siteId=76639&formatId=24">

PER CENSURARE DOCENTE ANTI-NATO I MASSONI LUISS SI TAGLIANO GLI ZEBEDEI. Chiuso sito Sicurezza Internazionale di Alessandro Orsini

PER CENSURARE DOCENTE ANTI-NATO I MASSONI LUISS SI TAGLIANO GLI ZEBEDEI. Chiuso sito Sicurezza Internazionale di Alessandro Orsini

3.504 Views

di Carlo Domenico Cristofori

«La Luiss comunica che l’accordo di collaborazione con ENI per la realizzazione dell’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale, affidato dall’Ateneo al Professor Alessandro Orsini, è giunto a scadenza da circa due mesi e non sarà rinnovato. Per questa ragione, i canali di comunicazione dell’Osservatorio, incluso il sito internet “Sicurezza Internazionale”, da oggi non sono più attivi».

In poche righe la celebre università romana intitolata a Guido Carli, uno degli eminenti banchieri massoni della storia d’Italia, ha cercato di spiegare l’inspiegabile: ovvero perché ha gettato alle ortiche centinaia di pagine di archivio geopolitico pur di far dispetto al loro docente che aveva assunto eccessiva visibilità a causa delle posizioni contro la NATO sulla gestione del conflitto in Ucraina.

UCRAINA, DOSSIER VIGANO’ – 1: “GUERRA VOLUTA DAL NUOVO ORDINE MONDIALE”. Trappola a Putin di Biden-NATO-UE con Oligarchi Gates-Soros

«La Luiss, vedendo la parata e cercando di evitare scandali, già a pochi giorni dall’inizio della guerra aveva dato un “avvertimento” a Orsini: “Piena solidarietà al popolo ucraino, invitiamo chi ha responsabilità di centri di eccellenza come l’Osservatorio sulla Sicurezza internazionale ad attenersi al rigore scientifico dei fatti, senza lasciar spazio a pareri di carattere personale che possano inficiare la reputazione dell’ateneo”» ha rammentato Bianca Leonardi sul blog di Nicola Porro.

Poco importa se un personaggio al di sopra di ogni sospetto come l’arcivescovo Carlo Maria Viganò avesse ribadito, in un dettagliatissimo dossier pubblicato in tre puntate da Gospa News, i comprovati e truculenti misfatti compiuti dal regime filo-nazista di Kiev contro le Repubbliche separatiste filo-russe, grazie all’appoggio militare dei paesi dell’Alleanza Atlantica, cominciato quando l’allora vicepresidente USA Joseph Biden aveva il figlio Hunter a libro paga dell’industria energetica ucraina Burisma a caccia del gas del Donbass.

CRIMINI DI GUERRA & INGANNI. Corte Penale contro Putin! Impuniti Alleati NATO: Nazisti Ucraini e Macellaio Bosniaco Generale di Jihadisti

Con questa decisione cessa quindi l’incarico dello stesso Orsini, professore associato al dipartimento di Scienza politiche. E’ il classico esempio di un accozzaglia di padri talmente servi del Nuovo Ordine Mondiale da tagliarsi gli zebedei per far dispetto alla presunta “moglie infedele”.

In questo caso il coniuge accusato di alto tradimento è uno dei più grandi analisti di geopolitica internazionale europei nonché acuto storiografo contemporaneo che aveva creato attraverso Sicurezza Internazionale un portale avvincente capace di rappresentare i fatti e misfatti dell’Occidente al di là dei paludosi stereotipi della Luiss e della sua obbedienza alle voluttà di membri delle logge del Supremo Consiglio del Rito Scozzese Antico e Accettato.

MATTARELLA AMBASCIATORE NWO: ANNUNCIA CRISI GAS E VENTI DI GUERRA. Biden & NATO già in Azione in Ucraina e Siria contro la Russia

Il massone Carli, già governatore della Banca d’Italia dal 1960 al 1975, fu Ministro del Tesoro dal 1989 al 1992, quando l’altro confratello Mario Draghi divenne Direttore del Ministero e nel 1996 stabilì il folle scambio lira-euro a 1936 sancendo l’inizio del disastro economico italiano e cominciando così a guadagnarsi l’attuale incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri, che gli è stato conferito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nella sua travisata veste di ambasciatore del Nuovo Ordine Mondiale.

Mario Draghi, allora direttore generale del Ministero del Tesoro, e Guido Carli, ministro del Tesoro, a Roma nel 1991 (@Marco Lanni/ArchiviFarabola/ansa)

Orsini e Sicurezza Internazionale, sovente citata da Gospa News, rappresentava il fiore all’occhiello di una visione poliedrica, di una dialettica trasparente capace di brillare come un diamante pur nel sordido collier affarista dell’università di storico imprinting massonico.

Era la voce che gridava nel deserto dell’asservimento al pensiero unico del mainstream divenuto ormai dilagante dopo la vittoria coi brogli elettorali del presidente americano Joseph Biden contro il rivale Donald Trump, punito per aver minacciato di ricusare la NATO dal Deep State made in Us.

UKRAINEGATE, COMPLOTTO DEEP STATE CONTRO TRUMP: tra i due informatori CIA spunta anche Renzi

Mi riferisco a quel potentato di politici massoni, finanzieri perlopiù Sionisti e apparati di intelligence militare di cui persino un ex direttore CIA ha confermato l’esistenza nel caso UkraineGate costato un vano impeachment a Trump.

Sono gli occulti poteri, ma nemmeno troppo, che hanno ammazzato John Fitzgerald Kennedy, impedito alla FBI di prevenire gli attentati dell’11 Settembre, avviato le Primavere Arabe e le Rivoluzioni Colorate come il golpe di Kiev nel 2014, creato in laboratorio il SARS-Cov-2 per portare alla dittatura sanitaria ed economica del NWO anche con il transumanesimo ed innescato con il piano CEPA l’inevitabile invasione della Russia in Ucraina.

Nomi e cognomi Gospa News li ha fatti in ogni singola inchiesta… Link sopra e in calce all’articolo.

WUHAN-GATES – 49. SARS-2 FAUCI, GRAFENE DARPA-OBAMA, VACCINI GATES-BIDEN-UE. Complotto NWO per Controllo NeuroCerebrale

ORSINI SOTTO ACCUSA PER LA GUERRA MONDIALE DI HITLER

Fatta questa premessa vediamo cosa è accaduto secondo una ricostruzione faziosa, ovvero quel quotidiano La Stampa di proprietà del gruppo editoriale Gedi in cui si è celebrato il matrimonio tra due grandi e impuniti criminali d’Italia. Carlo De Benedetti e John Elkann, membro del Comitato Permanente del Bilderberg e padrone di FCA, la multinazionale che, insieme all’italiana Fiat da cui è nata, ha accumulato 111 anni di inchieste per corruzione in tutto il mondo, rispondendo di poco e nulla.

«Non si placa la bufera social, e non solo, su Alessandro Orsini, il docente universitario della Luiss criticato per le sue analisi in tv sulla guerra in Ucraina. Nella sua ultima partecipazione ad Accordi & Disaccordi, ieri sera sul Nove, per spiegare perché l’ingresso di nuovi Paesi nella Nato rappresenterebbe a suo avviso un pericolo, il professore ha usato un paragone con la seconda guerra mondiale, affermando che Hitler non voleva certo scatenarla, ma che fu colpa degli accordi tipo “articolo 5” del patto della Nato».

FIAT-FCA, 111 ANNI DI PROCESSI: DA TANGENTOPOLI AGLI INTRIGHI COI SINDACALISTI USA E I DITTATORI BRASILIANI

Dopo la tempesta di post sui social in serata è arrivata la nota con cui la Luiss ha spiegato l’interruzione del rapporto e, con esso, anche l’inspiegabile invio al macero di anni di reportage del sito internet Sicurezza Internazionale, prezioso patrimonio di storia geopolitica.

«Durante il programma sul Nove, Orsini aveva affrontato il tema dell’allargamento della Nato ad altri Paesi, facendo però una premessa: “Prima devo chiarire come sia scoppiata la Seconda guerra mondiale. Quando Hitler invase la Polonia non voleva la Seconda Guerra Mondiale. Non è scoppiata perché Hitler a un certo punto ha deciso deliberatamente di attaccare l’Inghilterra, la Francia, la Polonia e la Russia. Hitler non aveva nessuna intenzione di far scoppiare la guerra mondiale» riporta La Stampa

GOLPE NATO IN UCRAINA: LA GENESI – 2. Obama, Soros, 007 MI6 & Kyiv Security Forum

«“È successo che i Paesi europei hanno creato delle alleanze militari, ognuno delle quali conteneva un articolo 5 della Nato, cioè un articolo che prevedeva, nel caso di attacco da parte di un Paese straniero, che tutti i membri della coalizione sarebbero entrati in guerra – prosegue, citando le parole di Orsini, il quotidiano dell’esponente Bilderberg John Elkann – Quello che successe è che il primo settembre del 1939 la Germania invase la Polonia, l’Inghilterra e la Francia si erano alleati con la Polonia, e si creò un effetto domino a cui Hitler non aveva interesse e che Hitler non si aspettava nemmeno che scattasse”».

LOBBY SIONISTE – 1. Fink (BlackRock) & Singer (Elliott) con Soros & Gates nelle Big Pharma antiCovid (Gilead e GSK)

In una prossima inchiesta dal titolo “La Shoah degli AskeNazisti: Hitler e Rockefeller contro gli Ebrei” spiegherò perché l’analisi di Orsini è assolutamente corretta in quanto è stata proprio la Lobby del Movimento Sionista, un’organizzazione politica che pertanto può essere criticata non essendo Semitica, a creare i presupposti della follia nazista per giustificare davanti al mondo arabo la nascita dello Stato di Israele concordata con la Dichiarazione Balfour.

Si tratta di una lettera, scritta dall’allora ministro degli esteri inglese Arthur Balfour a Lord Rothschild, inteso come principale rappresentante della comunità ebraica inglese, e referente del movimento Sionista, con la quale il governo britannico affermava di guardare con favore alla creazione di una “dimora nazionale per il popolo ebraico” in Palestina, allora parte dell’Impero Ottomano, nel rispetto dei diritti civili e religiosi delle altre minoranze religiose residenti. Tale posizione del governo emerse all’interno della riunione di gabinetto del 31 ottobre 1917.

L’OLOCAUSTO ROSSO COMUNISTA COSPIRATO DAI MASSONI

Ovvero nello stesso anno in cui l’Impero Russo dei cristiani Romanov fu rovesciato dalla Rivoluzione Bolscevica orchestrata dagli stessi massoni eredi degli Illuminati di Baviera sostenuti dalla famiglia Askenazita (sedicenti ebrei di origine Cazara e non Israelita) dello Scudo Rosso: i Rothschild.

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


FONTI

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

GOSPA NEWS – DOSSIER LOBBY ARMI

GOSPA NEWS – REPORTAGES ZONE DI GUERRA

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

LOBBY ARMI 5 – PIANO DI GUERRA “NWO” A RUSSIA E CONTRO-INFORMAZIONE. Progetto CEPA con NATO-UE & Industrie Belliche

11 SETTEMBRE, L’EVITABILE STRAGE PERMESSA DALLA CIA. Aiutò Al Qaeda nei Balcani. Ostacolò l’agente FBI O’Neill, Morto nel WTC

SARS-COV-2 DA LABORATORIO: PRESIDENTE AIFA CONFERMA MA DEPISTA. Insinua su Wuhan. Occulta Ruolo Moderna & Gates

Siria 10 anni dopo. CIA TOP SECRET FILE: guerra USA pianificata dal 1983

SUMMIT DI MASSONI IN SFREGIO AL PAPA PER CELARE I COMPLOTTI DI MAZZINI

UKRAINEGATE: SCOTTANTE “MEMO” ACCUSA BIDEN E KERRY, già vice e segretario di Obama. Kiev riavvia l’inchiesta

BIDEN OCCULTA SEGRETI SULL’ASSASSINIO DI JFK! Rinviata Desecretazione Atti. RFK jr: “Oltraggio alla Democrazia Americana”

SARS-2: per difendere “Bilderberg Fake News” lo Stato Italiano censura la Russia che lo aiuta

(Visited 628 times, 88 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

Un pensiero su “PER CENSURARE DOCENTE ANTI-NATO I MASSONI LUISS SI TAGLIANO GLI ZEBEDEI. Chiuso sito Sicurezza Internazionale di Alessandro Orsini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.