siteId=76639&formatId=24">

COVID, MATTARELLA RINGRAZIA LE BIG PHARMA SOTTO INCHIESTA E LODA I VACCINI. “Finta” Commissione Parlamentare “Legittimata” a Ignorare Morti e Danni da Reazioni Avverse

COVID, MATTARELLA RINGRAZIA LE BIG PHARMA SOTTO INCHIESTA E LODA I VACCINI. “Finta” Commissione Parlamentare “Legittimata” a Ignorare Morti e Danni da Reazioni Avverse

52.855 Views

Non solo Dio è nei dettagli ma anche il Diavolo è nei dettagli!
Aby Warburg

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Mai come oggi, in Italia, è di attualità la frase con cui Warburg, padre della critica d’arte contemporanea, rese celebre il motto di  Flaubert, e lo diffuse nella lingua tedesca (Gott ist im detail!).

I dettagli di un piano diabolico pianificato da “menti raffinatissime”, per definirle come fece il giudice martire Giovanni Falcone per i potentati occulti, si nascondono nelle pieghe di una retorica in frenetica evoluzione sulla gestione di una pandemia da SARS-Cov-2 costruito in laboratorio in un intrigo tra Anthony Fauci, Bill Gates, agenzie militari internazionali e Big Pharma.

Se non si digerisce una volta per tutte questa ormai adamantina certezza documentata da decine di ricerche scientifiche e dichiarazioni di esperti d’intelligence diviene difficile capire ciò che ne consegue in ambito sanitario e geopolitico sugli atteggiamenti dei governi nazionali primariamente occidentali.

WUHAN-GATES – 61. NEL SARS-Cov-2 “IMPRONTE DIGITALI” DI VIRUS DA LABORATORIO. Origine Artificiale confermata da Studio di Scienziato Tedesco e due Americani

A mettere il dito nella piaga, o nelle pieghe dei dettagli, è il Quotidiano Sanità:

«Le dichiarazioni del presidente del Consiglio Giorgia Meloni, così come le prime indicazioni del ministro della Salute Orazio Schillaci, confermano la volontà politica di cambiare rotta nella gestione del Covid rispetto al precedente esecutivo. Le prime decisioni annunciate dal ministero dalla Salute sembrano infatti andare verso uno stop alle multe per i no vax over 50 e a un reintegro del personale sanitario non vaccinato, nonché verso la revisione dell’obbligo di utilizzo delle mascherine negli ospedali e Rsa a partire dal 1° novembre».

Nell’articolo si aggiunge:

«Anche sul tema vaccini la situazione appare al momento poco chiara, tant’è che le Regioni hanno sollecitato il Governo a diramare presto nuove indicazioni su come muoversi. Basti pensare che nei suoi interventi alla Camera e al Senato in occasione della fiducia il premier Meloni non ha mai pronunciato la parola “vaccino” nonostante il Covid sia stato tra i temi ampiamente citati anche in sede di replica e anche il ministro Schillaci, nelle sue prime dichiarazioni non si è mai pronunciato sulle modalità di prosecuzione della campagna di richiamo autunnale per le vaccinazioni contro il Covid».

Il giornale online si pone poi il fatidico quesito: «Una mancata citazione voluta o solo casuale?» lanciando un allarme di matrice PRO-VAX inerente i rischi di un attenuamento del piano vaccinale nonostante l’ormai crescente valanga di studi sugli effetti pericolosi per il sistema immunitario dei nuovi booster.

“TRIVACCINATI PIU’ A RISCHIO DI CONTRARRE COVID SINTOMATICO”. Nuovo Studio guidato da Medico CDC USA. Mentre il Piemonte parte con la Quinta Dose

Nel frattempo ben tre Proposte di Legge sono state formulate da altrettanti schieramenti politici per l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta che faccia luce sulla gestione dell’emergenza pandemica.

Dalle prime anticipazioni fornite dagli autori ai media in nessuna di esse si parla di “cure domiciliari precoci ignorate” o di “danni per reazioni avverse ai vaccini” e pertanto il nuovo organismo investigativo del Parlamento si presenta già “finto” ancor prima di essere varato.

La questione dei sieri genici sperimentali a RNA o DNA messaggero rimane pertanto un tabù tanto per la maggioranza del nuovo governo Meloni (formato da Fratell d’Italia, Lega e Forza Italia) tanto che per l’opposizione parlamentare).

MATTARELLA AMBASCIATORE NWO: ANNUNCIA CRISI GAS E VENTI DI GUERRA. Biden & NATO già in Azione in Ucraina e Siria contro la Russia

Ma con un tackle scivolato da arcigno difensore dei vaccini interviene direttamente il Quirinale che sembra così voler tracciare una “linea rossa” tra ciò che è opportuno investigare e ciò che non lo è.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella non è nuovo intromettersi nelle più spinose questioni nazionali o internazionali quando ci sono di mezzo gli interessi dei cosiddetti poteri forti, come se davvero fosse quell’occulto ambasciatore del Nuovo Ordine Mondiale che il 3 febbraio 2022 annunciò l’imminente guerra in Ucraina e la conseguente “crisi” nel Vecchio Continente.

Fu proprio lui a mettere nero su bianco gli ammonimenti che tarparono le alti alla Commissione parlamentare sul Sistema Bancario e Finanziario.

MATTARELLA PROTEGGE I BANCHIERI PIRANHA DEI RISPARMIATORI

MATTARELLA IN DIFESA DELLE BIG PHARMA SOTTO INCHIESTA

E oggi, proprio nel momento in cui si moltiplicano le inchieste di vario genere, sulle Big Pharma dei vaccini antiCovid ecco il suo peana.

«#Mattarella: Se oggi possiamo, nella gran parte dei casi, affrontare il #Covid come se si trattasse di un’influenza poco insidiosa è perché ne è stata fortemente derubricata la pericolosità per effetto della vaccinazione» è il cinguettio lanciato su Twitter dal Quirinale dopo essere stato ancor più esaustivo nella sua prolusione ai Giorni ella Ricerca organizzati dalla Fondazione AIRC.

«Dopo oltre due anni e mezzo di pandemia non possiamo ancora proclamare la vittoria finale. Dobbiamo ancora far uso di responsabilità e precauzione, tuttavia sentiamo che il periodo più drammatico è alle nostre spalle. Senza l’ammirevole impegno della scienza per individuare i vaccini, scoperti e prodotti in tempi record, oggi saremmo costretti a contare molte migliaia di morti in più» ha dichiarato il Capo dello Stato.

Il monito di Mattarella, che erge a salvatori della patria le Big Pharma, giunge in una fase delicatissima per i produttori di vaccini antiCovid finiti nell’occhio del ciclone per inchieste giudiziarie, giornalistiche e sanitarie.

«La Guardia di Finanza in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate ha avviato una verifica fiscale che è ancora in corso. Si tratta di un’attività amministrativa, il cui esito non è ancora definito. Secondo indiscrezioni riportate dall’agenzia Bloomberg, Pfizer avrebbe trasferito 1,2 miliardi di euro di profitti a divisioni in altri paesi per evitare di pagare le tasse sugli utili. Non c’è ancora verbale di accertamento e alla parte non è ancora stato notificato nulla» ha riportato Il Sole 24Ore.

L’indagine, riporta l’agenzia Bloomberg, è relativa agli anni 2017, 2018 e 2019, quindi prima della pandemia del Covid. «Le autorità italiane di routine» effettuano controlli e «Pfizer coopera, rispetta le norme fiscali e i requisiti dell’Italia»  afferma la portavoce di Pfizer Pam Eisele con Bloomberg. L’agenzia riporta che Pfizer Italia avrebbe trasferito 1,2 miliardi di euro alle divisioni affiliate a Pfizer Production e Pfizer Manifacturing negli Stati Uniti e in Olanda per evitare le tasse sui profitti.

INCHIESTA DELLA PROCURA EUROPEA SUI VACCINI COMPRATI DALLA VON DER LEYEN. Poi Premiata da Bill Gates, Imperatore delle Big Pharma

Se tali violazioni risultassero confermate già prima della pandemia quali altre potrebbero essere avvenute durante la lucrosa vendita di 1,8 miliardi di dosi all’Unione Europea che sono al centro dell’inchiesta avviata dalla Procura Europea (EPPO) per le modalità con cui Ursula Von der Leyen ha gestito “segretamente” la trattativa con il CEO di Pfizer Albert Bourla?

Il dubbio è legittimo anche per gli enormi interessi internazionali della casa farmaceutica di New York che, pochi mesi prima della pandemia, riacquistò circa 7 miliardi di dollari in azioni dalla Goldman Sachs, la banca newyorkese che ha segnato il successo di tre manager finanziari italiani divenuti premier in Italia col sostegno del Partito Democratico di cui Mattarella fu esponente. Mi riferisco a Romano Prodi, Mario Monti e Mario Draghi.

PFIZER: AFFARI CON GOLDMAN SACHS, INTRIGHI CON GLI EX MANAGER DRAGHI & MONTI. In CdA Big Pharma pure ex vicepresidente della Banca

Oltre alle inchieste giudiziarie ci sono quelle in ambito sanitario condotte da varie organizzazioni americane.

Tra esse ricordiamo il Judicial Watch, un gruppo di attivisti conservatori americani che intenta cause legali basandosi sul Freedom of Information Act per indagare sulla presunta cattiva condotta da parte di funzionari governativi, che ha scoperto le pressioni dei CDC sulla Food and Drug Administration per autorizzare i booster antiCovid anche in assenza dei necessari studi clinici (effettuati solo sui topi).

VACCINI COVID: LOSCA TRAMA SUI BOOSTER. I CDC Sollecitarono FDA ad Autorizzare le Dosi Extra senza Studi Clinici: “Ci fidiamo di Pfizer”

Poi c’è il gruppo di medici, professori e giornalisti denominato Public Health and Medical Professionals for Transparency che nel dicembre 2021 svelò un dossier occultato dalla Pfizer su 1.223 morti nei primissimi mesi di vaccinazione Covid. 

Infine c’è l’associazione Children’s Health Defense dell’avvocato Robert F. Kennedy jr che fu capace di vincere una causa contro il Dipartimento della Salute USA per l’omessa farmacovigilanza attiva sui vaccini prevista dal Congresso quando depenalizzò la responsabilità delle Big Pharma sui piani di immunizzazione.

1.223 MORTI CELATE DA PFIZER NEI PRIMI 3 MESI DI VACCINI COVID. Dossier Esplosivo ottenuto da Medici e Giornalisti Americani

 

Ogni giorno scienziati di fama mondiale scrivono sulla piattaforma The Defender di Kennedy, bannata da Instagram e Facebook al pari di Gospa News, pubblicano articoli scientifici che analizzano ricerche pubblicate su riviste mediche specializzate in relazione alla pericolosità dei sieri genici a RNA messaggero, capaci di alterare il DNA, di creare infiammazioni gravissime all’apparato cardiovascolatorio e di provocare danni irreparabili al sistema immunitario umano, soprattutto nel persone “più fragili” che i vaccini antiCovid dovrebbero proteggere.

VACCINI COVID: MIGLIAIA DI MORTI PER DANNI NEUROLOGICI E CEREBRALI. Dati e Studi Shock: Spike, Patogena come Bio-Arma, nel Cervello di Trivaccinato Morto

I serissimi effetti indesiderati dei sieri genici a mDNA (AstraZeneca) sono stati confermati da patologi inglesi e in Italia, ma mentre nel Regno Unito sono già partiti i primi risarcimenti in Italia ci saranno le consuete complicazioni del sistema giudiziario anche per lo scudo penale che obbliga la magistratura ad archiviare i casi.

Nei mesi scorsi i danneggiati dai vaccini Covid del Comitato Ascoltami scrissero una lettera a Mattarella rimasta ovviamente senza risposta. 

SOS A MATTARELLA DA 670 DANNEGGIATI DAI VACCINI. Comitato ASCOLTAMI: “Nessuna Risposta da Sanità e Quirinale”

Nell’ambito delle inchieste giornalistiche Politico e Welt hanno svelato l’attività di lobbying condotta dalle ONG fondate di Bill Gates per convincere politici e funzionari pubblici americani ed Europei sulla necessità dei piani di immunizzazione antiCovid portati avanti dalle case farmaceutiche in cui ha investito lo stesso tycoon di Microsoft.

Gospa News, in 61 inchieste dal titolo WuhanGates e nelle 10 precedenti intitolate CoronaVirus BioArma ha svelato tutti le sospette sperimentazioni condotte da Fauci, direttore dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive e consulente per l’emergenza pandemica della Casa Bianca, insieme al Pentagono e a Moderna che nel 2016 ha creato un gene umano artificiale con un corredo genetico quasi totalmente identico a quello del SARS-Cov-2 e nel 2019 ha brevettato il primo vaccino antiCovid quando la pandemia non era ancora stata scoperta.

WUHAN-GATES – 59. BILL III Imperatore di Virus & Vaccini: $8,3 Milioni per Lobbizzare Governi UE-USA con le sue ONG

Non solo. Pfizer fu l’unica protagonista farmaceutica di un summit per l’immunizzazione globale organizzato dalla Commissione Europea il 12 settembre 2019, pochi mesi prima dello scoppio dell’emergenza Covi-19, con la partecipazione delle ONG di Gates e di Facebook, tra i social più attivi nella censura dell virus del Covid-19 di origine artificiale e nelle cure alternative ai vaccini, oggi oggetto di un’inchiesta negli USA su email scottanti tra Fauci, Big Tech e Casa Bianca.

INTRIGHI TRA GOVERNANTI & BIG PHARMA

Qualcuno si è già chiesto a che titolo il Presidente della Repubblica sia intervenuto su una questione così delicata come i vaccini, a 4 settimane dal prossimo pronunciamento della Corte Costituzione sulla legittimità dell’obbligo per varie categorie professionali e per gli over 50. La risposta giunge direttamente dall’endorsement fatto dalla nuova premier Giorgia Meloni dinnanzi al Quirinale ancor prima di ricevere il mandato di formare il Governo di centrodestra.

UN’ONDA CONSAPEVOLE PER LE LIBERTA’ DI SCELTA SULLA SALUTE. Da Terni in Marcia sui Vaccini Obbligatori in Esame alla Corte Costituzionale

“Attendiamo ora le determinazioni del presidente della Repubblica, che ringraziamo per il suo magistero in un momento così particolare della storia della nazione” dichiarò Meloni confermando la sua fiducia nell’autorità non solo istituzionale ma anche politica del Capo dello Stato.

Per Fratelli d’Italia è oggi imbarazzante tenere una posizione critica nei confronti delle Big Pharma dei vaccini, in quanto gli azioni di maggioranza sono rappresentati da quei fondi d’investimento internazionale come BlackRock che speculano anche sulla Lobby delle Armi di cui è primario attore internazionale l’azienda bellica Leonardo, dove s’incrociano gli indirizzi politici di Mattarella, gli interessi di Gates e il ruolo del nuovo Ministro della Difesa Guido Crosetto, oggetto delle inchieste di Gospa News prima e dell’indignazione di altri media poi tanto darendure necessario un comunicato ufficiale.

LOBBY SIONISTE – 1. Fink (BlackRock) & Singer (Elliott) con Soros & Gates nelle Big Pharma antiCovid (Gilead e GSK)

“Il Ministero della difesa non ha mai detenuto né detiene alcuna partecipazione nei gruppi industriali di riferimento” aggiunge la nota facendo riferimento alle corporations italiane delle armi ma omettendo di evidenziare che Leonardo Spa, dove Crosetto aveva molteplici incarichi, è partecipata al 30,2 % dal Ministero dell’Economia che è finito in mano a Giancarlo Giorgetti, molto attivo a sviluppare joint-venture con le Big Pharma dei vaccini nel suo precedente incarico di Ministro dello Sviluppo Economico durante il Governo Draghi.

“Non si ravvisa sul piano tecnico-giuridico alcuna ipotesi di conflitto di interessi o di incompatibilità”.Lo afferma il ministero della Difesa in una nota con riferimento “all’ipotizzato conflitto di interessi fra l’incarico del Ministro Crosetto e le sue precedenti funzioni di presidente dell’AIAD, oggetto di recenti trasmissioni televisive e articoli di stampa”. La conclusione del ministero è sulla base “degli articoli 2 e 3 della legge n. 215 del 2004 e delle funzioni di indirizzo politico-amministrativo attribuite al Ministro dagli articoli 4 e 14 del decreto legislativo n. 165 del 2001 e dal 10 al 13 del codice dell’ordinamento militare”.

CROSETTO, MINISTRO PER LE GUERRE DI NATO & GATES. Dalla Lobby delle Armi Private ai Prossimi Missili di Stato per Kiev

Il cerchio degli intrighi si chiude con il Ministro della Salute Orazio Schillaci, più vicino al Movimento 5 Stelle che ai partiti dell’attuale governo tanto da far evincere l’ipotesi che sia il tecnico scelto dal Capo dello Stato per sostituire il suo uomo di fiducia Roberto Speranza, da lui caldeggiato nella riconferma quando cessò il Governo Conte Bis e si insediò quello di Draghi.

Schillaci in qualità di rettore dell’Università di Roma Tor Vergata ha siglato la partnership con il Centro nazionale di ricerca “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a RNA” insieme alle Big Pharma dei vaccini (su cui ha investito la Bill & Melinda Gates Foundation che oggi può così accaparrarsi dividendi da milioni di dollari sugli utili miliardari) e alla casa farmaceutica americana di cui è direttore medico il marito di Ursula Von der Leyen, presidente della Commissione Europea sotto inchiesta da parte della Procura Europea EPPO proprio per i contratti di acquisto dei sieri genici anticovid.

IL MINISTRO DELLA SALUTE SCHILLACI CON BIG PHARMA & UE SUI SIERI mRNA. Rettore di Università Partner di Pfizer e del Marito di Von der Leyen

LE FINTE COMMISSIONI PARLAMENTARI D’INCHIESTA SUL COVID-19

Ecco perché. alla luce di questi intrighi, possiamo già definire “finte” le Commissioni d’Inchiesta sul Covid-19.

«Arriva la proposta, primo firmatario il deputato di Fratelli d’Italia Galeazzo Bignami, per l'”Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla gestione dell’emergenza sanitaria causata dalla diffusione epidemica del virus Sars-CoV-2 e sul mancato aggiornamento del piano pandemico nazionale”. Il disegno di legge è stato depositato in questi giorni alla Camera dei deputati» ha scritto nei giorni scorsi Adnkronos.

La stessa presidente del consiglio Giorgia Meloni, nel suo discorso in parlamento, aveva sottolineato la necessità di andare a fondo: “Occorrerà fare chiarezza su quanto avvenuto durante la gestione della crisi pandemica Covid. Lo si deve a chi ha perso la vita e a chi non si è risparmiato nelle corsie degli ospedali, mentre altri facevano affari milionari con la compravendita di mascherine e respiratori”.

AFFARI NEI PARADISI FISCALI SU DONAZIONI COVID-19. Ex Commissario Governativo Arcuri nei Guai per Abuso d’Ufficio sulle Mascherine Cinesi

In merito va ricordato che l’ex Commissario per l’Emergenza Covid-19 Domenico Arcuri è già sotto inchiesta da parte della magistratura per gli acquisti sospetti dietro ai quali si annida una girandola finanziaria finita persino nei paradisi fiscali. Ma alla chiusura delle indagini preliminari, prodrome alla richiesta di rinvio a giudizio, nei confronti dell’ex commissario è rimasta in piedi solo l’accusa più banda di abuso d’ufficio ed è decaduta quella più grave di peculato, ovvero appropriazione indebita commessa da pubblico ufficiale.

Dopo le parole della premier Giorgia Meloni nel discorso pronunciato prima del voto di fiducia alla Camera dei Deputati, Lega e Azione-Italia Viva hanno depositato una proposta di legge per istituire una Commissione d’inchiesta sulla gestione della pandemia.

EMERGENZA PANDEMIA: “FALSITA’ AI PM DAL BOSS OMS”. Indagato Guerra, ambasciatore di Vaccini per Renzi & GSK

“Nella scorsa legislatura, la Lega per prima ha presentato una proposta di legge, a mia prima firma, per istituire una Commissione parlamentare di inchiesta sull’operato del Governo Conte II. Ora, l’abbiamo ripresentata. Bene Fratelli d’Italia che, a quanto si apprende da indiscrezioni giornalistiche, sarebbe intenzionata a presentare una proposta di legge con le medesime finalità”, ha affermato il deputato Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera e primo firmatario della pdl.

E’ spiacevole ma diverso rammentare che lo stesso Molinari fu investito dalla FISASCAT CISL del Piemonte del problema dei contagi ospedalieri, particolarmente grave in periodo di emergenza Covid-19, derivante dalle carenze di sanificazioni ma non ci risulta abbia mosso un dito in tal senso pur essendo già ai vertici della Lega che era nell’esecutivo Draghi.

ALLARME CONTAGI COVID NEGLI OSPEDALI. Sindacalista FISASCAT CISL denuncia l’Emergenza al Governatore della Liguria

Anche Davide Faraone, deputato di Azione-Italia Viva, ha reso noto che “sulla scia del lavoro svolto durante la scorsa legislatura, abbiamo presentato una proposta di legge per istituire una commissione d’inchiesta sul Covid a firma Faraone-Boschi: il centrodestra voti la nostra proposta, così da accelerare i tempi. Mi appello direttamente al Presidente Giorgia Meloni, che oggi si è espressa chiaramente sul tema, affinché si possa iniziare finalmente a fare luce sull’opaca gestione della pandemia”.

“Dai respiratori cinesi, alle mascherine farlocche ai militari russi a Bergamo, troppo c’è da chiarire: chi si è arricchito o ha svolto strane manovre durante un momento così drammatico deve essere messo davanti alle proprie responsabilità”, conclude Faraone.

RECORD DI MORTI COVID IN ITALIA! “PER COLPA DI TACHIPIRINA E VIGILE ATTESA”. La Virologa Gismondo Affossa il “Procollo Speranza” sulla Pandemia

Come si desume dalle dichiarazioni gli orientamenti dei parlamentari sono indirizzati verso una vendetta politica contro l’ex premier Giuseppe Conte, sostenuto da PD e Movimento 5 Stelle, ma non verso la gestione del premier Mario Draghi, appoggiato anche da Lega e Italia dei Valori in ogni sua azione: dai vaccini obbligatori fino all’ossessivo accanimento del protocollo “vigile attesa e paracetamolo” che la virologa Maria Rita Gismondo, basandosi su studi scientifici, ha ritenuto concausa di migliaia di morti evitabili, come già segnalato dal chirurgo milanese Andrea Stramezzi e dal compianto biologo Franco Trinca, autore di centinaia di denunce in varie Procure della Repubblica d’Italia sulle cure domiciliari ignorate dalle autorità sanitarie.

”RISCHIO BOOM DI TUMORI COI NUOVI BOOSTER”. Intervista al Dottor Stramezzi: «Danni Vaccini e Cure Covid Ignorate: serve Commissione d’Inchiesta”

Appaiono quindi profetiche proprio le parole del dottor Stramezzi, sospeso dall’Ordine dei Medici per aver curato più di 8mila malati di Covid con farmaci tradizionali:

«La questione va valutata da due Commissioni d’inchiesta per fare luce su come è stata gestita la pandemia ma anche ma anche sui vaccini, su cosa c’è dentro e sui gravi effetti sulle persone “invisibili” che oggi non sanno nemmeno come curarsi. Per questo è importante che in queste Commissioni ci siano medici come il professor Giuseppe Barbaro, il professor Giovani Frajese e magari io che sappiano fare le domande giuste e chi convocare per far luce sulla verità che i danneggiati da vaccino e tutti gli Italiani devono conoscere. Il prossimo Ministro della Salute, chiunque sia, è certo che tornerà in Parlamento e ci dirà dovete fare la quinta, la sesta e la settimana dose perché lo dice la Scienza».

Ecco quindi che su questi spinosi argomenti, semplici terapie efficaci come antinfiammatori, cortisone e vitamina D3 rifiutate tanto dal governo Conte che da quello Draghi, come sui gravi danni da reazioni avverse ai vaccini calerò un velo pietoso finché non compaia un magistrato del calibro di Rocco Chinnici, Paolo Borsellino e Giovanni Falcone: pronto a sacrificare la propria vita per smascherare i loschi intrighi della mafia dei vaccini.

Per leggere in sintesi tutti i retroscena del SARS-Cov-2 da laboratorio acquista il libro WuhanGates…

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

QUOTIDIANO SANITA’ – IL NUOVO GOVERNO E IL COVID

TGCOME24 – Covid, Mattarella: “Il peggio è passato ma senza i vaccini molte migliaia di morti in più”

 IL SOLE 24ORE – Pfizer Italia, verifica fiscale su 1,2 miliardi di presunti profitti trasferiti all’estero

ANSA – CROSETTO CONFLITTO D’INTERESSI 

ADNKRONOS – Commissione inchiesta Covid, FdI deposita disegno di legge

ADNKRONOS – Commissione inchiesta covid, Lega e Iv depositano proposta legge

MELONI HA GIURATO DA PREMIER. Dopo la Genuflessione all’Impositore di Vaccini Obbligatori e Armi a Kiev. “Ringraziamo il Presidente per il suo Magistero”

VACCINI COVID: QUARTA DOSE “THRILLER”. Bivalenti Testati solo sui Topi e Fiale Uguali a quelle dei Sieri Genici Scaduti

WUHAN-GATES – 48. VACCINO COVID MODERNA BREVETTATO 9 MESI PRIMA DELLA PANDEMIA. Grazie ai SARS da Laboratorio di Fauci e Gates

COVID: FAUCI NEI GUAI PER CENSURA SUI SOCIAL MEDIA. Giudice USA gli dà Ultimatum per Esibire Email con Casa Bianca e Big Tech

KENNEDY A MILANO, MAINSTREAM CON LA BAVA ALLA BOCCA! Giornalisti Ignoranti contro RFK jr: Vinse Causa sui Rischi Vaccini negli USA

BIOLOGO TRINCA UCCISO DA COVID ASSAI LETALE E SOSPETTO! Appena Interpellato da Magistrati su Denunce per Cure Ignorate

CURE COVID IGNORATE, DENUNCIA-BOMBA DI TRINCA E FUSILLO AI PM: “Farmaco antiSARS finanziato UE ma Inutilizzato in Pandemia” (video)

ATTENTATO AL GIUDICE BORSELLINO: 30 anni d’Ingiustizia Mafiosa nei Depistaggi di Stato e Massoneria

LA TRIADE DEI VACCINI. Intrighi Miliardari tra GSK, PFIZER, NOVAVAX con Lobby Sioniste, Gates, Biden & BoJo

(Visited 1.310 times, 15 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

2 pensieri su “COVID, MATTARELLA RINGRAZIA LE BIG PHARMA SOTTO INCHIESTA E LODA I VACCINI. “Finta” Commissione Parlamentare “Legittimata” a Ignorare Morti e Danni da Reazioni Avverse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.