Scoop Esplosivo! AUTOPSIE SU 326 VACCINATI MORTI: 3 SU 4 UCCISI DA INIEZIONI COVID. Sul sito Zenodo del CERN Ricerca dell’Università di Michigan

Scoop Esplosivo! AUTOPSIE SU 326 VACCINATI MORTI: 3 SU 4 UCCISI DA INIEZIONI COVID. Sul sito Zenodo del CERN Ricerca dell’Università di Michigan

33.095 Views

Nell’immagine di copertina il sito di ricerche europee Zenodo gestito dal CERN per conto di OpenAIRE e il giovane ricercatore scientifico Nicolas Hulsher mentre presenta la ricerca autorizzata dalla Scuola di Medicina dell’Università del Michigan e condotta insieme a medici di fama mondiale come il cardiologo McCullough e l’oncologo Makis

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION

Iscriviti alla Newsletter Gospa News per leggere la notizia non appena viene pubblicata

Su 326 autopsie di vaccinati morti «un totale di 240 decessi (73,9%) sono stati giudicati in modo indipendente come direttamente dovuti o a cui ha contribuito in modo significativo la vaccinazione COVID-19».

A scriverlo nero su bianco è una ricerca pubblicata in pre-print (ovvero ancora in attesa di revisione paritaria che potrebbe arrivare tra un mese o tra due anni) dal sito Zenodo che non può essere ritenuta una piattaforma poco affidabile in quanto è gestito dal CERN per OpenAIRE.

La ricerca pubblicata sul sito Zenodo gestito dal CERN – link al fondo dell’articolo tra le fonti

Zenodo è un archivio open access per le pubblicazioni e i dati da parte dei ricercatori. Il suo nome deriva da Zenodotos di Ephesos, il primo Direttore della grande biblioteca di Alessandria che ha messo le basi per la costruzione della biblioteconomia.

L’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, comunemente conosciuta con la sigla CERN, è il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle, posto al confine tra la Francia e la Svizzera, alla periferia ovest della città di Ginevra, nel comune di Meyrin. La convenzione che lo istituiva fu firmata il 29 settembre 1954 da 12 stati membri mentre oggi ne fanno parte 23 più alcuni osservatori, compresi stati extraeuropei.

OpenAIRE è un partenariato senza scopo di lucro di 50 organizzazioni, fondato nel 2018 come entità giuridica greca, OpenAIRE A.M.K.E, per garantire un’infrastruttura di comunicazione accademica aperta e permanente a sostegno della ricerca europea.

Nicolas Hulscher, laureato in Scienze, presenta il POSTER sulla sua ricerca all’University of Michigan School of Public Health

Lo studio è stato presentato dal laureato in science (BS) Nicolas Hulscher presso il Dipartimento di Epidemiologia dell’Università del Michigan lo scorso venerdì 17 novembre 2023 durante una “poster session”. In ambito accademico l’esposizione di un “poster”, in un congresso o una conferenza con un focus accademico o professionale, è la presentazione di informazioni di ricerca sotto forma di poster cartaceo che i partecipanti alla conferenza possono visualizzare.

Il giovane Hulsher è stato accreditato con un progetto approvato denominato “Systematic Review of Autopsy Findings in Deaths after COVID-19 Vaccination – Revisione sistematica dei risultati dell’autopsia nei decessi dopo la vaccinazione COVID-19” in cui ha potuto fregiarsi di mentor senior di fama mondiale soprattutto nell’ambito delle inchieste sui danni da sieri genici mRNA o mDNA.

MODERNA CONSAPEVOLE DEI RISCHI DI CANCRO NEI VACCINI mRNA. L’esperto Malone svela Brevetto sul Pericolo di Frammenti DNA Oncogeni

Lo ricerca autorizzata dall’ateneo americano U-M e pubblicata su Zenodo è infatti stata firmata anche da Paul E. Alexander, PhD, Richard Amerling, MD, Heather Gessling, MD, Roger Hodkinson, MD, Mark Trozzi, MD (The Wellness Company), William Makis, MD (Cross Cancer Institute), Harvey A. Risch, MD, PhD (Yale University School of Public Health), Peter A. McCullough, MD, MPH (Truth for Health Foundation).

WUHAN-GATES – 78. LA SINTESI: Intrighi OMS sulla BioArma SARS-Cov-2 e sul Complotto Vaccini. Analisi di McCullough

McCullough, che ha dato risalto all’evento sul suo substack, è il noto cardiologo americano che per primo ha denunciato i pericoli di miocarditi letali, confermati dagli studi FDA, CDC e infine anche dall’EMA, mentre Makis è l’oncologo canadese che ha scoperto il fenomeno del turbo-cancro.

Nei mesi scorsi lo studio era stato pubblicato anche dalla nota rivista britannica The Lancet che però lo aveva ritirato dopo 24 ore perché aveva scatenato – giustamente – una bufera sui media, sui social e di conseguenza nella comunità scientifica internazionale.

TURBO-CANCRO – 2. Molti Casi Gravi/Letali e Nuove Ricerche sui Rischi Vaccini COVID rRNA. Speranza Melatonina…

Ma ora viene nuovamente accreditato dalla presentazione ufficiale presso l’Università de Michigan e dalla pubblicazione sul sito Zenodo gestito dal CERN.

D’altronde soltanto una volontà paranoica di censura potrebbe oscurarlo essendo basato su una semplice analisi di documenti pubblicati sul più importante archivio medico del mondo: la libreria PUBMED gestita dall’NIH, ovvero l’Istituto Nazionale per la Salute del Governo USA.

«Il rapido sviluppo e l’ampia diffusione dei vaccini contro il COVID-19, combinati con un elevato numero di segnalazioni di eventi avversi, hanno portato a preoccupazioni sui possibili meccanismi di danno, tra cui la distribuzione sistemica delle nanoparticelle lipidiche (LNP) e dell’mRNA, il danno tissutale associato alle proteine ​​spike, la trombogenicità, disfunzione del sistema immunitario e cancerogenicità. Lo scopo di questa revisione sistematica è indagare i possibili collegamenti causali tra la somministrazione del vaccino COVID-19 e la morte utilizzando autopsie e analisi post mortem».

“EMA CONOSCEVA LA TOSSICITA’ DEL VACCINO COVID PFIZER-BIONTECH”. Nuovo Studio Esplosivo del Chimico Segalla sulle Nanoparticelle Pericolose dei Sieri mRNA

Si legge nell’Abstract della ricerca che fa riferimento a problematiche già certificate separatamente da altre decine di studi sovente riportati in anteprima da Gospa News come quello del biochimico italiano Gabriele Segalla sulle nanoforme e sugli eccipienti tossici del siero genico Comirnaty di Pfizer-Biontech autorizzato dall’European Medicines Agency nonostante non potesse “non sapere della tossicità delle inoculazioni”.

«Abbiamo cercato tutti i rapporti autoptici e necroscopici pubblicati relativi alla vaccinazione COVID-19 fino al 18 maggio 2023 – riferiscono Hulsher et al. – Inizialmente abbiamo identificato 678 studi e, dopo lo screening dei nostri criteri di inclusione, abbiamo incluso 44 documenti che contenevano 325 casi di autopsia e un caso di necroscopia. Tre medici hanno esaminato in modo indipendente tutti i decessi e hanno determinato se la vaccinazione contro il COVID-19 fosse la causa diretta o avesse contribuito in modo significativo alla morte».

“SPIKE-DEMIA” TRA VACCINATI COI BOOSTER: 83 % CON SINDROME PCVS SIMILE A “LONG COVID”. Studio Indiano conferma il Disastro Sanitario imposto da Gates, NWO & Big Pharma

«Il sistema di organi più implicato nella morte associata al vaccino COVID-19 è stato il sistema cardiovascolare (53%), seguito dal sistema ematologico (17%), dal sistema respiratorio (8%) e da sistemi multipli di organi (7%). In 21 casi sono stati colpiti tre o più apparati. Il tempo medio dalla vaccinazione alla morte è stato di 14,3 giorni. La maggior parte dei decessi si è verificata entro una settimana dall’ultima somministrazione del vaccino. Un totale di 240 decessi (73,9%) sono stati giudicati in modo indipendente come direttamente dovuti o a cui ha contribuito in modo significativo la vaccinazione COVID-19» si legge nello studio consultabile su Zenodo (link a fondo pagina).

Ecco quindi le considerazioni finali dei ricercatori scientifici e medici:

«La coerenza osservata tra i casi in questa revisione con eventi avversi noti del vaccino COVID-19, i loro meccanismi e il relativo eccesso di morte, insieme alla conferma dell’autopsia e alla decisione della morte guidata dal medico, suggerisce che esiste un’alta probabilità di un nesso causale tra COVID-19 vaccini e morte nella maggior parte dei casi. Sono necessarie ulteriori indagini urgenti allo scopo di chiarire i nostri risultati».

VACCINI COVID: GRAVI RISCHI DA SPIKE TOSSICA PERSISTENTE. Per la Doppia Prolina nel mRNA Modificato. Alterazione Nascosta da Autorità Sanitarie USA

La conclusione cauta dello studio è comprensibile in quanto solo rilevando tracce microscopiche di miocarditi nel cuore, di lesioni al cervello e soprattutto l’eventuale presenza della proteina tossica Spike, che può rimanere nel sangue e negli organi umani anche fino a due anni ma può essere accertata solo attraverso uno specifico esame istologico dei tessuti, si può definire con certezza la correlazione.

Ecco perché, per quanto possa apparire paradossale dinnanzi alle autorità sanitarie, ogni deceduto per malori improvvisi, infarto o ictus ischemico cerebrale dovrebbe essere sottoposto ad un’attenta autopsia volta non A CONFERMARE. bensì a ESCLUDERE che tra le concause della morte non vi siano stati i vaccini killer.

“MIOCARDITI LETALI DOPO I VACCINI COVID mRNA”. Dopo una Strage, EMA e Commissione Europea CONFERMANO il Pericolo

Soprattutto alla luce della conferma dell’European Medicines Agency sulle miocarditi letali correlate ai sieri genici mRNA di Pfizer-Biontech e Moderna. Ma anche agli studi della FDA sull’altissimo rischio di ictus in caso di somministrazione combinata tra vaccino antinfluenzale e vaccini Covid, non testate per l’inoculazione contemporanea con altri farmaci, come specificato dalle stesse case produttrici.

Nonostante ciò il Ministero della Salute guidato dal professor Orazio Schillaci, nell’occhio del ciclone per ricerche scientifiche taroccate con un collaboratore che si ostina a negare l’eventuale rischio di correlazione del turbo-cancro coi sieri genici mRNA, avendo sottoscritto una partnership con le Big Pharma nel suo precedente ruolo di rettore dell’università di Roma Tor Vergata e essendo uno speculatore su nuovi vaccini Covid promossi da Bill Gates, si guarda bene da avvertire la popolazione dei pericoli.

MINISTRO SCHILLACI SPECULA SU BIG PHARMA FINANZIATA DA GATES. €700mila Investiti in Biomediche USA che Testano anche Vaccini DNA Covid

E omette di allertare soprattutto i fragili (bambini e immunocompromessi) per i quali le case farmaceutiche di Comirnaty e Spikvax hanno candidamente ammesso che non esistono studi di efficacia e sicurezza dei sieri genici mRNA.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram

Iscriviti alla Newsletter Gospa News per leggere la notizia non appena viene pubblicata


FONTI PRINCIPALI

ZENODO – A SYSTEMATIC REVIEW OF AUTOPSY FINDINGS IN DEATHS AFTER 

GOSPA NEWS – INCHIESTE COVID, VACCINI KILLER E Big Pharma

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

AL VIA LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE CON DOPPIA LICENZA DI UCCIDERE! Mix Pericoloso mRNA Covid + AntiFlu. BionTech : “Combinazione non Testata”

PERICOLI ICTUS DA DOPPIA VACCINAZIONE COVID-INFLUENZA. FDA Conferma Scoop di Gospa News. Bimbo Morto tra Menzogne Big Pharma

VACCINI PERICOLOSI PER I FRAGILI: ACCUSE ALL’AIFA, SILENZIO SU SCHILLACI: Ambigue Inchieste dei Media di Destra: da Giordano a La Verità

NEGA TURBO-CANCRO DA VACCINI ma pubblica STUDI FALSATI! Fact-Checker LUISS è Pupillo d’Oro di Schillaci nello Scandalo Tor Vergata

VACCINI COVID KILLER: CONFERMA DA 325 AUTOPSIE. 74% di Correlazioni in uno Studio Lancet poi Censurato

IL MINISTRO DELLA SALUTE SCHILLACI CON BIG PHARMA & UE SUI SIERI mRNA. Rettore di Università Partner di Pfizer e del Marito di Von der Leyen

VACCINI COVID PRODUCONO SPIKE TOSSICA NEL DNA ANCHE DOPO 2 ANNI! Clamorosa Scoperta dI Microbiologo nel Sangue di Banchiere Svizzero Danneggiato

(Visited 8.081 times, 22 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *