siteId=76639&formatId=24">

“SIERI GENICI mRNA DEI VACCINATI SI TRASMETTONO AI NON VACCINATI”. Agghiacciante Studio Francese e Conferme da McCullough e Dossier Pfizer

“SIERI GENICI mRNA DEI VACCINATI SI TRASMETTONO  AI NON VACCINATI”. Agghiacciante Studio Francese e Conferme da McCullough e Dossier Pfizer

32.132 Views

In copertina il medico Peter McCullough e lo studio della ricercatrice francese Dr. Helene Banoun

di Redazione Gospa News

ENGLISH VERSION

Sin dal lancio dei “vaccini” sperimentali COVID-19 ci sono state abbondanti prove aneddotiche di “spargimento di vaccini”, in cui le persone che hanno ricevuto una delle iniezioni sperimentali di mRNA in qualche modo hanno anche infettato coloro che li circondavano, anche quelli che non erano vaccinati.

Ora ci sono alcuni studi pubblicati che spiegano come potrebbe avvenire il meccanismo di questo “spargimento”, così come le prove della stessa Pfizer secondo i loro documenti interni che sono stati costretti a rilasciare al pubblico.

Abbiamo già trattato la questione in precedenti inchieste di Gospa News. In questo articolo pubblichiamo la sintesi estrema di varie ricerche e documenti che dimostrano la medesima agghiacciante teoria basati su due differenti reportage: uno del sito americano Health Impact News e un altro del sito britannico The Esposè che abbiamo riproposto in lingua originale su Gospa News International.

SANITARI VACCINATI “UNTORI” COVID. Studio Oxford: “Portano Carica Virale 251 volte superiore”. A rischio Malati e Colleghi non Vaccinati

Peter McCullough è un altro membro della FLCCC con credenziali mediche di prim’ordine che viene perseguitato dall’establishment medico per la sua franchezza riguardo al trattamento precoce e ai pericoli delle iniezioni di COVID.

Già nell’agosto 2021 il medico americano aveva diffuso la ricerca dell’Oxford University Clinical Research Group da cui risultava che i vaccinati in alcuni casi avevano avuto una carica virale infettiva 251 volte superiore a quella dei non vaccinati, quindi esposti a rischio di contagio.

La pubblicazione di quella e altre ricerche è costata a McCulloug il ritiro delle credenziali mediche da parte delle autorità sanitarie.
Si tratta di un impedimento all’esercizio dell’attività analogo alla sospensione che l’Ordine dei Medici ha attuato in Italia nei confronti di vari medici, come il chirurgo Andrea Stramezzi, soltanto perché hanno curato i malati sintomatici di Covid-19 con antinfiammatori e altri farmaci di uso comune non rispettando il pericoloso protocollo governativo di “paracetamolo e vigile attesa”.

“VACCINI COVID INUTILI E PERICOLOSI SOPRATTUTTO PER BAMBINI E ANZIANI”. Il Medico Stramezzi Intervistato da un ex Sindacalista Militare

Ma questo protocollo governativo, secondo la virologa Maria Rita Gismondo, avrebbe causato decine di migliaia di morti proprio per l’assenza di una vera ed efficace cura precoce contro l’infezione da SARS-Cov-2.

Quell’articolo causò a Gospa News, come al sito The Defender di Robert F. Kennedy jr. che per primo diede spazio al medico americano, il blocco temporaneo, e poi definitivo, su vari social (Linkedin, YouTube e Facebook) in ottemperanza a una strategia che sarebbe stata decisa a livello mondiale da Anthony Fauci, consigliere per l’emergenza Covid-19 della Casa Bianca, come sta emergendo da una causa avviata dai procuratori generali degli stati americani Missouri e Louisiana.

COSI’ FAUCI HA OCCULTATO LE VERITA’ SUL COVID. Testo dell’Interrogatorio coi Magistrati USA: “Lui Parlava, i Social Censuravano”

Ora autorevoli scienziati sottolineano il rischio di una trasmissione di sieri del gene mRNA tra vaccinati e non vaccinati. Uno di questi studi è stato pubblicato dalla dottoressa francese Helene Banoun sulla rivista Infectious Disease Research.

SOMMARIO DELLA RICERCA DI HELENE BANOUN

La massiccia campagna di vaccinazione contro il COVID-19 è la prima volta che i vaccini a mRNA sono stati utilizzati su scala globale. I vaccini a mRNA corrispondono esattamente alla definizione di terapia genica delle agenzie regolatorie americane ed europee. I regolamenti richiedono studi sull’escrezione di questi farmaci e dei loro prodotti (le proteine tradotte).

Questi studi non sono stati condotti per i vaccini a mRNA (né per i vaccini adenovirus). Esistono numerose segnalazioni di sintomi e patologie identiche agli effetti avversi dei vaccini a mRNA in persone non vaccinate a contatto con persone appena vaccinate. È quindi importante rivedere lo stato delle conoscenze sulla possibile escrezione di nanoparticelle di vaccino, nonché di mRNA e del suo prodotto, la proteina spike.

Le nanoparticelle lipidiche che trasportano l’mRNA del vaccino si diffondono dopo l’iniezione in tutto il corpo secondo gli studi sugli animali disponibili e l’mRNA del vaccino (nudo o in nanoparticelle o esosomi innaturali) si trova nel flusso sanguigno così come il picco del vaccino in forma libera o incapsulato negli esosomi (mostrato negli studi sull’uomo). È stato dimostrato che le nanoparticelle lipidiche (o il loro equivalente naturale, esosomi o vescicole extracellulari (EV)) possono essere espulse attraverso i fluidi corporei (sudore, espettorato, latte materno) e superare la barriera transplacentare.

Questi EV sono anche in grado di penetrare per inalazione e attraverso la pelle (sana o ferita) oltre che per via orale attraverso il latte materno (e perché no durante i rapporti sessuali attraverso lo sperma, poiché questo non è stato studiato). È urgente far rispettare la legislazione sulla terapia genica che si applica ai vaccini a mRNA e condurre studi su questo argomento mentre si sta valutando la generalizzazione dei vaccini a mRNA.

“COVID: IL VACCINATO PUO’ INFETTARSI E INFETTARE”. Giudice di L’Aquila annulla la Sospensione del Lavoratore NO-VAX e Condanna l’Azienda

Il Dr. Peter McCullough ha recentemente affrontato questo studio.


La salute dei purosangue minacciata dalla diffusion di mRNA e proteine Spike

Perché i non vaccinati sono preoccupati per il contatto ravvicinato con i vaccinati COVID-19

Dal blog Substack del Dr. McCullough (Tutti i collegamenti agli articoli di Gospa News sono stati aggiunti in seguito)

Una delle domande più comuni che mi vengono poste dai non vaccinati deriva dalle preoccupazioni per lo “spargimento”. Poiché i vaccini a mRNA sono in fase di sviluppo da parte del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti DARPA dal 2011, ci si sarebbe aspettati che tutti i test preclinici necessari sarebbero stati completati prima dell’annuncio dell’Operazione Warp Speed.

VACCINATI M-RNA COME CAVIE UMANE! Persino lo “Studio Ogata” pagato da Gates conferma Reazioni Ignote e Pericolose. Rischi di Tempesta di Citochine già segnalati da Ricerca Cinese

La guida della FDA del 2015 sugli studi sulla diffusione di prodotti genici con terapie geniche, che sono definiti come “tutti i prodotti che esercitano i loro effetti mediante trascrizione e/o traduzione di materiale genetico trasferito e/o mediante integrazione nel genoma dell’ospite e che sono somministrati nella forma di acidi nucleici, virus o microrganismi geneticamente modificati”.

Secondo questa affermazione, i vaccini a mRNA sono effettivamente prodotti di terapia genica e avrebbero dovuto essere sottoposti a questi studi di escrezione da ricercatori finanziati dalla DARPA molto tempo fa.

Fertig et al, hanno dimostrato che l’mRNA circola nel sangue per almeno due settimane senza alcuna riduzione della concentrazione fino a quel momento. Allo stesso modo, Hanna et al, hanno trovato l’mRNA nel latte materno.

“CDC USA OCCULTANO PERICOLOSA PERSISTENZA DI SPIKE DA VACCINI NEL CORPO”. Dirompente Accusa da Virologa Americana

Esistono meno dati sullo spargimento di proteine ​​Spike, ma non è molto lontano per capire che questo rientra nel regno della realtà. Le domande cardine sono:

  1. per quanto tempo una persona vaccinata di recente rischia di trasmettere ad altri?
  2. l’mRNA trasmesso può essere assorbito dal ricevente e iniziare a produrre la proteina Spike proprio come la vaccinazione?
  3. l’eliminazione della proteina Spike può causare malattie come nei vaccinati (ad es. miocardite, coaguli di sangue, ecc.)?

È tempo che gli errori del DOD BARDA e del NIH BARDA vengano immediatamente corretti da quelle agenzie che finanziano i necessari studi indipendenti sullo spargimento per garantire la sicurezza pubblica di coloro che hanno saggiamente rimandato la vaccinazione contro il COVID-19.

Questa ricerca dovrebbe preferibilmente essere condotta mentre i prodotti attuali vengono messi in pausa e immessi sul mercato per proteggere gli altri a rischio. Fino ad allora, semplicemente non possiamo rispondere a queste domande per coloro che hanno sacrificato così tanto per rimanere “purosangue”. (Articolo completo)

“COSI’ I VACCINI COVID UCCIDONO E DANNEGGIANO L’UOMO”. Scienziata del MIT spiega Meccanismi di Morti Improvvise, Coaguli di Sangue, Mucca Pazza e Malattie Autoimmuni

Un altro studio è stato pubblicato sul Preprint Server Medrxiv.org intitolato Evidence for Aerosol Transfer of SARS-CoV2-specific Humoral Immunity(Prove per il trasferimento di aerosol dell’immunità umorale specifica per SARS-CoV2)

Sebbene questo studio non studiasse specificamente come le persone vaccinate potessero infettare le persone non vaccinate, ma studiasse come si potesse ottenere “l’immunità di gregge”, fornisce dati sulla diffusione da parte dei vaccinati di qualcosa, in questo caso definito come “anticorpi”, ai non vaccinati .

Questo studio presuppone che i vaccini COVID siano positivi e che anche la diffusione di “anticorpi” ai non vaccinati sia positiva.

I vaccini contro SARS-CoV-2 hanno mantenuto una notevole efficacia contro malattie gravi e morte nei vaccinati indipendentemente dall’emergenza della variante, incluso Omicron. Meno apprezzati dell’immunità sistemica generata dai vaccini sono gli alti livelli di anticorpi (IgG e IgA) presenti nella cavità nasale e nella saliva dei vaccinati.

BOOSTER COVID PERICOLOSISSIMI AI NEONATI! Negli USA FDA approva i Bivalenti nonostante Allarmante Studio. Pfizer chiede Ok all’Ema

 

Questo risultato si trova sia negli esseri umani che nei primati e in risposta sia ai vaccini a base di mRNA che a quelli proteici. La trasmissione respiratoria dell’infezione virale è la prova che i costituenti della cavità orale/nasale possono essere trasmessi attraverso aerosol e/o goccioline respiratorie. In quanto tale, sarebbe logico che anche l’anticorpo presente nell’ambiente orale/nasale possa essere aerosolizzato in una certa misura. (Studio completo.)

La rivista The Exposé ha recentemente discusso questo studio, così come i documenti interni della Pfizer che ora sono stati resi pubblici che suggeriscono che la “spargimento del vaccino” si verifica con le iniezioni di mRNA.

Sentenza Bomba! MORTI DOPO I VACCINI: TRIBUNALE MANDA GLI ATTI IN PROCURA. Per Rischi di Tumori e Danni al Sistema Immunitario

I documenti riservati Pfizer e un nuovo studio confermano che la “spargimento di vaccini” del COVID si è verificata con conseguenze scioccanti e pericolose

Uno studio condotto dagli scienziati dell’Università del Colorado conferma che la stragrande maggioranza dell’umanità non ha avuto assolutamente scelta se desidera ricevere o meno l’iniezione di Covid-19 perché i vaccinati hanno trasmesso gli anticorpi generati dalle iniezioni attraverso gli aerosol .

I risultati non dovrebbero tuttavia sorprendere perché un documento riservato della Pfizer aveva già confermato che l’esposizione alle iniezioni di mRNA era perfettamente possibile tramite contatto pelle a pelle e respirando la stessa aria di qualcuno a cui era stato somministrato il vaccino Covid-19.

VACCINI COVID: STUDIO TERRIFICANTE DAL MIT DI CAMBRIDGE! Alterazione DNA & Non Vaccinati a Rischio Contagio da SPIKE tossica dei Sieri mRNA

Il documento contiene un’intera sezione che copre la possibilità di “spargimento del vaccino mRNA” in cui è possibile che coloro che sono stati in prossimità di qualcuno che ha avuto il vaccino mRNA Pfizer subiscano una reazione avversa.

La sezione 8.3.5 del documento descrive come l’esposizione durante la gravidanza o l’allattamento al vaccino per mRNA di Pfizer durante gli studi deve essere segnalata a Pfizer Safety entro 24 ore dalla consapevolezza dello sperimentatore. Questo è strano perché le donne incinte/neo-mamme facevano e non fanno parte delle prove di sicurezza. Quindi come possono essere esposti?

Estratto dello studio Pfizer – documento integrale cliccando sull’immagine

Bene, Pfizer conferma che l’esposizione durante la gravidanza può verificarsi se una donna viene trovata incinta ed è esposta al vaccino durante la gravidanza.

VACCINI SARS-2 IN GRAVIDANZA: STRAGE DEGLI INNOCENTI. Negli USA già 3.573 Feti Morti: +1.867% rispetto a Sieri Non-COVID

Il documento afferma che l’esposizione ambientale durante la gravidanza può verificarsi se un membro femminile della famiglia o un operatore sanitario riferisce di essere incinta dopo essere stata esposta all’intervento dello studio per inalazione o contatto con la pelle.

O se un membro maschio della famiglia di un operatore sanitario che è stato esposto all’intervento dello studio per inalazione o contatto con la pelle espone la sua compagna prima o intorno al momento del concepimento.

Estratto dello studio Pfizer – documento integrale cliccando sull’immagine

«Inoltre, sfortunatamente, aggiungono peso alle affermazioni fatte dal dottor Phillipe van Welbergen, che ha dimostrato che il grafene, un presunto ingrediente non divulgato delle iniezioni di Covid-19, viene trasmesso dai vaccinati ai non vaccinati e distrugge i globuli rossi e causando pericolosi coaguli di sangue. (Articolo completo.)» scrive The Exposè.

VACCINI & GRAFENE – 6. “NANOPARTICELLE TOSSICHE NEL SANGUE DEL 94 % DI 1.006 VACCINATI”. Studio Shock di 3 Chirurghi Italiani

«Sembrerebbe che non sia mai stato necessario sprecare una quantità esorbitante di denaro dei contribuenti in propaganda per costringere il pubblico a ricevere le iniezioni di Covid-19. Perché il contribuente non ha mai avuto scelta in materia. Tutto quello che dovevano fare era respirare» aggiunge invece Brian Shilhavy Editor di Health Impact News.

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

TUTTE LE FONTI NELL’ARTICOLO DI GOSPA NEWS INTERNATIONAL – Recent Studies Suggest COVID-19 Vaccinated People are Infecting Unvaccinated Ones. With Transmitting Graphene Too

Esclusivo! VACCINI COVID: “BOOSTER BIVALENTI ASSAI PIU’ PERICOLOSI DEI MONOVALENTI”. Allarmante Studio di Università Tedesca: “Reazioni Avverse più Numerose e Gravi in 76 Sanitari”

VACCINI & GRAFENE – 3. MISTERIOSE E PERICOLOSE NANOPARTICELLE NEL SIERO MRNA. Pfizer: “Tossicologia non Studiata a Fondo”

“BOOM DI VACCINATI MORTI PER COVID” Dati CDC-Usa confermano l’Inchiesta di Gospa News: Infezioni-Breccia Letali tra Reazioni Avverse ai Sieri Genici

RECORD DI MORTI COVID IN ITALIA! “PER COLPA DI TACHIPIRINA E VIGILE ATTESA”. La Virologa Gismondo Affossa il “Procollo Speranza” sulla Pandemia

Esclusivo! EPIDEMIA DI HERPES DOPO I VACCINI COVID. 27mila Casi nell’UE: 31 Morti da Zoster. Lo Studio: “Per danni al Sistema Immunitario”

YOUTUBE CENSURA MEDICO CHE CURA MALATI DI COVID A CASA. PRO-VAX & BIG-TECH oltre ogni Criminale Vergogna!!! (video qui)

(Visited 8.792 times, 18 visits today)

Redazione Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *