnetico

«I cieli notturni durante il fine settimana sono esplosi con colori vividi e hanno stupito le persone in tutto il mondo mentre il vento solare proveniente da una forte tempesta geomagnetica prodotta dal nostro sole è entrato nell’atmosfera superiore della Terra e ha creato manifestazioni aurorali» si legge nel testo scritto da Becky Lindsey.

«La spettacolare aurora ha suscitato domande sulle possibili connessioni con i recenti esperimenti del Programma di ricerca aurorale attiva ad alta frequenza, o HAARP. Sebbene HAARP abbia condotto una campagna scientifica dall’8 al 10 maggio, non aveva alcun collegamento con la tempesta solare, secondo Jessica Matthews, direttrice di HAARP. La campagna ha sostenuto proposte di ricerca dell’Università dell’Alaska Fairbanks per studiare i meccanismi per il rilevamento di detriti spaziali in orbita».

I tempi della “smentita” sono sospetti visto che per 3 giorni il sitoweb Haarp è stato inaccessibile e la locandina dell’evento era sparita dalle Campagne di Ricerca.

Screenshot dei giorni successivi all’esperimento HAARP in cui ritorna la locandina sulla ricerca dell’8-10 maggio

«”Abbiamo risposto a molte richieste da parte dei media e del pubblico”, ha affermato Matthews. “Gli esperimenti scientifici HAARP non erano in alcun modo collegati alla tempesta solare o all’elevata attività aurorale osservata in tutto il mondo”».

Le Aurore Rosse in tutti i Precedenti Test HAARP 

«La campagna HAARP di maggio era stata programmata circa un mese e mezzo prima della tempesta geomagnetica. Il tempismo è stato puramente casuale; le tempeste geomagnetiche sono imprevedibili, con tempi di attesa prima che un evento solare venga rilevato dalla Terra misurato in minuti, non in mesi».

Si legge ancora nella nota ufficiale che non spiega minimamente la più singolare coincidenza rilevata dall’inchiesta di Gospa News sul fenomeno: perché le stesse aurore rosse si sono viste in molte parti del mondo anche durante gli esperimenti HAARP del novembre 2023 e del febbraio 2024 quando la terra è stata bombardata come emissioni elettromagnetiche ad altissima frequenza come nel caso dell’8-10 maggio 2024.

La tabella sulle frequenze da noi riportata nel precedente articolo ha anche fornito una facile visualizzazione utile a spiegare la differente intensità cromatica di queste aurore artificiali.

Update. AURORE MULTICOLOR PER PERICOLOSI TEST HAARP. Depistaggio sulla Tempesta Solare per Celare Esperimenti USA in Alaska

«L’attività del sole è stata attentamente monitorata e gli effetti della tempesta sono stati segnalati più volte durante il fine settimana dallo Space Weather Prediction Center della National Oceanic and Atmospheric Administration. La NOAA aveva previsto una tempesta del genere e ha preparato gli scienziati per l’evento» aggiunge il sito ufficiale HAARP.

«Il sole disperde costantemente materiale solare nello spazio, sia con un flusso costante noto come “vento solare”, sia con esplosioni più brevi ed energiche derivanti dalle eruzioni solari. Gli impatti di queste tempeste magnetiche possono variare da lievi a estremi, ma in un mondo sempre più dipendente dalla tecnologia, i loro effetti stanno diventando sempre più dirompenti. I ricercatori stanno esplorando modi per aumentare la quantità di preavviso prima che una tempesta solare raggiunga la Terra».

Ergo gli scienziati dell’Università dell’Alaska Fairbanks, con l’aiuto dei colleghi dell’agenzia NSF che collabora con NOAA e NASA con ogni probabilità avevano previsto da tempo la “tempesta solare” e pertanto avevano deciso di effettuare il più potente dei pericolosi test delle loro ultime Campagne di Ricerca proprio nel secondo week-end di maggio per nasconderlo dietro all’altro evento.

AURORA ROSSA BOREALE CREATA DALL’HAARP DELL’ALASKA. Lo conferma la Campagna di Ricerca della Stazione usata anche dal Pentagono

Che tutto ciò sia collegabile con le alluvioni dei giorni successivi è ovviamente una mera ipotesi speculativa. Utile a spiegare però anche i motivi di tante misteriose coincidenze.

Nel prossimo articolo pubblicheremo nel dettaglio scientifico gli esperimenti HAARP e i cospicui finanziamenti ricevuti dall’agenzia governativa americana NSF.

Iscriviti alle newsletter di Gospa News per non perdere gli aggiornamenti… 

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

HAARP – Solar storm — not HAARP — creates intense auroral display

HAARP ALASKA RESEARCH CAMPAIGNS

GOSPA NEWS – DOSSIER VACCINI & GRAFENE

5G: SCIENZIATI CONTRO L’AUMENTO DI POTENZA ELETTROMAGNETICA: “Effetti Cancerogeni”. Governo Meloni fa Dietrofront

VACCINI & GRAFENE – 12. Arcivescovo VIGANÒ: “NanoTubi per Controllare l’Umanità. Test per il Nuovo Ordine Mondiale di Satana”

“GOVERNO MELONI FAVORISCE ELETTROSMOG”. Inchiesta di European Consumers sui Pericoli dell’Aumento delle Frequenze 5G

 

(Visited 636 times, 21 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *