siteId=76639&formatId=24">

MEDJUGORIE E I DIECI SEGRETI – 2. La Regina della Pace e le Rivelazioni della Veggente Mirijana prima dell’11 Settembre

MEDJUGORIE E I DIECI SEGRETI – 2. La Regina della Pace e le Rivelazioni della Veggente Mirijana prima dell’11 Settembre

19.326 Views

In copertina la veggente Mirjana Dragicevic di Medjugorie e la Gospa, Madonna in Croato

INTRODUZIONE DI GOSPA NEWS

Nel mese dedicato alla Santissima Vergine Maria Madre di Dio e in questi tempi di emergenze geopolitiche (pandemia, disastri ecologici, venti di guerra, degrado sociale e morale) che già paiono manifestare presagi apocalittici, alla redazione di Gospa News, webmedia di informazione giornalistica cristiana ispirato alla protezione della Gospa (Signora-Madonna a Medjugorie) pare doveroso iniziare a diffondere dei reportages sui 10 segreti di Medjugorie.

Lì sei veggenti dal 24 giugno 1981 hanno l’onore di testimoniare le apparizioni della Madonna a Medjugorie, piccola cittadina dell’Herzegovina (enclave croata della Bosnia a maggioranza musulmana) divenuta santuario internazionale mariano dal 2017 per riconoscimento del Vaticano.

La Congregazione della Dottrina della Fede nominò una Commissione speciale internazionale presieduta dal cardinale Camillo Ruini che ha ufficialmente riconosciuto l’autenticità delle prime sette apparizioni della Santissima Vergine Maria agli allora ragazzini Marija Pavlović, Mirijana Dragičević, Vicka Ivanković, Ivan Dragičević, Ivanka Ivanković e Jakov Čolo, di età allora compresa tra 10 e 16 anni.

La Madonna si presentò come Kraljice Mira (Regina della Pace) dopo che a Lourdes si era invece presentata alla pastorella Bernadette Soubirous come l’Immacolata Concezione. Da allora i veggenti hanno le apparizioni quotidiane e ad alcuni dona dei messaggi: a Marija, tutti i 25 del mese, mentre ad altri (Ivan e Mirijana) in occasioni particolari.

DA FATIMA ALL’UCRAINA: L’Inutile Lezione di Pace di Giovanni Paolo II ai Cristiani che Invocano Armi e Guerra

Approfondiremo la questione inizialmente con l’aiuto delle pubblicazioni diffuse dalla famosa emittente Radio Maria fondata e diretta da padre Livio Fanzaga (intervistato a Medjugorie nel lontano 2005 dal direttore di Gospa News Fabio G.C. Carisio).

Nella prima puntata sulla rivelazione di grandissima importanza per la Chiesa e per il mondo fatta dalla veggente Vicka Ivanković abbiamo scoperto che la Madonna continuerà ad apparire e a dare messaggi anche quando tutti i sei veggenti avranno avuto i dieci segreti.

Ripubblichiamo una lunga, bellissima e luminosa intervista concessa dalla veggente Mirjana di Medjugorie a padre Livio Fanzaga direttore di Radio Maria e trasmessa da questa emittente. A causa della notevole lunghezza la pubblicheremo in 2 parti omettendo una lunghissima premessa sulle apparizioni e i messaggi dati dalla Regina della Pace per concentrarci sui 10 segreti.

Mirjana Dragicevic è nata il 18 Marzo del 1965 a Sarajevo. Suo padre, Jozo, era tecnico radiologico all’ospedale di quella città e la madre, Milena, operaia. Ha fatto i suoi studi e si è laureata in agraria a Sarajevo. Si è quindi sposata ed è venuta ad abitare stabilmente a Medjugorje. Ha due bambine. Il 25 Dicembre 1982 ha ricevuto il decimo segreto e da allora non ha più le apparizioni giornaliere, ma il 18 Marzo di ogni anno. Da qualche tempo Mirjana ha anche un’apparizione il 2 di ogni mese, durante la quale prega con la Madonna per i non credenti

La veggente Mirjana Dragicevic

Tre veggenti: Mirjana, Ivanka e Jakov hanno dieci segreti. Gli altri tre: Marja, Ivan e Vicka, che hanno ancora le apparizioni quotidiane, ne hanno nove. I veggenti non parlano fra di loro dei segreti e quindi se ne deduce che neppure loro sanno se i segreti che hanno sono uguali o sono diversi. Non si può affatto escludere che siano uguali per tutti. Ma potrebbero essere in parte uguali e in parte diversi. Alcuni si chiedono se potrebbe significare qualcosa il fatto che Jakov abbia ricevuto il decimo segreto, in Florida, negli Stati Uniti, mentre si trovava insieme a Mirjana, il giorno 12 Settembre 1998.

Oltre alla trascrizione del dialogo radiofonico, padre Livio ha aggiunto a posteriori alcune note che riportiamo in corsivo (mancano i numeri delle parti dell’intervista omesse)

Nota a posteriori di padre Livio: «Nel prossimo futuro Medjugorje sarà più che mai al centro dell’opinione pubblica mondiale. Mirjana è attesa da un compito da far tremare le vene e i polsi. Avrà bisogno in modo specialissimo della preghiera di tutti noi. Questa intervista è stata fatta poco più di un mese prima dell’attacco terroristico agli Stati Uniti. Siamo forse entrati nel tempo della grande tribolazione, ma nel medesimo tempo della grande misericordia? L’umanità è inquieta, mentre l’odio dilaga. Tutto è possibile, anche la riduzione del mondo a un cumulo di rovine. Ma questo non accadrà. La Regina della pace, afferma Mirjana, è venuta per vincere e per preparare al mondo un tempo di primavera».

11 SETTEMBRE, L’EVITABILE STRAGE PERMESSA DALLA CIA. Aiutò Al Qaeda nei Balcani. Ostacolò l’agente FBI O’Neill, Morto nel WTC

IL RICORDO EMOZIONANTE DELLA PRIMA APPARIZIONE

Intervista dell’8 Agosto 2001

Mirjana: Ecco, provo a spiegare che cosa è successo in quel primo giorno. Era S. Giovanni, un santo giorno.

Nota 4: Era il 24 Giugno 1981, festa di S. Giovanni Battista, un santo venerato in tutta la Chiesa, ma in modo particolare nella zona. Forse non sarà inutile ricordare che il Battista è il profeta che richiama alla conversione, che è una tematica fondamentale dei messaggi della Regina della pace. Tuttavia l’anniversario delle apparizioni è celebrato per volontà della Madonna il 25 Giugno, in quanto solo in quel secondo giorno erano presenti i sei veggenti. La Madonna ritiene il 24 Giugno un giorno di preparazione.

In paese non si lavorava e Ivanka, che era venuta per le vacanze estive da Mostar, ed io che ero venuta da Sarajevo, abbiamo voluto stare un po’ da sole, come due ragazzine di quattordici, quindici anni, e abbiamo passeggiato sotto la collina, oggi conosciuta come “Collina delle apparizioni” e abbiamo parlato di cose di cui possono parlare delle ragazzine di quella età. Improvvisamente Ivanka mi ha detto…

Ad un certo punto Ivanka mi ha detto: “Io penso che la Madonna sia sulla collina”. Solo così. Nota 6: E’ stato dunque Ivanka la prima a vedere e a riconoscere la Madonna.

MEDJUGORIE E I DIECI SEGRETI – 1. La Rivelazione della Veggente Vicka sui Destini del Mondo

Ma io vi devo innanzi tutto provare a spiegare che io non avevo mai sentito prima la possibilità che la Madonna potesse venire sulla terra, perché noi siamo cresciuti nel comunismo, i genitori ci dicevano il meno possibile, la nostra vita cristiana era confinata in casa, perché solo una volta alla settimana potevi andare alla Messa. Allora i genitori non ci dicevano tante cose, ma solo quello che era necessario sapere.

Per questo quando Ivanka ha detto: “Io penso che la Madonna sia sulla collina” io non ho guardato e le ho detto: “Sì, la Madonna non ha altro da fare, per cui è venuta a vedere che cosa facciamo noi”.  L’ho lasciata perché ero arrabbiata, perché mi hanno insegnato che con il nome di Dio e della Madonna non si scherza, non lo si mette così sulla bocca. Quando però ero vicino alle prime case ho sentito dentro di me che dovevo tornare indietro e che dovevo vedere che cosa succedeva lì. E quando sono tornata, ho visto Ivanka sempre in quel posto e lei mi ha detto: “ Guarda adesso per favore”.

Ho guardato e ho visto una Signora con un vestito lungo, grigio, come se tenesse un bambino in braccio

Nota 6: Vicka nella sua testimonianza specifica che il bambino non lo si vedeva chiaramente, ma tuttavia si poteva intuire la sua presenza in braccio alla Madonna).  Tutto era strano perché sulla collina non andava nessuno. Non era come adesso che c’è una stradina che i pellegrini hanno fatto con i loro piedi. Vi erano solo sassi e cespugli spinosi. Ma soprattutto non ci si andava con un bambino piccolo in braccio. Noi due abbiamo solo guardato, perché io, dentro di me, ho sentito tutte quelle emozioni che esistono insieme.

Nota 7: Si tratta di un misto di sorpresa, di santo timore e nel medesimo tempo di attrazione e di gioia quando ci si trova improvvisamente di fronte al soprannaturale. Non potevo né muovermi né dire qualcosa. In quel momento passava Ivan e lui….

Padre Livio: “ Scusa, Mirjana, guardando anche tu con Ivanka, ti sei resa conto che era la Madonna?”

Mirjana: Ho sentito che era la Madonna.

Una bellissima immagine della Gospa di Medjugorie

Padre Livio: Hai “sentito”?

Mirjana: Ho sentito tutte le emozioni insieme. Non capivo: forse, pensavo, sono morta e sono con la Madonna. Non lo so spiegare bene, ma tutto quello che esiste dentro di me, tutte le emozioni io le ho sentite insieme.

Nota 8: Mirjana, come d’altra parte appare dall’intervista, è una persona intelligente, matura e in possesso di un bagaglio culturale di livello universitario. Tuttavia ha una emotività molto spiccata, come dimostra il suo rifiuto di vedere l’inferno e di raccontare la visione in cui le è apparso il demonio. Io parlo di secondi. In quel momento passava Ivan, perché lui doveva percorrere quella strada per andare a casa sua e portava delle mele in mano. Io scherzando dico che, siccome gli uomini sono coraggiosi, lui ha buttato tutto per terra ed è scappato.

Nota 9: Mirjana è in diretta radiofonica e, per ragioni di tempo, procede molto sinteticamente, raccontando l’essenziale e non i particolari. Per esempio non fa riferimento alla presenza di Milka, la sorella di Marija, che anch’essa in quel primo giorno ha visto la Madonna. Ivan fugge, gettando a terra le mele, dopo che anche lui ha visto la Madonna sulla collina. 

QUANDO MONTAGNIER RICONOBBE I MIRACOLI DI LOURDES. “Molti Scienziati Rifiutano ciò che non Capiscono”

Padre Livio: Ecco Mirjana, passiamo al capitolo riguardante i dieci segreti. Ti dico con sincerità che non sono una persona curiosa, ma vorrei sapere tutto quello che è lecito sapere e che la Madonna vuole che si sappia. Essendo Direttore di Radio Maria sento al riguardo una precisa responsabilità.

Mirjana: Padre Livio, dimmi la verità, da quando abbiamo cominciato questo nostro colloquio, tu aspetti questo momento. Hai già detto dall’inizio che questa è la cosa che ti interessa di più.

Nota 60: Mirjana è preoccupata di non dire qualcosa che possa anche minimamente svelare i segreti e molto saggiamente erige le linee di difesa molto avanti. Il mio obbiettivo non è certo quello di farle dire qualcosa di più del lecito, ma solo quello che è bene che la gente sappia.

RADIO MARIA POTRA’ DIFFONDERE I DIECI SEGRETI

Padre Livio: C’è un motivo personale che mi spinge ad avere al riguardo delle informazioni molto esatte. Da quanto ho letto, mi pare che questi segreti verranno resi noti al mondo mediante un sacerdote che tu hai scelto tre giorni prima che si realizzino. Allora io mi sono posto questo problema: se al tempo della rivelazione dei segreti io sarò ancora Direttore di Radio Maria, dovrò ogni volta informare la gente di quanto svelerà il sacerdote che tu hai scelto? Eccoti dunque messe con molta chiarezza le carte in tavola.

Mirjana: Anche a me piace mettere le carte in tavola e ti dico subito che potrai informare tutti gli ascoltatori di Radio Maria. Non ci sono problemi per questo.

Nota 61: Mirjana dunque è perfettamente d’accordo che, quando il sacerdote da lei prescelto renderà noti i segreti, questo venga diffuso da Radio Maria.

Padre Livio: Va benissimo. Allora, Mirjana, tu hai avuto i dieci segreti già dal Natale 1982, quando sono terminate le apparizioni?
Mirjana: Forse è meglio che ti dica subito tutto quello che posso dire.

IL MISTERO DELLA DIVINA MISERICORDIA. Miracolo d’Amore nella Sofferenza di Gesù con Santa Faustina e San Giovanni Paolo II

Padre Livio: Dì pure tutto quello che puoi dire e poi io ti chiederò alcuni chiarimenti.

Mirjana: Ecco io ho dovuto scegliere un sacerdote a cui dire i dieci segreti e ho scelto il padre francescano Petar Ljubicich. Io devo dire a lui dieci giorni prima che cosa succede e dove. Dobbiamo trascorrere sette giorni nel digiuno e nella preghiera e tre giorni prima lui dovrà dirlo a tutti. Lui non ha il diritto di scegliere: dire o non dire. Lui ha accettato che dirà tutto a tutti tre giorni prima, così si vedrà che è una cosa del Signore. La Madonna dice sempre: “ Non parlate dei segreti, ma pregate e chi sente me come Madre e Dio come Padre, non abbia paura di niente”.

Nota 62: Mirjana ha la preoccupazione di non spaventare ed è la stessa preoccupazione della Madonna, che in un suo messaggio ha affermato: “ Chi prega non ha paura del futuro”. Non deve sfuggire che in tutto questo si manifesta la divina misericordia in quanto si verrà a sapere tre giorni prima che cosa succederà e anche il luogo. Se fosse qualcosa di bello  (come il terzo segreto) ci sarebbe da lodare Dio. Ma anche se fosse un fatto catastrofico ci sarebbe ugualmente da ringraziare il Signore che ci ha dato la possibilità di metterci in salvo.

Noi, come persone umane, parliamo sempre di che cosa succederà nel futuro, ma chi di noi potrà dire se sarà vivo domani? Nessuno: Quello che la Madonna ci insegna è di non preoccuparci del futuro , ma di essere pronti in quel momento ad andare incontro al Signore e non invece perdere tempo a parlare dei segreti e di cose di questo genere.

Nota 63: Mirjana giustamente stigmatizza la curiosità di chi, per prurito di orecchi,  va in cerca di profezie catastrofiche e non è preoccupato di cambiare vita, in modo tale da essere sempre pronto quando il Signore passa e bussa.

PANDEMIA & UCRAINA: TRAPPOLE NWO PER DIVIDERE I CRISTIANI. Cattolici Pro-Vax e Anti-Putin contro Credenti No-Vax e Pro-Putin

Mirijana: Padre Petar, che adesso si trova in Germania, quando viene a Medjugorje, scherza con me e dice: “Vieni a confessarti e dimmi almeno un segreto adesso….”

Nota 64: Padre Petar è un vero figlio di S. Francesco, nel quale vi è semplicità e perfetta letizia. Inoltre ama scherzare, il che, dato il compito che gli spetta, non guasta affatto.

Perché tutti sono curiosi, ma si deve capire che cosa è veramente importante. L’importante è che noi in ogni momento siamo pronti ad andare dal Signore e tutto quello che succede, se succede, sarà la volontà del Signore, che noi non possiamo cambiare. Possiamo cambiare solo noi stessi.

Nota 65: Mirjana giustamente insiste sul “Vegliate e pregate”, che è una dimensione fondamentale della vita cristiana. L’uomo è mortale e nessuno sa quando il Signore verrà. Segreti o non segreti, la nostra vita è appesa al filo sottile della volontà di Dio.

Padre Livio: Anche la Madonna insiste sul fatto che chi prega non ha paura del futuro. Il vero problema è quando ci allontaniamo dal suo cuore e da quello di Gesù.

Mirjana: Certo, perché tuo padre e tua madre non ti possono fare nulla di male. Vicini a loro siamo al sicuro.

Le ”profezie” di San Pio sulla Patria Cristiana. La lotta coi Massoni e l’aborto imposto da Rockefeller – NWO

Padre Livio: Ho letto un articolo recente su una rivista cattolica italiana che irrideva i segreti dicendo che, assommando tutti quelli dei sei veggenti, sarebbero cinquantasette e la buttava nel ridicolo. Che cosa puoi rispondere?

Mirjana: Anche noi sappiamo la matematica, ma dei segreti non parliamo perché sono segreti.

Nota 66: Mirjana è laureata, ma non lo fa pesare e in più si esprime in un ottimo italiano. Esempio di umiltà da cui qualche giornalista avrebbe qualcosa da imparare.

IL RISERBO DEI VEGGENTI SUI DIECI SEGRETI

Padre Livio: Nessuno sa i segreti degli altri veggenti?
Mirjana: Non parliamo di quello.

Padre Livio: Non ne avete parlato fra di voi?

Mirjana: Mai ne parliamo. Noi diffondiamo i messaggi della Madonna e quello che il Signore vuole che diciamo alla gente. Ma i segreti sono segreti e noi veggenti tra di noi non parliamo dei segreti.

Padre Livio: Quindi tu non sai quali sono i nove segreti di Vicka e Vicka non sa quali siano i tuoi dieci segreti?

Mirjana: Ecco non parliamo di questo. Questa è una cosa che è come se fosse dentro di me e io so di questa cosa non si parla.

Nota 68: La tenacia con cui i veggenti di Medjugorje hanno custodito i segreti, non parlandone mai neppure fra di loro, ed evitando anche la più piccola confidenza con qualsiasi persona, anche di famiglia, è indice di grande serietà e di credibilità delle apparizioni.

DEVIANZE GENDER LGBT, TORMENTI DI VACCINI, RUMORI DI GUERRE, FURORI DI APOCALISSE. Profezie Bibliche su Giusti ed Empi

Padre Livio: Vicka è qui presente. Tu Vicka puoi confermare che non conosci i dieci segreti di Mirjana?

Vicka: Io non ho mai avuto nessun bisogno di sapere quello che la Madonna ha detto a Mirjana. Io credo che lo stesso lo ha detto anche a me e che i segreti sono uguali

Nota 69: Vicka qui fa due affermazioni: innanzi tutto dice che lei non ha mai avuto la curiosità di sapere quali sono i segreti di Mirjana; poi afferma che , secondo la sua opinione, i segreti sono uguali per tutti i veggenti. Mirjana avrebbe però il compito delicato di rivelarli a un sacerdote che ha scelto, il quale tre giorni prima che si realizzino li renderà noti al mondo.

IL BELLISSIMO SEGNO SULLA COLLINA DELLE APPARIZIONI

Padre Livio: Adesso vediamo che cosa si può dire quanto al contenuto almeno di alcuni segreti. Mi pare che si possa dire qualcosa del terzo e del settimo segreto. Del terzo segreto che cosa ci puoi dire?

Mirjana: Ci sarà un segno sulla collina delle apparizioni, come un dono per tutti noi, perché si veda che la Madonna è presente qui come nostra mamma.

Padre Livio: Come sarà questo segno?

Mirjana: Bellissimo!

Nota 70: Anche gli altri veggenti, quando parlano del segno, fanno questa affermazione piena di entusiasmo. La Madonna ha già mostrato a tutti e sei il segno che lascerà sulla montagna delle prime apparizioni.

La scultura dell’Annunciazione realizzata dal maestro Carmelo Puzzolo nel ciclo dei Misteri del Rosario sul monte delle apparizioni Podbrdo

Padre Livio: Senti Mirjana, non voglio apparirti curioso e tanto meno indurti a dire qualcosa che non vorresti. Però mi pare giusto che gli ascoltatori di Radio Maria possano sapere quello che la Madonna desidera o permette che si sappia. Per quanto riguarda il segno ti faccio una domanda precisa, però, se vuoi, lascia pure di rispondere. Sarà un segno che ha un significato spirituale?

Mirjana: Sarà un segno che si vede, che non si poteva fare con mani umane, che è una cosa del Signore e che rimane.

Padre Livio: E’ una cosa del Signore. Mi pare una affermazione piena di significato. Ma è una cosa che viene dal Signore, perché solo il Signore è onnipotente e la può fare, o perché il segno ha un significato spirituale e trascendente? Se il segno è una rosa, a me non dice niente. Se invece è una croce, allora mi dice molto.

Mirjana: Io non posso dire niente di più. Ho detto tutto quello che si poteva dire.

RINASCIMENTO CRISTIANO da Medjugorie

Padre Livio: Comunque hai detto tante belle cose.

Mirjana: Sarà un dono per tutti noi, che non si può fare con mani umane e che è una cosa del Signore.

Nota 70: la finalità del segno è di rendere testimonianza alla verità delle apparizioni. Sarà quindi un invito per gli esitanti e gli increduli, ma anche un argomento e forse un richiamo per la stessa Chiesa. Non bisogna dimenticare che il segno si colloca nel contesto dei segreti e degli avvenimenti che essi racchiudono. Saranno momenti in cui vigilare in modo particolare perché non venga a mancare l’olio alla lampada della fede.

Padre Livio: Ho chiesto a Vicka se io vedrò questo segno. Lei mi ha risposto che non sono così tanto vecchio. Allora voi sapete la data del segno?
Mirjana: Sì, so la data.

Padre Livio: Dunque sai esattamente la data e in che cosa consiste. Tu, Vicka, sai la data?
Vicka: Sì, anch’io so la data.

Padre Livio: Adesso passiamo al settimo segreto. Che cosa è lecito sapere del settimo segreto?

Mirjana: Io ho pregato la Madonna se fosse possibile che almeno una parte di quel segreto si cambiasse. Lei ha risposto che dovevamo pregare.  Abbiamo pregato moltissimo e lei ha detto che è stata modificata una parte, ma che ora non si può più cambiare, perché è la volontà del Signore che si debba realizzare.

LA GUERRA MONDIALE DI ZELENSKY E L’APOCALISSE PROFETIZZATA DAL PATRIARCA DI MOSCA

Padre Livio: Allora, se il settimo segreto è stato mitigato, significa che è un castigo.

Nota 71: Castigo non vuole dire necessariamente qualcosa che Dio manda, ma anche qualcosa che Dio permette a causa della durezza del nostro cuore. La guerra ad esempio è opera dell’uomo, che invece di seguire la legge divina dell’amore, segue quella satanica dell’odio. Essa viene chiamata dalla Madonna a Fatima “castigo” di Dio, perché Dio abbandona l’uomo impenitente all’opera delle sue mani, proponendosi però di ricavare un bene da questo male che noi ci affliggiamo.

Mirjana: Io non posso dire nulla.

Padre Livio: Non potrà né essere ulteriormente mitigato e neppure abolito?
Mirjana: No.

Padre Livio: Tu, Vicka, sei d’accordo?

Vicka: La Madonna ha detto che il settimo segreto, come ha già detto Mirjana, è stato in parte cancellato con le nostre preghiere. Ma siccome Mirjana sa più di me di queste cose, lei adesso risponde direttamente.

Padre Livio: Insisto su questo punto perché qualcuno dice in giro che, se si prega, si può…

Mirjana: Non è possibile che venga abolito del tutto. E’ stata tolta una parte e basta.

Padre Livio: Insomma è stato mitigato e ora si realizzerà necessariamente.

Nota 72: Dio conosce il futuro che accadrà senza che sia violata la nostra libertà. Egli è fuori del tempo e vede nel presente le nostre libere azioni future.

Mirjana: Questo è quello che la Madonna ha detto a me. Io non chiedo più queste cose perché non è possibile. Questa è la volontà del Signore e si deve fare.

Nota 73: Mirjana ribadisce che ormai il segreto, per volontà di Dio, si realizzerà così com’è.

“NUOVI LUTERANI” CONTRO IL PAPA. Contestato per l’Assenza del Crocifisso a Malta coi Migranti… Ma l’aveva al Collo!

Padre Livio: Di questi dieci segreti c’è qualcuno che riguarda te personalmente o riguardano tutto il mondo?

Mirjana: Io non ho segreti che riguardano me personalmente.

Padre Livio: Quindi riguardano…

Mirjana: Tutto il mondo.

Padre Livio: Il mondo o la Chiesa?

Mirjana: Io non voglio essere così precisa, perché i segreti sono segreti. Dico solo che i segreti riguardano il mondo.

Padre Livio: Ti faccio questa domanda per analogia col terzo segreto di Fatima. Esso riguardava certamente i disastri della guerra che sarebbe venuta, ma anche la persecuzione alla Chiesa e infine l’attentato al Santo Padre.

Mirjana: Io non voglio essere precisa. Quando la Madonna lo vuole, dirò tutto. Adesso sto zitta.

Padre Livio: Dobbiamo però dire che, nonostante i vent’anni che abbiamo alle spalle, il più deve ancora venire per quanto riguarda Medjugorje. Si direbbe che la Madonna ci ha preparato per momenti particolarmente impegnativi. Infatti i segreti riguardano il mondo in generale.

Mirjana. Sì.

Nota 74: Come Fatima, anche Medjugorje ha una valenza mondiale. Le apparizioni a Kibeho, in Ruanda, riguardavano la tragedia che si è consumata in quella zona, con oltre un milione di morti. Per quanto grave, si trattava tuttavia di un avvenimento circoscritto. Fatima e Medjugorje riguardano il futuro della stessa umanità, che mette in pericolo la sua sopravvivenza, a causa dell’incredulità, dell’odio e della guerra.

LA GRANDE GUERRA VOLUTA DAI MASSONI ANGLO-ITALIANI. 4 Novembre: Onoriamo i Caduti, Non la Vittoria dei Mandanti!

Padre Livio: Tuttavia siamo certi che almeno il terzo è positivo.
Mirjana: Sì

Padre Livio:Tutti gli altri sono negativi?
Mirjana: Non posso dire nulla. Lei ha detto quello. Io sto zitta.

Padre Livio: D’accordo, l’ho detto io, non tu.
Mirjana: Come dice Gesù: “ Tu hai detto questo”. Lo dico anch’io: “Tu hai detto questo”. Quello che potevo dire dei segreti io l’ho detto.

Padre Livio: Sì, ma bisogna che abbiamo le idee chiare e ordinate su quelle cose che è lecito sapere. Abbi un po’ di pazienza se ti chiedo ancora qualche chiarimento. Tu di ogni segreto sai quando accadrà?

Mirjana: Sì, ma veramente non voglio parlare dei segreti perché è la volontà della Madonna di non parlare.

Padre Livio: Tu non dire quello che non si può, ma almeno dì qualcosa su quello che si può. Sai di ognuno quando accadrà. Sai anche dove?
Mirjana: Anche dove.

Padre Livio: Ho capito: sai dove e quando.
Nota 75: Naturalmente sa anche che cosa accadrà, diversamente come farebbe Padre Petar a comunicarla al mondo?
Mirjana: Sì.

Padre Livio:Questo due parole, dove e quando, sono molto importanti. Adesso vediamo come avviene il procedimento attraverso il quale i segreti vengono resi noti. La Madonna ti dirà qualcosa al momento debito? I dieci segreti verranno rivelati secondo l’ordine progressivo, cioè il primo, il secondo, il terzo e così via?

Mirjana: Io non posso parlare più.

MEDJUGORIE: REPORTS ESCLUSIVI

Padre Livio: Non insisto. Che cosa puoi dire su una diceria che circola, secondo la quale tu avresti scritto i dieci segreti?

Mirjana: Guarda, Padre, se noi vogliamo proseguire l’intervista su cose importanti, cioè sulla Madonna e i suoi messaggi, io rispondo volentieri, ma dei segreti non parlo, perché sono segreti. Ci hanno provato tutti, dai sacerdoti ai comunisti, soprattutto con Jakov che aveva solo nove anni e mezzo, ma non sono mai riusciti a capire o a sapere qualche cosa. Lasciamo perciò questo argomento. Se succederà, sarà la volontà del Signore e questo l’abbiamo chiarito. L’importante è che noi, che la nostra anima sua pronta e preparata per trovare il Signore e noi non dobbiamo preoccuparci per il futuro e per null’altro.

Nota 76: Ciò che colpisce non è solo la custodia ermetica che i veggenti di Medjugorje hanno messo intorno ai segreti, dei quali in vent’anni non si è mai saputo nulla se non quello che la Madonna ha permesso fosse rivelato, ma soprattutto la serenità con cui ne parlano. La ragione di fondo Mirjana la indica nella volontà del Signore che guida la storia, anche nei suoi momenti più difficili, predisponendo ogni cosa per il nostro maggior bene. E’ S. Tommaso d’Aquino che afferma che Dio permette il male per ricavarne un bene.

Padre Livio: Quindi dobbiamo rimanere su quelle informazioni che tu ci hai dato all’inizio?
Mirjana: Ecco, e basta.

Padre Livio: Sinceramente c’è quanto basta per meditare a lungo.
Mirjana: Quello è quanto la Madonna vuole che sappiamo.

Padre Livio: Per quanto mi riguarda, obbedisco più che volentieri. L’ultima cosa che non ho ancora chiarito e alla quale neppure Vicka ha saputo rispondermi, e che perciò devo chiedere a te, è questa: la rivelazione dei dieci segreti, per bocca di Padre Petar, avverrà rendendo noto un segreto per volta, o tutti insieme in una sola volta? Non è una cosa da poco, perché se avverrà per dieci volte successive, rischieremo un infarto. Neanche questo ci puoi dire?
Mirjana: Non posso.

GIOVANNI PAOLO II: L’ULTIMA GRAZIA AL PAPA DEL ROSARIO LUMINOSO

Padre Livio: Però tu lo sai?
Mirjana: Sì.

Padre Livio: Benissimo. Ecco, lasciamo dunque questo argomento e chiudiamo la parentesi. Credo che sappiamo tutto quello che è necessario sapere.
Mirjana: Che possiamo sapere!

Nota 77: mi pare importante sottolineare la sicurezza di Mirjana. Ella non ha nessuna esitazione e nessun dubbio che quanto ha detto la Madonna certamente si realizzerà. Anche i tre veggenti di Fatima avevano la medesima sicurezza riguardo al segno che la Madonna aveva promesso di dare per l’ultima apparizione del 13 ottobre. Si tratta indubbiamente di una certezza interiore che è frutto di un dono speciale di grazia.

Padre Livio: Per quanto mi riguarda non voglio saperne di più, neanche mi fosse concesso. Preferisco aspettare con fiducia le sorprese di Dio. Non voglio neppure sapere se sarò vivo io. Mi basta sapere che lo sappia Dio. Ma ora vorrei cercare di capire il significato teologico e spirituale di tutto questo. Se colloco i dieci segreti nel contesto dei messaggi della Madonna, mi pare di poter dire che essi, anche se a prima vista possono costituire per noi un motivo di preoccupazione, in realtà sono una manifestazione della divina misericordia. Infatti la Madonna in molti messaggi dice di essere venuta per costruire con noi il nuovo mondo della pace. Quindi l’approdo finale, cioè il punto di arrivo di tutto il piano della Regina della pace, è un golfo di luce, cioè un mondo migliore, più fraterno e più vicino a Dio.

Mirjana: Sì, sì. Io sono sicura che alla fine vediamo questa luce. Vediamo il trionfo del cuore della Madonna e di Gesù.

Nota 78: Medjugorie, lungi  dall’essere un messaggio apocalittico di sciagura, è in ultima istanza un messaggio di speranza. D’altra parte la stessa Apocalisse è nata come parola di consolazione per sostenere il popolo di Dio nel momento della prova. La Madonna è venuta come Regina della pace per portare la pace divina in un mondo minacciato dai demoni dell’odio e della guerra.

IL RESTO DELL’INTERVISTA NELLA TERZA PUNTATA SU FATIMA E GIOVANNI PAOLO II

L’intervista è stata data in lingua italiana. La dizione orale è stata leggermente modificata nel testo scritto, al fine di rendere meglio il senso di alcune espressioni. Medjugorje, 8 Agosto 2001 – h. 14:00 – 15:30

MEDJUGORIE E I 10 SEGRETI – 3. La Veggente Mirijana, i Misteri di Fatima e la Devozione di Giovanni Paolo II al Cuore Immacolato di Maria

SAN FRANCESCO: LA VERA SFIDA AL SULTANO PER GESU’ CRISTO

 

 

(Visited 1.141 times, 179 visits today)

fonte selezionata da Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.