VACCINI COVID, CRONACHE DI FLOP ANNUNCIATO: Più Morti in UE. Più Ricoveri in Irlanda. Più Contagi in UK. Dosi e Restrizioni Extra in Italia

VACCINI COVID, CRONACHE DI FLOP ANNUNCIATO: Più Morti in UE. Più Ricoveri in Irlanda. Più Contagi in UK. Dosi e Restrizioni Extra in Italia

190.382 Views
  1. GLI USA APRONO AI TURISTI VACCINATI SOLO SE NEGATIVI
  2. IRLANDA: BOOM DI RICOVERI NONOSTANTE 91 % VACCINATI
  3. REGNO UNITO: VACCINATI CONTAGIOSI COME GLI INFETTI SENZA VACCINO
  4. UE: PIU’ MORTI NEL 2021 COI VACCINI CHE NEL 2020 COL COVID
  5. EMERGENZA IN ITALIA: MASCHERINE ALL’APERTO A NAPOLI FINO A CAPODANNO
  6. COPRIFUOCO CAMUFFATI NEI CENTRI STORICI DI PALERMO E TRIESTE

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Un #vaccino al giorno non leva il #medico di torno”. Potrebbe diventare questo il nuovo #hastag della generazione dei Millennials a causa di un virus SARS-Cov-2 che eminenti virologi ed esperti agenti segreti ritengono “scappato” o peggio ancora “diffuso” da un laboratorio ma sull’origine del quale nemmeno le 16 potentissime agenzie federali dell’Intelligence americana sono riuscite a trovare un accordo

Se infatti si continuerà a procedere allo sbando nell’affrontare una pandemia da Covid-19, curabile con semplice desametasone e vitamina D3 se affrontata ai primi sintomi, non basteranno forse più le dosi semestrali preventivate dal responsabile dell’emergenza sanitaria di Israele come dal CEO di Pfizer che, ovviamente, si frega le mani ogni volta che Food and Drug Administration, European Medicines Agency e Agenzia Italiana del Farmaco autorizzano un nuovo “booster” di richiamo pensato per i più fragili ma poi proposto a tutti….

“VARIANTE SARS-COV-2 ELUDE ANTICORPI DA VACCINI”. Studio Shock di 14 Scienziati Tedeschi conferma SOS di Bolgan, Montagnier e Trinca: “Virus più Contagioso”.

Nel frattempo in Italia e nel mondo stanno capitando eventi pericolosamente cotraddittori degni del teatro dell’assurdo di Eugène Ionesco, dei racconti sui paradossi della tecnocrazia profetizzati da Franz Kafka ma che soprattutto rischiano di sconfinare nell’esistenzialismo ateo e disperatamente melanconico del romanzo La Nausea di Jean Paul Sartre.

Dal quadro d’insieme emerge un’unica, tragica e fatale verità ben profetizzata da veri esperti di virologia, biologia ed imunizzazione come Loretta Bolgan, Franco Trinca, Luc Montagnier e Geert Vanden Bossche: le varianti del virus pandemico resistono ai vaccini e rimangono altamente contagiose.

OMICIDIO DI STATO! “CAMILLA UCCISA A 18 ANNI DAL VACCINO”. La Perizia Giudiziaria conferma gli Atroci Sospetti

Ciò non solo vanifica ogni dose in più ma espone la persona che la riceve, soprattutto se giovane, al rischio di gravissimi effetti indesiderati immediati anche fatali (1 milione di sospette reazioni avverse gravi nell’UE, tra cui 27mila letali – dati Eudravigilance). Questi sono elementi scientifici inoppugnabili emersi da studi scientifici e da una farmacovigilanza passiva confermata da varie autopsie in Germania, Regno Unito ma anche in Italia. Ecco il perché di questo reportage con le sintesi di un flop annunciato per i vaccini antiCovid.

PANDEMIA D’INGIUSTIZIA: “Giudice ‘No Green Pass’ Giorgianni Sospeso, Raccomandati di Palamara NO!”. Magistrato segnala l’Anomalia

GLI USA APRONO AI TURISTI VACCINATI SOLO SE NEGATIVI

Gli Usa dall’8 novembre riaprono le frontiere ai turisti vaccinati ma solo se negativi a quei tamponi RT-PCR per cui i Centers of Diseases Control (CDC, autorità sanitarie statali) hanno imposto a FDA il ritiro dell’Autorizzazione all’Uso di Emergenza dal 31 dicembre 2021 in quanto non abbastanza affidabili e pertanto non così raffinati per poter distinguere il SARS-Cov-2 dalla grande famiglia dei Coronavirus delle sindromi influenzali.

TAMPONI PCR “ALTERATI” IN LABORATORI PARTNER DI BIG PHARMA DEI VACCINI. Denuncia di Medici e Vittime sui Test Ritirati dai CDC USA

Tutto ciò accade mentre 19 Stati confederati avviano azioni legali contro l’obbligo dei sieri genici a base di Rna messaggero (Pfizer o Moderna) o adenovirale (Johnson&Johnson) imposti ai lavoratori federali dal presidente Joseph Biden, guardacaso sponsorizzato proprio da Pfizer in campagna elettorale tanto da organizzare il piano di immunizzazione della Casa Bianca per i bimbi da 5 anni in su con Pfizer ancor prima del parere della FDA e il via libera dei CDC (atteso martedì 2 novembre).

Nello stesso momento, però, la Cina vieta la maratona di Wuhan e fa chiudere il parco di divertimento Disneyland di Shangai a causa di alcuni nuovi focolai e introduce i vaccini anche per i bambini da 3 anni in sù nonostante le vaccinazioni abbiano raggiunto il 76 % dell’immensa popolazione.

USA: 19 GOVERNATORI CONTRO VACCINI DI STATO. Italia: solo Presidenti Quaquaraquà Genuflessi al NWO

In Europa e nel Bel Paese del Mediterraneo sta capitando forse ancora peggio, come emerso da recenti reportages sulla mortalità ed apparente inefficacia dei vaccini, e come evidenziato dall’annuncio del Ministro della Salute Roberto Speranza che già intravede una probabile proroga dell’emergenza pandemica per la risalita dell’indice RT dei contagi, ovviamente calcolato sulla base di quegli stessi tamponi PCR rinofaringei che tra poco più di un mese saranno ufficialmente inutilizzabili per diagnosi scientifiche negli USA.

Non solo. A Palermo è già in vigore un “mini-coprifuoco” a macchia di leopardo per evitare assembramenti nel centro storico, mentre a Napoli è tornata in vigore la mascherina all’aperto. Il Ministero della Salute, invece, sta già valutando la proroga dello stato di emergenza dal 31 dicembre a fine marzo e quella del contestatissimo Green pass obbligatorio per lavorare addirittura fino a giugno.

GREEN PASS, INGANNO CRIMINALE SUI TAMPONI. USA Abolirà i PCR. Gratuiti in Austria e Francia, in Italia NO! Draghi pro Big Pharma

Vediamo una sintesi degli articoli pubblicati in questi giorni da media di contro-informazione e da quelli di mainstream che invece ossequiano la strategia dell’immunizzazione globale surrettiziamente imposta con i Green Pass a tutti lavoratori in Italia (altrimenti costretti a farsi i test rapidi antigenici ogni 3 giorni da 15 euro l’uno) ma da domani anche in Austria, dove perlomeno, come in Francia, dove il certificato verde è obbligatorio solo per chi lavora a contatto col pubblico, questi esami diagnostici sono GRATUITI!

IRLANDA: BOOM DI RICOVERI NONOSTANTE 91 % VACCINATI

Il più allarmante lo ha pubblicato il blog del grande giornalista internazionale Maurizio Blondet.  «L’Irlanda sta vivendo una situazione particolarmente difficile per la diffusione del Covid-19, che sta determinando una nuova ondata di morti e ricoveri. Negli ospedali del Paese, che conta poco meno di 5 milioni di abitanti (lo stesso numero della popolazione del Veneto), ci sono 513 pazienti ricoverati negli ospedali con il Covid-19, di cui 97 in gravi condizioni nei reparti di terapia intensiva. Sono numeri enormi, che hanno riportato il Paese nell’incubo della pandemia: era da inizio marzo, ormai 8 mesi fa, che non c’erano così tanti pazienti negli ospedali irlandese. Eppure l’Irlanda ha una delle performance vaccinali migliori al mondo: il 91,5% degli over-12 è vaccinato, un dato superiore persino a quello dell’Italia» ha scritto Peppe Caridi su Blondet & Friends.

COVID-19: DAI CDC AMERICANI OK ANCHE ALLA QUARTA DOSE. Incubo di Vaccinazioni Annuali per Tutti. Pure in Italia

«Le reazioni dei medici sono particolarmente dure e controverse. Il capo dell’ufficio medico del Paese, Tony Holohan, ha detto che “i vaccini non stanno funzionando come speravamo in termini di prevenzione della trasmissione“, aggiungendo che “le vaccinazioni da sole non sono sufficienti per fermare la diffusione della malattia“, esortando la popolazione ad attenersi attentamente alle misure anti-contagio (igiene delle mani, distanziamento, uso della mascherina e isolamento in caso di sintomi) anche se si è vaccinati con doppia dose. “Anche le persone vaccinate – ha infatti aggiunto Holohan – possono contagiarsi e a loro volta diffondere il virus contagiando. Purtroppo non possiamo fare a meno delle altre restrizioni e di tutti gli accorgimenti contro il contagio soltanto perchè siamo vaccinati, e credo che nessun Paese al mondo può pensare di puntare solo sul processo di vaccinazione“. Il comitato medico del Paese non ha escluso di ripristinare anche chiusure e restrizioni qualora il numero di casi e ricoveri dovesse continuare a crescere».

Cercando di spiegare quello che sta succedendo, Holohan ha parlato di un “rilassamento collettivo dei comportamenti dopo le vaccinazioni” come possibile causa della nuova ondata di infezione.  Ecco quindi l’ennesima prova provata che il piano d’immunizzazione globale millantato dai politici spacciatori di dosi (prima, seconda, terza e già quarta autorizzata negli USA e prevista in Israele) come panacea contro lockdown e recessioni economiche sta registrando un tragico flop…

REGNO UNITO: VACCINATI CONTAGIOSI COME GLI INFETTI SENZA VACCINO

Stessa solfa anche nel Regno Unito dove da mesi la variante Delta, con la sua sorella minore ma più bastarda Delta Plus, sta mettendo a dura prova il siero genico di AstraZeneca a base di vettore adenovirale di scimmia con Dna modificato, prodotto dall’IRBM Park Science di Pomezia (Roma).

Questo gioiello della biotecnologia italiana fu foraggiato dai finanziamenti pubblici del Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, già segretario del Partito Democratico che sostiene il governo di Mario Draghi, elogiato dal presidente Biden per il successo della campagna vaccinale, diventata obbligatoria per operatori sanitari e scolastici. Sono soltanto io a vederci una cloaca di conflitti d’interessi tra politica e Big Pharma?

STAR BBC UCCISA DAL VACCINO ASTRAZENECA. Lara Shaw morta a 44 anni: il Medico Legale conferma la Correlazione

E per fortuna che la Corte dei Conti ha bloccato il finanziamento statale irregolare per il vaccino “italiano” ReiThera che avrebbe sviluppato analogo principio attivo grazie ad un’azienda svizzera, società anonima di cui i soci possono restare occulti,  amministrata da manager GlaxoSmithKline, amministrata da una Ceo direttrice Microsoft (Bill Gates) e proprietaria del 70 % della rete commerciale Pfizer.

«Un nuovo studio ha scoperto che sebbene le vaccinazioni contro il Covid-19 riducano le possibilità di ospedalizzazione e morte in caso di infezioni, quelle inoculate possono diffondere la variante Delta con la stessa facilità di quelle che non lo sono. I ricercatori hanno esaminato oltre 600 persone nel Regno Unito nel corso di un anno per lo studio, condotto dall’Imperial College di Londra e dall’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (HSA) e pubblicato questa settimana sulla rivista The Lancet Infectious Diseases» scrive Russia Today dando visibilità mondiale ad una ricerca poco evidenziata dai media.

WUHAN-GATES – 32. BILL III: IMPERATORE DI VACCINI nel Cartello Big Pharma

“Sebbene i vaccini rimangano altamente efficaci nel prevenire malattie gravi e decessi per COVID-19, i nostri risultati suggeriscono che la vaccinazione non è sufficiente per prevenire la trasmissione della variante Delta in ambienti domestici con esposizioni prolungate”, dichiara lo studio.

«Nella loro analisi dei “contatti domestici densamente campionati esposti alla variante Delta”, i ricercatori hanno scoperto che il 38% di quelli non vaccinati ha contratto il Covid, mentre il 25% di quelli vaccinati l’ha contratto. Secondo lo studio, le vaccinazioni sono più efficaci nel fermare la diffusione di altre varianti, come l’Alpha, riducendo la diffusione di circa il 40-50%» aggiunge RT.

VARIANTE DELTA, DATI SHOCK DALL’INGHILTERRA: Vaccinati Morti di Covid quasi il doppio dei Non Vaccinati.

 

Lo studio afferma anche che la carica virale, la quantità di virus nel proprio corpo, è simile tra i vaccinati e i non vaccinati, sebbene il virus si dissolva più rapidamente negli individui vaccinati, secondo i risultati. “Gli individui completamente vaccinati con infezioni rivoluzionarie hanno una carica virale di picco simile ai casi non vaccinati e possono trasmettere efficacemente l’infezione in ambienti domestici, compresi i contatti completamente vaccinati. Le interazioni ospite-virus nelle prime fasi dell’infezione possono modellare l’intera traiettoria virale”, si legge nel documento.

Ma in precedenza, uno studio pubblicato dall’Oxford University Research Group citato in un articolo del professor McCollough sul sito The Defender dell’avvocato Robert F. Kennedy jr, aveva dimostrato che in alcuni operatori sanitari analizzati la carica virale era arrivata adirittura ad essere superiore di quella dei non vaccinati contagiati.

SANITARI VACCINATI “UNTORI” COVID. Studio Oxford: “Portano Carica Virale 251 volte superiore”. A rischio Malati e Colleghi non Vaccinati

Ajit Lalvani, co-responsabile dello studio e professore di malattie infettive all’Imperial College di Londra, afferma che le vaccinazioni da sole non sono sufficienti per proteggere dalla variante Delta, e questi nuovi dati lo dimostrano, sebbene abbia anche incoraggiato le persone non vaccinate a farsi vaccinare. “I nostri risultati mostrano che la vaccinazione da sola non è sufficiente per impedire alle persone di essere infettate dalla variante Delta e di diffonderla negli ambienti domestici”, ha affermato Lavlani.

Non si sbilancia ma afferma esattamente quanto già detto da altri quattro ricercatori europei: i vaccini funzionano solo con severi lockdown! Proprio perché “vaccinare durante una pandemia è un’arma di distruzione di massa” a causa delle varianti infettive, come sostenuto dai virologi Luc Montagnier e Geert Vanden Bossche.

Ma chi glielo dice a quelli che si sono fatti vaccinare solo per poter riprendere una vita normale?

PIU’ MORTI NEL 2021 COI VACCINI CHE NEL 2020 COL COVID

Il capitolo forse peggiore di questa cronistoria di un’imperante e folle dittatura sanitaria, basata sui fondamenti scientifici forniti dalle multinazionali dei vaccini che foraggiano medici pur di convincerli ad imporre i sieri antiCovid anche ai neonati, arriva da un articolo scritto da Paolo Becchi e Giovanni Zibordi per il blog di Nicola Porro.

“LA VACCINAZIONE DI MASSA IN PANDEMIA CREA VARIANTI MOLTO INFETTIVE”. Articolo Shock del Virologo di Big Pharma e Bill Gates

«Milena Gabanelli sul Corriere ha riassunto l’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità che mostra come siano i non vaccinati in maggioranza (e in percentuale) a finire in terapia intensiva e anche a morire con Covid. Questo ovviamente per portare l’acqua al mulino dei vaccini. Questo report è però non solo irrilevante, ma fuorviante, perché quello che conta per i cittadini e la società è quante persone muoiono e a che età, non quante persone muoiono con una determinata etichetta. Se ad esempio calassero i morti sopra gli 85 anni per Covid e aumentassero quelli sotto i 50 anni per tutte le altre cause, anche se il saldo fosse positivo (meno morti in totale) in realtà umanamente e socialmente sarebbe peggio. Ed è esattamente quello che succede ora con la vaccinazione. Ci sono più morti dai 14 ai 64 anni e meno morti sopra gli 85 anni».

L’aumento dei morti nell’Unione Europea – fonte articolo Maurizio Blondet

«Il problema dei dati dei morti con Covid è sempre stato che la maggioranza aveva più di 80 anni e tre patologie e quindi la loro classificazione come morti Covid si prestava ad ambiguità. Il problema dei morti post vaccinazione è che molti sono giovani, ma dato che non si fanno di solito le autopsie vengono classificati come “morti improvvise” senza nessuna spiegazione. Esiste quindi ambiguità nei dati di morti “con etichetta”. Vengono attribuiti a volte al Covid decessi di ottantanovenni già molto malati e non vengono attribuiti ai vaccini Pfizer decessi di ventinovenni sani» aggiungono gli autori nel testo citato dal sito MAG-24.

STRAGE DA VACCINI CONFERMATA DA AUTOPSIE IN GERMANIA. “Troppe Morti Occultate” Accusa Patologo Tedesco

Proprio per questo Gospa News aveva dato ampio spazio all’intervista al direttore della Divisione di Patologia delll’Ospedale tedesco di Heidelberg che svolgendo decine di autopsie di concerto con la magistratura aveva stabilito un nesso di causalità tra i vaccinati morti e la somministrazione del siero nel 30 % dei casi. Ma lui per primo aveva lanciato l’allarme sui decessi occultati senza segnalazioni di farmacovigilanza per sospette reazioni avverse e perciò impossibili da verificare.

COVID-19 HA UCCISO SOLO CHI MOLTO MALATO, MA PURE TANTI VACCINATI! Dati Inquietanti dall’Istituto Superiore della Sanità

Come spiegano Becchi e Zibordi, il problema della vaccinazione è che i morti post vaccino hanno in media 30 o 40 anni di meno dei morti con Covid e che questi morti esistano è dimostrato dal fatto che nel 2021 ci sono più morti nella fascia di età giovane e degli adulti che lavorano. Come si può vedere dai dati dell’Osservatorio Europeo sulla Mortalità (perché purtroppo l’Istat non dà gli stessi dati solo per l’Italia) è successa una cosa clamorosa nel 2021 di cui nessuno vuole parlare. La mortalità totale è leggermente calata, ma solo perché i morti sopra gli 85 anni sono diminuiti di 56 mila circa. Invece i morti sotto i 64 anni sono aumentati di 32 mila circa. In tutte le fasce di età sotto 64 anni ci sono nel 2021 più morti non solo della media storica pre-Covid, ma anche rispetto al 2020.

PROROGA EMERGENZA IN ITALIA: MASCHERINE ALL’APERTO A NAPOLI FINO A CAPODANNO

Nonostante tutto indichi che l’immunizzazione globale potrebbe causare più danni che vantaggi (sovvertendo quindi il concetto di rischi-benefici alla base delle autorizzazione all’uso commerciale dei vaccini antiCovid rilasciata dall’EMA), la linea politica dittatoriale italiana prosegue senza esitazioni come annunciato dal Ministro della Salute Roberto Speranza.

“Proroga dello stato d’emergenza? Come Governo ci baseremo sull’evidenza scientifica, se sarà necessario prorogare lo stato d’emergenza lo faremo senza timore. Ricordo che ad oggi la curva è in risalita”. Ha detto Speranza intervenuto a ‘Mezz’ora in più’, su Rai3.

COVID-19: ESTATE FINITA, SI TORNA A VACCINOPOLI! Terza Dose a Tutti e Rischi Lockdown in Italia. In Cina Sieri ai Bimbi di 3 anni

“Per il terzo richiamo abbiamo tutte le dosi necessarie. Non abbiamo alcun problema di dosi. Dobbiamo insistere e accelerare su questo e lo stiamo facendo, in alcuni giorni abbiamo superato le 100mila giornaliere. Oggi la raccomandiamo a tutte le persone di più di 60 anni che hanno completato il ciclo da più di 6 mesi e tutti i fragili di ogni età. Queste persone possono prenotarla immediatamente” ha detto il ministro che vede alla portata l’obiettivo del 90 % di popolazione vaccinata, ovvero l’uno per cento in più rispetto all’Irlanda dove c’è stato il boom di ricoveri. Il sottosegretario del Dicastero alla Salute, Andrea Costa, ha perl già anticipato una probabile estensione della terza dose anche agli under 60 e in particolare ai 50enni.

“Noi pensiamo che in questo momento il Green Pass sia fondamentale, perché ci consente di tenere aperti tutti i luoghi della socializzazione, della cultura, i ristoranti, le scuole e le università” ha sottolineato Speranza. Il Ministero della Salute, pertanto, sta già valutando la proroga dello stato di emergenza dal 31 dicembre a fine marzo e quella del contestatissimo Green pass obbligatorio per lavorare addirittura fino a giugno.

Anche se nel governo serpeggia il malumore perché esiste uno “zoccolo duro” di NO CAVIA, ovvero contrari ai sieri genici mRNA antiCovid ma non ai vaccini in genere, disposto ad essere sospeso dal lavoro, come il radiologo Dario Giacomini tra i leader del Coordinamento 15 ottobre nato dopo la protesta guidata dal portuale Stefano Puzzer a Trieste, o a sottoporsi a tamponi per tutti i mesi a venire per avere il certifricato verde necessario ad accedere ai luoghi di lavoro.

NO GREEN PASS A CREMONA: IN NOME DI CRISTO. Quattro relatori Cristiani al No Paura Day accanto al Duomo

 

In vista della recrudescenza dei contagi il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca (anch’egli targato PD come il governo) ha già prorogato fino al 31 dicembre 2021 l’ordinanza sui dispositivi di protezione individuali in scadenza al 31 ottobre. L’uso della mascherina resta pertanto obbligatorio in situazioni di assembramenti e in ogni luogo non isolato come nei centri urbani, piazze, lungomari nelle ore e situazioni di affollamento nonché in fila, nei mercati, nelle fiere e nei contesti di trasporto pubblico anche all’aperto come traghetti, battelli, navi.

«Se non avessimo adottato con polso fermo misure più restrittive che in altre parti d’Italia, potevamo avere un’ecatombe nell’area metropolitana di Napoli, che è la più densamente popolata d’Europa e se abbiamo reso obbligatoria la mascherina anche all’aperto non lo abbiamo fatto per divertirci: abbiamo la più alta densità abitativa d’Italia e dunque dobbiamo essere più prudenti di altri».

COPRIFUOCO CAMUFFATI NEI CENTRI STORICI DI PALERMO E TRIESTE

Il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, cresciuto nel grembo alla sinistra della Democrazia Cristiana siciliana guidata da Sergio Mattarella, si è già inventato un “coprifuoco” travisato da legge di pubblica sicurezza. Come riporta il Giornale di Sicilia, infatti, ha emesso un’ordinanza finalizzata a contrastare i problemi di viabilità nel centro storico ma di fatto mirata a vietare la movida…

ORLANDO: IL NEMICO DI FALCONE CONTRO SALVINI

«Viene disposto, dall’1 novembre al 31 dicembre 2021, l’interruzione del transito pedonale e/o veicolare in alcune strade e piazze in determinati orari, qualora si verifichi un affollamento all’interno di ciascuna area tale da non consentire l’effettuazione dei servizi di polizia volte all’esecuzione ed al monitoraggio delle misure di contenimento. I divieti, dalle ore 18 alle ore 04, nei giorni 5, 6, 12, 13, 19, 20, 26 e 27 novembre; 3, 4, 10, 11, 17, 18, 24, 25 e 31 dicembre (ovvero tutti venerdì, sabato e festività). Resta sempre consentita la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti nel rispetto delle norme anticovid e del divieto di assembramento. Le violazioni sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da quattrocento a mille euro» scrive GDS riportando poi l’elenco delle strade interessate

LAMORGESE “SUDAMERICANA”: IDRANTI DI POLIZIA CONTRO PORTUALI A TRIESTE, PRO BIG PHARMA. Al Rave Abusivo non li usò: Drogati più protetti dei Lavoratori!

Nel frattempo prosegue la strategia “sudamericana” del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, sempre più inflessibile coi No Green pass ma permissiva o totalmente incapace a far rispettare la legge ai tossici dei rave party.

Nella serata tra sabato 30 e domenica 31 ottobre, infatti, si è tenuta la solita festa clandestina a base di alcool e droga in un capanonne di Nichelino (Torino) dove sono intervenute varie volte le ambulanze ma nessuno è stato sgomberato con la forza, proprio come accaduto nel Viterbese ad agosto. Le forze dell’ordine si sono limitate ad identificare i ragazzi quando al mattino con camper e roulotte se ne sono sono tornati a casa.

Ciò ha fatto infuriare i leader di Fratelli d’Italia e Lega, Giorgia Meloni e Matteo Salvini, che hanno chiesto la sfiducia per il ministro Lamorgese invitandola «subito a riferire in Parlamento, se non è in grado di garantire l’ordine pubblico e il rispetto delle regole lasci il posto ad altri».

L’OLOCAUSTO ROSSO VOLUTO DAI COMUNISTI MASSONI

Ma nei confronti dei manifestanti di Trieste è invece arrivato il pugno duro del nuovo Prefetto  inviato dal Dicastero dell’Interno. «In Piazza Unità d’Italia non potranno svolgersi più manifestazioni fino al 31 dicembre. Insieme con la zona di San Giusto, dove già vige un obbligo di questo tipo, anche un altro dei luoghi più noti della città sarà chiuso a cortei e assembramenti vari. Lo ha annunciato il prefetto di Trieste, Valerio Valenti, come una misura che il Comitato ordine e sicurezza pubblica, riunito in queste ore, si appresta a varare, in seguito alla peggiorata situazione sanitaria a Trieste» Scrive RAI News.

Dunque sarà proibita, ma solo ai No Green Pass del Coordinamento 15 Ottobre e non agli eventi del Comune, la Piazza Unità d’Italia, simbolo non solo di una protesta ma proprio di quell’Unità d’Italia ormai compromessa dall’adozione di misure discriminatorie, anticostituzionali e contrarie ai diritti umani che ricordano quelle del comunista Tito adottate per l’esodo forzoso della popolazione giuliano-dalmata italiana.

Per conoscere tutti i dettagli sulla pandemia da virus da laboratorio acquista il libro WuhanGates…

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHANGATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

(Visited 3.592 times, 66 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *