STRAGE BUS MESTRE: CRESCONO VITTIME E GIALLO SUL MALORE “DA VACCINO” DELL’AUTISTA. Ora 22 Morti. Primi Risarcimenti “provvisori” a una Famiglia

STRAGE BUS MESTRE: CRESCONO VITTIME E GIALLO SUL MALORE “DA VACCINO” DELL’AUTISTA. Ora 22 Morti. Primi Risarcimenti “provvisori” a una Famiglia

5.402 Views

di Carlo Domenico Cristofori 

Il giallo cresce tra le nebbie della laguna veneta in attesa che la Procura della Repubblica di Mestre e gli avvocati di parte rompano il “muro di gomma” innalzatosi sul caso della strage del bus di Mestre sul disastro di Ustica: 22 morti e alcuni feriti gravi nel comune alle porte di Venezia il 3 ottobre 2023 per l’automezzo precipitato da un cavalcavia per cause ancora avvolte dal mistero, 81 nella caduta del DC9 Itavia colpito da un missile il 27 giugno 1980 ad opera di un’ancora ignota potenza straniera dopo 43 anni di menzogne, occultamenti e depistaggi di Stato.

STRAGE DI USTICA: MENZOGNE NASCOSTE PER 43 ANNI DA AMATO. L’ex Presidente della Consulta andrebbe Arrestato per Alto Tradimento

Le 21 vittime iniziali sono salite a 22 perché il 4 aprile è morta all’ospedale di Padova anche la turista spagnola Rosalia Rodriguez Mendez, 52 anni, una dei 15 passeggeri rimasti gravemente feriti dopo l’incidente.

Cresce il Giallo tra le Nebbie della Laguna 

Il giallo sulla laguna nelle ultime settimane è cresciuto non solo a causa del silenzio del procuratore Bruno Cherchi che nell’immediatezza della tragedia fu invece prodigo di dichiarazione per annunciare un severo riserbo poi clamorosamente “bucato” da indiscrezioni dei quotidiani volte a smentire subito, prima ancora dell’esito finale della perizia, il malore dell’autista Alberto Rizzotto, 40 anni.

Tale imprevisto mediatico fu perentorio nel vano tentativo di arrestare una marea di post circolati sui social che mettevano il decesso  in correlazione col vaccino Covid di cui si era lamentato con gli amici (iscrivendosi anche al gruppo FB “Danni collaterali”) e, dopo il quale, si era recato al pronto soccorso per una patologia che la famiglia non ha voluto svelare.

Ora l’anticipazione di uno stralcio della perizia avvalora ancora di più che la patologia cardiaca di Rizzotto sia stata causata proprio dai sieri genici mRNA che fu costretto a inocularsi per poter continuare a lavorare…

MAREA DI PROBLEMI AL CUORE TRA I PILOTI VACCINATI DELLA MARINA. Dati Inquietanti dagli USA, Danni Occultati in Italia

Rammentiamo che il compianto conducente, integerrimo nel suo lavoro, è figlio di un ex generale dell’Aeronautica Militare che non farebbe certo fare bella figura all’Arma Azzura – in cui si sono verificate misteriose morti di piloti vaccinati  – qualora avesse anche solo ipotizzato, come avrebbe dovuto almeno fare per amore della verità sulla morte del congiunto, una possibile correlazione con il siero genico mRNA che può uccidere in almeno 14 modi diversi come dimostrato da una nostra inchiesta basata solo su ricerche scientifiche pubblicate sulle più autorevoli riviste mediche.

Ma evidenziato anche da un rapporto ufficiale sui danni da vaccino dell’US Navy, la marina americana

Se Gospa News si ostina a non mollare l’osso dopo le continue smentite sul malore sotto il profilo giornalistico è a causa delle continue ed enormi contraddizioni sulle indiscrezioni trapelate in relazione alla perizia sul cuore malato di Rizzotto ma anche, sotto il profilo morale, perché domani non si debba piangere altre vittime causate da un conducente, soprattutto alla luce della denuncia di un esperto pilota dell’aviazione civile australiana che ha definito i vaccinati in volo – o alla guida – “bombe a orologeria”.

“PILOTI AEREI: ‘BOMBE A OROLOGERIA‘ PER DISTURBI DA VACCINI COVID”. Allarme da Capitano Australiano. BOOM di SOS per Malori in Volo

Mentre si apprende l’ottima notizia che l’assicurazione dell’azienda La Linea che garantiva la copertura al bus ha dato risarcimento alla prima famiglia vittima dell’incidente, ciò che è viene a galla sulla perizia sul cuore dell’autista, successiva a quella generale effettuata dalla magistratura solo alla presenza di un perito della famiglia del conducente deceduto ma senza quella dei consulenti degli indagati (misteriosamente indagati dopo questo atto irripetibile) tanto che renderà facile a un bravo avvocato cassazionista l’annullamento di qualsiasi sentenza di condanna…

Gravi Contraddizioni tra i Quotidiani sul Malore dell’Autista

«Le indagini coordinate dal pm Laura Cameli sono arrivate fino a un unico punto: escludere la certezza che l’autista del mezzo, il 40enne trevigiano Alberto Rizzotto, possa aver avuto un malore evidente. Ma in realtà nemmeno su questo le parti sono d’accordo, perché agli atti c’è una relazione della professoressa Cristina Basso, specialista delle «morti improvvise», secondo cui comunque Rizzotto aveva una situazione cardiaca grave, con le arterie ostruite, compatibile con quella di un malore».

STRAGE DI MESTRE COME USTICA! Giallo Perizie sull’Autista. (Per ora) VINCE CARDIOLOGA PRO-VAX Negando MALORE come Negò Miocarditi da Vaccini mRNA

E’ quanto ha scritto il Corriere nell’articolo (link tra le fonti) di alcuni giorni fa sui primi risarcimenti dopo una grandinata di lanci di agenzie sulla smentita di tale perizia interpretandola invece come l’esclusione di tale disturbo come causa del decesso da parte della dottoressa Basso, esperta di malori improvvisi ma anche sfegatata PRRO-VAX al punto da firmare – in piena campagna vaccinale – uno studio che negava ogni certezza sulle correlazioni tra vaccini Covid e miocarditi, peraltro pubblicato sul Giornale Italiano di Cardiologia sponsorizzato da AstraZeneca, produttrice del siero genico mDNA Vaxzevria poi ritirato dal commercio nell’Unione Europea (ma non nel Regno Unito).

Rammentiamo che l’European Medicines Agency, nel settembre 2023, ha poi costretto le Big Pharma Moderna e Pfizer-Biontech a inserire nel foglietto illustrativo dei loro vaccini Spikevax e Comirnaty l’avvertenza del rischio di miocarditi e pericarditi LETALI. Di cui la casa farmaceutica di New York era a conoscenza fin dal 2021…

Clamoroso! DAL 2021 PFIZER SAPEVA DEI RISCHI MIOCARDITI DA VACCINI mRNA NEI BAMBINI. Ma li ha Usati come Cavie Umane!

Vediamo ora cosa risponde il Gazzettino che sembra aver attinto ad alcune frasi della perizia di parte della Procura: «Secondo l’analisi del medico legale “la causa del decesso del signor Alberto Rizzotto è identificata in uno sfacelo cranio encefalico e asfissia meccanica violenta con aspirazione di sangue in politrauma della strada. Si tratta di morte rapida, ma non immediata, con breve sopravvivenza del de cuius in seguito allo sfacelo cranio encefalico”».

«Non risultano esservi elementi tecnico oggettivi idonei a sostanziare compiutamente l’ipotesi che il signor Rizzotto soffrisse di una coronaropatia sintomatica. I rilievi emersi dall’approfondimento cardio-patologico svolto dalla professoressa Basso risultano più probabilmente riconducibili ad un quadro silente, asintomatico in vita» aggiunge il quotidiano diffondendo frasi che smentiscono il malore come era lecito attendersi da una cardiologa che negò le morti di miocarditi correlate ad essi.

Ma come sanno bene i lettori più attenti di Gospa News proprio le patologie cardiache SILENTI sono esplose nel mondo dopo la campagna vaccinale Covid come dimostrato da uno studio medico svizzero che mette in correlazione il fenomeno proprio coi vaccini. Pertanto proprio la stessa cardiologa PRO-VAX implicitamente conferma una probabile correlazione coi sieri genici mRNA e a problemi al cuore che nei vaccinati possono esplodere da un momento all’altro, transfomandoli in “bombe a orologeria” come ben esemplificato dal pilota australiano.

“LESIONI CARDIACHE NASCOSTE IN DECINE DI MILIONI DI VACCINATI COVID CON MODERNA”. Studio Shock dalla Svizzera

In mezzo a un giallo pericolosissimo da sostenere anche per mancanza di contraddittorio mediatico con i periti degli indagati coinvolti nell’autopsia: il titolare dell’azienda di trasporti e dei funzionari comunali sotto inchiesta per la scarsa manutenzione al guardrail del viadotto e in particolare per il varco privo della doppia barriera dove si è incuneato il bus facendo il salto fatale.

Va infatti ricordato, che anche a causa di una tardiva nomina giudiziaria degli  avvocati delle 22 vittime straniere, nessuna di esse ha nominato un perito di parte che potesse assistere almeno all’esame del cuore.

Prime Offerte di Risarcimenti alle Vittime

L’unica buona notizia giunge proprio in merito ai danneggiati.

Allianz, il colosso assicurativo che tutela la società La Linea – proprietaria dell’autobus elettrico Yutong precipitato – ha iniziato le prime trattative per i risarcimenti: a una famiglia, in particolare, sarebbero già stati dati oltre 200 mila euro. Ci sono poi contatti con vari legali e in mezzo ci sono anche delle società del territorio specializzate in infortunistica. Riservandosi però un’azione di manleva sul Comune di Mestre nel caso fossero accertate inadempienze nell’inchiesta proprio in relazione alle perizie sul guardrail ancora in corso.

Le prime lettere di offerta da parte dalla compagnia di assicurazione sono state indirizzare alla coppia di giovani tedeschi, Nico Pierre Volkmann e Maike Annabelle Frommherz, che in quella strage persero la figlioletta Charlotte, di appena 17 mesi.

«Lui, 28 anni, riportò ferite alla testa e alla schiena e fu dimesso dall’ospedale già dopo qualche giorno. Ma per lei, 27 anni, ricoverata in terapia intensiva e rimasta a lungo in prognosi riservata, le lesioni sono state ben più gravi e a tutt’oggi il suo quadro clinico non è definito. Un esito particolarmente drammatico, insomma, per cui i legali dei familiari hanno ipotizzato un risarcimento di qualche milione. Ora l’acconto offerto da Allianz si aggirerebbe tra i 200 e i 300mila euro. Una piccola parte, appunto, solo l’avvio di quella battaglia per i risarcimenti che si annuncia complessa e annosa» spiega il Gazzettino .

Carlo Domenico Cristofori
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram

Se vuoi il SOCIAL LIBERO segui il Direttore di GOSPA NEWS e ISCRIVITI a SCENARIO.PRESS


FONTI PRINCIPALI

CORRIERE – Strage del bus a Mestre, i primi risarcimenti: ma Allianz chiede i soldi al Comune

GAZZETTINO – Strage del bus di Mestre, arrivano i primi risarcimenti da Allianz. Offerta alla famiglia che perse la figlia di 17 mesi. «Ma alla fine pagherà il Comune»

GOSPA NEWS – INCHIESTE COVID, BIG PHARMA & VACCINI

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

STRAGE DI MESTRE COME USTICA! Giallo Perizie sull’Autista. (Per ora) VINCE CARDIOLOGA PRO-VAX Negando MALORE come Negò Miocarditi da Vaccini mRNA

Clamoroso! STRAGE BUS MESTRE: “PROBLEMI AL CUORE PER L’AUTISTA”. Nuova Autopsia rilancia l’IPOTESI MALORE nel Vaccinato Alberto Rizzotto

DOPO I VACCINI COVID ANCHE I TOP-GUN PRECIPITANO! Strage di Piloti in Italia e USA. In Volo gli Effetti Indesiderati tra Allarmi e Negazionismi

STRAGE BUS: OMBRE SULL’AUTOPSIA ALL’AUTISTA. Condotta da Medico PRO-VAX, senza Periti di Parti lese. Ora Nuovo Esame

“BOOM DI MORTI PER INCIDENTI STRADALI DA LONG COVID” Allarme da Epidemiologo di Yale sul Disturbo causato anche dai Vaccini mRNA

MIOCARDITI: STRAGE DA VACCINI MRNA COVID! Altri 28 Morti Confermati da Autopsie (Studio), 18mila Reazioni Avverse, 10mila Infarti Misteriosi

(Visited 491 times, 10 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *