BIDEN & MELONI CONDANNANO GAZA ALLA FAME! Stop Fondi all’Agenzia UNRWA perché 12 impiegati su 13mila hanno Esultato per Hamas sui Social

BIDEN & MELONI CONDANNANO GAZA ALLA FAME! Stop Fondi all’Agenzia UNRWA perché 12 impiegati su 13mila hanno Esultato per Hamas sui Social

3.576 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION

Non c’è sta stupirsi che una premier come Giorgia Meloni – capace di togliere il Reddito di Cittadinanza agli italiani più poveri lasciandolo ai drogati – si sia accodata ai leader occidentale del cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale che sostengono la logica delle guerre dal oltranza in Ucraina e in Palestina per favorire i loro amici della Lobby delle Armi…

Da passivi complici del regime sionista del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu nel genocidio dei Palestinesi (Musulmani e Cristiani) ora alcuni paesi occidentali guidati dagli USA del presidente Joseph Biden sono diventati parte attiva nel progetto di sterminio finalizzato al depopolamento della Striscia di Gaza per dare corso al progetto della “Grande Israele” e derubare gli arabi dei giacimenti di gas del Marine Gaza.

VIA IL REDDITO DI CITTADINANZA AI POVERI MA RESTA AI DROGATI! Così Meloni rischia di Incentivare la Tossicodipendenza e i Manovali delle Mafie

Otto paesi hanno sospeso i futuri finanziamenti all’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi (UNRWA)nel Vicino Oriente nel quadro di un’indagine sulle accuse contro alcuni lavoratori: 12 sui circa 13mila dipendenti dell’UNRWA che operano a Gaza.

“UE COMPLICE DEL GENOCIDIO DEL CRIMINALE DI GUERRA NETANYAHU”. Forti Accuse dalla Ministra Spagnola

La proporzione della percentuale di presunti sostenitori di Hamas si commenta da sola e palesa la faziosità criminale dei paesi occidentali che hanno tolto le vitali sovvenzioni per la popolazione stremata da tre mesi di bombardamenti quotidiani dell’Esercito Israeliano e dalla distruzione di infrastrutture di risorse essenziali, ospedali, chiese ecc.

Non solo. Al momento non esiste alcuna prova certa di una reale collusione operativa dei 12 ma tutto si regge sulle denunce del governo israeliano che ha già espresso palesemente la volontà di depopolare la Striscia di Gaza.

L’OLOCAUSTO SIONISTA A GAZA PUO’ PROSEGUIRE! Corte Mondiale succube di Israele: Non Impone il Cessate il Fuoco per Fermare il Genocidio dei Palestinesi

La Segnalazione dall’ONG fondata da un Sionista Americano

Inoltre l’inchiesta nasce dal sito UN Watch fondato da Morris Berthold Abram è stato un pioniere del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti, prestando servizio come avvocato in casi cruciali per i diritti di uguaglianza degli afroamericani e uno dei principali redattori della convenzione delle Nazioni Unite contro la discriminazione razziale.

Abram, di origini ebraiche dell’Europa centrale e orientale, è cresciuto nella piccola città rurale di Fitzgerald, nello stato della Georgia, nel sud degli Stati Uniti.

“LA STRISCIA DI GAZA VA DEPOPOLATA”. Ministro Israeliano ammette l’Obiettivo del Genocidio NaziSionista per Ultimare la “Nakba” del 1948

UN Watch non ha portato prove di complicità concreta complicità attiva ma ha semplicemente segnalato alcuni post dei 12 che hanno esultato sui social all’attacco di Hamas del 7 ottobre,

«Secondo un nuovo rapporto di UN Watch, almeno dieci diversi dipendenti dell’UNRWA stanno utilizzando i social media per incitare palestinesi ad attacchi con coltellate e sparatorie contro ebrei israeliani, con uno che invita Facebook ad “accoltellare i cani sionisti”»,

Dei 12, nove sono stati licenziati, uno è confermato morto e l’identità di due è in fase di chiarimento, ha detto domenica in una dichiarazione il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres.

Ma ciò è bastato a Biden, Meloni & co. per togliere i finanziamenti agli altri 13mila dipendenti UNRWA.

GAZA, DONBASS, ROJAVA: Il Genocidio dei Regimi Sionisti, FiloNazisti e Jihadisti è la “Nuova” Arma Geopolitica USA-NATO

Come ha riportato NBC News, il commissario generale dell’UNRWA Philippe Lazzarini ha affermato che la sospensione dei finanziamenti da parte dei paesi che rappresentano gran parte del suo bilancio servirà ad esacerbare la crisi umanitaria della regione, alimentata dal taglio di carburante e forniture.

“È scioccante vedere una sospensione dei fondi all’Agenzia in reazione alle accuse contro un piccolo gruppo di dipendenti, soprattutto considerando l’azione immediata che l’UNRWA ha intrapreso rescindendo i loro contratti e chiedendo un’indagine trasparente e indipendente”, ha affermato in una nota.

L’agenzia ha affermato di avere uno staff di circa 13.000 persone a Gaza, di cui circa 3.000 continuano a lavorare nell’enclave. “L’UNRWA condivide ogni anno l’elenco di tutto il suo personale con i paesi ospitanti, compreso Israele”, ha affermato Lazzarini nella nota. “L’Agenzia non ha mai ricevuto alcuna preoccupazione su specifici membri del personale.”

ULTERIORI DETTAGLI SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

Western Retaliation vs UNRWA Agency in Gaza due to 12 Employees (among 13,000) have supported Hamas Attack on Social

REGALO NAZI-SIONISTA AL PAPA. Cecchino Israeliano Uccide due Cristiane della Parrocchia di Gaza. 3 Razzi contro il Convento delle Suore

LO SCHEMA “GRANDE ISRAELE”: RICETTA ANGLO-SIONISTA PER L’ARMAGEDDON. Giochi di Potere anche sul Gas dietro la Guerra di Gaza

ATTACCO HAMAS PER “FALSE FLAG” ISRAELE: Ignorati Allarmi dall’Egitto. Ex Agente CIA svela Trappola di Bibi e Mossad per Radere al suolo Gaza

LOBBY ARMI – 15. Inchiesta UE sui Missili all’Ucraina. Giallo su quelli Italiani Secretati da Crosetto, Amico dei Signori della Guerra

 

(Visited 258 times, 9 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *