MARITO DELL’EURODEPUTATA DONATO “UCCISO”. Sedato prima di Essere Strangolato? Attesa per l’Esame Tossicologico nell’Ipotesi Passeggero-Killer

MARITO DELL’EURODEPUTATA DONATO “UCCISO”. Sedato prima di Essere Strangolato? Attesa per l’Esame Tossicologico nell’Ipotesi Passeggero-Killer

4.125 Views

La Procura ha aperto un Fascicolo per Omicidio

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

“Esistono una serie di considerazioni oggettive e soggettive – dichiara l’avvocato Vincenzo Lo Re del Foro di Palermo, incaricato dall’onorevole Francesca Donato di seguire le indagini – che inducono i familiari a escludere che si sia trattato di un suicidio. Siamo convinti che la Procura di Palermo arriverà alle stesse conclusioni”.

“Mio padre non si è suicidato, è stato ammazzato. Per come io stessa e mia madre lo abbiamo trovato vi dico che non è un suicidio ma un omicidio”, ha scritto sui social Carolina, figlia dell’imprenditore Angelo Onorato, trovato morto sulla sua auto nella circonvallazione di Palermo con una fascetta da elettricista al collo, sostenendo la tesi della madre.

Poche ore fa si è saputo che la Procura di Palermo ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio. Secondo RAI News «i magistrati continuano a propendere per la tesi del suicidio, anche se il motivo del gesto è tutt’altro che chiaro. L’iscrizione per omicidio è un atto dovuto vista la necessità di compiere gli accertamenti, alcuni irripetibili, come l’autopsia».

Appare purtroppo evidente che se di fronte al fittissimo ed oscuro enigma sul decesso i PM avviano un’inchiesta coi “pregiudizi” riferiti dalla TV nazionale difficilmente saranno in grado di approfondire piste investigative alternative…

Ipotesi di Suicidio accreditata dai Media prima dell’Esito Tossicologico

L’ipotesi del suicidio è stata accreditata dai media di mainstream dopo le prime ufficiose anticipazioni sull’esame necroscopico, come riporta Palermo Today:

«Non sarebbero stati riscontrati segni di violenza sul corpo di Angelo Onorato, l’imprenditore palermitano di 55 anni trovato sabato pomeriggio senza vita nella sua auto con una fascetta stretta al collo. Lo rivela, come apprende l’Adnkronos, l’autopsia terminata poco fa all’Istituto di Medicina legale del Policlinico. Il medico legale Tommaso D’Anna, incaricato dalla Procura di Palermo, ha eseguito l’autopsia alla presenza di alcuni specializzandi e del consulente di parte della famiglia Onorato, l’assessore alle Politiche sociali della regione siciliana Nuccia Albano, che per 40 anni è stato medico legale».

Ma per poter avere risposte certe bisogna attendere l’esito degli esami tossicologici e dei tessuti e quelli chimici sulla fascetta intorno al collo.

Proprio l’assenza di segni di violenza potrebbe avvalorare l’ipotesi di un passeggero-killer che abbia minacciato con una pistola e poi narcotizzato la vittima prima di strangolarla con il laccetto di plastica. Poiché un comune narcotico come il cloroformio scompare dall’organismo con relativa lentezza, sette ore dopo cessata la narcosi se ne possono ancora ritrovare tracce nel sangue, è pertanto fondamentale l’esito degli esami tossicologi effettuati sulla salma.

Ci consola il fatto che la nostra ipotesi sulla sedazione precedente allo strangolamento, pubblicata nell’aggiornamento di questa notte, sia stata confermata dal servizio del TG2 delle ore 13… Purtroppo per una risposta all’eventualità di una alterazione tossicologica della vittima ci vorranno i canonici 90 giorni per il deposito della perizia necroscopica.

A conferma dell’ipotesi dell’omicidio resta la seconda fascetta trovata in terra accanto al Suv, la doppia sosta nell’angolo cieco della via, la paura di Onorata di essere ammazzato (confidata anche alla moglie), la sua ricerca di una pistola…

L’Appello dell’Eurodeputata a evitare Speculazioni

Gli inquietanti misteri sulla morte del marito dell’eurodeputata Francesca Donato, sembrano destare interesse solo nei giornali siciliani come PalermoToday che ha riportato la notizia con un titolo inequivocabile “La morte di Angelo Onorato, si indaga per omicidio: la fascetta al collo, l’appuntamento e quella lettera all’avvocato” mentre quelli di mainstream a partire da RAI News sembrano già voler dare più peso all’ipotesi del suicidio che, sebbene in presenza di elementi alquanto sibillini e contraddittori, appare la via maestra per smorzare sul nascere ogni ipotetica correlazione della tragedia con l’intensa attività di contro-informazione condotta dalla politica siciliana sulla campagna vaccinale Covid imposta dallo Stato Italiano e dall’UE grazie alla disinformazione pilotata e alla censura sulle pericolose reazioni avverse dei sieri genici sperimentali mRNA.

«Sto vivendo i momenti più difficili e devastanti della mia vita. Il dolore è inimmaginabile. Prego tutti di astenersi da speculazioni sulle cause della morte di mio marito. Ci sono indagini in corso, lasciamo lavorare la polizia. Ringrazio dal profondo del cuore tutti coloro che in queste ore tremende hanno avuto parole di affetto per il mio adorato Angelo e hanno mostrato vicinanza e solidarietà per la mia famiglia. Sono tantissimi e ognuno è prezioso per me» è l’appello lanciato su X con un Tweet dal’eurodeputata Donato questa mattina.

7 EURODEPUTATI CHIEDONO IL RITIRO DEI VACCINI COVID. Per Miocarditi Letali, Malori Improvvisi e Sicurezza Incerta nei Fragili

Dopo aver ben evidenziato nel precedente articolo i potenti e loschi intrighi che legano gli enormi affari delle Big Pharma a quelli della Lobby delle Armi attraverso Bill Gates (il più importante anello di congiunzione tra questi due loschi mondi idolatrati da tutti i governanti italiani), cerchiamo di rispettare la volontà della vedova e ci concentriamo sull’analisi dei pochi fatti accertati e dei tanti inquietanti misteri.

Gli Strani Silenzi sul Delitto di Angelo Onorato

“Quegli strani silenzi sul delitto di Angelo Onorato” è l’eloquente titolo della Voce di Sicilia in cui il giornalista Luigi Asero ha rilevato che “Certamente rimarrà un mistero il silenzio della politica e di certa stampa che è subito piovuto su questa tragica vicenda”.

Nonostante la misteriosa morte riguardi il coniuge di una politica di notorietà europea, infatti, i media di mainstream l’hanno subito minimizzata come una qualsiasi disgrazia locale. Ma proprio i giornalisti siciliani sono i primi ad avvalorare il sospetto di un tremendo omicidio…

«Secondo quanto ricostruito sino ad ora, Onorato sarebbe stato a casa di mattina e non avrebbe lasciato trasparire nulla di anomalo. Il suo factotum, Giacomo Grilletto, ha raccontato ieri a PalermoToday di averlo visto mentre si allontanava in auto, prima di tornare e uscire nuovamente. A metà mattinata la moglie e la figlia, non avendo sue notizie e non ricevendo risposta al cellulare, lo avrebbero rintracciato grazie al Gps lì dove poi è stato trovato il cadavere. Onorato era seduto al posto guida del Suv, con la cintura ancora allacciata, una spessa fascetta da elettricista di colore bianco attorno al collo e un rivolo di sangue che gli usciva dalla bocca. Sul petto, nella parte destra, una vistosa macchia ematica. Uno scenario che suggerirebbe, nel caso in cui venisse confermata la pista dell’omicidio, la presenza di qualcuno seduto nel sedile posteriore che potrebbe aver attaccato Onorato alle spalle».

E’ quanto riporta Riccardo Campolo su PalermoToday. Un’analisi che solo apparentemente contrasta con quella di RAI News in cui vengono puntati i riflettori sul misterioso appuntamento che l’imprenditore siciliano avrebbe dovuto avere e sul quale è stato sentito dalla Polizia un suo amico avvocato:

«Stando alle prime ricostruzioni sarebbe stato lo stesso legale, come sembra, a presentarsi agli investigatori per dire di avere ricevuto tempo fa una lettera dallo stesso Onorato. Ancora sconosciuto il testo, già trapelano le prime indiscrezioni. L’imprenditore avrebbe avuto dei contenziosi con alcuni debitori. Nel giorno della sua morte, Onorato aveva un appuntamento di lavoro con un uomo tra Carini e Capaci (Palermo)».

La Sosta in un Angolo Cieco senza Videocamere

«La posizione del corpo, l’assenza di armi in auto e di ferite evidenti, ma anche di segni di colluttazione, porterebbero a pensare che Angelo Onorato, l’imprenditore di 54 anni trovato esanime in auto, in una parallela di viale Regione Siciliana, non si sia tolto la vita ma sia stato ucciso. E di questo ne è convinta la famiglia anche se, per il momento, l’ipotesi del suicidio non è stata del tutto esclusa» aggiunge PalermoToday.

Il luogo del ritrovamento dell’auto della vittima

«Proseguono in tutte le direzioni le indagini della polizia dopo il ritrovamento del cadavere del marito dell’eurodeputata Francesca Donato all’interno di una Land Rover di colore verde scuro, con una grossa fascetta attorno al collo. Il Suv era parcheggiato alla fine di via Ugo La Malfa, dove inizia la strada che costeggia l’A29 in direzione Trapani, in un punto cieco rispetto alla presenza di telecamere. Gli investigatori però avrebbero acquisito le immagini riprese da due impianti, uno all’ingresso e uno all’uscita della strada».

Per quale motivo un uomo intenzionato a suicidarsi sarebbe dovuto essere così attento da scegliere proprio quell’angolo per farla finita? Non è tale sosta stradale molto più compatibile con un incontro misterioso con un soggetto scrupoloso nell’evitare di essere ripreso dalle registrazioni video?

Scrive invece RAI News:

«Le videocamere presenti nella zona del ritrovamento dell’auto dell’imprenditore, una bretella che porta alla Circonvallazione non molto trafficata, avvalorerebbero la tesi del suicidio. Il suv di Onorato era parcheggiato in un punto cieco tra due telecamere di sorveglianza. Dalle registrazioni delle immagini, esaminate dagli inquirenti, è evidente che nessun veicolo si è fermato nei pressi del Range Rover del professionista perché tutte le macchine “filmate” sono passate in un tempo incompatibile con una sosta. Né è stato ripreso alcun passante a piedi. Questi gli elementi che farebbero propendere per la tesi del suicidio. A meno che non si ipotizzi che il killer si sia allontanato arrampicandosi sul muro, alto almeno due metri, che delimita l’autostrada per evitare di essere ripreso».

Questa superficiale del sito web della TV nazionale (identica a quella dell’ANSA) non prende in minima considerazione un’ulteriore ipotesi: ovvero che un misterioso uomo sia arrivato sul posto già sull’auto della vittima e, dopo aver compiuto l’assassinio approfittando della confidenza con Onorato, si sia poi allontanato sulla vettura di un complice che si sarebbe potuta fermare sul posto solo i pochissimi secondi necessari a caricarlo.

Tale ipotetica dinamica renderebbe sospetta qualsiasi vettura transitata dinnanzi alle videocamere…

Il Mistero delle Fascette al collo e sulla Porta dell’Auto Socchiusa

In tal senso assumono grande rilevanza alcuni particolari evidenziati dall’articolo di Arese su La Voce dell’Isola:

«L’ipotesi del suicidio appare altamente improbabile, infatti l’uso di una fascetta  da elettricista, necessita non soltanto molta forza ma non potendo cingere tutto il collo necessita, perché si giunga al decesso, di una forza continuata che va oltre la fase in cui il corpo sviene per la carenza di ossigeno. Come avrebbe fatto il povero Onorato a continuare a tirare la fascetta una volta svenuto? E perché compiere un’operazione così difficile e dolorosa mantenendo la cintura di sicurezza? A cosa gli sarebbe servita? E poi… perché lo sportello posteriore è rimasto socchiuso? Che motivo avrebbe avuto di aprirlo e lasciarlo aperto se fosse stato da solo con l’intenzione di farla finita? Nella stessa giornata di ieri è spuntata una lettera che lo stesso Onorato avrebbe affidato a un legale da usare nel caso gli fosse accaduto qualcosa. Perché temeva che potesse accadergli qualcosa?»

Gli interrogativi del reporter siciliano appaiono fondatissimi a chi, come me, ha seguito molteplici casi di omicidio nella mia professione giornalistica…

Nel caso di specie l’autopsia sulla salma disposta dalla Procura di Palermo difficilmente potrà sciogliere il dubbio tra uno strangolamento provocato o un soffocamento autoindotto. Perciò è evidente che gli investigatori dovranno cercare altri riscontri.

OMBRE DI MAFIA “BIG PHARMA”. Giallo a Palermo sulla Morte del Marito dell’Eurodeputata NO-VAX Donato: “L’hanno Ucciso”

Nello stesso articolo Arese rileva il brusco cambiamento di narrativa dei media di mainstream, rilevato in primis da Gospa News sulla sparizione di un link RAI News, e si concede una digressione totalmente condivisibile:

«Sembra che attorno al delitto di uno stimato professionista (architetto e imprenditore) sul quale peraltro non sembra aleggino dubbi subito dopo i primi titoli inizia ad aleggiare uno “strano silenzio”, uno di quei silenzi che ci porta con la mente ad anni passati, quando si cercava di far dimenticare presto certi fatti di cronaca, semplicemente seppellendoli fra le sabbie mobili della sovra-informazione, di quel cumulo insomma di informazioni che hanno il preciso scopo di far dimenticare un fatto parlando d’altro. Tecnica peraltro abbastanza in uso per qualsiasi cosa risulti “fastidiosa” a determinati “poteri”».

Come abbiamo evidenziato più volte proprio quegli occulti poteri impedirono un chiaro sviluppo delle inchieste sugli attentati ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. 

ELEZIONI: COMPLOTTO UE, TAJANI E RAI PER DISINFORMAZIONE E CENSURE. Coi Media di Mainstream di Bilderberg, Gates & Rockefeller

Ed oggi la propaganda del Nuovo Ordine Mondiale, teorizzato da George Soros quale evoluzione della NATO, ha affinato i suoi strumenti trasformando la lotta alla disinformazione su temi cruciali quali l’emergenza Covid e la guerra in Ucraina in un’autentica cospirazione politica faziosa alimentata da apparati pubblici come RAI News grazie ai finanziamenti della Commissione Europea guidata da Ursula Von Der Leyen, finita sotto inchiesta proprio per l’acquisto dei vaccini Covid rivelatisi pericolosi e letali, come più volte denunciato dalla stessa Francesca Donato.

Ecco perché appare davvero impossibile dissociare la misteriosa morte del marito dal contesto socio-politico in cui è avvenuta. E sul quale, ovviamente, né i giornalisti di mainstream né le autorità giudiziarie appaiono interessate a indagare…

Ecco perché senza speculative analisi di contro-informazione il delitto Onorato rischia di finire sepolto nel porto delle nebbie che ha inghiottito centinaia di delitti eccellenti nella Sicilia e nell’Italia mafiosa. Come avvenuto proprio a Palermo per il dossier sull’informativa Caronte… 

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram


FONTI PRINCIPALI

PALERMO TODAY – La morte di Angelo Onorato, si indaga per omicidio: la fascetta al collo, l’appuntamento e quella lettera all’avvocato

LA VOCE DI SICILIA – Quegli strani silenzi sul delitto di Angelo Onorato

RAI News – La morte di Angelo Onorato, un giallo aperto

GOSPA NEWS – INCHIESTE COVID. VACCINI & Big Pharma

GOSPA NEWS – WUHAN-GATES DOSSIER

VACCINATI AMMAZZATI, POLITICI CRIMINALI, GIUDICI CIECHI. Inchieste Scandalose su Speranza e Von Der Leyen: Impositori di Sieri mRNA Tossici

INTELLIGENZA ARTIFICIALE – 3. TUTTI GLI AFFARI DI GATES IN ITALIA. Da Meloni & Mattarella per Piani PNRR (già avviati) su Vaccini mRNA, Big Pharma & Lobby Armi

ATTENTATO AL GIUDICE BORSELLINO: 30 anni d’Ingiustizia Mafiosa nei Depistaggi di Stato e Massoneria

“MAFIA-APPALTI-POTERI OCCULTI: FALCONE E BORSELLINO UCCISI PER L’INFORMATIVA CARONTE”

LOBBY ARMI – 9. BANCA DI NORVEGIA: AFFARI DI GUERRA TRA STOLTENBERG, GATES, NATO & ITALIA. Oslo Lucrerà sui Carri Armati tedeschi in Ucraina

 

(Visited 1.543 times, 58 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *