SHOW FARSA SUI MIGRANTI PER CELARE GREAT RESET UE. Immigrati in Fuga da Guerre NATO usati per Distrarre dal Complotto BCE sui Mutui

SHOW FARSA SUI MIGRANTI PER CELARE GREAT RESET UE. Immigrati in Fuga da Guerre NATO usati per Distrarre dal Complotto BCE sui Mutui

22.244 Views

d Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Ieri Afghanistan, Iraq, Kosovo, Serbia, Libia e Siria. Oggi l”Ucraina. Il fenomeno delle migrazioni nel Mar Mediterraneo e nell’Unione Europea è esploso in modo disastroso a causa delle Guerre NATO in Medio Oriente e Africa che proseguono ancora oggi insieme alle Sanzioni imposte dall’Unione Europea ai regimi ritenuti “nemici“ perché alleati della Russia.

Il teatrino messo in scena a Lampedusa dalla premier italiana Giorgia Meloni insieme alla sua “sorella di guerra” Ursula Von Der Leyen, presidente della Commissione Europea, è una farsa studiata ad arte per distrarre gli Italiani che ragionano con le viscere anziché con la testa.

“DOPO 12 ANNI DI GUERRA E IL TERREMOTO BASTA SANZIONI SULLA SIRIA”. Il Grido Straziante delle Monache Cistercensi Italiane ad Azeir

E’ infatti facile soffiare sulla piaga dell’invasione clandestina, come hanno fatto il ministro Matteo Salvini e la sua alleata francese Marine Le Pen per cominciare la campagna elettorale verso le Elezioni Europee del giugno 2024 e come ha fatto il generale Roberto Vannacci che è stato servente complice dell’Alleanza Atlantica di quelle guerre sanguinose.

Diventa una sceneggiatura ancor più semplice se i media del mainstream soffiano sul fuoco dei morti in mare per naufragio (come capitava già ai tempi dell’apostolo San Paolo salvatosi per miracolo della Divina Provvidenza nel suo viaggio dalla Terra Santa a Roma) scordandosi che quelle migrazioni sono state determinate dai conflitti del nuovo colonialismo “democratico” delle Primavere Arabe, come abbiamo evidenziato in varie inchieste, con la complicità della Mafia Nigeriana che ha veicolato gli africani nel Vecchio Continente per usarli come come manovalanza criminale o sfruttarli come nuovi schiavi.

MAFIA NIGERIANA – 3. I Veri Padroni dei Migranti in Fuga dalle Guerre NAT0. Tratta dalla Libia “protetta” dai Jihadisti Turchi e dal Petrolio

Ciò è avvenuto con la complicità della Mafia Italiana (‘Ndrangheta, Cosa Nostra e Camorra) che troppo spesso viene sorpresa in affari con la Massoneria e la politica di quegli stessi partiti che imprecano, in modo differente, sul dramma delle migrazioni.

Possibili nuove missioni navali, rimpatri più veloci e corridoi umanitari per l’immigrazione legale: questi tra i punti principali del piano d’azione presentato oggi da Ursula von der Leyen per essere al fianco dell’Italia nel combattere l’emergenza migranti.

VANNACCI: SPIA NATO A MOSCA E INFILTRATO NWO NELL’ANTI-SISTEMA. Fusaro sbaglia a Sminuire il Generale “Gate-Keeper” di Destra

Meloni ha risposto con la gigantesca ovvietà sul fenomeno che ci sentiamo ripetere da oltre 10 anni: bisogna fermare le partenze.

In minima parte ci era riuscito l’ex Ministro dell’Interno del Governo Gentiloni nel 2017 quando stipulò un accordo “criminale” giungendo a pagare 5 milioni di dollari il rais libico Fitouri Al Dabbashi, uno dei leader dei clan di Tripoli vicini al Governo Nazionale della Libia, sebbene il fratello fosse stato arrestato per il favoreggiamento dell’immigrazione di jihadisti dell’ISIS dalla Tunisia.

Ma il Consiglio dei Ministri tenutosi oggi, lunedì 18 settembre, ha varato misure diametralmente opposte confidando nell’UE e negli Stati Africani per gli interventi oltre frontiera.

In mezzo a una fanfara di chiacchiere autocelebrative Meloni ha infatti annunciato l’inserimento all’interno del decreto Sud delle nuove norme che di fatto si concretizzano in due atti che riguardano solo il territorio italiano: l’allungamento a 18 mesi del tempo massimo di trattenimento per il rimpatrio e la previsione di nuovi Cpr (Centri di Permanenza per il Rimpatrio) che saranno realizzati dal Ministero della Difesa e non da quello dell’Interno.

INTRIGO MEDITERRANEO TRA MIGRANTI, MAFIE E JIHADISTI PROTETTI DALLA NATO. Ma Crosetto accusa i Russi che in Africa combattono l’ISIS

I mille tentativi falliti di affrontare la crisi dell’immigrazione clandestina sono la spia di un fenomeno che è in realtà perfettamente funzionale al Great Reset:

PANDEMIA & UCRAINA: TRAPPOLE NWO PER DIVIDERE I CRISTIANI. Cattolici Pro-Vax e Anti-Putin contro Credenti No-Vax e Pro-Putin

In un simile contesto di “militarizzazione” dell’Europa (previsto dal piano CEPA di UE e NATO finanziato dalla Lobby delle Armi) ogni clandestino può diventare domani un mercenario utile come quelli dell’ISIS e di Al Qaeda usati dalla Turchia in Libia con il benestare del segretario generale NATO.

Affinché il processo di un nuovo sistema totalitario avvenga con celerità è necessaria però una fragilità del tessuto sociale ed economico. In tal senso appaiono inequivocabili alcune scelte assunte dall’Italia e dall’Unione Europea.

IL PIANO KALERGI STA UCCIDENDO L’ITALIA: 28 % dei Salari al di sotto del Reddito di Cittadinanza. 1 Milione e 600mila Immigrati Poveri

Il Governo Meloni ha cancellato la misura del Reddito di Cittadinanza che era stata adottata dal Governo Conte di Lega e Movimento 5 Stelle in primis per adeguarsi a una misura in essere in tutti i paesi UE e in secondo luogo per evitare che 18milioni di Italiani a rischio di povertà assoluta diventassero tragedie sociali quali quelle dei migranti.

L’Italia ha poi supportato la guerra in Ucraina con investimenti finanziari in armi ingenti (le stime parlano di 4miliardi di euro) come ha fatto l’Unione Europea incrementando solo il fatturato delle industrie belliche ma non certo il Prodotto Interno Lordo.

SFREGIO DI ZELENSKY & NWO ALLA PACE. Rifiuta la Mediazione del Papa grazie alle Armi Promesse da Mattarella per il Nuovo Ordine Mondiale

Le sanzioni imposte dall’UE si sono rivelate un boomerang per il rincaro del petrolio e della benzina, con una conseguente aspettativa di aumento dei prezzi per l’autunno anche sui beni di prima necessità.

Pur di non trattare con il presidente della Russia Vladimir Putin, Ucraina e UE hanno visto il fallimento dell’accordo sul corridoio umanitario per il grano nel Mar Nero che peraltro ha innescato una guerra interna tra i paesi produttori in Europa per la concorrenza causata dai cereali di Kiev esportati a basso costo.

CARO BENZINA: MELONI & CO. USURAI DI STATO! Prezzi alle Stelle per le Guerra in favore della Lobby Armi e contro gli Italiani Poveri

Ma le ciliegine velenose sulla nauseante torta le continua a mettere la presidentessa della Banca Centrale Europea Christine Lagarde rialzando senza sosta i tassi d’interesse sul costo del denaro per frenare l’inflazione in zona Euro ma producendo in realtà un effetto disastroso opposto su di essa per il rincaro dei mutui bancari e del costo della vita.

«A seguito dell’aumento odierno della Bce, l’Euribor aumenterà altri 25 puti base, la rata mensile del finanziamento analizzato potrebbe arrivare addirittura a 759 euro, con un aggravio di ben 303 euro rispetto a quella iniziale (+66%)» ha scritto QuiFinanza venerdì’ 16 settembre quando è giunto l’annuncio della BCE che sembra aver vita totalmente autonoma e incontrollabile dai governi UE che ne ha garantito la nascita.

GREAT RESET: LAGARDE, BCE & FMI PRONTI A “REGALARE” GLI STATI A BLACKROCK: Diabolico Piano RST sul Debito Pubblico coi Rialzi dei Tassi d’Interessi

Ci sarebbe da considerarla una “deficiente” in economia se non fosse per la sua lunga esperienza al Fondo Monetario Internazionale e per la sua partecipazione al World Economic Forum che è stato il primo a lanciare l’allarme economico globale nel gennaio 2023 proprio per il rischio dei continui rialzi dei tassi da parte di BCE e FED.

Siamo quindi di fronte a una pandemia finanziaria creata ad arte (come quella del SARS-Cov-2per il Great Reset che le continue polemiche emotive e sterili sull’emergenza migranti hanno contribuito a occultare.

Perché il primo ed unico modo di offrire a un rifugiato un asilo confacente alla dignità umana è quello di accoglierlo in un paese in via di sviluppo e in crescita economica consolidata diffusa tra i suoi residenti.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram


FONTI PRINCIPALI

GOSPA NEWS – GEOPOLITICA – ECONOMIA

LOBBY ARMI – 11. SIGNORI DELLA GUERRA PIU’ RICCHI GRAZIE A NATO & KIEV CONTRO LA PACE. Enormi Profitti delle Industrie Militari Occidentali

MAFIA, MASSONERIA & POLITICA. Raffica di Richieste di Condanne ai Processi “Rinascita Scott” del PM Gratteri. 17 anni per Pittelli, ex senatore con Meloni e Berlusconi

“PANDEMIA UTILIZZATA PER LEGITTIMARE GLOBALISMO E CONTROLLO SOCIALE”. Allarmante Analisi Cristiana del Vescovo di Trieste

LA RUSSIA BLOCCA L’ACCORDO SUL GRANO. Rischio Fame per i Poveri UE. Non per Africa e Asia aiutate da Mosca

UCCISO IL RAIS LIBICO PAGATO DALL’ITALIA: ottenne $5 milioni per fermare i migranti

UCRAINA: ROMPERE LA CORNICE MAINSTREAM. Per Ricordare le Guerre NATO-USA in Bosnia, Libia e Siria

LOBBY ARMI 5 – PIANO DI GUERRA “NWO” A RUSSIA E CONTRO-INFORMAZIONE. Progetto CEPA con NATO-UE & Industrie Belliche

14MILA JIHADISTI IN LIBIA grazie a Turchia, Deep State NATO e Lobby Armi USA. Col plauso dell’ex consigliere di Napolitano, ora ambasciatore a Tripoli

“ANALISTI PAGATI DALLA CIA PER NEGARE IL SARS-COV-2 DA LABORATORIO”. Congresso USA Indaga su Accuse di Whistleblower

(Visited 774 times, 3 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

2 pensieri su “SHOW FARSA SUI MIGRANTI PER CELARE GREAT RESET UE. Immigrati in Fuga da Guerre NATO usati per Distrarre dal Complotto BCE sui Mutui

  1. Sul discorso del grande reset programmato non concordo, si danno troppi meriti a costoro, come se avessero la soluzione per salvare un sistema insostenibile, non certo inventato dai vari massoni-globalisti fedeli alle teorie keynesiane, ma “copiato” da fedeli adepti di Baal, ispirandosi all’antica babilonia (e sappiamo come finì). E’ noto da sempre, che i sistemi delle banche centrali e del denaro fiat non possono durare, è la matematica che lo conferma, ed ora il fallimento si sta palesando. Pretendere di ridurre l’inflazione creata dalle loro follie, sia finanziarie, sia economiche, con stampaggi illimitati, alzando ripetutamente i tassi, è la dimostrazione dell’incapacità e della disperazione di costoro.
    Quello che stanno cercando di fare a mio parere, a parte tentare di “calciare in avanti il barattolo” per ritardare il disastro, è evitare che le masse sappiano la verità sul come sono state schiavizzate per decenni dai cosiddetti regimi democratici. Concordo che le pandemie, le guerre, ecc… sono state create ad arte, proprio per far credere che sono stati questi eventi “accidentali” a portare i sistemi finanziari al tracollo, e non l’insostenibilità insita negli stessi. Concordo che cercheranno di sfruttare la situazione con un grande reset, ma non perchè programmato, piuttosto perchè non hanno alternative per controllare le masse, se non usare metodi di “balcanizzazione” e di indebolimento per non avere forti opposizioni e poi finire con metodi “cinesi” di controllo. Tuttavia gli “imperi” funzionano fin quando sono finanziariamente sostenibili, per questo il sogno di dominio globalista finirà e paesi come quelli del Sahel l’hanno compreso, molto prima di noi occidentali presunti “evoluti”. Un cordiale saluto e buon lavoro.

    1. Temo che non abbia letto l’inchiesta sul Great Reset l’ondata in fondo all’articolo dove si spiega nei dettagli il piano criminale WEF. Purtroppo oggi si tende a scrivere troppo esternando opinioni senza prima informarsi adeguatamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *