siteId=76639&formatId=24">

“BOOM DI VACCINATI MORTI PER COVID” Dati CDC-Usa confermano l’Inchiesta di Gospa News: Infezioni-Breccia Letali tra Reazioni Avverse ai Sieri Genici

“BOOM DI VACCINATI MORTI PER COVID” Dati CDC-Usa confermano l’Inchiesta di Gospa News: Infezioni-Breccia Letali tra Reazioni Avverse ai Sieri Genici

63.803 Views

Introduzione di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Un articolo scritto da Marina Zhang, pubblicato su The Epoch Times, e puntualmente tradotto in Italiano dal Blog di Sabino Paciolla, conferma la fondatezza dell’inchiesta di Gospa News sull’allarme per i casi di “Covid-19 breakthrough” si tratta dell’infezione-breccia, ovvero il contagio con l’infezione sintomatica da SARS-Cov-2 che “buca” la protezione vaccinale o, qualche medico sospetta, è indotta da una reazione avversa abnorme innescata dalla tossica proteina Spike nonostante sia stata geneticamente modificata nei sieri genici per innescare solo la produzione di anticorpi e l’effetto immunizzante.

Si tratta di un problema grave che negli USA, dove non esiste l’ossessiva idolatria dei vaccini Covid da parte di una classe politica dalla cultura mafiosa come quella italiana, è già stato sollevato da analisi statistiche e studi scientifici. 

OCCULTA STRAGE UE PER COVID DA REAZIONE AVVERSA AI VACCINI. 1.361 Decessi ma 97mila Casi con “Esito Ignoto”. AIFA ed EMA Celano le “Infezioni-Breccia” Allarmanti negli USA

Nell’Unione Europea le segnalazioni di farmacovigilanza raccolte da Eudravigilance per conto dell’European Medicines Agency occultano il problema di questa particolare forma di reazione avversa ai vaccini in un’archiviazione sospetta di casi genericamente catalogati come effetti indesiderati da Covid generico, per non usare l’inquietante parolina “infezione-breccia”.

L’AIFA nei suoi rapporti bimestrali (13 in circa 24 mesi di somministrazione dei vaccini) non menziona nemmeno il fenomeno sebbene i numeri dei vaccinati morti di Covid-19 segnalati dall’Istituto Superiore di Roma avrebbero dovuto suggerire qualche sospetto.

Esclusivo! VACCINI COVID: “BOOSTER BIVALENTI ASSAI PIU’ PERICOLOSI DEI MONOVALENTI”. Allarmante Studio di Università Tedesca: “Reazioni Avverse più Numerose e Gravi in 76 Sanitari”

Ecco perché il boom di vaccinati morti nel caldissimo mese di agosto negli Stati Uniti d’America rilevato dai Centers of Disease Control (CDC) non rappresenta solo un campanello d’allarme.

Ma una sirena utile ad avvertire chi dubita di questi sieri genici dei reali pericoli di un nuovo bombardamento coi booster.

In Italia una nuova campagna vaccinale è stata già annunciata dal Ministro della Salute Orazio Schillaci, ben intrigato con le Big Pharma tramite il progetto di ricerca sulle terapie geniche mRNA con l’Università di Roma Tor Vergata di cui è rettore, e potrebbe deflagrare dopo la vergognosa sentenza della Corte Costituzionale, che ha nascosto sotto il tappeto le morti accertate di persone giovani a causa dei vaccini.

IL MINISTRO DELLA SALUTE SCHILLACI CON BIG PHARMA & UE SUI SIERI mRNA. Rettore di Università Partner di Pfizer e del Marito di Von der Leyen

Ma, soprattutto, i giudici della Consulta, ignorando l’articolo 32 della Costituzione sul diritto alla libera scelta delle cure sanitarie, se ne sono letteralmente fregati delle centinaia di malori improvvisi letali tra i ragazzini per poter riconfermare il diritto dello Stato a imporre l’obbligo a determinate categorie di lavoratori, secondo quanto voluto dal Nuovo Ordine Mondiale che sta usando il nostro paese, pesantemente condizionato dalle infiltrazioni mafiose nella politica, come esperimento di dittatura sanitaria in Occidente.

FRANCESCA ASSASSINATA DA VACCINO GENICO & STATO CRIMINALE. L’ASL Conferma la Causa della Morte della Prof ma il Risarcimento non Arriva

Va infatti rilevato che negli USA di Governatori di molteplici stati continuano a dare battaglia contro la vaccinazione obbligatoria mentre i presidenti delle regioni italiane, come se fossero tuti condizionati sulla china del Piemonte da altre lucrose partnership con l’imperatore dei vaccini Bill Gates, sono tutti allineati sulle posizioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, invece di fare da arbitro dei diritti costituzionali, fa propaganda alle Big Pharma.

COVID, MATTARELLA RINGRAZIA LE BIG PHARMA SOTTO INCHIESTA E LODA I VACCINI. “Finta” Commissione Parlamentare “Legittimata” a Ignorare Morti e Danni da Reazioni Avverse

Va ricordato che sulle case farmaceutiche produttrici dei vaccini, oltre alla Goldman Sachs dove fecero carriera Mario Draghi, Mario Monti e Romano Prodi, speculano gli stessi investitori della Lobby delle Armi che si stanno arricchendo con la guerra in Ucraina proprio grazie ai decreti di forniture militari firmati dallo stesso Mattarella nonostante una palese violazione della Costituzione.

Sotto l’articolo di The Epoch Times sui vaccinati morti negli USA e sulle interpretazioni di valenti medici contrari ai sieri genici pericolosi. I link agli articoli di Gospa News sono stati aggiunti a posteriori

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

GOSPA NEWS – DOSSIER WUHAN-GATES SARS-COV-2 DA LABORATORIO

“PIU’ ARMI A KIEV”. NATO ORDINA, IL PARLAMENTO ITALIANO ESEGUE! In Festa i Signori della Guerra Amici del Ministro Crosetto


I vaccinati costituiscono la maggior parte dei decessi per COVID-19: Lo dicono i dati del CDC

di Marina Zhang per The Epoch Times

I dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno mostrato che le persone vaccinate e sottoposte a richiamo costituiscono la maggior parte dei decessi dovuti alla COVID-19 nel mese di agosto.

Su un totale di 6.512 decessi registrati nell’agosto 2022, il 58,6% è stato attribuito a persone vaccinate o sottoposte a booster, e sembra essere un segno di una tendenza crescente che vede gli individui vaccinati diventare sempre più la maggioranza dei decessi per COVID-19.

Nel gennaio 2022, la mortalità da COVID-19 nei vaccinati era ancora una minoranza, con il 41% dei dati relativi a persone vaccinate o sottoposte a booster. Tuttavia, l’analisi dei dati CDC di giugno e luglio ha mostrato che oltre il 50% dei decessi è stato segnalato in individui vaccinati, rispettivamente con il 62 e il 61%.

VACCINI COVID DA INOCULARE FINCHE’ MORTE NON CI SEPARI. Corte Costituzionale (come previsto) Conferma OBBLIGO voluto da NWO

“Non possiamo più dire che si tratta di una pandemia dei non vaccinati”, ha dichiarato Cynthia Cox, vicepresidente della Kaiser Family Foundation, al Washington Post in un articolo del 23 novembre.

Cox, pur essendo a favore della vaccinazione COVID-19, ha fornito tre ragioni che potrebbero spiegarne il motivo.

La prima è che la maggior parte degli americani ha ricevuto almeno la serie primaria. La seconda ragione è che gli anziani, che hanno il rischio maggiore di morire a causa della COVID, sono anche più propensi a vaccinarsi.

L’ultima ragione addotta da Cox è che l’efficacia del vaccino diminuisce con il tempo e con l’aumento della resistenza delle varianti (come sostenuto dal biologo italiano Franco Trinca e dai virologi Luc Montagnier e Geert Vanden Bossche – nota di Gospa News – ), e quindi raccomanda una maggiore diffusione dei richiami.

Dati di mortalità COVID da settembre 2021 ad agosto 2022 (Per gentile concessione della Kaiser Family Foundation)

È stato dimostrato che la vaccinazione contro il COVID-19 diminuisce drasticamente nel giro di pochi mesi, arrivando talvolta a un’efficacia trascurabile.

Il professor Jeffrey Townsend dell’Università di Yale, biostatistico e autore principale di una ricerca che ha valutato l’immunità naturale e vaccinale contro la COVID-19, ha scritto in un’e-mail a The Epoch Times che in questa fase della pandemia, piuttosto che confrontare i vaccinati con i non vaccinati, è più utile guardare al tempo trascorso dall’ultima esposizione di un individuo, dove per esposizione si intendono vaccinazioni o infezioni.

“La maggior parte delle persone ha avuto un qualche tipo di esposizione; il tempo trascorso dall’ultima esposizione, insieme al tipo di esposizione, determina il livello di immunità e può spiegare la maggior parte delle variazioni di suscettibilità, morbilità e mortalità”, ha scritto Townsend.

BIMBI CAVIE DEI SIERI GENICI DI GATES! In Italia solo 57 Decessi per Covid tra Under 19 in 2 anni. Ma 231 Malori Fatali dopo i Vaccini in 6 mesi

 

Gli studi a lungo termine sull’immunità contro la COVID-19 hanno dimostrato che, sia che una persona sia vaccinata o infettata dalla COVID-19, la sua immunità diminuisce nel tempo, anche se le ricerche che hanno confrontato l’immunità naturale con le vaccinazioni hanno spesso mostrato che le vaccinazioni tendono a diminuire [di efficacia] a un tasso molto più alto rispetto alle infezioni naturali.

Alcuni scienziati hanno anche ipotizzato che i vaccini a mRNA possano interferire con la naturale risposta immunitaria dell’organismo. L’attuale tecnologia utilizzata nei vaccini a mRNA può “nascondere l’mRNA alle difese cellulari e promuovere un’emivita biologica più lunga e un’elevata produzione di proteina spike“, secondo un studio del giugno 2022 pubblicato su Food and Chemical Toxicology. La proteina spike è la principale parte patogena del virus SARS-CoV-2.

VACCINI COVID: MIGLIAIA DI MORTI PER DANNI NEUROLOGICI E CEREBRALI. Dati e Studi Shock: Spike, Patogena come Bio-Arma, nel Cervello di Trivaccinato Morto

I medici mettono in dubbio la narrativa della “pandemia dei non vaccinati”.

Il dottor Peter McCullough, medico interno e cardiologo, ha dichiarato a The Epoch Times che la pandemia è stata causata solo dai non vaccinati nel 2020, quando non c’erano vaccini disponibili, mentre a partire dal 2021 sono state soprattutto le persone vaccinate a morire a causa della COVID-19. L’autore ha spiegato che ciò è dovuto semplicemente al fatto che il vaccino ha fatto poco per controllare la mortalità.

“[I dati del CDC] sono troppo tardivi per trarre questa conclusione, [i vaccinati] hanno probabilmente assunto la maggioranza nel corso del 2021”, ha detto McCullough.

Nel 2020, il CDC ha documentato più di 385.000 decessi dovuti alla COVID, mentre nel 2021, quando le vaccinazioni si stavano diffondendo, ci sono stati più di 463.000 decessi dovuti alla COVID-19.

“COSI’ I VACCINI COVID UCCIDONO E DANNEGGIANO L’UOMO”. Scienziata del MIT spiega Meccanismi di Morti Improvvise, Coaguli di Sangue, Mucca Pazza e Malattie Autoimmuni

A giugno del 2021, circa il 53% della popolazione statunitense aveva ricevuto la prima dose e il 44% era completamente vaccinato.

Tuttavia, c’è stata poca differenza nei casi di mortalità da COVID-19 tra la prima metà del 2021 e la seconda metà, con oltre 244.000 casi (più del 50% dell’intero anno) segnalati da luglio a dicembre.

“Non possiamo certo incolpare i non vaccinati per le morti da COVID. E di certo non potremmo concludere che i vaccini abbiano avuto un impatto, dato che la maggior parte dei decessi è avvenuta durante l’era delle vaccinazioni”, ha detto McCullough.

Anche i dati provenienti da altri Paesi hanno dimostrato tassi più elevati di pazienti vaccinati ricoverati in ospedale per COVID con l’aumento dei tassi di vaccinazione in generale.

“VACCINARE IN PANDEMIA E’ ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA” SOS Varianti del Biologo Trinca e del Virologo Montagnier

Già nel gennaio 2022, i dati di ospedalizzazione dello stato australiano del Nuovo Galles del Sud (NSW) hanno mostrato che una percentuale maggiore di pazienti ricoverati era vaccinata. I vaccinati hanno contribuito al 50,3% dei ricoveri in terapia intensiva rispetto al 49,1% dei non vaccinati.

Il NSW è stato l’unico stato che ha continuato a tracciare e a pubblicizzare lo stato vaccinale delle persone ricoverate in Australia. È uno dei luoghi più vaccinati; al 24 novembre, oltre l’80% delle persone di età superiore ai 16 anni ha ricevuto il primo richiamo.

I dati settimanali più recenti del NSW continuano a mostrare che i vaccinati costituiscono la maggioranza dei ricoveri (come in Italia – nota di Gospa News), dei ricoveri in terapia intensiva e dei decessi per COVID. L’ultimo rapporto, datato 12 novembre, ha mostrato che i pazienti non vaccinati hanno contribuito al 21% dei decessi per COVID e a meno dell’1% delle ospedalizzazioni e dei ricoveri in terapia intensiva.

IN ITALIA 1.274 VACCINATI MORTI DI COVID IN UN MESE. Dati Shock ISS! Nell’UE “solo” 2.572. Ma per 114mila Esito Fatale “Ignoto”

Tuttavia, va notato che nel rapporto sono stati riportati solo 24 casi di decessi per COVID, con 440 ricoveri ospedalieri e 40 ricoveri in terapia intensiva, il che fa pensare a un calo della gravità della malattia.

I dati di mortalità del Manitoba, in Canada, nella settimana dal 31 luglio al 6 agosto 2022, hanno mostrato anche che mentre la popolazione sottoposta a richiamo costituiva il 70% di tutti i decessi da COVID, i non vaccinati hanno contribuito a meno del 10% dei decessi. Questo con il 43% della popolazione che aveva ricevuto il booster.

Anche i rapporti del Regno Unito hanno mostrato risultati simili. Un rapporto (pdf) pubblicato il 31 marzo 2022 ha mostrato che quasi il 73% dei decessi dovuti alla COVID riguardava individui sottoposti a richiamo, mentre il 10% era attribuito a persone non vaccinate. All’epoca, oltre il 57% della popolazione aveva ricevuto un richiamo e il 73% aveva ricevuto la dose primaria.

VACCINI COVID ASSASSINI IN INGHILTERRA: Studio di un’Esperta di Oxford accerta 100 Decessi per Miocardite dopo AstraZeneca e Pfizer

I tassi di mortalità dei non vaccinati potrebbero non riflettere il quadro completo

McCullough ha aggiunto che, con la diminuzione della gravità complessiva della malattia con Omicron, i dati potrebbero non presentare una comprensione accurata dei decessi per COVID.

“I dati del CDC sui decessi devono essere interpretati con cautela, perché non sono riconosciuti come morti di COVID. Possono effettivamente morire con il COVID”.

Il sito web del CDC stima attualmente che solo il 10% dei decessi per COVID-19 abbia come causa la COVID. Pertanto, potrebbero esserci casi conteggiati come mortalità da COVID anche se la COVID non è stata la causa principale del decesso.

McCullough ha fatto l’esempio di una persona ricoverata in ospedale per un attacco cardiaco e risultata positiva al test COVID per aver contratto la malattia 6 mesi prima.

Ciò potrebbe implicare che, per alcuni decessi, “il fatto che siano vaccinati o non vaccinati sia relativamente irrilevante”, ha detto McCullough.

VACCINI COVID: LOSCA TRAMA SUI BOOSTER. I CDC Sollecitarono FDA ad Autorizzare le Dosi Extra senza Studi Clinici: “Ci fidiamo di Pfizer”

McCullough ha aggiunto che anche gli studi che valutano i ricoveri COVID ma non valutano le malattie COVID o le malattie respiratorie potrebbero non riflettere direttamente la prevalenza o l’importanza delle malattie COVID.

“I pazienti possono essere positivi alla COVID in modo intermittente per molti mesi dopo la malattia. Quindi, se un paziente arriva per una distorsione alla caviglia o per un problema non correlato, può essere considerato un ricovero COVID”.

McCullough ha anche avvertito che gli studi ospedalieri sugli esiti delle malattie tra individui vaccinati e non vaccinati spesso raccoglievano dati sui vaccini non sincronizzati con i registri di somministrazione dei vaccini negli Stati Uniti.

DANNI VACCINI COVID: BOMBA DEL BRITISH MEDICAL JOURNAL: “FDA Occulta Dati su Reazioni Avverse Gravi: nel 2021 fino al 91 % di Vaccinati”

“Le cartelle cliniche elettroniche degli ospedali danno per scontato che il paziente non sia vaccinato, a meno che il paziente stesso non dimostri di essere effettivamente vaccinato. Molti pazienti attaccati al respiratore o in terapia intensiva non possono esibire la tessera vaccinale”.

I rapporti MMWR del CDC indicano come non vaccinati i soggetti vaccinati ma che hanno ricevuto le due vaccinazioni primarie meno di 14 giorni prima dell’infezione iniziale; un altro rapporto scrive che tra i non vaccinati sono comprese anche le persone che non hanno potuto essere abbinate al registro.

Marina Zhangpubblicato in origine su The Epoch Times

Marina Zhang si occupa di salute e scienza a New York

Traduzione in Italiano del Blog di Sabino Paciolla


“TRIVACCINATI PIU’ A RISCHIO DI CONTRARRE COVID SINTOMATICO”. Nuovo Studio guidato da Medico CDC USA. Mentre il Piemonte parte con la Quinta Dose

WUHAN-GATES – 62. Vaccini d’Oro & SARS-Cov-2 da Laboratorio: Complotto NWO-Gates-CIA nel Covo dei Rockefeller a Bellagio

MATTARELLA CONTRO LA “SCIAGURATA GUERRA” ARMATA ANCHE DA LUI. Il Presidente Invoca “Pace” ma Legittima Aiuti Militari Incostituzionali Firmando per le Armi Italiane a Kiev

 

NWO CONTRO L’ITALIA – 7. La Dittatura Politica della “Cultura Mafiosa”. Riflessione Alternativa di Fine Anno

(Visited 1.152 times, 14 visits today)

fonte selezionata da Gospa News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *