ORRENDA FABBRICA DI BIMBI SCOPERTA IN UCRAINA DAI RUSSI (video). Cresciuti solo per Prostituzione nei Bordelli Pedofili e Traffico Clandestino di Organi

ORRENDA FABBRICA DI BIMBI SCOPERTA IN UCRAINA DAI RUSSI (video). Cresciuti solo per Prostituzione nei Bordelli Pedofili e Traffico Clandestino di Organi

62.679 Views

di Carlo Domenico Cristofori

ENGLISH VERSION

«È emerso un video di soldati russi che descrivono come hanno trovato una “fabbrica di bambini” in Ucraina dove i bambini piccoli vengono allevati per i bordelli di bambini pedofili, o uccisi per prelevare i loro organi e venderli al mercato nero. Il video è stato pubblicato da The People’s Voice. In esso menzionano come altre fonti in Russia hanno coperto questo problema, mentre i media occidentali lo definiscono semplicemente come disinformazione o propaganda».

Ci sono buone ragioni per ritenere affidabile questo filmato che narra una serie di orrori che sarebbero stati scoperti dall’esercito di Mosca nelle zone di guerra. Il condizionale è d’obbligo perché non esistono informazioni dettagliate in relazione alla presunta struttura liberata dai soldati russi nelle vicinanze di Izjum, una città dell’oblast’ di Charkiv, nella parte orientale dell’Ucraina.

Ma molteplici elementi ci inducono ritenere che questa drammatico racconto sia attendibile: tra cui un allarme generico lanciato dall’Unicef proprio sul turpe fenomeno. Per tale motivo, pur non avendo la totale certezza di esso, preferiamo riportarlo piuttosto che nasconderlo.

Infatti, dobbiamo ricordare, come evidenziato di seguito, che la prostituzione dei bambini è stata considerata dalle Nazioni Unite il problema principale nel paese anche a causa del licenzioso sistema legale che non fornisce una distinzione chiara tra”prostituzione” e “prostituzione minorile”.

Nel Paese dei paramilitari nazi-satanisti, dei Gay Prides di Zelesnky e degli uteri in affitto

In primis il video risulta attendibile perché è stato ripubblicato da Brian Shilhavy, direttore del sito cattolico Health Impact News, che si è sempre dimostrato molto affidabile nello scegliere le sue fonti sulle questioni scientifiche legate alla pandemia e ha sviluppato molte inchieste giornalistiche su questo terribile argomento.

NEONAZISTI UCRAINI “EROI” PER IL ‘GURU” DELLA MELONI. Il Sottosegretario Fazzolari Elogia i Feroci Paramilitari di Estrema Destra

Inoltre, la nazione guidata dal regime filonazista di Kiev, che proteggeva i paramilitari del Battaglione Azov con i loro tatuaggi emblematici in omaggio alle SS o al satanismo, con l’arrivo del presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è fatta conoscere per la propaganda LGBTQ, ora vietata invece Russia, con l’organizzazione del Gay Pride dal giugno 2019, dove sono stati accolti anche i minori, secondo la visione progressista/transumanista di George Soros, tra i finanziatori del golpe 2024 a Kiev che portò al governo il regime filo-NATO..

Il primo Gay Pride a Kiev è stato organizzato esattamente un mese dopo l’elezione dell’ex comico di origini ashkenazite. Per questa sua discendenza è molto vicino alle Lobby Sioniste che difendono la cultura transgender anche grazie all’appoggio della famosa e potente loggia massonica ebraica B’ nai B’rith di Washington.

To Understand Israeli LGBTQ Propaganda we have to Learn Difference between Masonic-Zionism and Judaism

L’Ucraina, inoltre, è uno dei principali Paesi al mondo in cui viene praticata la maternità surrogata, nota anche come “utero in affitto”, perché facilmente raggiungibile da tutte le coppie di maschi gay dell’Unione Europea che desiderano un figlio.

Questo diabolico intrigo culturale tra speculazione economica sui bambini, transgenderismo e nazismo con derive sataniste rappresenta perciò il terreno fertile ideale per il proliferare di gravissimi fenomeni come la mercificazione dei bambini: sia a fini sessuali pedofili sia come risorse per i trapianti di organi.

Ecco il video del soldato russo con sottotitoli in inglese. Questo è sul canale di Health Impact Bitchute channel

La Testimonianza del Soldato russo nel Video

Traduzione dal video in Inglese

  • Il loro gruppo, a quanto pare, stava radunando bambini intorno a Izyum, piccolissimi, dai 2 ai 6-7 anni, e li stava portando in quel posto particolare.
  • Lì si sono spogliati al primo piano.
  • E al secondo piano… al secondo piano… sono stati fatti a pezzi.
  • Come i rifiuti scartati (loro) sono stati semplicemente gettati nelle fosse o portati fuori da qualche parte.
  • E quei ragazzi che, sai, si sono presi cura di loro (bambini) come se… come se… stessero macellando del bestiame, come un maialino o un coniglio…
  • E’ stato come “sì, (abbiamo) portato (li)”… come se fosse una fattoria, capisci?
  • Questi impianti (sic)… (essi) hanno prelevato organi…
  • Ne avevo sentito parlare… ma non ci credevo.
  • Fino a quando non si vede tutto questo con i propri occhi, non si può comprendere.
  • Ma quando lo vedi, non lo dimenticherai.

L’allarme Unicef sul pericolo per i bambini in fuga

Con l’inizio della guerra ci sono state milioni di persone in fuga dall’Ucraina determinando una delle più gravi crisi umanitaria dalla fine della Seconda Guerra mondiale. La situazione delle donne e dei minori non accompagnati è quella che destò subito maggiore preoccupazione, come ha sottolineato Andrea Iacomini, portavoce di Unicef, in un’intervista ad Affaritaliani.it.

Il funzionario del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia segnalò proprio il pericolo del problema oggi diventato di attualità con la denuncia contenuta nell’intervista al soldato russo.

SIRIA, TRAFFICO D’ORGANI IGNORATO DA ONU E NATO: Da White Helmets e Al Qaeda al mercato nero in Turchia denunciato dalla TV CBS

«Bisogna proteggere bambini e bambine da traffico di organi, traffico sessuale, traffico in termini di schiavitù. Senza un controllo ferreo, non c’è possibilità di sapere dove vanno questi bambini. Con l’aiuto delle municipalità locali, dei governi limitrofi e dei nostri team, è fondamentale cercare di proteggere i minori in fuga perché questa è una crisi molto veloce e che non risparmia nessuno. Anche le donne, le adolescenti vanno protette perché potrebbero essere vittime di violenza sessuale».

La Prostituzione Minorile problema principale in Ucraina per l’Onu anche prima della guerra

La prostituzione minorile in Ucraina è stata descritta da Juan Miguel Petit, relatore speciale sulla vendita di bambini, la prostituzione minorile e la pornografia infantile per le Nazioni Unite, come un grave problema nel paese, anche prima dell’attuale guerra, secondo l’argomento speciale su Wikipedia .

Una pubblicazione di ricerca “2016 Findings on the Worst Forms of Child Labour” preparata dall’Ufficio per gli affari internazionali del lavoro riporta che i bambini ucraini sono impegnati nelle peggiori forme di lavoro minorile, inclusa la produzione di pornografia e il lavoro sessuale. I bambini orfani, senzatetto e di strada sono trafficati sia a livello nazionale che transnazionale. In passato la maggior parte delle prostitute erano ragazze dei quartieri urbani. Ora la maggior parte delle vittime della prostituzione minorile in Ucraina proviene da piccole città e regioni rurali, e la prostituzione dei ragazzi ucraini è aumentata.

RUSSIA: ULTIMO VERO BALUARDO DEL CRISTIANESIMO. Propaganda LGBT vietata da Mosca per Proteggere i Minori da Gender e Pedofilia

Secondo fonti di Wikipedia, l’Ucraina subisce tra i 7000 e gli 8000 casi di sfruttamento sessuale di minori all’anno. Secondo i dati OIM, il 10% delle 1355 vittime ucraine di tratta erano adolescenti. Sebbene la prostituzione minorile in Ucraina sia illegale, un’indagine retrospettiva sugli adulti mostra che il 20% delle donne e il 10% degli uomini hanno subito un abuso sessuale prima dei 18 anni.

Il sistema giuridico ucraino non fornisce una definizione chiara di “prostituzione” e “prostituzione minorile”. Prevede una dura punizione per il coinvolgimento di bambini nel lavoro sessuale commerciale, ma i loro clienti spesso non vengono perseguiti. Di conseguenza, i bambini diventano responsabili del proprio sfruttamento.

ROMA PRIDE: SINISTRA LUSSURIA! Politici PD & Circolo Mieli, Intitolato a Fautore di PEDOFILIA. Show Blasfemo di “Gesù” LGBT

Lo sfruttamento sessuale dei bambini è più evidente a Kiev e in alcune altre grandi città. Molti bambini sono costretti a emigrare lì per ottenere un’istruzione e poi vengono coinvolti nell’industria del sesso ucraina per mantenersi. Il coinvolgimento di adolescenti ucraini maschi nella prostituzione ha suscitato una serie di preoccupazioni particolari.

Giovani donne ucraine e spesso minorenni sono state esportate in paesi di tutto il mondo, come Turchia, Grecia, Cipro, Italia, Spagna, Ungheria, Emirati Arabi Uniti, Siria ecc. Secondo diversi rapporti, le prostitute ucraine sono il gruppo più numeroso di donne straniere in Turchia coinvolte nella prostituzione e il secondo gruppo più numeroso di donne straniere coinvolte nella prostituzione al di fuori delle basi militari statunitensi nella Repubblica di Corea.

Pedofilia: l’Incubo Culturale del Terzo Millennio

«Perché non tutti sono d’accordo che la pedofilia sia un crimine contro l’umanità? Sappiamo che c’è una lobby culturale che vuole abbassare l’età del consenso per i minori. Sono molti gli studiosi che sostengono che il pedofilo lo sia per nascita e quindi vada rispettato. Da anni si celebrano i Pedophilia Days».

Con queste parole il sacerdote siciliano don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente dell’associazione onlus italiana “Meter dalla parte dei bambini”, ha commentato le allarmanti statistiche elaborate dalla sua rete per il monitoraggio e il contrasto dei siti di pedopornografia.

Grazie alla sua attività investigativa su internet, condotta anche in collaborazione con la Polizia di Stato in Italia e altre forze dell’ordine nel mondo, nel 2019 ha scoperto circa 7 milioni di immagini e quasi 1 milione di video con atti di pedofilia su minori: 4.006 di questi i secondi erano su bambini di età compresa tra 0 e 2 anni.

4MILA NEONATI STUPRATI: 23 Inchieste grazie ai Report del Prete anti-Pedofili. Le Chat Hard sui colossi del Web

«Come mai l’anno scorso abbiamo denunciato la tendenza dei neonati stuprati ma nessuno ha detto una parola. Perché i vip scendono in campo per altri tipi di violenza mentre nessuno alza la voce per i bambini?» si è chiesto il prete cattolico denunciando questa orrenda tendenza “culturale” che rende il video girato in Ucraina abbastanza degno di fede.

Perché i video dei bambini stuprati non sono una finzione ma una realtà diabolica e agghiacciante. Esse sono anche una conseguenza dell’ipersessualizzazione minorile propagandata da movimenti di sinistra che stanno trovando sempre più terreno fertile anche nell’indifferenza della destra. 

«Papa Francesco dice che il gender è una “colonizzazione ideologica”. Il gender è un’ideologia che porta all’erotizzazione e sessualizzazione precoce di bambini e ragazzi, si dice che i minori possono decidere quello che vogliono e come vogliono. Il gender è pericoloso, perché mira a corrompere i bambini. Di questo passo, tra pochi anni la società giustificherà la pedofilia» ha dichiarato lo stesso sacerdote Di Noto in un’intervista alla Nuova Bussola Quotidiana.

IL PAPA CONTRO LA “PERICOLOSA COLONIZZAZIONE TRANSGENDER”. Ma i Media Occidentali lo Censurano

Il precedente film polacco sulla vendita di bambini per scopi sessuali e prelievo di organi

«I russi non sono gli unici che hanno documentato questa orribile pratica di traffico di neonati e bambini piccoli a scopo sessuale e poi assassinati per le loro parti del corpo. Due anni fa abbiamo pubblicato il documentario edito dal produttore cinematografico polacco Patryk Vega, intitolato “Eyes of the Devil“» ricorda Health Impact.

In questo documentario, Vega è in grado di intervistare effettivamente uno dei trafficanti di bambini che trafficano bambini dalla Polonia e dall’Ucraina ai bordelli infantili in Germania, dove i bambini, di solito dai 5 ai 7 anni, lavorano per alcuni anni nei bordelli fino a quando i loro minuscoli corpi iniziano a rompersi, e poi vengono assassinati per prelevare i loro organi che vengono trafficati ai ricchi e ai potenti.

L’orribile crimine è una diretta conseguenza dei troppi casi di scomparsa di minori che ogni anno restano senza una concreta risposta da parte delle istituzioni. Anche in Italia. Soprattutto quando si tratta di giovanissimi migranti non accompagnati

L’agghiacciante Documentario “The Eyes of Devil”

Le fonti di questa inchiesta con i dettagli e il link all’inquietante fil “The Eyes of Devil” sono nella versione completa di questo articolo pubblicata in Inglese su Gospa News International, leggibile in Italiano attivando la traduzione automatica simultanea. 

GOSPA NEWS INTERNATIONAL – Russian Soldiers Discover “Baby Factories” in Ukraine! Kids are Grown for Children Sex Brothels and for Organ Harvesting – Video Interview

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

GOSPA NEWS – LOBBY ARMI

Russian Soldiers Discover “Baby Factories” in Ukraine! Kids are Grown for Children Sex Brothels and for Organ Harvesting – Video Interview

NOBEL PER LA PACE ALL’ONG DI KIEV CREATA DA SOROS & USA PER IL GOLPE IN UCRAINA. Finanziata pure dalla Commissione UE che Arma Zelensky

ASSALTO GENDER AI BIMBI: ORA DELLA VERITA’ TRA MELONI & LOBBY LGBTQ. Appelli Pro Vita su Carriera Alias a Scuola e Programmi GAY in RAI. Scozia a Caccia di Baby-Transgender

DEVIANZE GENDER LGBT, TORMENTI DI VACCINI, FURORI DI GUERRE, TIMORI DI APOCALISSE. Profezie Bibliche su Giusti ed Empi

2.536 MINORI ITALIANI SPARITI, ANCHE DAI CENTRI DI AFFIDO. Ritrovata la 14enne Gemma nella Giornata degli Scomparsi

(Visited 24.374 times, 7 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

2 pensieri su “ORRENDA FABBRICA DI BIMBI SCOPERTA IN UCRAINA DAI RUSSI (video). Cresciuti solo per Prostituzione nei Bordelli Pedofili e Traffico Clandestino di Organi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *