siteId=76639&formatId=24">

SABOTAGGIO NORD STREAM: FARA’ RICCHI GLI USA COL GAS LIQUIDO. Quell’Avvertimento Molto Sospetto della CIA…

SABOTAGGIO NORD STREAM: FARA’ RICCHI GLI USA COL GAS LIQUIDO. Quell’Avvertimento Molto Sospetto della CIA…

17.760 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION

Anche soltanto immaginare che la Russia possa aver sabotato i suoi gasdotti Nord Stream nel Mar Baltico per creare problemi di rifornimento energetico ai paesi dell’Unione Europea e, in particolare, alla Germania che in primis ne riceveva il flusso è come pensare che il presidente russo Vladimir Putin domani possa far esplodere una bomba nel Cremlino per accusare i suoi avversari della NATO di un attentato.

Purtroppo i giornalisti italiani ed occidentali considerano questa ipotesi al pari della possibilità che invece siano stati gli USA a progettare ben 3 esplosioni che hanno causato almeno 4 falle nei due gasdotti, il Nord Stream 2 mai entrato in funzione e il Nord Stream 1 che dava rifornimenti limitati a causa di molteplici manutenzioni tecniche effettuate di recente.

EU’s Criminal Energy Politics & Freezing of Nord Stream 2: A Mass Sacrifice to the Gods?

Un media di contro-informazione indiano (GreatGameIndia, link a fondo pagina), invece, hanno buona memoria e rammentano l’avvertimento fatto dalla CIA (Central Intelligence Agency), il potentissimo e notoriamente criminale controspionaggio americano, proprio in relazione alle tubazioni che trasportavano il gas dalla Russia all’Europa.

Sul fatto che non sia stato un evento accidentale sono ormai concordi tutti: Mosca accusa Washington che rimbalza ogni addebito. La Guardia Costiera della Svezia ha scoperto la terza falla, la Danimarca e la Norvegia sostengono che è stato un attentato, e l’esercito di Oslo ha rafforzato le protezioni alle infrastrutture marine.

«Tutte le informazioni attualmente disponibili indicano che si tratta del risultato di atti di sabotaggio deliberati, sconsiderati e irresponsabili». Così la Nato a proposito delle falle ai gasdotti Nord Stream 1 e 2.

«Il danneggiamento desta profonda preoccupazione», prosegue la nota dell’ Alleanza. E si dice pronta «a rispondere unita e con determinazione a qualsiasi attacco deliberato contro le infrastrutture critiche degli alleati».

VINCE LA LOBBY DELLE ARMI NATO. Con la futura Premier Meloni (Fratelli d’Italia) Guerra, Fame & Vaccini a Oltranza

Come evidenziato da vari esperti per creare i quattro “buchi” i una condotta che ha almeno 5 centimetri di acciaio Inox ed è avvolta da altri metalli protettivi per uno spessore di circa 10 sono serviti esplosivi molto potenti.

Björn Lund, sismologo dell’Università di Uppsala aveva già detto che si erano registrate due esplosioni in prossimità delle perdite, la prima, alle 02:03 della notte di lunedì 26 settembre, vicino alla fuga di gas sul Nord Stream 2, a sud-est di Bornholm: “Misurata con una potenza di 1,8 sulla scala Richter”. La seconda esplosione, è avvenuta vicino alle due falle sul Nord Stream 1, nei pressi di Simrishamn: “Registrata alle 19:04 di lunedì, con una magnitudo di 2,3: più di cinque volte più potente della prima esplosione”.

UCRAINA: NUOVE REPUBBLICHE RUSSE DA OGGI PROTETTE DALLE ARMI NUCLEARI. Plebiscito per Mosca, Italia In Pericolo

Secondo l’amministrazione marittima svedese, la perdita si trova tra le due identificate in precedenza, sul Nord Stream 1 all’altezza di Simrishamn, anche se in realtà – riportano i quotidiani svedesi – proviene dal Nord Stream 2 che corre parallelo.  La falla minore di entità non era visibile sui radar “perché troppo piccola”, l’ha identificata la Guardia Costiera, sorvolando la zona.

Secondo alcuni esperti di geopolitica militare l’attentato potrebbe essere stato perpetrato anche con una semplice nave in transito sul Mar Baltico che potrebbe aver calato nel armi alcuni barili esplosivi con almeno 1 tonnellata di dinamite (o altri esplosivi), necessaria per giustificare la reazione tellurica, secondo una strategia già utilizzata nella Seconda Guerra mondiale per affondare i sommergili.

Ci è avvalorato dal fatto che gli attentatori non avevano necessità di colpire un bersaglio “preciso” ma era sufficiente qualunque tratto del gasdotto.

LE ESERCITAZIONI NATO VICINO AL NORD STREAM

«L’incidente al Nord Stream è avvenuto in una zona controllata dall’intelligence americana. E’ successo nella zona commerciale ed ed economica di Danimarca e Svezia, Paesi alleati Nato, pieni di armi statunitensi. Sono gli stessi Paesi completamente controllati dall’intelligence Usa… che monitoravano la situazione» afferma il Ministero degli Esteri russo per bocca della portavoce Maria Zakharova.

Il Cremlino aggiunge di non sapere se il Nord Stream potrà essere riavviato dopo i danni subiti. Proprio per questo il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si riunirà per una sessione di emergenza sulle perdite di gas a Nord Stream 1 e 2 venerdì, su richiesta della Russia.

LOBBY ARMI – 6. ECHI DI TERZA GUERRA MONDIALE. Regno Unito, NATO, Usa e Zelensky minacciano Russia e Cina

«I paesi membri della NATO hanno condotto esercitazioni a luglio utilizzando attrezzature per acque profonde vicino al sito di perdite di Nord Stream, ha detto giovedì la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in un briefing» secondo quanto riportato dalla TASS Russian News Agency.

“A luglio, ci sono state esercitazioni della NATO con l’uso di attrezzature per acque profonde nell’area dell’isola di Bornholm”, ha affermato.

Zakharova ha anche sottolineato che la regione era piena zeppa di infrastrutture della NATO.

IL SOSPETTO AVVERTIMENTO DELLA CIA

Ma vediamo ora quello che i media di mainstream hanno omesso di ricordare.

La Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti, secondo la rivista tedesca Spiegel, ha recentemente allertato Berlino della crescente probabilità di un attacco deliberato alla rete di gasdotti Nord Stream.

Secondo fonti non identificate citate da Spiegel, la CIA ha informato Berlino di potenziali assalti NS1 e NS2 in estate.

Natasha Bertrand, giornalista della Casa Bianca e della sicurezza nazionale della CNN, ha dichiarato che l’amministrazione Biden “non specula sulla causa” del danno al sistema di gasdotti Nord Stream a NS1 e NS2.

“Gli Stati Uniti sono pronti a sostenere gli sforzi dei partner europei mentre indagano”, ha affermato Bertrand.

È stato riferito da Kylie Atwood, un’altra giornalista della CNN sulla sicurezza nazionale, che il segretario di Stato americano Antony Blinken ha dichiarato che non sarebbe “nell’interesse di nessuno” se le fughe di notizie di NS si dimostrassero il prodotto di un attacco o di un atto di sabotaggio.

Purtroppo non corrisponde affatto al vero. 

Il sabotaggio del Nord Stream 1, l’unico attivo per il trasferimento del gas dalla Russia alla Germania, interrompe definitivamente e chissà per quanto mesi l’approvvigionamento energetico verso l’Unione Europea, già limitato a causa delle sanzioni UE contro Mosca e dei molteplici lavori di manutenzione effettuati dalla società di gestione controllata al 51 % dalla russa Gazprom.

RINCARI ENERGIA: “UE FREGATA DAGLI USA”. Per la Fallimentare Guerra NATO ad Oltranza in Ucraina

Ciò significa che se nelle prossime settimane il governo tedesco avesse voluto cambiare strategia di rifornimento del gas, come ha fatto l’Ungheria stringendo dei contestati nuovi accordi con la stessa Gazprom, non avrebbe più possibilità di farlo.

Ciò, inevitabilmente, farà accrescere ancor di più l’importanza del Gas Liquido Naturale fornito ai paesi UE dagli USA tramite le navi con un costo spropositato rispetto al rifornimento energetico tramite gasdotti.

Ecco perché alla fine del sabotaggio, su cui i paesi scandinavi hanno aperto un’inchiesta come l’ONU che indagherà per terrorismo internazionale, l’unica nazione ad avere dei vantaggi sarà quella di Washington. 

WUHAN-GATES – 53. Il Boss dei CoronaVirus di Obama parla Calabrese! Laboratori del Pentagono aperti in Ucraina dall’ex Direttore CIA Leon Panetta

Ecco perché l’avvertimento della CIA appare quanto mai sospetto, visto che ha nella sua storia la presunta responsabilità di gravissimi attentati criminali come l’invio dei jihadisti per scatenare la Guerra dei Balcani e l’insabbiamento degli avvertimenti dell’FBI sugli attentati dell’11 Settembre 2001 in cui ha di fatto permesso uno dei più gravi massacri della storia dell’umanità. Prima della pandemia: in cui ha ovviamente messo, più che uno zampino, una zampata determinante per la costruzione del SARS-Cov-2 come arma batteriologica. Leggete le inchieste WuhanGatese se non ci credete…

LA DINAMITE RESISTENTE AL GELO DEL MAR BALTICO

«In linea generale, per fabbricare la dinamite, la nitroglicerina, neutra o leggermente alcalina, viene mescolata a temperatura intorno ai 40°, ad altre sostanze, in modo da raggiungere l’omogeneità della massa oppure la gelatinizzazione. L’operazione, nei primi tempi effettuata a mano, oggi è compiuta con apposite macchine impastatrici. La massa dell’esplosivo viene poi per lo più suddivisa in cartucce cilindriche, del peso medio da 60 a 200 gr., da macchine costruite in modo da evitare sfregamenti, urti, riscaldamenti. Le cartucce sono poi avviluppate in carta leggermente paraffinata e conservate in magazzini isolati e protetti da terrapieni, mantenuti possibilmente a circa 15°, per evitare congelamenti o essudamenti della nitroglicerina. Dinamiti particolarmente resistenti al gelo si ottengono usando, insieme alla nitroglicerina, dinitrotoluoli. Recentemente si è esteso anche l’uso del nitroglicolo».

Spiega l’Enciclopedia Treccani evidenziando la “semplice’ fabbricazione di tale esplosivo che fu inventato proprio da un famosissimo svedese.

ITALIA PRESTO AL FREDDO, UNGHERIA COL GAS RUSSO IN BARBA ALL’UE. Roma Pianifica Razionamenti. Budapest fa Nuovi Accordi con Gazprom

«Intorno al 1863 Alfredo Nobel impiantò in Svezia due fabbriche di nitroglicerina destinata a essere usata come esplosivo da mina. In seguito però ad alcune catastrofi verificatesi, la fabbricazione venne non solo abbandonata, ma addirittura vietata per disposizione di legge. Il Nobel trovò tuttavia modo, più tardi, di rendere meno pericolosa la nitroglicerina mescolandola a una sostanza assorbente inerte: il kieselgur o terra d’infusori. Era così scoperta la dinamite e valorizzata l’invenzione di A. Sobrero».

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – LOBBY ARMI DOSSIER

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

GREAT GAME INDIA – Was CIA Behind Nord Stream Pipeline Attack

GAS, INVERNO D’INFERNO! Cisl: “In Italia a Rischio 1 Milione di posti di Lavoro”. Regno Unito prepara Polizia contro la Rivolta dei Poveri

11 SETTEMBRE, L’EVITABILE STRAGE PERMESSA DALLA CIA. Aiutò Al Qaeda nei Balcani. Ostacolò l’agente FBI O’Neill, Morto nel WTC

CALIFFATO D’EUROPA: LA JIHAD IN BOSNIA ARMATA DA SAUDITI E CIA

(Visited 594 times, 3 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

2 pensieri su “SABOTAGGIO NORD STREAM: FARA’ RICCHI GLI USA COL GAS LIQUIDO. Quell’Avvertimento Molto Sospetto della CIA…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.