“GLI USA RECLUTANO TERRORISTI ISIS PER ATTENTATI TERRORISTICI”. La Denuncia dell’Intelligence Russa

“GLI USA RECLUTANO TERRORISTI ISIS PER ATTENTATI TERRORISTICI”. La Denuncia dell’Intelligence Russa

8.671 Views

di Redazione Gospa News

ENGLISH VERSION

Secondo quanto denunciato dal Russian Foreign Intelligence Service gli USA avrebbero reclutato almeno 60 combattenti jihadisti, Isis o Al Qaida, per preparare attacchi terroristici in Russia e nei paesi confinanti dell’ex Unione Sovietica.

La notizia è degna di fede per varie ragioni. Vediamo quali.

L’ammassamento nei paesi islamici dell’ex URSS di guerriglieri dello Stato Islamico liberati dalle prigioni Siriane o Irachene dagli USA, in cambio dell’oro rubato nelle banche durante le guerre civili dai jihadisti, è un allarme lanciato già nel giugno 2019 da Alexander Bortnikov, direttore dell’intelligence russa FSB (l’ex KGB dove lavorava anche Vladimir Putin).

JIHADISTI ISIS LIBERATI DAGLI USA AMMASSATI VICINO ALLA RUSSIA

La notizia suscitò scalpore ma nemmeno troppo visto che gli Hashd iracheni, i paramilitari delle Popular Mobilization Forces, sono fermamente convinti che il califfo Al Baghdadi, liberato da Camp Bucca dove era detenuto dagli americani, avrebbe creato l’ISIS di concerto con il controspionaggio USA della CIA (Central Intelligence Agency) e quello israeliano del Mossad dei quali sarebbe stato un agente segreto. Tanto che la Russia esibì prove del finto attacco americano in cui sarebbe stato ucciso nell’ottobre 2019…

AL BAGHDADI, IL CALIFFO ISIS E AGENTE MOSSAD-CIA NASCOSTO DAGLI USA

Le conferme di tale collaborazione occulta tra l’intelligence USA e di altri paesi NATO e i comandanti dello Stato Islamico, all’insaputa degli stessi cambattenti jihadisti mandati a farsi massacrare contro le truppe americane in Iraq, Siria e Afghanistan, sono giunte nel tempo da molteplici fattori.

Il contrabbando di petrolio gestito da Washington nel deserto siriano di Deir Ezzor, in passato controllato dall’ISIS, con l’aiuto della Turchia

Il reclutamento di prigionieri ISIS e Al Qaida effettuato da Ankara per creare l’esercito di mercenari necessari alla spedizione in Libia a protezione del Governo di Tripoli, missione politicamente autorizzata dalla NATO e coperta dalla società di lobbying americana Mercury che protegge anche le Big Pharma dalle cause legali.

14MILA JIHADISTI IN LIBIA grazie a Turchia, Deep State NATO e Lobby Armi USA. Col plauso dell’ex consigliere di Napolitano, ora ambasciatore a Tripoli

E infine la presenza degli stessi jihadisti in Ucraina, ancor prima dell’inizio dell’operazione militare speciale di Mosca, denunciata il 20 febbraio 2022 da Sergei Naryshkin, direttore del Russian Foreign Intelligence Service (SVR).

Non va dimenticato che molti dei ceceni del Battaglione Sheick Mansour, che si guadagnarono la cittadinanza ucraina combattanedo nella Guerra Civile del Donbass fin dal 2014 accanto alla Guardia Nazionale Ucraina (NGU), sono stati addestrati dall’Isis in Siria dove erano Foreign Fighters.

BOMBA(?) SULL’ASILO IN UCRAINA, FALSE-FLAG NATO & JIHADISTI. Battaglione Sheikh Mansur Difeso da Media di Soros, UE e USA

Infine, già, nei primi mesi del conflitto si diffuse la notizia che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky avesse reclutato combattenti ISIS da affiancare ai paramilitari neonazisti del Battaglione Azov addestrati dal reparto speciale Ground Branch della CIA.

Va inoltre ricordato che quando le truppe americane lasciarono l’Afghanistan in mano ai Talebani, secondo fonti di intelligence ben informate, il territorio passò sotto il controllo della CIA e del Mossad che lasciarono alcuni 007 sul posto. E da allora ci furono molti attentati rivendicati dall’ISIS proprio contro mosche della confessione musulmana Sciita, odiata dagli estremisti Sunniti dello Stato Islamico.

NEL COVO DI AL QAEDA FA STRAGE L’ISIS. 113 morti nel duplice Attentato Esplosivo “annunciato” a Kabul

Ecco perchè l’attuale allarme appare più che mai concreto. Tutti i dettagli sul reclutamento di terroristi ISIS da parte degli USA nell’articolo di Gospa News International in Inglese con traduzione automatica in Italiano disponibile.

I DETTAGLI SUL RECLUTAMENTO DI TERRORISTI ISIS DA PARTE DEGLI USA

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – INTELLIGENCE – INCHIESTE OSINT

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

“ISIS Fighters Recruited by US Special Service for Terrorist Attacks”. Russian Intelligence Warning

GUERRIGLIERI DI SATANA IN UCRAINA AL SERVIZIO DI ZELENSKY, CIA E NATO. NeoNazista USA Ammette Crimini Disumani del Battaglione Azov

Inchiesta Esclusiva! SARS-COV-2 DA LABORATORIO & ISIS. L’inquietante Legame all’ombra di USA, CIA, UE e NATO. WuhanGates – video 3

CRISI KABUL: COME PREVISTO DA GOSPA NEWS IL CASO PASSA ALLA CIA. Incontro Segreto col Leader dei Talebani

CIA’s Ground Branch is Training Ukrainian Paramilitaries against Russia.

Mistero Al Baghdadi. Farsa del Pentagono, cambia idea e diffonde inutili video. Testimone e corpi di bimbi spariti

WUHAN-GATES 33 – SARS-2 DA LABORATORIO OCCULTATO DA 007 NWO. Come gli intrighi tra ISIS, Turchia, NATO e CIA

(Visited 384 times, 1 visits today)

Redazione Gospa News

Un pensiero su ““GLI USA RECLUTANO TERRORISTI ISIS PER ATTENTATI TERRORISTICI”. La Denuncia dell’Intelligence Russa

  1. Ricordiamoci che tutte la OTAN adopera “forze speciali” anche per reprimere le nostre manifestazioni. La prima che mi ha colpito in maniera particolare è stata quella contro la manifestazione dei portuali di Trieste. E’ bastata qualche inquadratura per capire che non erano italiani e questo spiega la cattiveria usata nei confronti dei manifestanti. D’altronde tutte ste basi naziste in Italia che ci stanno a fare? Hanno dei reggimenti con armi speciali pronti a sovverchiare qualsiasi tipo di manifestazione inoltre sti esseri sono dopati con sostanze apposta per inibire il sentimento di compassione verso i fratelli e renderli senz’anima. Sarebbe in grado di fare qualsiasi cosa, mi verrebbe da dire che non abbiano la pineale attiva, oltre naturalmente alle sostanze stupefacenti, meglio non approfondire, diciamo che sono dopati e basta che è meglio, ma ribadisco non sono italiani nel nostro caso. In Polonia poi ce n’è una marea di sti individui senz’anima, dev’essere lì il covo dove vengono reclutati e addestrati migliaia di qualsiasi cosa essi siano. Le armi ed i soldi che l’occidente o accidente che dir si voglia manda all’Ucraina, col cavolo che finiscono lì! Vengono tutte reindirizzate in Polonia nei loro “centri di accoglienza” ….o santa pazienza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *