“EMA CONOSCEVA LA TOSSICITA’ DEL VACCINO COVID PFIZER-BIONTECH”. Nuovo Studio Esplosivo del Chimico Segalla sulle Nanoparticelle Pericolose dei Sieri mRNA

“EMA CONOSCEVA LA TOSSICITA’ DEL VACCINO COVID PFIZER-BIONTECH”. Nuovo Studio Esplosivo del Chimico Segalla sulle Nanoparticelle Pericolose dei Sieri mRNA

181.400 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION

«Studiando meticolosamente tutta la documentazione prodotta da EMA per giustificare l’approvazione del cosiddetto vaccino Comirnaty della Pfizer/ BioNTech ho scoperto, non senza sconcerto e indignazione, che in quella stessa documentazione era contenuta la prova schiacciante che EMA sapeva, o quantomeno non poteva non sapere, che quel prodotto era inadeguato alla somministrazione intramuscolare».

E’ quanto dichiara il chimico italiano Gabriele Segalla alla luce del suo nuovo studio pubblicato in peer-review sulla rivista scientifica americana International Journal of Vaccine Theory, Practice, and Research (IJVTPR), con il titolo “Citotossicità Apparente e Citotossicità Intrinseca dei Nanomateriali Lipidici Contenuti in un Vaccino a mRNA COVID-19”.

IL VACCINO DI PANDORA – 2. Video sul Nuovo Studio di Segalla inchioda EMA sui Pericoli dei Sieri Genici mRNA Covid

Palesi errori nella Valutazione Scientifica dell’European Medicines Agency

Tale studio rivela non solo la responsabilità di Pfizer/BioNTech ma soprattutto i gravi e palesi errori contenuti nel rapporto ufficiale di valutazione scientifica di EMA (European Medicines Agency) del 19 febbraio 2021, con cui è stata convalidata l’immissione sul mercato europeo di un preparato medicinale imperfetto e inadatto all’inoculazione intramuscolare.

Il chimico italiano Gabriele Segalla

Dopo il primo studio pubblicato il 26 gennaio 2023, il dott. Segalla ha approfondito ulteriormente la questione, riuscendo a risalire a quella che potrebbe essere definita la “pistola fumante”, sul cui calcio si riscontrano le impronte inconfutabili di EMA.

«Un altro pericolo taciuto dal fabbricante e da EMA – continua Segalla – riguarda la stessa piattaforma mRNA. I lipidi ionizzabili utilizzati per la formazione delle nano particelle che veicolano l’mRNA, sebbene apparentemente neutri ed innocui, una volta introdotti e rilasciati all’interno della cellula, attraverso un meccanismo di tipo “cavallo di Troia”, assumono una elevata carica elettrica positiva, rivelando così tutta la loro citotossicità intrinseca e il loro potenziale distruttivo intracellulare».

“NANOFORME TOSSICHE NEL VACCINO PFIZER-BIONTECH”. Studio “Esplosivo’ in ESPOSTO della POLIZIA. Pubblicato dal biochimico Segalla in Italia e USA

«Il preparato medicinale denominato Comirnaty di Pfizer-BioNTech è una dispersione acquosa di nanomateriali lipidici, destinata a costituire, dopo lo scongelamento e la diluizione, il prodotto finito per iniezione intramuscolare. Nel presente studio vengono esaminate alcune evidenti criticità chimico-fisiche del preparato, in particolare per quanto riguarda il pKa (costante di dissociazione acida) apparente e intrinseco del suo principale eccipiente, il lipide ionizzabile cationico ALC-0315».

Si legge nell’abstract della ricerca condotta da Segalla, dottore in Chimica Pura (Chimica Organico – Biologica), specialista in Chimica delle micro-emulsioni e dei sistemi colloidali, CEO & Chief Scientist di Multichem R&D Italy che poi sintetizza i motivi della pericolosità di tali sostanze.

«L’altissimo valore del suo pKa intrinseco provoca, dopo l’internalizzazione e la fuoriuscita endosomiale delle LNP, un improvviso aumento della sua concentrazione di carica cationica e di conseguenza la formazione di citochine pro- infiammatorie e ROS (specie reattive dell’ossigeno), che possono disgregare la membrana mitocondriale e rilasciarne il contenuto, causare errori di traduzione dell’RNA, polimerizzazione delle proteine e del DNA, mutazioni del DNA, distruzione della membrana nucleare e conseguente rilascio del suo contenuto».

Le Nanoforme Tossiche di un Farmaco Imperfetto

Il meccanismo pericoloso e potenzialmente nocivo del ROS era stato illustrato dal chimico lombardo nella sua precedente ricerca in cui aveva segnalato le nanoforme tossiche dei sieri genici mRNA di Comirnaty denunciando anche le successive modifiche apportate dalla Pfizer-Biontech al prodotto “difettoso” che, pertanto, a suo giudizio, poteva essere definito un “farmaco imperfetto” tale da configurare una violazione all’articolo 443 del Codice Penale.

Il nuovo studio, basato anche su 36 referenze letterarie, non solo conferma tale pericolosità ma getta clamorose ombre sull’operato dell’EMA, l’ente di regolazione dei farmaci dell’Unione Europea, che non si sarebbe accorto di una macroscopica criticità del cosiddetto vaccino Covid (ritenuto in realtà una terapia genica dallo studio di una biologa francese).

Si legge ancora nel sommario del documento scientifico appena pubblicato:

«Inoltre, il valore apparentemente basso di pKa (6,09) di ALC-0315 associato ad altri lipidi nei LNP, non è adatto all’applicazione intramuscolare. Il suo valore è troppo basso per consentire una corretta trasfezione delle cellule ospiti, nonostante quanto affermato da EMA (European Medicines Agency) nel suo Assessment report del 19 febbraio 2021, in flagrante contraddizione con la stessa fonte bibliografica ivi citata».

Segalla: “Immediata Sospensione delle Vaccinazioni Covid a base di mRNA-LNP”

«Inoltre, l’eccezionale penetrabilità, la mobilità, la reattività chimica e l’accumulo sistemico di nanoparticelle lipidiche cationiche incontrollabili, con alti livelli di citotossicità, rilasciate in sedi biologiche imprevedibili, anche lontane dal sito di inoculazione, sono tutti fattori che possono portare a un disastro medico senza precedenti. Si raccomandano ulteriori studi e verifiche immediate, tenendo nel frattempo in considerazione, in accordo con il principio di precauzione, l’immediata sospensione delle vaccinazioni con i vaccini COVID-19 a base di mRNA-LNP».

Si conclude così il sommario dello studio del chimico italiano.

NANOPARTICELLE INFIAMMATORIE NEI SIERI GENICI mRNA. “Riducono Risposta Immunitaria con Danni Ereditari”, Studio Thomas Jefferson University

Le sue conclusioni sulla pericolosità infiammatoria degli eccipienti ALC e delle nanoparticelle rilanciano in modo assai più grave gli allarmi già segnalati dall’affidavit pubblicato dal tenente colonnello americano Theresa Long, Ufficiale Medico US Air Force, da una ricerca della biofisica del MIT Stephanie Seneff ma soprattutto dello studio di alcuni ricercatori del Dipartimento di Microbiologia e Immunologia della prestigiosa Thomas Jefferson University di Philadelphia.

Ecco perché il chimico italiano nelle conclusioni del suo lavoro scientifico ha invocato l’immediata sospensione delle vaccinazioni con tutti i vaccini COVID-19 a base di mRNA e nanoparticelle lipidiche ionizzabili.

“VACCINI COVID FARMACI IMPERFETTI. SCIENZA E POPOLAZIONE VITTIME DEL VACCINISMO”. Accuse del Prof. Bellavite in un’Intervista Scientifica Esclusiva

Un’istanza già avanzata da molti altri scienziati internazionali tra cui l’oncologo britannico Angus Dalgleish della St. George University di Londra, l’immunologa Loredana Frasca, capogruppo per gli studi sull’immunologia delle malattie autoimmuni dell’Istituto Superiore della Sanità di Roma, e il medico chirurgo specialista in Ematologia Clinica nonché professore emerito dell’Università di Padova, Paolo Bellavite che, in un’intervista esclusiva per Gospa News, sostenne i concetti di Segalla sul “farmaco imperfetto”. 

I risultati del precedente studio del dott. Segalla sono stati presentati in forma comprensibile anche ai non addetti ai lavori, in un docu-video di 45 min, realizzato da ArtistDocu Production di Firenze e intitolato “Il Vaccino di Pandora”. (link in calce, qui la sintesi riassunta da Segalla in un recente convegno e le parti essenziali pubblicate da Gospa News su Rumble)

7 EURODEPUTATI CHIEDONO IL RITIRO DEI VACCINI COVID. Per Miocarditi Letali, Malori Improvvisi e Sicurezza Incerta nei Fragili

Visto il grande interesse suscitato da questa iniziativa, la ArtistDocu Production sta preparando un altro video, che riassumerà il contenuto di questo secondo clamoroso studio del dott. Segalla.

Questa nuova ricerca è destinata a fare grande clamore nell’Unione Europea dopo la recente quanto tardiva ammissione dell’EMA sui rischi di miocarditi letali correlati ai sieri genici mRNA Comirnaty (Pfizer-Biontech) e Spikevax (Moderna) che hanno indotto 7 eurodeputati a presentare un’interrogazione per la revoca delle immissioni in commercio di tali vaccini.

Avvocati Liberi: “Un Falso Documentato”

«Numerosissimi sono gli studi su possibili effetti genotossici dei lipidi ionizzabili contenuti nei vaccini a RNA ma, ciononostante,  l’EMA, nel suo rapporto di valutazione del 19.2.21, sorprendentemente affermava: “Non sono stati condotti studi di genotossicità o cancerogenicità»

E’ quanto scrivono gli Avvocati Liberi di ALI in un comunicato con cui commentano la nuova ricerca di Segalla dopo aver utilizzato le precedente come perizia di parte in un  esposto alla Procura della Repubblica insieme al sindacalista di polizia Antonio Porto (ex LES ora segretario nazionale OSA Polizia). 

CONTAMINAZIONE NEI VACCINI COVID: Celata da Pfizer ma CONFERMATA dal Canada. Immunologi: “DNA di SV40 causa Turbo-Cancro”

«I componenti della formulazione del vaccino sono lipidi e RNA che non dovrebbero avere un potenziale genotossico….secondo le linee guida, non sono stati eseguiti studi di genotossicità o cancerogenicità. Non si prevede che i componenti del vaccino (lipidi e mRNA) abbiano un potenziale genotossico. Ciò è ritenuto accettabile per il CHMP. 1”. Ecco, ciò è un falso documentato ed EMA sapeva o, quantomeno, non poteva non sapere» aggiungono i legali.

ALI: “Denunceremo l’EMA alla Procura Europea per Avvelenamento dei Popoli”

«I principali rischi collegati all’uso di nanomateriali di questo tipo sono la loro tossicità dose-dipendente, l’epatotossicità e l’infiammazione polmonare, l’aumento dei livelli intracellulari di calcio, o l’emolisi, la pseudoallergia, risposte immunologiche acute e shock anafilattico, infiammazioni in organi non previsti dal suo destino biologico (es. cervello, placenta e testicoli), conseguenze tossicologiche e genotossiche, la morte cellulare [apoptosi], il blocco dei piccoli vasi sanguigni e linfatici, il rischio dell’insorgere di tumori (inclusa la leucemia), il rischio di errori di traduzione dell’RNA e di mutazioni del DNA, oltre il superamento dei limiti alla dose tollerabile con “richiami” ripetuti frequentemente che evoca un rischio molto grave per la salute pubblica».

VACCINI COVID: GRAVI RISCHI DA SPIKE TOSSICA PERSISTENTE. Per la Doppia Prolina nel mRNA Modificato. Alterazione Nascosta da Autorità Sanitarie USA

«Ecco perché l’omissione della verifica di studi approfonditi nelle appropriate sedi istituzionali, cliniche e forensi, anche in relazione ad eventuali nessi causali o concausali, oltre che l’ampia eterogeneità patologica di eventi avversi gravi o letali che si sono verificati e si stanno ancora verificando in conseguenza delle vaccinazioni anti covid, associati al rifiuto delle Istituzioni di prendere atto della grave situazione in cui versa una parte rilevante della popolazione vaccinata, costituisce un crimine contro la fede e la salute pubblica» conclude il comunicato di ALI.

“STATUS CRIMINALE”: I DECESSI NASCOSTI DEI VACCINATI COVID. Nuovo Libro del Criminologo Mendola a Firenze

Per questo Avvocati Liberi, «chiede l’interruzione immediata della somministrazione e commercializzazione di tali farmaci, con la promessa di continuare a tutelare la salute dei cittadini in ogni sede, anche nell’UE, denunciando alla Procura europea l’EMA ed i diretti responsabili dell’avvelenamento dei popoli.»

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

IJVTPR Journal – Apparent Cytotoxicity and Intrinsic Cytotoxicity of Lipid Nanomaterials Contained in a COVID-19 mRNA Vaccine

LO STUDIO IN UNA COPIA DI CORTESIA IN ITALIANO (traduzione non ufficiale)

IL VACCINO DI PANDORA – Video Integrale 

GOSPA NEWS – INCHIESTE COVID, VACCINI & BIG PHARMA

GOSPA NEWS – WUHAN-GATES DOSSIER

“TROPPI RISCHI CANCRO, VACCINI COVID mRNA VIA DAL MERCATO”. Articolo Shock di Oncologo Britannico dell’Università di Londra

COVID: “STOP VACCINI GENICI mRNA E mDNA! CAUSANO MIOCARDITI, DANNI IMMUNITARI E TUMORI”. Allarmante Studio dall’Istituto Superiore della Sanità

“I VACCINI COVID mRNA SONO COME TERAPIE GENICHE”. Studio di Biologa Francese denuncia Omessi Controlli EMA sulla Genotossicità

“COSI’ I VACCINI COVID UCCIDONO E DANNEGGIANO L’UOMO”. Scienziata del MIT spiega Meccanismi di Morti Improvvise, Coaguli di Sangue, Mucca Pazza e Malattie Autoimmuni

“RISCHIO ATTACCHI DI CUORE PER PILOTI VACCINATI COVID: NON DEVONO VOLARE”. Ufficiale Medico US Air Force denuncia anche Sostanze Tossiche nei Vaccini

“MIOCARDITI LETALI DOPO I VACCINI COVID mRNA”. Dopo una Strage, EMA e Commissione Europea CONFERMANO il Pericolo

(Visited 6.728 times, 34 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *