siteId=76639&formatId=24">

WUHAN-GATES – 56. “SARS-COV-2 da Laboratorio per Vaccinazioni Massive antiAIDS”. Medico USA conferma Teorie di Montagnier e Gospa News

WUHAN-GATES – 56. “SARS-COV-2 da Laboratorio per Vaccinazioni Massive antiAIDS”. Medico USA conferma Teorie di Montagnier e Gospa News

35.405 Views

Nell’immagine di copertina il medico Joseph Mercola e il compianto biologo Luc Montagnier

Introduzione di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ORIGINAL ENGLISH VERSION

Il Dr. Joseph Mercola è il fondatore di Mercola.com. Medico osteopatico, autore di best seller e vincitore di numerosi premi nel campo della salute naturale, la sua visione principale è quella di cambiare il moderno paradigma sanitario fornendo alle persone una risorsa preziosa per aiutarle a prendere il controllo della propria salute.

In questo lungo articolo scientifico, da leggere con attenzione e pazienza, ripercorre in sintesi le stesse scoperte svelate dalle inchieste WuhanGates di Gospa News che abbiamo aggiunto a posteriori per eventuali ulteriori approfondimenti.

WUHAN-GATES – 41. “SARS-2 E’ BIO-ARMA”. Denuncia alla Corte dell’Aja con Perizia di Montagnier. Intelligence USA “Divisa” tra Virus Naturale o da Laboratorio

La connessione tra il SARS-Cov-2 e l’HIV è stata infatti oggetto di numerose investigazioni che abbiamo sviluppato sulla base di ricerche scientifiche pubblicate non solo dal compianto biologo Luc Montagnier, ovviamente citato dal dottor Mercola, ma anche dal bio-ingegnere Pierre Bricace, esperto di armi batteriologiche che ha dimostrato nel dettaglio tali legami.

Non solo. Proprio Bricage, come da noi evidenziato nell’inchiesta WuhanGates 19 pubblicata già nel settembre 2020, fu il primo a ipotizzare che il virus del Covid-19 fosse stata creato in laboratorio proprio per vaccinare la popolazione mondiale contro l’AIDS.

Ciò, ipotizzammo noi, sarebbe avvenuto secondo un’urgenza della Lobby LGBT, finanziata dalla Bill & Melinda Gates Foundation al pari delle Big Pharma e degli esperimenti al Wuhan Institute of Virology (tramite Eco Health Alliance di New York supportata anche dal NIAID di Anthony Fauci).

WUHAN-GATES – 50. SARS-2 BIO-ARMA TORMENTA PALU’! Tracce di Covid in Brevetto mRNA 2016 Moderna svelate dal Virologo (n. 1 AIFA) e Medici Usa

Nell’inchiesta WuhanGates 51 abbiamo poi analizzato le molteplici sperimentazioni di Moderna: che creò in laboratorio un gene umano con 19 nucleotidi identici al SARS-Cov-2 nel 2016 grazie ai finanziamenti del Pentagono USA (DARPA), nel marzo 2019 brevettò il suo vaccino antiCovid 9 mesi prima della pandemia e nel gennaio 2022 ha avviato i primi trials sul siero genico antiAIDS.

Sono solo inquietanti coincidenze? Il dottor Mercola, come Gospa News, pensa di no.

Per facilitare la lettura tradurremo solo il sommario iniziale e le parti più significative, omettendo la parte riguardante la scoperta delle sequenze di HIV da parte dei biologi indiani della Kusuma School di New Delhi e la conferma della correttezza delle loro conclusioni fatta successivamente dl professor Montagnier in quanto le abbiamo ampiamente trattate nelle nostre inchieste WuhanGates. L’articolo integrale è leggibile in inglese con traduzione automatica.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram

GOSPA NEWS – WUHAN-GATES REPORTAGE


Portare un vaccino contro l’HIV sul mercato: è questo il vero obiettivo dietro il COVID?

WUHAN-GATES – 58. TROPPI SEGRETI SU SARS DA LABORATORIO. Gli USA Tolgono Contributi all’ONG di New York finanziata da Gates in Cina

  • Il documento indiano è stato rapidamente ritirato, ma non prima di aver attirato l’attenzione del compianto Luc Montagnier, un virologo di fama mondiale che ha vinto il premio Nobel per la sua scoperta dell’HIV. Montagnier ha insistito sul fatto che i ricercatori indiani avevano ragione nella loro valutazione ed erano stati costretti a ritrattare l’articolo “dopo un’enorme pressione”.
  • Diversi scenari stanno ora convergendo per creare il sospetto che l’immissione sul mercato di un vaccino contro l’HIV possa essere un obiettivo alla base del COVID-19. Il vaccino COVID-19 sta causando un’immunosoppressione simile all’AIDS, che aiuta a creare la percezione che abbiamo un urgente bisogno di un vaccino contro l’HIV.

di dr. Joseph Mercola
Pubblicato in origine su Mercola.com

Il 25 luglio, i funzionari cinesi hanno concesso l’approvazione condizionale a un farmaco per l’HIV da utilizzare come trattamento COVID.

Come riportato da Reuters: “La compressa di Azvudine, che la Cina ha approvato nel luglio dello scorso anno per il trattamento di alcune infezioni da virus HIV-1, ha ricevuto il via libera condizionale per il trattamento di pazienti adulti con COVID” di tipo normale “, ha affermato la National Medical Products Administration in una dichiarazione.

Il medico americano Joseph Mercola

“Il ‘tipo normale’ COVID è un termine che la Cina usa per riferirsi alle infezioni da coronavirus in cui ci sono segni di polmonite, ma i pazienti non hanno raggiunto uno stadio grave. …

“In uno studio clinico in fase avanzata, il 40,4% dei pazienti che assumevano Azvudine ha mostrato un miglioramento dei sintomi sette giorni dopo la prima assunzione del farmaco, rispetto al 10,9% nel gruppo di controllo…”

L’uso del farmaco per l’HIV ha riacceso l’interesse per le prime prove che suggeriscono che SARS-CoV-2 è un’arma biologica potenziata con parti dell’HIV.

WUHAN-GATES – 2. HIV NEL CORONAVIRUS “BIO-ARMA”: le prove dallo studio indiano occultato misteriosamente

Il documento indiano è stato rapidamente ritirato, ma non prima di aver attirato l’attenzione del compianto Luc Montagnier, un virologo francese di fama mondiale che ha vinto il premio Nobel per la sua scoperta dell’HIV.

La sua convinzione che SARS-CoV-2 contenesse sequenze di HIV era in parte il motivo per cui AP News lo ha nominato uno dei principali “superdiffusori di disinformazione” sull’origine di SARS-CoV-2 nel 2021.

WUHAN-GATES – 3. «CORONAVIRUS CREATO IN LABORATORIO CON HIV» Nobel per la Medicina conferma la ricerca indiana svelata da Gospa News

Montagnier ha insistito sul fatto che i ricercatori indiani avevano ragione nella loro valutazione ed erano stati costretti a ritrattare l’articolo “dopo un’enorme pressione”.

La consapevolezza sull’AIDS torna “in voga”

Poi, a febbraio, l’AIDS era improvvisamente di gran moda. I media apparentemente hanno abbandonato COVID-19 durante la notte, prendendo di mira invece l’AIDS, e quando tutti i media iniziano a sollevare un problema contemporaneamente, di solito è una campagna coordinata diretta da una società di pubbliche relazioni per conto di un cliente.

C’è una ragione per questo, e il motivo è seminare la narrativa desiderata nella mente delle persone. Piantano idee in modo che quando succede qualcosa, le persone sono già preparate con determinati pregiudizi o supposizioni.

Allora, quale potrebbe essere la ragione per cui tutti improvvisamente parlano di AIDS?

Nel dicembre 2021, il presidente Biden ha annunciato un piano della Casa Bianca per “porre fine all’epidemia di HIV/AIDS entro il 2030″. Lo stesso identico voto era stato annunciato dall’Agenzia per la sicurezza sanitaria britannica una settimana prima.

WUHAN-GATES – 9. LE PROVE: HIV inserito in un virus SARS nel 2004. Grazie ai milioni UE della Commissione Prodi

Nel frattempo, il principe Harry era là fuori a esortare tutti a sottoporsi al test dell’HIV e i ricercatori olandesi hanno annunciato la scoperta di un ceppo di HIV preoccupante.

Secondo i ricercatori, questo HIV mutato, soprannominato la variante VB, è più contagioso e provoca malattie più gravi, due volte più velocemente. All’inizio di febbraio, c’erano 109 casi noti della variante VB nei Paesi Bassi.

Curiosamente, gli scienziati hanno anche ammesso che la variante circolava da decenni. Allora, com’era “notizia”?

WUHAN-GATES 19 – SARS-2 BIO-ARMA PER VACCINARE TUTTI CONTRO L’AIDS. Bill Gates pro Vaccini & Gay Pride. Test militari su HIV e Coronavirus

Tutto questo stava accadendo nello stesso momento in cui il COVID-19 stava iniziando a svanire. All’epoca, Off-Guardian avvertì:

“Solo perché stanno dando un po’ di respiro al COVID non significa che l’agenda dietro COVID sia sparita. Lontano da esso. In effetti, anche se cercano di scaricare questa pandemia in una fossa poco profonda, stanno già preparando il pubblico per il prossimo spavento per la salute: l’AIDS”.

Convergenza

Ebbene, anche la paura dell’AIDS non è durata a lungo. Nel giro di un paio di mesi, le varianti di COVID-19 stavano di nuovo conquistando i titoli dei giornali e, a maggio, l’attenzione si è spostata sul vaiolo delle scimmie. Qui, scenari multipli, fatti, teorie, pericoli e rischi convergono improvvisamente per creare alcune possibilità piuttosto inquietanti.

Per riassumere:

L’iniezione COVID potrebbe causare una malattia simile all’AIDS decimando la funzione immunitaria – Questo non significa che il vaccino stia causando l’HIV/AIDS.

Piuttosto, si riferisce alla scoperta che le persone che ricevono il vaccino COVID-19 sono – a sei mesi dopo il vaccino – a maggior rischio di COVID-19 sintomatico rispetto ai loro coetanei non vaccinati. Sono anche maggiormente a rischio di altre infezioni e malattie croniche, per lo stesso motivo.

WUHAN-GATES – 11. SARS-2 COSTRUITO CON HIV COME PER UNA BIO-ARMA: Scienziati morti e spie in Canada, Cina e Usa

America’s Frontline Doctors hanno suggerito che la miocardite e altri problemi di salute cronici associati ai jab potrebbero essere il risultato della sindrome da immunodeficienza acquisita con il vaccino o “VAIDS”, che è simile all’AIDS in quanto comporta un’immunodeficienza. La differenza principale è il trigger iniziale.

I ricercatori hanno avvertito che i jab COVID-19 di Janssen e AstraZeneca possono aumentare il rischio di essere infettati dall’HIV, in parte perché questi colpi di COVID-19 utilizzano lo stesso vettore di adenovirus (Ad5) di una sperimentazione fallita in cui stavano cercando di creare un vaccino HIV.

L’uso di Ad5 come vettore per trasportare il materiale genetico dell’HIV ha effettivamente aumentato il rischio di infezione da HIV piuttosto che abbassarlo, e i ricercatori temevano che Ad5 potesse aumentare il rischio di infezione da HIV in coloro che ricevono colpi di adenovirus vettore COVID-19 come bene.

“VACCINARE IN PANDEMIA E’ ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA” SOS Varianti del Biologo Trinca e del Virologo Montagnier

Gli scienziati hanno avvertito che la vaccinazione di massa durante le epidemie attive determina mutazioni e, dal lancio dei jab COVID-19 nel dicembre 2020, il virus SARS-CoV-2 è effettivamente mutato per eludere gli anticorpi acquisiti tramite iniezione di mRNA e le ultime due iterazioni sfuggire anche all’immunità naturale.

La sperimentazione umana per il vaccino HIV mRNA è in corso — Il vaccino HIV Moderna mirerà a un certo sottoinsieme di cellule B note per legarsi vagamente all’HIV. L’idea è che producendo queste cellule B con istruzioni di mRNA, fornite attraverso una serie di colpi, potrebbero sviluppare la capacità di produrre anticorpi neutralizzanti contro l’HIV.

EPATITI AUTOIMMUNI PER VACCINI COVID. Allarme da 12 Studi (2 italiani). Il Ministero di Speranza li Ignora: “Nessun Legame col Boom di Casi tra Bimbi”

La domanda è: se l’iniezione di COVID-19 può causare deplezione immunitaria dopo dosi ripetute, che tipo di disfunzione potrebbe innescare una serie di iniezioni di HIV? Inoltre, l’HIV, come SARS-CoV-2, è un virus in rapida mutazione, quindi è probabile che un vaccino contro l’HIV provochi mutazioni e resistenza, proprio come abbiamo visto con il vaccino COVID-19.

Uomini gay e bisessuali stanno ricevendo un vaccino contro il vaiolo che potrebbe peggiorare l’infezione da HIV – il 23 luglio, il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus ha dichiarato il vaiolo delle scimmie un'”emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale” e i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie lo sono esortando coloro che potrebbero essere ad alto rischio per il vaiolo delle scimmie a vaccinarsi.

Il vaccino utilizzato è un vaccino contro il vaiolo che può funzionare o meno contro il vaiolo delle scimmie, poiché l’unico studio è stato condotto nel 1988, utilizzando un vaccino contro il vaiolo che non è più in uso, contro un virus del vaiolo delle scimmie che da allora è mutato più volte.

New York City ha iniziato a somministrare il vaccino contro il vaiolo alla fine di giugno e il 22 luglio circa 18.000 newyorkesi avevano ricevuto la prima dose.

Non è chiaro quale dei due vaccini contro il vaiolo venga somministrato, ma sembra ragionevole presumere che stiano usando l’ultimo, Jynneos, che può essere somministrato a persone per le quali la versione precedente (ACAM2000) è controindicata. Jynneos è anche autorizzato specificamente per prevenire il vaiolo delle scimmie, mentre ACAM2000 non lo è. (Mercola poi si sofferma su una disamina sul”efficacia dei vari vaccini contro il vaiolo che per brevità omettiamo ma è leggibile nella versione in inglese)

WUHAN-GATES – 51. DA SARS-2 BIOARMA CON HIV AL VACCINO ANTI-AIDS. Montagnier Denunciò. Ora Trials su Nuovo Siero Genico di Moderna con Gates & Fauci

L’iniezione specifica del vaiolo delle scimmie di mRNA è in studio preclinico — A marzo, Moderna ha annunciato che sta studiando i vaccini contro il vaiolo delle scimmie a base di mRNA a livello preclinico.

Se il jab COVID-19 compromette la tua funzione immunitaria e guida le mutazioni, un jab mRNA del vaiolo delle scimmie funzionerà in modo diverso? Se un vaccino mRNA del vaiolo delle scimmie viene somministrato a persone che hanno già ricevuto il vaccino COVID-19, potrebbero combinarsi per creare un agente patogeno del vaiolo COVID di tipo Frankenstein?

UKRAINE BIOLABS – 8. “Virus Studiati dal Pentagono Resi Pandemici per Affari DEM & Big Pharma”. Generale Russo su SARS-2 e Vaiolo Scimmie

L’elenco di cui sopra solleva diverse domande. Queste circostanze potrebbero innescare una nuova epidemia di AIDS o malattie simili all’AIDS?

L’attenzione al test dell’HIV durante lo sviluppo di un “vaccino” per l’mRNA dell’HIV potrebbe essere uno sforzo per nascondere il fatto che i jab COVID-19 stanno distruggendo la funzione immunitaria delle persone (e forse promuovendo l’infezione da HIV), mentre allo stesso tempo fabbricano la percezione che abbiamo un urgente bisogno di un vaccino contro l’HIV?

Il collegamento con Fauci

Per coincidenza, Fauci è stato una figura chiave durante l’epidemia di AIDS degli anni ’80, che ha portato milioni di migliaia di uomini gay a morire a causa del trattamento (AZT) che Fauci ha insistito per essere utilizzato. È stato anche una figura chiave nella pandemia di COVID-19, in cui le persone sono state nuovamente uccise in gran numero dagli stessi farmaci in cui Fauci ha un interesse acquisito.

Fauci è anche un collegamento tra i colpi di COVID-19 e il vaccino dell’HIV.

Non solo ha spinto per un vaccino contro l’HIV per la parte migliore della sua carriera presso il National Institutes of Allergy and Infectious Diseases – circa 36 anni – ma è stato anche un entusiasta sostenitore della transizione dai vaccini convenzionali a questa nuova piattaforma di mRNA.

WUHAN-GATES – 48. VACCINO COVID MODERNA BREVETTATO 9 MESI PRIMA DELLA PANDEMIA. Grazie ai SARS da Laboratorio di Fauci e Gates

Nonostante decenni di sforzi, nessun vaccino contro l’HIV è arrivato sul mercato. Ora che i jab COVID-19 hanno costretto la tecnologia mRNA alle masse, l’obiettivo di Fauci di lanciare un vaccino contro l’HIV è a portata di mano. Ma l’AIDS non è più la crisi di una volta. Si stima che circa 1,2 milioni di americani abbiano l’infezione da HIV, ma l’infezione da HIV non progredisce necessariamente in AIDS a meno che tu non abbia una coinfezione.

È possibile che un vaccino contro l’HIV sia il gioco finale che stanno cercando e che stiano “stimolando” l’emergere di malattie simili all’AIDS con le vaccinazioni COVID-19 per giustificare la vaccinazione di massa contro l’HIV? Non lo so, ma non è al di fuori del regno delle possibilità.

VACCINI & GRAFENE – 3. MISTERIOSE E PERICOLOSE NANOPARTICELLE NEL SIERO MRNA. Pfizer: “Tossicologia non Studiata a Fondo”

Poi di nuovo, l’immunosoppressione del colpo di COVID-19 potrebbe essere solo un effetto collaterale imprevisto che ha riaperto casualmente la porta ai vaccini contro l’HIV, utilizzando la piattaforma mRNA. Ad ogni modo, l’industria farmaceutica si è occupata di creare rimedi per gli effetti collaterali causati dagli altri farmaci, e questo sembra più o meno lo stesso.

I colpi di COVID-19 creano una malattia simile all’AIDS e voilà, ecco che arriva un colpo di HIV. Non siamo noi i fortunati?!

Vaccino HIV con vettore di coronavirus

Per attirare ancora di più il cappio attorno a COVID-19 e HIV, i ricercatori hanno – al più tardi dal 2006 – cercando di creare un vaccino contro l’HIV utilizzando un vettore di coronavirus.

“Toward a Coronavirus-Based HIV Multigene Vaccine”, pubblicato nel Journal of Immunology Research nel 2006, descrive l’utilizzo di un coronavirus (virus del raffreddore comune) come spina dorsale per contenere due glicoproteine ​​​​dell’involucro dell’HIV, gp41 e gp120, per creare un prototipo HlV- 1 vaccino.

Se gp120 suona un campanello, è perché l’ho menzionato all’inizio di questo articolo. I ricercatori indiani che hanno scoperto inserimenti di HIV in SARS-CoV-2 hanno trovato “Somiglianza inquietante di inserti unici nella proteina spike 2019-nCoV con HIV-1 gp120…”

WUHAN-GATES – 8. “SARS-2: virus OGM costruito con HIV”. Bio-ingegnere ex relatore NATO distrugge tesi “origine naturale”

Quindi, per ricapitolare, il coronavirus è stato utilizzato nella ricerca sul vaccino contro l’HIV e in qualche modo parti dell’involucro dell’HIV sono finite in un coronavirus noto come SARS-CoV-2.

E, mentre Fauci ha negato qualsiasi legame tra SARS-CoV-2 e ricerca sull’HIV, ci sono prove evidenti che non solo sapeva dell’esistenza di chimere coronavirus-HIV, ma la sua agenzia ha inventato alcuni dei metodi utilizzati per realizzarle.

Traccia che include l’HIV

Anche il monitoraggio e la tracciabilità dell’HIV/AIDS è in fase di rinnovamento. I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie sorvegliano la diffusione dell’HIV monitorando campioni di sangue raccolti regolarmente. Questa sorveglianza può quindi essere utilizzata per eseguire il tracciamento dei contatti. (Mercola cita l’esempio di un uomo condannato per il contagio del partner)

“La sorveglianza molecolare ha incontrato una notevole opposizione da quando è stata lanciata a livello nazionale. I fornitori di servizi, i sostenitori dell’equità sanitaria e le persone che vivono con l’HIV temono che i rischi dell’approccio superino i benefici e le loro preoccupazioni sono diventate più forti man mano che la consapevolezza dello strumento cresce.

“Alcuni hanno chiesto l’interruzione della pratica fino a quando i funzionari sanitari federali non affronteranno le preoccupazioni sul consenso dei pazienti, sulla sicurezza dei dati e sul potenziale criminalizzazione dell’HIV”.

LA DITTATURA SANITARIA PARTIRA’ DA HIROSHIMA. Al G7 in Giappone il Lancio del Piano OMS per il Controllo Globale

L’idea e la possibilità di criminalizzare l’HIV si adattano bene anche a ciò che lo stato di biosicurezza globale ha in mente, ovvero controllare le persone con ogni mezzo possibile.

Alle persone con infezione da HIV potrebbe essere persino ordinato di astenersi dal sesso, per motivi di biosicurezza, il che contribuirebbe alla riduzione della popolazione, soprattutto se l’infezione da HIV fosse davvero diffusa, e questo sembra essere un obiettivo chiave della cabala tecnocratica e antiumana.

Spero di sbagliarmi sulla teoria secondo cui l’infezione da HIV e l’AIDS vengono incoraggiate a giustificare la vaccinazione di massa contro l’HIV. Ma non penso che sia al di fuori del regno delle possibilità, quindi tieni a mente i fattori convergenti mentre avanziamo e vediamo cosa succede.

by Dr. Joseph Mercola
Originally published by Mercola.com and by The Defender

WUHAN-GATES – 53. Il Boss dei CoronaVirus di Obama parla Calabrese! Laboratori del Pentagono aperti in Ucraina dall’ex Direttore CIA Leon Panetta

WUHAN-GATES – 55. “SARS DEL 2003 E DEL 2019 BIOARMI”. Esperti Russi di Genomica e Biologia Accusano gli USA

WUHAN-GATES – 49. SARS-2 FAUCI, GRAFENE DARPA-OBAMA, VACCINI GATES-BIDEN-UE. Complotto NWO per Controllo NeuroCerebrale

 

 

 

 

(Visited 828 times, 18 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.